Home » Cinema » Horror & Thriller » Non dormire nel bosco stanotte (Parte 2): recensione del film fanta-slasher di B. M. Kowalski

5/10 su 385 voti. Titolo originale: W lesie dziś nie zaśnie nikt , uscita: 13-03-2020. Regista: Bartosz M. Kowalski.

Non dormire nel bosco stanotte (Parte 2): recensione del film fanta-slasher di B. M. Kowalski

31/10/2021 recensione film di William Maga

Il regista e sceneggiatore realizza a ruota del primo capitolo un sequel spiazzante, forse troppo

non dormire nel bosco stanotte 2 film 2021

Dei tanti horror che Netflix ha lanciato nel suo catalogo in tempo per il periodo di Halloween nel 2020, Non dormire nel bosco stanotte (la recensione) è stata una delle sorprese più difficili da prevedere. In realtà, non c’era quasi niente di speciale nello slasher a basso budget scritto e diretto da Bartosz M. Kowalski (Playground), al di là di una coppia di assassini particolarmente degenerata.

Ma aveva destato l’interesse perché, soprattutto, era stato venduto – giustamente – come il primo film del genere ad essere stato realizzato nella solitamente morigerata Polonia. Tolti questi aspetti, quello che rimaneva era un gruppo di personaggi presi tra i rappresentanti più illustri della popolazione locale fatti a pezzi e sbudellati malamente nella tipica foggia degli slasher boschivi coi vari redneck e umanoidi mutati visti già decine di volte al cinema.

non dormire nel bosco stanotte 2 poster 2021Le vittime erano giovanotti costretti a fare a meno delle moderne tecnologie che si addentravano in un avventuroso e salutare trekking tra gli alberi di qualche giorno. Nessuno avrebbe potuto immaginare che quella sarebbe stata la fine delle loro vite non particolarmente lunghe. Nessuno a parte chiunque nel pubblico, ovviamente.

2021. Facciamo la conoscenza di Adam (Mateusz Wieclawek)m un tipo che non è certo privo di buone intenzioni e di integrità morale. Sul versante della credibilità e autorevolezza, tuttavia, ha qualche problema. Nessuno prende infatti sul serio il giovane poliziotto. La gente del villaggio polacco dove opera lo ignora, o lo maltratta. E la sua risoluta e spiccia collega Vanessa (Zofia Wichlacz) non contribuisce certo a farlo sentire a suo agio per il modo in cui si comporta né sul versante personale, né su quello lavorativo.

Ma presto questi si rivelano essere solo gli ultimi dei suoi problemi, perché sta succedendo qualcosa di davvero brutto in quella zona remota dell’Europa e i due agenti si vedranno costretti a intervenire per provare a porvi fine in qualche modo.

E poi c’è Zosia (Julia Wieniawa-Narkiewicz), che sa molto più su quell’ondata di malvagità di quanto vorrebbe lasciar intendere, poiché è l’unica sopravvissuta al sanguinoso e brutale massacro del primo capitolo. E questo non è che l’inizio …

Annunciato un po’ a sorpresa, Nessuno dorme nel bosco stanotte – Parte 2 (W lesie dzis nie zasnie nikt 2) ricomincia ora precisamente da dove si era fermato il suo predecessore, ma sceglie di non ricalcarne pedissequamente la struttura. Di solito, infatti, i sequel di questo genere di titoli (quelli americani almeno) non fanno altro che pigramente rimpastare la medesima ricetta vincente, cambiando appena qualche ingrediente.

Quindi era facile aspettarsi che un altro gruppetto di giovinastri da macello si perdesse in quella zona boschiva isolata e finisse inevitabilmente presa dei killer coi bubboni. Ma, appunto, non è così. In questo, un ruolo importantissimo lo giocano il meteorite visto già nel primo film e quello che la sostanza viscosa aliena al suo interno fa a chi ne viene in contatto. Oltre che l’incoscienza di Bartosz M. Kowalski.

La palla passa allora alla polizia, che deve fare velocemente i conti con gli assurdi eventi. Nei 96 minuti di Non dormire nel bosco stanotte – Parte 2 non mancano, come intuibile e auspicabile, secchiate di sangue e momenti splatter che coinvolgono specialmente alcuni nuovi personaggi secondari (alcuni in zona Troma, altri vicini alle fatality di Mortal Kombat). E invece dei soliti arroganti abitanti della grande città, sono i ‘provincialotti’ al centro della scena.

Non dormire nel bosco stanotte - Parte 2 film netflix 2021All’inizio, l’atmosfera generale è insolitamente allegra. I personaggi sono così sopra le righe che Non dormire nel bosco stanotte – Parte 2 si muove in territori più vicini a quelli della commedia che di un horror. Soprattutto, l’ingenuo Adam sembra che sia finito per errore nel film sbagliato e che ora non sappia davvero cosa fare.

Poi, improvvisamente, a metà film Bartosz M. Kowalski decide di innestare elementi bizzarramente fantastici, che scombinano completamente le carte in tavola, spiazzando senza preavviso lo spettatore e prendendo il sopravvento, col tono che vira verso qualcosa di non lontano da Slither di James Gunn (il nostro dossier).

Una mossa disorientante che quasi sicuramente contribuirà a spaccare in due il giudizio finale del pubblico, ardita e indubbiamente coraggiosa (o folle?), poiché da qui in poi non si può avere la minima idea di cosa accadrà. Va anche detto, però, che non c’è linearità alcuna con quanto visto nel primo capitolo e nemmeno nella prima metà di Non dormire nel bosco stanotte – Parte 2, e questo non è esattamente un bene.

Dopo il clamoroso twist, Non dormire nel bosco stanotte – Parte 2 diventa una grottesca rom-com, condita con discussioni filosofiche ed etiche tra personaggi che iniziano a mettere in discussione il loro posto nel mondo e il significato della vita. Si sviluppa così una riflessione sul genere, col film che diventa apertamente critico nei confronti di quei titoli esattamente come questo (apparentemente), un approccio piuttosto stanco che non annoia solo perché giunge così fulmineo. Senza contare che le morti truci non finiscono.

Insomma, un prodotto che potrebbe scontentate quelli che si aspettavano uno slasher classico, ma che potrebbe fare la gioia di chi si aspettava qualcosa di completamente fuori di testa. Ma chi poteva aspettarsi qualcosa di simile, visto che di avvisaglie proprio non ce n’erano state? Ah si, il finale è aperto, quindi …

Di seguito trovate il trailer internazionale di Non dormire nel bosco stanotte – Parte 2, nel catalogo di Netflix dal 27 ottobre: