Horror & Thriller

[recensione] Bethany di James Cullen Bressack

di

Shannen Doherty e Stefanie Estes sono le protagoniste di un confuso horror paranormale che spreca le buone premesse con uno sviluppo maldestro e poco coeso

Molti horror, ancor più di questi tempi, partono un’idea interessante, contengono diversi buoni spunti, eppure non riescono a portare a degno compimento i promettenti presupposti iniziali; nella nutrita lista si inserisce ora a pieno titolo anche Bethany di James Cullen Bressack.

bethany posterLa storia, che propende in modo calcato al drammatico con un tocco sovrannaturale, si sdoppia in una continua sovrapposizione di passato e presente, fenomeno psichico attivato dal trasferimento di Claire (Stefanie Estes) con il marito Aaron (Zack Ward). La donna difatti, dopo anni, torna ad abitare nella sua casa d’infanzia con il coniuge e quivi inizia a riaffiorare un flusso di ricordi tutt’altro che piacevoli sulla sua adolescenza e sulla madre (Shannen Doherty), donna decisamente disturbata quanto crudele. E’ da evidenziarsi sin da subito che l’elemento più riuscito è forse proprio questo, gli abusi subiti in tenera età, che tuttavia ha troppo poco spazio nell’economia del racconto e non riesce a fondersi appieno con la componente orrorifica. Introdotta da un meccanismo narrativo piuttosto ben congegnato, l’inquadratura di un dettaglio, dei premi vinti a concorsi di bellezza, di un pennello per il phard, oppure dei tasti di un pianoforte, la catapultano con la mente in momenti amari del suo vissuto fanciullesco, in cui incombe una crudele figura materna ossessionata dalla bellezza.

Tra delirio lucido, memoria e fantasmatico, poi le visioni si fanno però sempre più pervasive e terrificanti, oltrepassando i confini del sogno e della reminiscenza per tangere violentemente il vissuto quotidiano; e qui iniziano i problemi nella resa diegetica e visiva. Alcuni effetti, è necessario riconoscerlo, sono anche apprezzabili, come la fuoriuscita di spesso filo nero d’improvviso dalla pelle del volto un po’ alla Nightmare, oppure la deformazione di una parte del viso che si squaglia e cade come gli orologi nel daliniano La persistenza della memoria. Più in generale però, il delicato avvicendarsi di emisfero tangibile e allucinazione è mal costruito e il succedersi di eventi sinistri risulta fin troppo confuso. E’ vero, il fine ultimo è, con ogni probabilità, di mantenere fino alla fine l’incertezza sulla reale esistenza di una minaccia esterna, fantasmatica, e lasciar intendere che possa essere tutto frutto della mente malata di Claire, del trauma a cui consegue una percezione distorta; assistiamo così al ricorso ad un meccanismo molto in voga nella filmografia degli anni ’70 e declinato in maniera assai varia, alla Il rosso segno della follia di Mario Bava per intenderci, in Bethany però poi mistificato in un epilogo paranormale delineato maldestramente quanto repentinamente sul finire, rovinando del tutto il dispositivo illusorio.

BethanyAllo stesso modo, anche il travagliato rapporto madre-figlia, il tema controverso della maternità, non è trattato come avrebbe meritato. Invece di riuscire a mantenere quella perfetta armonia tra inserti di un dolore passato e azione presente, con un tocco disturbante o terrificante, come nell’ottimo The Monster di Bryan Bertino (leggete la nostra recensione), si cade al contrario in un pastiche confusionario denso di suggestioni e momenti che dovrebbero risultare ansiogeni, ma che sono poco armonici tra loro, facendo smarrire così ogni possibile suspense lungo la via e lasciando solo perplessi. Molteplici sono le fantasiose incoerenze di cui è disseminato il film, come un folle farneticante incontrato in un ala post-apocalittica dell’ospedale che mira a insidiare la protagonista e frattanto le rivela un misterioso regresso familiare di cui impossibile è comprendere perché mai debba essere a conoscenza, che rappresenta un mero e goffo escamotage per traghettare la vicenda ad un colpo di scena ancor più bislacco. Quest’ultimo, di cui è meglio non specificare la natura per non ricadere in indesiderati spoiler, viene concretizzato nel girato in maniera talmente posticcia da creare quasi nello spettatore smaliziato un senso di tenerezza, a cui segue subito dopo un conato di riso. Infine, se questo passaggio è esteticamente grottesco, e non in modo voluto, non è l’unica sonora caduta lungo il girato; altrettanto pessima è la realizzazione di schizzo di sangue, che esce da una gola sgozzata, realizzato in un CGI. Se per gli effetti speciali si tratta di limitati casi particolarmente negativi, troppo pochi per danneggiare in modo incisivo la pellicola, è il copione ad avere la gran parte della colpa. A ciò si somma infine uno scadentissimo sviluppo delle psicologie dei personaggi, con repentini e arbitrari cambi di rotta, nonché l’aver trascurato quasi in toto il soggetto più interessante, ossia la madre, che compare solo in poche brevi sequenze.

Dunque, come purproppo fin troppo spesso accade, il tentativo di stupire e scioccare unito ad una scarsa attenzione a costruire uno sviluppo coerente e coeso, fanno di Bethany di James Cullen Bressack l’ennesimo horror paranormale frammentario e disorganico, sprecandone tutto il potenziale.

Di seguito il trailer:

Horror & Thriller

Trama e dettagli per M3GAN, ‘techno-horror’ prodotto da James Wan e Jason Blum

di
Redazione Il Cineocchio

A quasi 10 anni dal successo di Insidious, i due re Mida del genere tornano a unire le forze per un film

Leggi
Horror & Thriller

Bella Thorne vede e parla coi fantasmi nel trailer di Sei ancora qui

di
Redazione Il Cineocchio

L'attrice torna a lavorare col regista Scott Speer per un thriller soprannaturale dai risvolti pericolosi

Leggi
Horror & Thriller

Tom McLoughlin su Nightmare 4: “Lo rifiutai, avevano iniziato a girare senza un regista!”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore ha ricordato con rimpianto a distanza di 30 anni il suo incontro ai limiti dell'assurdo con i vertici della New Line

Leggi
Horror & Thriller

David Gordon Green su Halloween: “Riscritto mentre stavamo già girando; provammo a integrare ogni sequel”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista del nuovo capitolo della saga con Michael Myers ha ripercorso la tribolata fase creativa e di scrittura dello slasher al fianco di Danny McBride e John Carpenter

Leggi
Horror & Thriller

Greg Nicotero: “Creepshow torna su Hulu come serie antologica curata da me”

di
Redazione Il Cineocchio

L'esperto truccatore ed effettista ha rivelato a sorpresa i dettagli del suo progetto horror, a oltre 35 anni dal primo film di Stephen King e George A. Romero

Leggi
Horror & Thriller

Il trailer di Overlord è super nazisti non morti vs. soldati americani disorientati

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Julius Avery e il produttore J.J. Abrams ci portano dietro le linee tedesche nella Seconda Guerra Mondiale per una missione ai confini dell'horror

Leggi
Horror & Thriller

Intervista esclusiva | M. De Angelis e G. Ioannis: “Con la Thunder Video cerchiamo un tempo perduto, tra nostalgia e feticismo”

di
Alessandro Gamma

Shockproof e Home Movies uniscono le forze per una nuova realtà dell'home video che intende portare agli appassionati titoli anni '80 di genere sconosciuti e introvabili, a cominciare da Psychos in Love

Leggi
Horror & Thriller

Una festa cittadina istiga all’omicidio in maschera nel trailer di Hurt

di
Redazione Il Cineocchio

Emily Van Raay esordisce al cinema nell'horror dai risvolti politici diretto da Sonny Mallhi e prodotto dalla Blumhouse

Leggi
Horror & Thriller

Poster, trailer italiano e data di uscita per Mr Long, crime thriller di SABU

di
Redazione Il Cineocchio

Chang Chen interpreta un killer professionista amante della buona cucina, che lavora a cavallo tra Giappone e Taiwan

Leggi
Titolo Data Regista

Limehouse Golem - Mistero Sul Tamigi (Blu-Ray)

14/06

Juan Carlos Medina

Contracted: Phase 1 + Phase 2 (Limited Edition) (2 Blu-Ray+Booklet)

14/06

Eric England

Slumber - Il Demone Del Sonno (Limited Edition) (Blu-Ray+Booklet)

14/06

Jonathan Hopkins

Cold War 2 (Blu-Ray)

14/06

Lok Man Leung, Kim-Ching Luk

Diggers (Dvd)

04/07

Tikhon Kornev

Il Giustiziere Della Notte (2018) (Blu-Ray)

04/07

Eli Roth

Osiride - Il Nono Pianeta (Blu-Ray)

05/07

Shane Abbess

Pacific Rim - La Rivolta (Blu-Ray)

05/07

Steven S. DeKnight