Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione | Fahrenheit 451 di Ramin Bahrani

5/10 su 326 voti. Titolo originale: Fahrenheit 451, uscita: 19-05-2018. Regista: Ramin Bahrani.

Recensione | Fahrenheit 451 di Ramin Bahrani

21/05/2018 di Sabrina Crivelli

L'adattamento per la TV della HBO liberamente ispirato al capolavoro di Ray Bradbury non solo ne deturpa brutalmente la memoria involgarendone il messaggio, ma è anche un pessimo film di per sé

Nel lontano 1953 veniva pubblicato uno degli indiscutibili capolavori della fantascienza, Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, che delineava con algida visionarietà una civiltà distopica, in cui i libri, fonte di inauspicabile travaglio interiore e infelicità per l’uomo, erano banditi. A eliminarne l’esistenza erano dei peculiari pompieri, o meglio la “milizia del fuoco” (in originale “Fireman”, come s’intitolava il racconto breve del medesimo autore da cui il romanzo discendeva), non più dediti a spegnere incendi, ma ad appiccarne, dando alle fiamme i pericolosi volumi che inducevano i cittadini a ‘pensare’. Il protagonista, uno di questi, in un momento di debolezza – o di curiosità -, apriva uno di tali oggetti proibiti e la sua vita cambiava per sempre, portandolo a perdere l’apatica moglie, la carriera e a fuggire infine in mezzo ai boschi, dove un gruppo di reietti, veri e propri uomini / libro, avevano appreso una delle pietre miliari della letteratura mondiale e ne erano divenuti il tramite per le generazioni future.

Chiunque abbia letto e amato il libro si domanderà disgustato perché voler vituperare un così esimio titolo, Fahrenheit 451, indelebile nel patrimonio del sapere umano, con un omonimo adattamento per la TV di cui si dovrebbe solo avere vergogna, peraltro presentato in pompa magna fuori concorso al recente Festival di Cannes. Non sempre difatti, un tributo a un’opera di grande statura è un complimento, in questo caso più che altro è un atto di pura blasfemia, un sacrilegio di ignoranza inaudita che dovrebbe essere censurato per pubblico decoro. Coloro che, come chi scrive, sono cresciuti nella timorosa venerazione per il bradburiano Fahrenheit 451 quale ineguagliabile inno al libero pensiero che eleva l’umano ingegno al di sopra del ferino, nel vedere l’abominio adattato e diretto dallo scellerato avente nome Ramin Bahrani (Amir Naderi è suo complice nell’aver steso la sceneggiatura), sentiranno una forte fitta al cuore, man mano che il minutaggio avanza, sconvolti di quanto si possa deturpare le immagini e i pensieri di quel testo quasi sacro per taluni. Certo, si tratta di un film TV della HBO, ma questa non è certo una scusante sufficiente.

Patiamo però con ordine, da alcuni dettagli della trama del nuovo Fahrenheit 451. Perdonate gli spoiler qua e là, non c’è comunque nulla che rovini la visione più dell’insita bruttezza del film stesso. Guy Montag (Michael B. Jordan) è un rampante giovane pompiere per cui il capitano Beatty (Michael Shannon), suo diretto superiore, ha una palese preferenza; anzi si sente addirittura per il ragazzo, orfano dalla tenera età, una figura paterna. I due sono ferventi sostenitori della distruzione di ogni libro, non solo in forma fisica, ma anche digitale, quale origine di pericolose idee rivoluzionarie che come un morbo si diffondono e fiaccano l’anima  stessa della società (viene fatto il paragone con le zanzare e la malaria …). La teoria sottostante è dipanata in uno spiegone a prova di deficiente, giusto a scopo semplificatorio per l’uso di un pubblico reputato al di sotto del limite minimo di comprendonio.

Comunque sia, in una delle loro numerose spedizioni s’imbattono ad un certo punto in una anziana signora. Ricordate la scena commovente e indimenticabile della donna / libro dello splendido adattamento di ad opera di François Truffaut del 1966? Ebbene, il passaggio è il medesimo, ma il risultato è imparagonabile! Non induciamo però oltre nel lamentare la banalizzazione di una delle immagini più memorabili della storia del cinema (come se fare scempio della letteratura non bastasse …). Preso a mero spunto spettacolare e a escamotage per procedere con la – infelice – narrazione, tale momento nodale è anche quello in cui per la prima volta Montag  viene a contatto con un volume vero e proprio, anzi, con un’intera biblioteca! Preso quindi dalla curiosità (o così parrebbe), salva dall’imminente falò le Memorie dal sottosuolo di Fëdor Dostoevskij.

Ovviamente, la lettura dell’insidioso romanzo e l’influenza di una fascinosa versione dark di Clarisse incarnata da Sofia Boutella, una sorta di rivoluzionaria, nonché informatrice della Milizia del fuoco, che vive ai margini della società e smercia pericoloso materiale culturale quando può portano alla perdizione del prima imperturbabile Montag. Rimembrate in Fahrenheit 451 l’adorabile ragazza che per la sua diversità veniva emarginata e costretta a scappare, o ancor più la figura commovente nel delicato ritratto che ne forniva Julie Christie, maestrina che i suoi crudeli alunni guardavano con dispetto, causando in lei un palpabile dolore? Bene, scordatevi tutto ciò che è stato, perché nella trasposizione di Ramin Bahrani non è rimasta la minima traccia di quella delicatezza. Ciò non implica però che non si indulga in un tono patetico, a certi tratti eroico. La solita epopea del buon ribelle, tanto di moda di questi tempi, prende il posto di quella meticolosa e disarmante indagine sociologica, che non forniva un semplicistico mantra ad uso delle folle in cerca del prossimo vacuo blockbuster, ma quel senso di inquietudine e smarrimento di cui la buona fantascienza è sempre portatrice.

Siamo quindi a meno di un terzo dello svolgimento e il giudizio, sebbene negativo visto il qualunquismo con cui la fonte libresca viene (mal) trattato, è ancora piuttosto indulgente. Poi c’è la funesta svolta in cui viene abbandonata la falsariga dell’esistente, benché imbarbarito, per la libera fantasia del duo di sceneggiatori … Da questo punto è uno sfacelo, anche senza fare paragoni con vette assai lontane. Si susseguono scempiaggini, piani di diffusione culturale che prevedono portentosi volatili, piccoli geni e marchingegni tecnologici da rubare in missioni pericolosissime, fino a raggiungere l’apoteosi del grottesco con sequenze in cui il protagonista brucia evocativamente la sua immagine proiettata su uno schermo. E sì, tanto per essere originali, ci sono i soliti schermi futuristi con tanto di video sui grattacieli della città alla Blade Runner, con un tocco d’estro in più visto che appaiono le varie emoticon in diretta in base ai voti della folla! Poi ci sono le sparatorie, le fughe e gli inseguimenti pirotecnici. Insomma un action alla buona che vagamente ricorda un libro … Come si chiamava quel libro … ? A sì, Fahrenheit 451! Ma chi l’ha mai letto!

In conclusione, rimane solo un quesito: perché intestardirsi a derubare il titolo di un opera tanto eccelsa per un prodotto che, a essere indulgenti, non c’entra nulla con l’originale bradburiano? Perché non chiamarlo con qualche altro nome, non so, The Final Book Hero o Cultural Terminator? Insomma, non sarebbe stato meglio lasciar perdere i classici del passato e proporre qualcosa di nuovo, che attraesse le masse e non deturpasse magari nel farlo la tradizione letteraria?

Di seguito trovate il trailer ufficiale:

Michael B. Jordan
Michael Shannon
Sofia Boutella
Lilly Singh
Saad Siddiqui
Daniel Zolghadri
Andy McQueen
Jane Moffat
Grace Lynn Kung
Martin Donovan
Keir Dullea
Joanne Boland
Joe Pingue
Dylan Taylor
Drew Nelson
Tim Post
Lynne Griffin
David Tompa
Michelle Roy
Raoul Bhaneja
Daniel Alfredo Ojeda
Marissa Kate Wilson
Chris Gleason
Joe Vercillo
Jake Teel
Scott Edgecombe
Cindy Katz
Mayko Nguyen
Katherine Cullen
Edsson Morales
Chad Camilleri
jiu jitsu fumetto
Sci-Fi & Fantasy

Jiu Jitsu: trama per il film di arti marziali con gli alieni e Nicolas Cage

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Dimitri Logothetis  porta sul grande schermo l'adattamento di un suo fumetto del 2017, in cui comparirà anche Alain Moussi

Leggi
stranger things 3 serie netflix
Sci-Fi & Fantasy

Stranger Things 3: il full trailer ci porta a Hawkins nell’estate del 1985

di Redazione Il Cineocchio

I giovani protagonisti sono ora adolescenti, cambiano i gusti musicali e c'è un nuovissimo centro commerciale in città, ma, soprattutto, il Demogorgone si è drammaticamente evoluto!

Leggi
Love, Death & Robots (2019) serie netflix
Sci-Fi & Fantasy

Love, Death & Robots | Recensione della serie animata per adulti di Netflix (18 episodi)

di William Maga

Analizziamo le inventive creazioni fanta-horror e V. M. 18 di alcuni tra i più interessanti registi del panorama dell'animazione odierna, scelti accuratamente da Tim Miller e David Fincher per il loro stile distintivo

Leggi
neil gaiman sxsw 2019
Sci-Fi & Fantasy

Esclusivo | Neil Gaiman su Good Omens: “Vi svelo perché Terry Gilliam rinunciò all’adattamento TV”

di Redazione Il Cineocchio

Lo scrittore britannico ha ricordato un incontro del 2010 a LA e spiegato perché, alla fine, il regista decise di tirarsi indietro

Leggi
Warriors of Future film
Sci-Fi & Fantasy

Warriors of Future: nel trailer Mecha, alieni purificatori e SkyNet

di Redazione Il Cineocchio

L'esperto di effetti speciali Yuen Fai Ng esordisce alla regia di un kolossal sci-fi cinese che vede protagonisti Louis Koo, Carina Lau e Nick Cheung

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Alien: trailer per i 6 cortometraggi che celebrano i 40 anni del primo film della saga

di Redazione Il Cineocchio

Presto online i lavori realizzati da alcuni giovani filmmaker per un contest ufficiale lanciato dalla 20th Century Fox teso a festeggiare il compleanno della seminale opera fanta-horror di Ridley Scott del 1979

Leggi
aladdin film 2019 will smith
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Aladdin: col Genio il live action si colora di magia, canzoni e doppi sensi

di Redazione Il Cineocchio

Nella trasposizione dal vero del classico animato del 1992 diretta da Guy Ritchie, Will Smith sarà la spalla azzurra e comica di Mena Massoud

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Mobile Suit Gundam: Brian K. Vaughan sulla sceneggiatura del film live action americano

di Redazione Il Cineocchio

Legendary Pictures e Sunrise Inc. hanno rivelato di aver affidato al noto fumettista lo script della prima versione per il grande schermo delle avventure del mecha iniziate nel 1979

Leggi
tolkien film 2019 nicholas hoult
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Tolkien: Nicholas Hoult plasma la Terra di Mezzo durante la Grande Guerra

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Dome Karukoski ci porta indietro fino agli anni della giovinezza dello scrittore britannico, futuro autore de Il Signore degli Anelli

Leggi
good omens serie amazon 2019
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Good Omens: l’Armageddon è nelle mani di un angelo e un demone

di Redazione Il Cineocchio

Michael Sheen e David Tennant sono la 'strana coppia' al centro dell'adattamento di Amazon Prime del romanzo fantasy di Neil Gaiman e Terry Pratchett

Leggi
il trono di spade 8
Sci-Fi & Fantasy

Il Trono di Spade 8: nel full trailer tutto Westeros si prepara alla battaglia finale

di Redazione Il Cineocchio

Kit Harington, Sophie Turner, Maisie Williams e tutti gli altri protagonisti impugnano le armi per affrontare il gelido inverno che è infine giunto per abbattersi su di loro

Leggi
ultraman serie netflix 2019
Sci-Fi & Fantasy

Ultraman: full trailer per la serie animata di Netflix

di Redazione Il Cineocchio

L'eroe creato nel lontano 1966 da Eiji Tsuburaya godrà presto di una nuova incarnazione grazie al colosso dello streaming e ai registi Kenji Kamiyama e Shinji Aramaki

Leggi
Predator 1987 set Jean-Claude Van Damme
Sci-Fi & Fantasy

Jean-Claude Van Damme su Predator: “Vi svelo il vero motivo per cui abbandonai il set nel 1987”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo 30 anni, l'attore belga racconta la sua versione dei fatti, più o meno smentendo quanto detto - tra gli altri - dal regista John McTiernan

Leggi
Arrival (2016) film villeneuve
Sci-Fi & Fantasy

Carlos Huante su Arrival: “Ebbi un’idea folle per l’aspetto degli alieni; Denis Villeneuve la scartò”

di Redazione Il Cineocchio

Il creature designer ha raccontato di aver avuto a un certo punto carta bianca dal regista del film, descrivendo nel dettaglio cosa avremmo potuto vedere al posto degli eptapodi

Leggi
Critters A New Binge serie 2019
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per la serie Critters: A New Binge, gli extraroditori tornano sulla Terra

di Redazione Il Cineocchio

Dop quasi 30 anni, le fameliche palle di pelo extraterrestri sono pronte per fare danni in un sobborgo della California

Leggi
My Hero Academia the Movie: The Two Heroes

My Hero Academia the Movie: The Two Heroes

T. originale: 僕のヒーローアカデミア THE MOVIE ~2人の英雄

Data di uscita: 23-03-2019

Voto medio: 8 su 75 voti
La notte è piccola per noi

La notte è piccola per noi

T. originale: La notte è piccola per noi

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Ed è subito sera

Ed è subito sera

T. originale: Ed è subito sera

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Scappo a casa

Scappo a casa

T. originale: Scappo a casa

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
L'Eroe

L'Eroe

T. originale: L'eroe

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Dafne

Dafne

T. originale: Dafne

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Ricordi?

Ricordi?

T. originale: Ricordi?

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 2 voti
The Prodigy - Il figlio del male

The Prodigy - Il figlio del male

T. originale: The Prodigy

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 6 su 37 voti
A un metro da te

A un metro da te

T. originale: Five Feet Apart

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 8 su 12 voti
Instant Family

Instant Family

T. originale: Instant Family

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 448 voti
Peppermint - L'angelo della vendetta

Peppermint - L'angelo della vendetta

T. originale: Peppermint

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 6 su 550 voti

RECENSIONE

Il venerabile W.

Il venerabile W.

T. originale: Le vénérable W.

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 5 su 14 voti
Un viaggio indimenticabile

Un viaggio indimenticabile

T. originale: Head Full of Honey

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 2 voti
La conseguenza

La conseguenza

T. originale: The Aftermath

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 3 su 5 voti
Il professore e il pazzo

Il professore e il pazzo

T. originale: The Professor and the Madman

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 2 voti
Peterloo

Peterloo

T. originale: Peterloo

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 10 voti
Momenti di trascurabile felicità

Momenti di trascurabile felicità

T. originale: Momenti di trascurabile felicità

Data di uscita: 14-03-2019

Voto medio: 6 su 15 voti
Escape Room

Escape Room

T. originale: Escape Room

Data di uscita: 14-03-2019

Voto medio: 6 su 487 voti

RECENSIONE

Sofia

Sofia

T. originale: Sofia

Data di uscita: 14-03-2019

Voto medio: 6 su 6 voti
Un viaggio a quattro zampe

Un viaggio a quattro zampe

T. originale: A Dog's Way Home

Data di uscita: 14-03-2019

Voto medio: 6 su 45 voti
Boy Erased - Vite Cancellate

Boy Erased - Vite Cancellate

T. originale: Boy Erased

Data di uscita: 14-03-2019

Voto medio: 7 su 252 voti
Il coraggio della verità - The Hate U Give

Il coraggio della verità - The Hate U Give

T. originale: The Hate U Give

Data di uscita: 14-03-2019

Voto medio: 8 su 446 voti
La Promessa dell'Alba

La Promessa dell'Alba

T. originale: La Promesse de l'aube

Data di uscita: 14-03-2019

Voto medio: 7 su 223 voti
Nessun uomo è un'isola

Nessun uomo è un'isola

T. originale: Nul homme n'est une île

Data di uscita: 13-03-2019

Voto medio: 7 su 1 voti