Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione Blu-ray | Pet Sematary – Cimitero Vivente (ed. 30° anniversario)

6/10 su 1186 voti. Titolo originale: Pet Sematary, uscita: 21-04-1989. Budget: $11,500,000. Regista: Mary Lambert.

Recensione Blu-ray | Pet Sematary – Cimitero Vivente (ed. 30° anniversario)

19/04/2019 recensione film di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l'edizione italiana dell'horror diretto da Mary Lambert nel 1989 tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King

pet sematary cimitero vivente 1989 blu-ray ita

Diamo uno sguardo dettagliato all’edizione italiana per l’home video arrivata da qualche giorno nei negozi.

Pet Sematary – Cimitero Vivente (Edizione 30° anniversario) (Blu-Ray) [Pet Sematary – USA, 1989]

Regia: Mary Lambert – Cast: Dale Midkiff, Denise Crosby, Blaze Berdahl, Miko Hughes, Fred Gwynne

Lingue principali: Inglese 5.1 Surround Dts-Hd Master Audio – Audio Italiano: Dts / Dolby Digital 5.1 Sottotitoli principali: Italiano, Inglese, Inglese n/u – Rapporto schermo: 1.78:1 Anamorfico

Pet Sematary segue le tragiche vicende della famiglia Creed. Dopo la terribile perdita del loro gatto, uno dei vicini suggerisce di seppellirlo in un misterioso cimitero per animali situato vicino casa. Quando il gatto riappare, è solo l’inizio di una serie di eventi inquietanti e di forze oscure che si ridestano. Talvolta è meglio essere morti.

pet sematary kingCOMMENTO: Scritto per lo schermo Stephen King in persona e basato sul suo bestseller pubblicato nel 1983, il film si impose al botteghino americano guadagnando oltre 57 milioni di dollari e diventando il maggiore incasso di sempre per un titolo horror all’epoca (le 21 curiosità su film). Considerato da molti come una delle migliori trasposizioni per il grande schermo di un’opera del Re del brivido, si ricorda per la recitazione non proprio esaltante dei protagonisti adulti, ma anche per alcune scene genuinamente agghiaccianti che hanno segnato sicuramente in modo indelebile l’immaginario di molti ragazzini del tempo.

Per celebrarne i 30 anni, Pet Sematary – Cimitero Vivente arriva sugli scaffali italiani per la prima volta in versione blu-ray e in una nuova edizione restaurata per l’anniversario (a poche settimane dal debutto nei cinema dell’omonimo remake diretto da Dennis Widmyer e Kevin Kölsch), con un master supervisionato da Mary Lambert stessa, che ha messo mano al negativo originale, scannerizzandolo per catturare nuovamente i dettagli originali. L’HD offre effettivamente un’esperienza di visione superiore, con un’immagine notevolmente stabile, una grana più uniformemente distribuita e cinematografica e una chiarezza molto più gradevole. Anche i dettagli della pelle e le trame dei vestiti sono solidi. I colori godono di un aumento di profondità e contrasto, particolarmente apprezzabili negli esterni luminosi e solari. Il livello dei neri è profondo e preciso.

cimitero vivente 1989 filmPassando al sonoro, Pet Sematary – Cimitero Vivente può contare su una traccia italiana Dts / Dolby Digital 5.1 e su quella originale inglese (con sottotitoli) DTS-HD Master Audio 5.1, ovviamente preferibile per robustezza e impiego dei surround. Fin dai primi momenti, si resta piacevolmente sorpresi dalle musiche chiare e ben distanziate. La pista è piuttosto aggressiva, offrendo una spaziatura completa e fasce basse solide. Le voci fuori campo sono ben posizionate, creando un ambiente inquietante e avvolgente. Il woofer offre brontolii minacciosi, che esplodono all’occasione profondi e penetranti. I dialoghi sono chiari, posizionati adeguatamente sul centrale per tutta la durata.

Concludendo con gli abbondanti e inediti contenuti speciali, troviamo il commento audio della regista (sottotitolato), le featurette Pet Sematary: Paura e ricordi, uno sguardo al retaggio del film insieme al cast e alla crew di Pet Sematary del 2019 (7′) e Pet Sematary: Rivisitazione, una nuova intervista con Mary Lambert (10′); tre gallerie di immagini dal dietro le quinte (un’introduzione agli storyboard di Mary Lambert, gli storyboard mai visti prima, fotografie dal set e del marketing legato al film); infine alcuni filmati e interviste d’epoca, suddivisi in Il territorio di Stephen King (13′), I personaggi (13′) e Filmare l’orrore (11′).

Extra: • Paura e ricordi • Rivisitazione • 3 nuove gallerie • Il territorio di Stephen King • I personaggi • Filmare l’orrore • Commento al film della regista Mary Lambert

Genere: Horror, Thriller

Studio: Universal Pictures

Di seguito trovate il trailer ufficiale italiano di Pet Sematary – Cimitero Vivente:

Horror & Thriller

Teaser trailer per Creatures: a Natale il fanta-horror si fa coi mostri ‘old school’

di Redazione Il Cineocchio

A curare gli effetti pratici del film di Tony Jopia abbiamo i tecnici già dietro alla serie Dark Crystal: la resistenza

Leggi
Copia di temple horror 2017
Horror & Thriller

Temple | La recensione del film (quasi) j-horror di Michael Barrett

di Sabrina Crivelli

L'opera d'esordio del direttore della fotografia di 'Ted' attinge a piene mani dai cliché della tradizione del J-horror, ma smarrisce tutto il suo orrore lungo la via

Leggi
Wolves at the door 2
Horror & Thriller

10050 Cielo Drive (Wolves at the Door) | Recensione del film horror di John R. Leonetti

di Sabrina Crivelli

Il regista di Annabelle firma un'inquietante resa dei terrificanti omicidi dalla setta di Charles Manson scegliendo di avvolgere i carnefici e le loro azioni nella totale oscurità

Leggi
perry mason serie 2020 hbo
Horror & Thriller

Trailer per Perry Mason, serie HBO con Matthew Rhys avvocato negli anni ’30

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche John Lithgow e Tatiana Maslany tra i protagonisti del nuovo show ambientato prodotto da Robert Downey Jr. ispirato al personaggio creato da Erle Stanley Gardner

Leggi
curon serie netflix 2020
Horror & Thriller

Full trailer per Curon: il Lago di Resia cela misteri insondabili nella serie Netflix

di Redazione Il Cineocchio

C'è Valeria Bilello tra i protagonisti dello show originale che ruota attorno alle leggende e al folklore che circondano il campanile sommerso del paese del Trentino-Alto Adige

Leggi