Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione dal BIFFF 36 | Before We Vanish di Kiyoshi Kurosawa

6/10 su 28 voti. Titolo originale: 散歩する侵略者, uscita: 09-09-2017. Regista: Kiyoshi Kurosawa.

Recensione dal BIFFF 36 | Before We Vanish di Kiyoshi Kurosawa

04/05/2018 recensione di Sabrina Crivelli

Singolare incursione nella fantascienza, il regista nipponico crea una profonda e paradossale riflessione sull'esistenza e sull'amore dal punto di vista di un gruppo di invasori alieni dalle sembianze umane

Singolare approccio all’invasione aliena, Before We Vanish (Sanpo Suru Shinryakusha) di Kiyoshi Kurosawa (Kairo – Pulse) è un’ulteriore conferma del punto di vista unico e decisamente sopra le righe del regista nipponico, con tutti i suoi pro e i suoi contro. Il film, che ha debuttato alla scorsa edizione del Festival di Cannes, è infatti incentrato su una narrazione assai dilatata, ricolma di elementi strani, assurdi e grotteschi, con dettagli della trama piuttosto oscuri, ma è anche questo parte del suo fascino. Certo, bisogna sottolinearlo, non arriviamo al livello di weird del precedente Creepy, in cui in buona percentuale dello sviluppo ogni pretesa di razionale spiegazione degli eventi era accantonata. Eppure anche in Before We Vanish la logica spesso è accantonata, ma in fondo sono seguiti i giorni appena antecedenti alla conquista definitiva della Terra, con annessa distruzione di massa da parte di una razza extraterrestre, e la verosimiglianza non è proprio la priorità…

Siamo in Giappone, tre esploratori da un altro pianeta approdano sulla Terra per studiare più da vicino la razza umana e, per far ciò, s’impossessano del corpo di altrettanti individui, due ragazzini e un uomo, di cui riproducono perfettamente le sembianze, ma che hanno ormai smarrito ogni loro ricordo, sentimento, o umanità. Per condurre quindi la loro “indagine preliminare” sul campo, i replicanti alieni necessitano ovviamente di una guida, essendo del tutto digiuni della cultura e dei costumi terrestri. Iniziano quindi a succedersi una serie di stranezze strani. Seguiamo anzitutto le peripezie di Narumi Kase (Masami Nagasawa), che d’improvviso pare preso da un inspiegabile delirio e, dimenticatosi anche le più elementari regole del vivere civile, inizia ad errare per i campi, invadere le propietà dei vicini facendo domande assurde, o a dialogare con cani che in tutta risposta lo mordono. Intanto, disperata, la moglie Shinji (Ryuhei Matsuda) cerca di capire le origini di tale apparente stato confusionale e di gestirlo, mentre si barcamena tra scadenze di lavoro e un capo particolarmente esigente. Ancor più paradossale, però, sono i fatti su cui indaga il cinico e rampante reporter Sakurai (Hiroki Hasegawa): una comune scolaretta, impazzita da un giorno all’altro, ha sterminato in maniera cruenta l’intera famiglia, per poi andarsene tranquilla lasciando una serie di cadaveri alle sue spalle. Ovviamente l’adolescente è stata catturata dalla polizia. Tuttavia il giornalista d’assalto, alla ricerca di uno scoop, vuole intervistarla, non si dà per vinto e, per un caso fortuito, incontra un altro ragazzino che afferma di conoscere la giovane assassina, di volere andare a prenderla e di avere dei piani per l’intera umanità.

Molti sono gli elementi lasciati volutamente sospesi in Before We Vanish. L’aspetto forse migliore e sicuramente più geniale del film è infatti l’aver preso un motivo piuttosto ritrito dell’immaginario sci-fi, l’invasione extraterrestre, e l’averlo trattato in maniera del tutto differente: non è tutto assunto come verità data, ma i personaggi credono inizialmente che sia tutto frutto un delirio di pochi visionari, ossia gli alieni stessi, con ovvio effetto comico. Non siamo quindi davanti al solito magniloquente racconto di attacchi d’astronavi dallo spazio e della coraggiosa reazione della razza umana, finalmente raccoltasi in un unico esercito per combattere l’invasore da lontani universi. Non siamo davanti a Independence Day di Roland Emmerich per intenderci. D’altra parte non siamo nemmeno davanti a un’inquetante storia di misteriosa sostituzione della razza umana da parte di creature che ne replicano l’aspetto alla L’invasione degli ultracorpi (Invasion of the Body Snatchers) di Don Siegel. O meglio, è anche simile il concept alla base, quello di surrogati alieni che prendono il posto di alcuni individui, ma l’approccio è assai differente.

L’epicentro narrativo fantascientifo è difatti solo uno spunto per una riflessione filosofica, sagace e smaliziata, su alcuni dei principali assunti antropologici dal punto di vista di qualcuno che è del tutto estraneo alla vita sul globo terracqueo e quindi non dà assolutamente per assodato quello che invece noi riteniamo ovvio. Che cos’è la famiglia e qual è la natura dei legami tra consanguinei? Cosa significa lavoro e perché siamo disposti a sacrificare sull’altare della carriera tanta parte della nostra felicità? Infine, soprattutto, cos’è l’Amore? Sono posti tali quesiti con l’innocenza di un bambino, e molti sono coloro che vengono interrogati. Il risultato, però, non è nulla di pedante o concettuoso, ma il susseguirsi di situazioni quasi farsesche, pervase del black humor che contraddistingue Kiyoshi Kurosawa. L’inconsapevolezza è infatti fonte di situazioni del tutto comiche, o meglio tragicomiche, alcune divertenti, altre del tutto agghiaccianti. Da una parte, le insolite domande dei tre visitatori lasciano spesso perplessi coloro che vengono interrogati, come gli spettatori, dando vita a buffe reazioni mentre intaccano le certezze di ciascuno. Dall’altro, alcune delle più elementari regole di comportamento non sono assolutamente dominate dagli alieni, che anzi non hanno alcun senso del bene e del male, ricadendo quindi in azioni terrificanti, come eliminare senza battere un ciglio chiunque si metta sulla loro strada, o semplicemente li indisponga. D’altra parte sta per iniziare lo sterminio dell’intera umanità, fatto che viene anch’esso dichiarato dagli extraterrestri con una tranquillità paradossale. Il tutto rientra comunque nell’ironia poco convenzionale del regista, che potrebbe ledere le sensibilità più bigotte…

Infine, Before We Vanish contiene un’anima profondamente lirica e romantica. Film assai stratificato, forse la parte migliore dell’intero insieme è l’analisi, poetica e straniante, delle dinamiche affettive e coniugali tra Narumi e Shinji. E’ come se uno schema relazionale di lunga data, dominato da disappunto e profonda solitudine, fosse di colpo del tutto azzerato. Attraverso le domande e le affermazioni innocenti dell’uomo vengono in fondo smontati tutti quei preconcetti e quegli assunti che rendevano impossibile un rapporto profondo, che creavano attrito tra i due. Il regista sembra quasi suggerire che, partendo da una tabula rasa emotiva, sia possibile comprendere il vero significato dell’amore, che in ultimo è la ragione stessa dell’esistenza e che noi spesso diamo per scontato e banalizziamo, anteponendogli invece futili miraggi. Ci volevano dunque degli alieni per comprendere l’errore?

Di seguito trovate il trailer ufficiale:

Ryuhei Matsuda
Mahiro Takasugi
Hiroki Hasegawa
Atsuko Maeda
Shinnosuke Mitsushima
Masahiro Higashide
Kazuya Kojima
Ken Mitsuishi
Takashi Sasano
Kyoko Koizumi
Masami Nagasawa
Yuri Tsunematsu
nicholas hoult Tolkien (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Tolkien | La recensione del biopic con Nicholas Hoult sull’autore de Il Signore degli Anelli

di William Maga

Dome Karukoski racconta gli anni della giovinezza dello scrittore britannico non andando oltre il semplice compitino, aiutato tuttavia da interpretazioni convincenti

Leggi
il grande mazinga e capitan harlock dvd blu-ray
Sci-Fi & Fantasy

Recensione home video | Il Grande Mazinga (box 1 e 2) + Capitan Harlock (completa)

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane dell'anime coi 'robottoni' creato da Gō Nagai e del classico dello spazio di Leiji Matsumoto

Leggi
matrix reloaded neo film
Sci-Fi & Fantasy

Lana Wachowski: “Giro Matrix 4, con Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss”

di Redazione Il Cineocchio

A oltre 15 anni da Revolutions, la regista e sceneggiatrice ha sganciato la clamorosa bomba, spegnendo i rumor pregressi di un reboot

Leggi
museo hr giger Gruyères [Matthias Belz] (2)
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | In visita al Museo e al Bar di H. R. Giger a Gruyères

di Alessandro Gamma

Un viaggio sensoriale tra le opere e gli ambienti attentamente creati dal geniale artista svizzero

Leggi
jar jar binks episodio I star wars
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Star Wars: che fine ha fatto Jar Jar Binks dopo la trilogia prequel?

di Redazione Il Cineocchio

"Mi comincia giurno maxi okeyday, con buena pappa a colassione, poi bum! Maxi parura, e addosso a me Jedi, e pah! Mi aqui. Ah, mi maxi, maxi parura, mmmh!"

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Kin | Recensione del pasticciato film sci-fi con James Franco e Dennis Quaid

di William Maga

I fratelli australiani Jonathan e Josh Baker debuttano al cinema con la versione lunga di un precedente cortometraggio, mescolando toni e intuizioni poco felici

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Nezha, the devil is coming, film animato cinese col record di incassi in patria

di Redazione Il Cineocchio

C'è l'esordiente Yu Yang dietro al clamoroso successo dell'opera, ispirata a un romanzo che parla del folklore locale

Leggi
Sul globo d'argento 1988 film
Sci-Fi & Fantasy

Recensione story | Sul globo d’argento di Andrzej Zulawski

di Pietro Russo

Riscopriamo il complesso film di fantascienza censurato dal regime polacco e quasi completamente distrutto che ha visto la luce solo nel 1988

Leggi
The Dark Crystal Age of Resistance (2)
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per la serie Dark Crystal: la Resistenza, solo una debole speranza per il mondo di Thra

di Redazione Il Cineocchio

C'è Netflix dietro al prequel originale del rivoluzionario fantasy di Frank Oz e Jim Henson del 1982, che potrà contare su un cast di doppiatori all star

Leggi
robocop 1987 film
Sci-Fi & Fantasy

Neill Blomkamp: “Ho chiuso con RoboCop Returns; faccio un horror”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista sudafricano a sorpresa si tira fuori dall'ambizioso progetto, spiegandone i motivi con un tweet

Leggi
nel fantastico mondo di oz 1985 film fairuza balk
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | Nel fantastico mondo di OZ: quando la Disney sfornava cupe fiabe live action

di Sabrina Crivelli

Nel 1985 usciva il sequel apocrifo diretto da Walter Murch al classico del 1939, un insuccesso al botteghino che ha saputo guadagnarsi in VHS lo status di cult, regalando bellissimi incubi a una generazione di ragazzini

Leggi
carnival row serie amazon 2019
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Carnival Row: Orlando Bloom e Cara Delevingne legati da un amore pericoloso nella serie fantasy

di Redazione Il Cineocchio

Dopo anni di tira e molla e rinvii, lo show originale dai toni dark degli Amazon Studios ambientato in epoca vittoriana è finalmente pronto a debuttare

Leggi
stay puft man ghostbusters
Sci-Fi & Fantasy

Ghostbusters 3: le foto dal set anticipano il ritorno dello Stay Puft Man?

di Redazione Il Cineocchio

Nelle immagini del nuovo film diretto da Jason Reitman intravvediamo anche Paul Rudd e un'ammaccatissima Ecto-1

Leggi
ultraman
Sci-Fi & Fantasy

Shin Ultraman: Hideaki Anno e Shinji Higuchi insieme per un film sul supereroe

di Redazione Il Cineocchio

I due registi di Shin Godzilla tornano a collaborare per il nuovo film live action dedicato al celebre paladino giapponese

Leggi
Il Trono di Spade 8x06 - The Iron Throne
Sci-Fi & Fantasy

Il Trono di Spade? Solo un “muto spettatore” dell’ira di Drogon, che vuole bruciare il mondo

di Redazione Il Cineocchio

Il copione recentemente diffuso online mette in nuova luce uno dei passaggi più intensi del finale della serie HBO

Leggi
God Exists, Her Name is Petrunya

God Exists, Her Name is Petrunya

29-08-2019

5 è il numero perfetto

5 è il numero perfetto

29-08-2019

L'Amour flou

L'Amour flou

29-08-2019

Teen Spirit

Teen Spirit

29-08-2019

Mademoiselle

Mademoiselle

29-08-2019

خانه سیاه است

خانه سیاه است

29-08-2019

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen

28-08-2019

RECENSIONE

Irréversible

Irréversible

28-08-2019

Pop Black Posta

Pop Black Posta

22-08-2019

Il signor Diavolo

Il signor Diavolo

22-08-2019

RECENSIONE

La rivincita delle sfigate

La rivincita delle sfigate

22-08-2019

Charlie Says

Charlie Says

22-08-2019

RECENSIONE

Il re leone

Il re leone

21-08-2019

The Nest (Il nido)

The Nest (Il nido)

15-08-2019

RECENSIONE

Diamantino - Il calciatore più forte del mondo

Diamantino - Il calciatore più forte del mondo

15-08-2019

Crawl - Intrappolati

Crawl - Intrappolati

15-08-2019

RECENSIONE

Kin

Kin

15-08-2019

RECENSIONE