Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione | Godzilla: Planet of the Monsters (Godzilla: Il Pianeta dei Mostri) di Kobun Shizuno e Hiroyuki Seshita

6/10 su 199 voti. Titolo originale: GODZILLA 怪獣惑星, uscita: 17-11-2017. Regista: K?bun Shizuno.

Recensione | Godzilla: Planet of the Monsters (Godzilla: Il Pianeta dei Mostri) di Kobun Shizuno e Hiroyuki Seshita

18/01/2018 recensione film di Sabrina Crivelli

Il 'Re dei Mostri' sbarca su Netflix con il suo primo lungometraggio animato, il cui giudizio rimane però parziale in attesa dei prossimi due capitoli della trilogia

Atteso soprattutto dai fan del ‘Re dei Mostri’ – arrivato con questo al 32° film in carriera (la gran parte ad opera della Toho) -, il terrificante Gojira è approdato da ieri, 17 gennaio, nel catalogo di Netflix Italia con la sua prima versione animata – e la più grande di sempre, con i suoi 300 metri di altezza – in Godzilla – Planet of the Monsters o Monster Planet o Godzilla: Il Pianeta dei Mostri (GODZILLA -怪獣惑星, Gojira: Kaijū Wakusei) di Kôbun Shizuno (Detective Conan: Private Eye in the Distant Sea) e Hiroyuki Seshita (Knights of Sidonia: The Movie).

Va detto anzitutto che difficile è poter dare un giudizio ponderato dell’anime senza aver visto i due sequel che, secondo i piani, succederanno prossimamente; si tratta difatti di una trilogia di cui Godzilla: Planet of the Monsters è solo l’ouverture e ciò si percepisce nei tempi in cui è scandito il film, soprattutto nel prologo spropositatamente lungo (di circa mezz’ora) rispetto alla durata totale di 83 minuti (+ 5′ di titoli di coda), troppo dilatato se si guarda il singolo capitolo, ma più comprensibile e giustificabile nell’ottica di un disegno completo assai più sviluppato ed esteso. D’altro canto, l’apertura un po’ sbrigativa, ex abrupto, lascia intendere che la saga sia destinata più che altro a coloro che non sono del tutto nuovi al corposo franchise. Infatti, in un notevole ribaltamento di prospettiva rispetto alla nutrita schiera di predecessori, il film animato inizia con l’apocalittico abbandono della Terra da parte dell’umanità, in fuga da un terribile e inarrestabile Godzilla che imperversa e distrugge ogni cosa (altri misteriosi mostri compresi). Brevemente – si tratta di una manciata di minuti – il gigantesco mostro viene introdotto, ma non viene ben specificato il perché della fuga di massa nello spazio profondo, e la sua sola presenza sembra una causa un po’ troppo limitata per evacuare l’intero globo terracqueo. Alla congerie di peculiari elementi della trama si somma poi una strana razza aliena, gli Exif, dal credo provvidenzialista, che approda sulla Terra e promette ai suoi abitanti di sconfiggere – con un Mechagodzilla – la terrificante creatura che li assedia in cambio di ospitalità. Ovviamente, vista la successiva fuga precipitosa, il piano non riesce e ci si limita a scaricare sul lucertolone una cospicua quantità di speranzose testate nucleari per poi battere in ritirata con tutti gli altri. I superstiti errano quindi alla deriva nell’universo per decadi alla ricerca di un nuovo pianeta ospitale, che però non riescono a trovare (il sospirato Tau Ceti è purtroppo inabitabile …), finché non iniziano a scarseggiare i beni di prima necessità e quindi, con una scelta non esattamente ponderata, decidono di tornare sui propri passi, forti della speranza che il loro poderoso nemico sia nel frattempo morto, ma pronti a combatterlo in caso contrario. E’ scontato che una volta tornati al loro pianeta d’origine avranno una brutta sorpresa e dovranno prepararsi allo scontro.

Inventivo nell’affrontare la vastissima e di norma piuttosto ripetitiva mitologia legata a Gojira, in Godzilla: Planet of the Monsters / Godzilla: Il Pianeta dei Mostri viene così coraggiosamente – ma consapevolmente – scelta una strada ben differente, più marcatamente fantascientifica, con tanto di migrazione interstellare ed esplorazione con astronavi per riuscire a trovare il giusto pianeta per la terraformazione – espediente abusato nel genere e utilizzato anche nel recente Alien: Covenant, e si notano echi anche con il preambolo di serie TV teen sci-fi come The 100 e soprattutto con la miliare Battlestar Galactica. Vengono dunque trattate, in maniera purtroppo eccessivamente sbrigativa e superficiale, alcune delle più interessanti problematiche delle colonie in viaggio per lo spazio, prima di tutte la sussistenza e la possibilità di sacrificare parte della popolazione rimasta per salvare la maggioranza. Tematiche etiche e importanti malauguratamente appena abbozzate per economia di tempo e finalizzate più che altro a tratteggiare il carattere di uno dei personaggi principali, l’idealista e combattivo Haruo Sakaki, che finisce in manette proprio per aver diffuso alcuni documenti scomodi a riguardo.

Sbrigativa e allo stesso tempo prolissa, la prima parte, quella ambientata nello spazio, ha dunque il difetto di non riuscire ad approfondire nulla, saltando da un argomento all’altro senza grande continuità, ma contemporaneamente dilungandosi oltremodo in riflessioni filosofiche spicciole e discussioni politiche, che rallentano alquanto l’azione e lo sviluppo e che ricordano molto per impostazione concettuosa l’ultima pellicola live action del 2016, Shin Godzilla (>シン・ゴジラ, Shin Gojira), ben più riuscito però in tal senso. Certo i neofiti curiosi non sono troppo aiutati da tale approccio e rimarranno probabilmente spaesati, essendo peraltro digiuni di molti dei fondamentali della saga a cui si fa solo un celere e vago riferimento (i poteri della creatura e il background da ‘nemico dell’umanità’) e che si mesciono con altre molteplici suggestioni. Ritornano quindi le questioni fondamentali, quella ecologista come la critica al cieco titanismo dell’uomo, a cui si somma una singolare religione extraterrestre, di cui altresì non è ben definito il dogma, limitandosi a rimandare al kaijū come punizione divina per la hybris di più di una civiltà evoluta. Dopo tale lunga e confusa parentesi esplicativa quindi si approda finalmente al momento dell’azione, dell’arrivo sulla Terra, assai cambiata rispetto a come l’umanità l’ha lasciata (per qualche oscuro calcolo legato allo spazio / tempo sono passati ben 20 mila anni!), ma la minaccia che l’ha messa in fuga permane, ed è in buona compagnia …

Plurime sono dunque le problematiche, anche complesse, affrontante con fin troppa fretta per giungere al momento dello scontro pirotecnico a colpi di cannoni futuristici (l’animazione in CGI non è adatta ai cultori delle forme più artigianali, ma è in linea con quella che ormai arriva dal Giappone da qualche anno a questa parte), a cui si aggiunge la volontà di vendetta da parte di Haruo, dominato da una melvilliana rabbia contro la nefasta bestia (là era un’enorme balena bianca, qui un lucertolone che sputa un letale raggio atomico, ma l’archetipo è lo stesso).

Auspicabilmente, tali mancanze verranno emendate nei prossimi due capitoli, che meglio spiegheranno i molti aspetti lasciati in sospeso e introdotti da più di un cliffhanger in chiusura e da un grosso colpo di scena (emntre una sequenza dopo i titoli di coda anticipa già i futuri sviluppi). Per ora il giudizio su questa operazione non può che rimanere sospeso.

Di seguito intanto trovate l’infografica che mostra le spaventose dimensioni del nuovo Godzilla rispetto ai vecchi e il trailer ufficiale di Godzilla: Planet of the Monsters / Godzilla: Il Pianeta dei Mostri:

ragnarok serie netflix 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Ragnarok, serie danese di Netflix con un nuovo eroe

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti dello show originale che aggiorna la mitologia norrena ci sono Jonas Strand Gravli e Theresa Frostad Eggesbø

Leggi
Klaus I segreti del Natale film netflix
Sci-Fi & Fantasy

Klaus: I segreti del Natale | La recensione del film animato di Sergio Pablos (su Netflix)

di William Maga

Il regista spagnolo, dopo anni di gavetta nei migliori studi, firma il suo primo lungometraggio, una storia delle origini splendidamente disegnata a mano che mescola sapientemente buoni sentimenti e magia delle feste

Leggi
Frank Miller Robocop - Edizione Definitiva saldapress
Sci-Fi & Fantasy

Recensione fumetto | Frank Miller RoboCop – Edizione Definitiva

di Redazione Il Cineocchio

Saldapress raccoglie in un unico mastodontico volume le due storie originariamente scritte dall'autore alla fine degli anni '80 per i due sequel cinematografici, poi scartate per l'eccessiva violenza

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Apocalittici e doppi: il lascito di Philip K. Dick

di William Maga

Nei racconti dello scrittore scomparso nel 1982 l'uomo vive in un presente già devastato dal futuro. Dai replicanti di Blade Runner ai ricordi di Atto di forza: nessun eroe, solo 'duplicati'

Leggi
sam neill punto di non ritorno
Sci-Fi & Fantasy

Video | Sam Neill su Punto di Non Ritorno: “Film diverso da quello che girammo; infernali le 8 ore di trucco”

di Alessandro Gamma

Il protagonista del film di Paul W.S. Anderson del 1997 ha parlato della director's cut 'impossibile del fanta-horror e delle difficoltà patite sul set

Leggi
Emma Roberts in Paradise Hills (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Paradise Hills | Recensione del film con Emma Roberts e Milla Jovovich (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La regista spagnola Alice Waddington esordisce con un fanta-thriller che affascina molto nella curatissima estetica, preoccupandosi pochissimo della sostanza della sceneggiatura

Leggi
the tomorrow war film 2020
Sci-Fi & Fantasy

The Tomorrow War: Chris Pratt soldato contro gli alieni nella prima immagine; la trama

di Redazione Il Cineocchio

Ci saranno Yvonne Strahovski e J.K. Simmons al fianco dell'attore nell'action sci-fi diretto da Chris McKay

Leggi
tony wolf spazio wow milano
Sci-Fi & Fantasy

Video | Visita alla mostra ‘Lupus in fabula’ dedicata a Tony Wolf (Spazio WOW)

di Alessandro Gamma

Un viaggio tra le oltre 100 coloratissime - e dettagliatissime - illustrazioni dell'artista, alla (ri)scoperta del 'misterioso' e prolificissimo Antonio Lupatelli

Leggi
Cappella di Bethléem, dove i gargoyle sono Gremlins e Goldrake (5)
Sci-Fi & Fantasy

Il ‘non’ mistero della cappella di Bethléem, dove tra i gargoyle ci sono i Gremlins e Goldrake

di Redazione Il Cineocchio

Il curioso caso dell'edificio sacro situato nella regione della Loira Atlantica, in Francia, dove tra i pinnacoli fanno capolino anche insospettabili mostri della cultura pop cinematografica e televisiva

Leggi
Karl Urban in Dredd (2012) film
Sci-Fi & Fantasy

Rivisti Oggi | Dredd – Il Giudice dell’Apocalisse di Pete Travis (o Alex Garland?)

di Francesco Chello

Dopo 7 anni di 'oblio', il film con Karl Urban nei panni del poliziotto più severo e temuto di Mega-City One trova finalmente una distribuzione italiana

Leggi
l'orrore di dunwich h. p. lovecraft libro
Sci-Fi & Fantasy

Elijah Wood: “Faccio il film di L’orrore di Dunwich; penso a una trilogia su H. P. Lovecraft”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo Il colore venuto dallo spazio, il regista Richard Stanley potrebbe dirigere anche il nuovo ambizioso progetto

Leggi
color out of space film stanley
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Color Out of Space: Nicolas Cage vittima dell’ineffabile colore venuto dallo spazio

di Redazione Il Cineocchio

Richard Stanley torna in regia dopo una lunghissima assenza per adattare il noto racconto fanta-horror del 1927 di H. P. Lovecraft

Leggi
terminator destino oscuro linda hamilton film
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller sul ruolo di John Connor in Destino Oscuro: “Vi spiego quella decisione; due ottimi motivi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla della controversa scena di apertura del sesto capitolo della saga di Terminator, raccontando quanto fosse necessaria per la trama e per Sarah

Leggi
tenet film nolan 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Tenet: spionaggio e viaggi nel tempo nel film di Christopher Nolan

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti del misteriosissimo progetto da 225 milioni di dollari ci sono John David Washington, Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La La Land | La recensione del film di Damien Chazelle

di Teresa Scarale

Emma Stone e Ryan Gosling sono i protagonisti di una struggente storia d'amore a tempo di jazz. E le stelle di Los Angeles stanno a guardare

Leggi
I racconti di Parvana

I racconti di Parvana

25-11-2019

Santa Sangre

Santa Sangre

25-11-2019

Prinzessin Emmy

Prinzessin Emmy

24-11-2019

Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE