Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione] Incarnate di Brad Peyton

5/10 su 277 voti. Titolo originale: Incarnate, uscita: 01-12-2016. Budget: $5,000,000. Regista: Brad Peyton.

[recensione] Incarnate di Brad Peyton

di Sabrina Crivelli

Aaron Eckhart protagonista sprecato in un horror che banalizza una a una le convenzioni del sottogenere demoniaco e non solo

Negli ultimi anni soprattutto, si è assistito a uno smodato prolificare di horror incentrati su possessioni demoniache o case stregate che terminavano con un qualche spiritato. Se certo L’Esorcista di William Friedkin ha lasciato un segno indelebile nell’immaginario collettivo già nel 1973, nelle decadi successive si sono sempre più concentrati una serie di suoi cloni, meno riusciti, che replicavano alcuni elementi visivi e diegetici ormai divenuti convenzione, senza però averne la stessa efficacia, una copia senz’anima.

incarnate-posterEbbene proprio in tale frequentatissimo filone si inserisce ora Incarnate – Non potrai nasconderti di Brad Peyton, e in quanto a qualità non si discosta dagli altri epigoni, anzi, non mette in scena nemmeno i topoi orrorifici propri del sottogenere, divenendo addirittura meno spaventoso di quelli, come i facenti parte dalla saga di The Conjurng di James Wan e annessi, destinati alla grande distribuzione, quindi epurati di ogni elemento davvero disturbante. Se in linea in quel senso con il demoniaco vulgato, il film di Peyton tuttavia si discosta per alcuni elementi centrali nella trama e nello sviluppo, declinando verso un’ibridazione di esorcismo e scienza meno vista del solito prete che pronuncia formule latine per liberare il povero posseduto, ma altrettanto poco funzionante.

Al centro della storia abbiamo il Dott. Ember interpretato da Aaron Eckhart, qui decisamente sprecato in un personaggio dalla psicologia raffazzonata e densa di cliché; il peculiare dottore, una sorta di psichiatra dell’occulto, grazie ad un dono scoperto sin da quendo aveva 26 anni, può penetrare nella mente dell’indemoniato e da dentro, dalla realtà psichica, liberarlo dell’ospite indesiderato. Burbero cacciatore di demoni dal passato problematico, Ember, come John Constantine, caccia dunque entità sovrumnane, ma invece di magia e occultismo utilizza il proprio potere e una serie di strumentazioni mediche. Fumettoso e privo di reale raccapriccio, l’esorcismo è però realizzato all’interno della psiche della vittima, in specie di una prigione onirica. Il demone persuade quindi, tramite una ben congegnata configurazione illusoria, il posseduto a rimanere lì, indagando nel suo animo e ricreando il mondo che lui desidera, così il malcapitato abbandona quello reale, molto meno allettante.

Concept non del tutto da gettare via, avrebbe potuto essere poi svolto in modo ragguardevole, se solo l’atmosfera, il copione e il carattere di regia, fotografia e profilmico avessero supportato l’idea. Purtroppo però non è così. Anzitutto l’atmosfera è piatta, priva d’ogni suggestività; se la sensazione d’angoscia nello spettatore si costruisce anzitutto attraverso il carattere del fotogramma, del montaggio e della mise en scène, qui non c’è climax, non c’è filmica malia. E’ vero, qua e là esiste qualche raro fotogramma teso a sconvolgere chi guarda, a suscitare sbigottimento: un braccio rotto con osso esposto, l’estrazione dell’intestino interno da un vivente e poco altro però, rimangono lì, sparuti e sospesi nel magma della mediocrità. D’altro canto gli effetti speciali sono deludenti, piuttosto limitati quelli meccanici, assolutamente mal riusciti quelli visivi, pessimo il fuoco in CGI, palesemente posticcio come il corpo che vola fuori dalla finestra per schiantarsi a terra, danno l’idea di un film a bassissimo budget, cosa nemmeno così vera (hanno speso 5 milioni di dollari).

incarnatePoi ci sono i plurimi cliché, nonché l’assemblage di spunti preesistenti senza una vera coerenza d’insieme. Dall’iniziale barbona posseduta alla Outcast, l’esistenza di tale modello è piuttosto evidente; un emarginato con il potere di liberare dagli influssi di entità maligne, problematico e con una storia familiare triste alle spalle dovuta al suo dono (lì un divorzio, qui addirittura la morte dei propri cari) è perseguitato dalle entità che lo vedono come una minaccia. Non solo, ugualmente i diversi demoni comunicano tra loro e sono organizzati (fatto già presente nell’omonimo romanzo di William Peter Blatty da cui è stato tratto il già citato L’Esorcista). Il solito paladino travagliato, quindi, a cui si somma la consueta sintomatolologia dell’indemoniato in versione semplificata: catatonia, cambio di voce, onniscienza su fatti personali dolorosi del proprio interlocutore usati per fiaccarne lo spirito, strani idiomi, delle lenti a contatto colorate nere o rosse, questo però è praticamente tutto, la parte più spettacolare qui è tagliata perché il rituale vero e proprio non avviene nella realtà, ma nel sogno.

Qui si inserisce, un po’ forzato, nel procedimento il supporto medico-tecnologico, una serie di elettrodi posti sul peculiare esorcista mostrano su un monitor l’immagine del suo stato psichico, la “sua aura” che secondo quanto spiegatoci è costituita da una sorta di corrente elettrica concretizzabile visivamente, a quanto pare, in qualcosa di molto simile a una radiografia cerebrale-energetica. Allo stesso modo viene analizzato in uno schermo lo status del paziente, non si sa bene come visto che, al contrario dell’officiante-medico, non è collegato ad alcun elettrodo (forse è grazie alle doti medianiche del dottore?); comunque sia, a differenza del primo, l’immagine del suo cerebro è invaso di zone nere, ossia il parassita infestante, alias il demone. Di qui ha inizio la procedura, un po’ come inception Ember fa ricorso a un oggetto per innestare un percorso psichico, quivi per farsi riconoscere dal posseduto, fargli comprendere l’illusione e riportarlo indietro. Come in The Cell di Tarsem Singh il tutto si basa su un’incursione nella psiche altrui, ma l’emisfero palesato era lì assai più visionario, qui anche il surreale è ordinario e privo d’inventiva.

incarnate aaronUnico a salvarsi è Cameron, incarnato da David Mazouz, che, al contrario di molti altri giovani interpreti, e del resto del cast, riesce a ad essere quasi credibile. Sebbene al centro di una sottotrama dalla banalità inaudita (è il solito figlio di famiglia problematica con madre single e padre violento) e supportato da una costruzione psicologica del suo personaggio veramente maldestra e abbozzata, Mazouz ha una buona mimica e rende discretamente la sua seconda personalità mefistofelica, tuttavia non riesce a risollevare il generale squallore recitativo con la sola sua performance.

Misto di diverse idea altrove portate avanti con certo slancio e qui banalizzate, di una recitazione inadeguata da parte di attori tutt’altro che malvagi di norma, Eckhart in primis, e di una storia noiosa, Incarnate costituisce l’ulteriore film ignavo su una possessione, senza peraltro avere quel minimo di spettacolarità e quei due o tre spaventi chiamati che forniscono il minimo intrattenimento sindacale…

Di seguito il trailer italiano di Incarnate, nei nostri cinema dall’8 febbraio:

Aaron Eckhart
David Mazouz
Catalina Sandino Moreno
Carice van Houten
Karolina Wydra
Emjay Anthony
Breanne Hill
Emily Jackson
Vera Miao
Matthew Nable
Mark Henry
serenity Matthew McConaughey film
Horror & Thriller

Nel trailer di Serenity, Matthew McConaughey è coinvolto in un omicidio in alto mare

di Redazione Il Cineocchio

Steven Knight torna dietro alla mdp per un intricato thriller hitchcockiano in cui troviamo anche Anne Hathaway e Jason Clarke

Leggi
The Clovehitch Killer film
Horror & Thriller

Recensione | The Clovehitch Killer di Duncan Skiles

di Sabrina Crivelli

La banalità del Male ha il volto di Dylan McDermott, padre di famiglia all'apparenza irreprensibile che cela una natura oscura e inaccettabile

Leggi
the vanishing film gerard butler
Horror & Thriller

Nel trailer di The Vanishing, la brama d’oro acceca Gerard Butler

di Redazione Il Cineocchio

L'attore è protagonista del thriller psicologico diretto da Kristoffer Nyholm che racconta il mistero del faro delle Isole Flannan

Leggi
Horror & Thriller

John Hyams su Maniac Cop: “Il remake avrà un tono diverso, non sarà un tributo”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha aggiornato sullo stato dei lavori e su cosa ne pensa il produttore Nicolas Winding Refn

Leggi
Jungle Virgin Force + Il Mostro Delle Yucca Flats + Snowbeast + L'Attacco Delle Sanguisughe Giganti dvd
Horror & Thriller

Recensione DVD | Jungle Virgin Force + Il Mostro Delle Yucca Flats + Snowbeast + L’Attacco Delle Sanguisughe Giganti

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del folle horror indonesiano, del monster movie con Tor Johnson, del creature-feature scritto da Joseph Stefano e del film prodotto da Roger Corman

Leggi
la notte dei demoni 1988 film
Horror & Thriller

Il trailer di The Party’s Just Begun! esplora la saga di La Notte dei Demoni

di Redazione Il Cineocchio

Presto un documentario che esaminerà i 4 film della saga horror iniziata nel 1988 da Kevin S. Tenney, con interviste e materiale inedito

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di The Intruder, Dennis Quaid alza l’ascia contro una coppia di sposini

di Redazione Il Cineocchio

Nel thriller di Deon Taylor, l'attore impazzisce alla maniera di Jack Torrance e se la prende con Michael Ealy e Meaghan Good

Leggi
Mia Wasikowska piercing film
Horror & Thriller

Nel trailer di Piercing, Mia Wasikowska è una escort con tendenze sadomasochiste

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del disturbante The Eyes of My Mother torna sulle scene con l'adattamento di un romanzo di Ryu Murakami in cui troviamo anche Christoper Abbott

Leggi
true blood poster serie
Horror & Thriller

Alan Ball su True Blood: “Scartammo Jennifer Lawrence al provino”

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore della serie fanta-horror non solo ha rivelato il retroscena e discusso le motivazioni, ma ha menzionato anche due altri nomi celebri - futuri candidati all'Oscar - che vennero chiamati a leggere le parti principali

Leggi
Horror & Thriller

Io sono Valentina Nappi in DVD a tiratura limitata, con il corto Queen Kong

di Redazione Il Cineocchio

Arriva sul mercato italiano il cofanetto che raccoglie i due lavori dell'attrice hard con la regista Monica Stambrini

Leggi
Amy Adams in Animali Notturni (2016)
Horror & Thriller

Animali Notturni: spieghiamo il doppio finale del noir di Tom Ford

di Redazione Il Cineocchio

Cerchiamo di far luce sugli ultimi istanti del film per capire cosa abbia voluto dire il regista col comportamento dei due protagonisti interpretati da Jake Gyllenhaal e Amy Adams

Leggi
Horror & Thriller

Recensione | The Farm di Hans Stjernswärd

di William Maga

Ennesimo horror rurale che, invece di illustrare il suo originale messaggio animalista, decide di puntare sui soliti cliché abusati e su scelte di sceneggiatura incomprensibili

Leggi
cam film netflix Madeline Brewer
Horror & Thriller

Decifriamo il finale di CAM coi creatori Daniel Goldhaber e Isa Mazzei

di Redazione Il Cineocchio

Il sexy thriller ambientato nel mondo delle camgirl sul pericolo del furto di identità lascia più di un dubbio negli spettatori. Scopriamo insieme qual è il significato del film con Madeline Brewer distribuito da Netflix

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di The Informer, Joel Kinnaman va in prigione conteso da mafia e FBI

di Redazione Il Cineocchio

Nell'adattamento del romanzo crime Tre Secondi troveremo anche Rosamund Pike, Clive Owen, Common e Ana de Armas

Leggi
Отрыв 2018 film break
Horror & Thriller

Il trailer di Break ci blocca dentro una funicolare sopra un precipizio

di Redazione Il Cineocchio

Il regista russo Tigran Saakyan esordisce dietro alla mdp con un thriller che abbandona i suoi protagonisti sospesi nel vuoto alla vigilia di Capodanno

Leggi
Il vizio della speranza

Il vizio della speranza

T. originale: Il Vizio della speranza

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
Upgrade

Upgrade

T. originale: Upgrade

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 7 su 658 voti

RECENSIONE

Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

T. originale: Dead in a Week (Or Your Money Back)

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 6 su 2 voti
Ralph Spacca Internet

Ralph Spacca Internet

T. originale: Ralph Breaks the Internet

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 9 su 3 voti
Robin Hood - L'origine della leggenda

Robin Hood - L'origine della leggenda

T. originale: Robin Hood

Data di uscita: 22-11-2018

Voto medio: 6 su 3 voti

RECENSIONE

Almost Nothing - Cern: La Scoperta Del Futuro

Almost Nothing - Cern: La Scoperta Del Futuro

T. originale: Almost Nothing - Cern: Experimental City

Data di uscita: 18-11-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
Red Land (Rosso Istria)

Red Land (Rosso Istria)

T. originale: Red Land (Rosso Istria)

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Cosa fai a Capodanno?

Cosa fai a Capodanno?

T. originale: Cosa fai a Capodanno?

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 6 su 2 voti
Summer

Summer

T. originale: Лето

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 8 su 24 voti
Keepers

Keepers

T. originale: Keepers

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 1 su 1 voti

RECENSIONE

Red Zone - 22 Miglia di Fuoco

Red Zone - 22 Miglia di Fuoco

T. originale: Mile 22

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 5 su 364 voti

RECENSIONE

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald

Animali Fantastici - I crimini di Grindelwald

T. originale: Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald

Data di uscita: 15-11-2018

Voto medio: 7 su 846 voti

RECENSIONE

Bernini

Bernini

T. originale: Bernini

Data di uscita: 12-11-2018

Voto medio: 6 su 1 voti