Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione da Sitges 49] Don’t Kill It di Mike Mendez

5/10 su 66 voti. Titolo originale: Don't Kill It, uscita: 27-08-2016. Budget: $3,500,000. Regista: Mike Mendez.

[recensione da Sitges 49] Don’t Kill It di Mike Mendez

di Sabrina Crivelli

Dolph Lundgren è un inedito cacciatore di demoni in un action/horror ricco di splatter e umorismo

Estremamente eccentrico, Mike Mendez è ricordato per aver diretto gli estrosissimi B-movies Lavalantula (2012) e Big Ass Spider! (2013), ma con il suo ultimo lavoro, Don’t Kill It, è stato capace di giungere all’acmé del trash, fino al quasi geniale.

dont-kill-it-demonHorror demoniaco, poco condivide con i convenzionali film di possessioni che da L’Esorcista in poi siamo abituati a vedere, almeno quelli che si prendono sul serio. Lungi dagli Insidious, dai Sinister e dai Conjuring di turno, che ci propongono demoni tendenzialmente “monogami”, che si concentrano su un possibile oggetto della possessione e a questo stanno attaccati, anche piuttosto caparbiamente, in questo caso l’entità è decisamente meno “fedele”. In un’apoteosi continua di violenza, tanto concentrata e concatenata da parere quasi la versione splatter di una sofisticata gag slapstick, l’irrequieto spirito malvagio salta da un corpo all’altro ogni volta che viene ucciso (da qui il titolo), trasmettendosi immediatamente all’assassino del suo precedente ospite. Entità ipercinetica e anarchica, emette uno strano barrito e corre da una parte all’altra, ammazzando con ogni mezzo a disposizione (fucili, coltelli, mannaie, mani nude ecc.), chiunque incontri sulla sua strada e, se non incrocia nessuno, parte alla ricerca di altre vittime.

dont-kill-it-03Chi può eliminare una simile piaga sovrumana? Ma ovviamente il mitico e mastodontico Dolph Lundgren, nei panni del cacciatore di demoni Jebediah Woodley che, appreso il peculiare mestiere dal padre, si aggira per gli Stati Uniti nel suo grosso pick-up braccando gli incorporei nemici. Nerboruto uomo del sud, munito di frusta, amuleti, cappello di pelle e degli immancabili stivali da cowboy, il protagonista approda in una cittadina inseguendo le insanguinate tracce lasciate dall’instancabile killer ultraterreno, attirato da ben tre scene del crimine una più truculenta della precedente. Quivi incappato nel bolso sceriffo di zona (Tony Bentley) e in una volitiva ma un po’ impacciata agente dell’FBI, Evelyn Pierce (Kristina Klebe), che brancolano nel buio davanti a una simile minaccia.

don't kill itParodia del filone demoniaco, la pellicola ha anzitutto un approccio marcatamente grottesco alla descrizione delle presenze luciferine. Vediamo allora una spassosa sequenza di possessioni, al limite della farsa, quali una pirotecnica carneficina in chiesa, con braccia che volano e una vecchia ossessa che scappa correndo, oppure una ragazzina indemoniata che salta letteralmente alla giugulare di un gruppo di agenti federali, tutto è all’insegna del demenziale e dell’estremamente brutale.

Ferino e tragicomico, il posseduto diviene allora una forza incontrollabile, non parla ma emette un grido sordo, da cui si riconosce immediatamente. Altro segno distintivo? Gli occhi completamente neri, in un richiamo a La Casa di Sam Raimi di cui riprende anche il mood, quel black humor al limite dello scabroso che ha reso la trilogia del regista americano un vero e proprio cult, in questo caso però forse ancor più calcatamente machista. Lundgren, eroe giustiziere in stile I mercenari – The Expendables, unisce la sua convenzionale fisicità da primo Punitore, da vera e propria icona action quindi, con uno scambio di battute immediato e divertente, un serie di situazioni grottesche e una buona dose di autoironia piuttosto inedita per lui.

Truculento al punto giusto e spassoso, non si tratta certo di un film d’essai, ma l’accoppiata Mendez – Lundgren ab initio promette qualcosa di molto più verace e meno indigesto, tutto all’insegna della caciara, e a noi – così come al pubblico in sala – è piaciuto per questo.

Horror & Thriller

Trailer e data di debutto per Eli Roth’s History of Horror, serie limitata che fa il punto sul genere

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista ha deciso di intervistare gli esponenti più importanti del settore - tra cui Stephen King, Quentin Tarantino, Jordan Peele, Jason Blum e Robert Englund - per capire l'importanza dei film del terrore e la loro influenza sulla società nei decenni

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di I’ll Take Your Dead, i cadaveri cercano vendetta sui membri di una banda criminale

di
Redazione Il Cineocchio

Il canadese Chad Archibald torna sulle scene con un revenge thriller che sfocia nell'horror puro, scritto dal fidato Jayme LaForest

Leggi
Horror & Thriller

Il full trailer di Channel Zero: The Dream Door apre una porta verso l’orrore puro

di
Redazione Il Cineocchio

Lo showrunner Nick Antosca ha trovato un nuovo raccapricciante racconto creepypasta a cui attingere per i nuovi episodi della quarta stagione della sua serie antologica horror, nei quali troveremo anche Barbara Crampton

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer red band di Disposition, psicofarmaci e depressione portano a terribili visioni di morte

di
Redazione Il Cineocchio

Sara Malakul Lane è la tormentata protagonista del thriller che segna il ritorno dietro alla mdp di Eric Thirteen dopo 12 anni

Leggi
Horror & Thriller

Intervista esclusiva | Walter Fasano su Suspiria (2018): “Prima versione di quasi 4 ore; tagliato un personaggio”

di
Alessandro Gamma

Abbiamo parlato con il montatore di fiducia di Luca Guadagnino, che ci ha rivelato alcune delle sequenze eliminate dal film, del suo approccio al remake e delle sue esperienze precedenti al fianco di Dario Argento

Leggi
Horror & Thriller

Recensione | I Think We’re Alone Now di Reed Morano

di
William Maga

Peter Dinklage ed Elle Fanning si aggirano solitari in un mondo apparentemente deserto in dramma post-apocalittico dove ordine e caos collidono

Leggi
Horror & Thriller

Recensione Venezia 75 | Suspiria di Luca Guadagnino

di
William Maga

Il regista siciliano fa proprio il classico di Dario Argento del 1977, immergendolo in un contesto storico estremamente significativo e rielaborandone l'estetica e i temi, per un risultato complesso e ambizioso

Leggi
Horror & Thriller

Ne trailer di CarousHELL, l’unicorno di una giostra si anima e inizia una strage

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Steve Rudzinski gioca la carta dell'horror demenziale per il suo ritorno sulle scene

Leggi
Titolo Data Regista

Ghost Stories - (Limited Edition) (Blu-Ray+Booklet)

07/09

Jeremy Dyson, Andy Nyman

L'Isola Dei Cani (Blu-Ray)

13/09

Wes Anderson

The Strangers - Prey At Night (Blu-Ray)

13/09

Johannes Roberts

Ready Player One (Blu-Ray)

13/09

Steven Spielberg

La Truffa Dei Logan (Blu-Ray)

13/09

Steven Soderbergh

Manhunt (Blu-Ray)

20/09

John Woo

The Carpenter'S House (Dvd)

21/09

Brace Beltempo

Creepy Tales Of Pizza And Gore (Dvd)

21/09

Lorenzo Fassina

Mad In Italy (Dvd)

21/09

Paolo Fazzini

Milza Man (Dvd)

21/09

Vincenzo Campisi, Antonio Vezzari, Arturo Volpes