Home » Cinema » Azione & Avventura » Recensione libro + intervista | Guida al cinema di arti marziali di Stefano Di Marino

Recensione libro + intervista | Guida al cinema di arti marziali di Stefano Di Marino

21/05/2019 di Alessandro Gamma

Dal cinema degli Shaw Brothers a Iko Uwais, passando per Bruce Lee e Jean-Claude Van Damme, un volume che ripercorre l'evoluzione e la storia di un genere che affascina ancora oggi

Chi da piccolo non ha almeno una volta sognato di sconfiggere i cattivi grazie a possenti calci volanti e a colpi ben assestati di karate o di qualche altra non ben compresa arte marziale vista sul grande schermo? Se è vero che Bruce Lee è ampiamente considerato colui che ha ‘sdoganato’ presso il pubblico occidentale il cinema di arti marziali, è anche vero che prima e dopo di lui sono stati – e sono ancora – moltissimi gli interpreti che si sono cimentati, con più o meno successo, con questo genere.

Ci pensa allora l’esperto Stefano Di Marino con la sua Guida al cinema di arti marziali (Ed. Odoya, 352 pagg. 22 euro) a mettere ordine in questo calderone di titoli, attori (orientali, ma anche europei e americani) e vicende produttive dagli esordi sino a oggi, passando per gli apici degli anni ’60 e ’70, cercando di far capire al lettore come un fenomeno “di genere” abbia in realtà allargato la sua influenza a tutto il cinema d’azione, anche – e specialmente – hollywoodiano.

van damme kickboxerUn volume che si presta quindi a diversi interlocutori, dai più ‘esperti’ che maneggiano da anni il cinema di Kung Fu degli Shaw Brothers, tanto caro a Quentin Tarantino ma ancora conosciuto da una nicchia (anche perché non esattamente ben distribuito in home video in Italia), a chi invece è cresciuto negli anni ’80 e ’90 coi film di Jackie Chan, Chuck Norris, Jean-Claude Van Damme o Jet Li. Senza dimenticare mitiche figure femminili come Cynthia Rothrock. E se il cinema di Hong Kong viene prevedibilmente privilegiato, vista la sua indubbia portata storica, Stefano Di Marino non si tira certo indietro quando bisogna andare ad approfondire cinematografie ‘esplose’ anche dalla nostre parti relativamente di recente, come quella coreana, indonesiana (con Iko Uwais) e thailandese (con Tony Jaa).

Insomma, un compendio corposo che – avvalendosi anche di moltissime immagini (in bianco e nero) – cerca di condensare aneddoti, curiosità e fatti legati a doppio filo con film illustri o dimenticati, commentando le imprese degli eroi protagonisti e la visione – più o meno autoriale – dei relativi registi, arrivando a toccare anche le produzioni destinate ai ragazzi legate al mondo dei videogame e alcune serie televisive.

Abbiamo avuto il piacere di parlare di Guida al cinema di arti marziali direttamente con l’autore, Stefano DI Marino, approfondendo i motivi che lo hanno portato a pubblicare questo volume.

the-raid-2-ikoQuando hai capito che sarebbe stato il momento di rimettere mano a Dragons Forever?

Quando mi sono accorto che ancora il cinema marziale produceva cose interessanti e innovative, parlo soprattutto degli indonesiani ma anche dei biopic di HK. In realtà avrei cominciato a riaggiornarlo sin da subito. Se anche si considera il cinema marziale un fenomeno degli anni ’70 e ’80 il genere è cambiato, si è contaminato ed è stato sviluppato in molti paesi come la Corea e il Giappone con formule differenti

Quali sono le più marcate differenze con quel volume?

C’è stata una revisione generale, alcuni capitoli si sono sdoppiati. Poi c’è una maggior cura per i dati (titoli originali, produzioni) e nei capitoli finali si arriva sino a oggi. E, diciamolo, l’apparato iconografico è decisamente superiore.

Quanti film hai visto – e/o rivisto – nel frattempo dal 2007 a oggi?

Moltissimi, difficile tenere il conto. I classici li rivedo un po’ tutti. Adesso ho recuperato anche l’uso del VHS e posso rivedere una collezione di film che comprai allora a Hong Kong o a Londra che non sono mai usciti in DVD, come God of Gamblers di Wong Jing. Ne ho più di trecento. Poi tutta la roba nuova che in Italia esce raramente ma si trova sul mercato inglese e francese.

shaw bros filmCosa ti ha spinto a ‘rivalutare‘ la produzione di Hong Kong?

Da ragazzino mi piacevano tutti, poi ero arrivato a considerare solo Bruce Lee e affini. In realtà la passione si è riaccesa nel 1994, quando ho avuto modo di vedere i primi lavori di John Woo, che non era marziale, ma mi spinse a recuperare una enorme quantità di film che allora uscivano in Francia, in Inghilterra e in Asia. Da lì, rivedendoli ho capito quanto ci eravamo persi e soprattutto il modo diverso di filmare. Parlo di scene marziali interpretate da veri esperti. Anche se i vecchi Wang Yu erano buoni, lui, non era un marzialista e si vede. Poi, malgrado la preponderanza dell’azione, recuperando gli originali e non le copie tagliate in italiano, erano anche delle belle storie. Qui da noi pensavano che la gente volesse vedere solo le botte e tagliavano in maniera dissennata i film.

Dimmi qualcosa sulla grande importanza che rivestono le figure di Bruce e Brandon Lee (in Guida al cinema di arti marziali e per te)

Bruce Lee è un punto di riferimento dal quale non si può prescindere. È l’immagine stessa del cinema marziale nel mondo. Per me che studio anche storia delle arti marziali rappresenta l’innovazione a livello tecnico, parlo di interdisciplinarietà, che era un concetto ignoto alle scuole tradizionali. E pensare che Bruce Lee praticava uno stile che era il contrario di quello che faceva sullo schermo, e che era studiato per la spettacolarità. Brandon Lee era molto bravo, più come attore che come marzialista. Credo volesse staccarsi dalla figura di suo padre e forse con Il Corvo ci era riuscito. Mi piacerebbe sapere come sarebbero ora Bruce e Brandon. Un po’ i Charles Bronson orientali …

Di seguito il trailer internazionale di I 3 dell’Operazione Drago del 1973:

BIRDS OF PREY film margot robbie
Azione & Avventura

Teaser e poster per Birds of Prey: Harley Quinn è la paladina pazzerella di Gotham City

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Mary Elizabeth Winstead e Ewan McGregor al fianco di Margot Robbie nel nuovo film della DC diretto da Cathy Yan

Leggi
l'immortale serie amazon 2019 anime
Azione & Avventura

Trailer per L’Immortale: Manji fa un bagno di sangue nella serie animata di Amazon

di Redazione Il Cineocchio

A un paio d'anni dal film di Takashi Miike, il popolare e violentissimo manga di Hiroaki Samura arriva sul piccolo schermo

Leggi
cobra stallone 1986 film
Azione & Avventura

Sylvester Stallone su Cobra: “La serie TV è nelle mani di Robert Rodriguez”

di Redazione Il Cineocchio

La star del film del 1986 ha confermato che il progetto di riportare sul piccolo schermo Marion Cobretti è ancora caldissimo

Leggi
Azione & Avventura

Danny Trejo su Machete Kills in Space: “Lo giro io stesso se nessuno si decide a farlo”

di Redazione Il Cineocchio

L'attore 75enne è tornato a parlare del rimandatissimo film, mostrandosi assolutamente intenzionato a realizzarlo

Leggi
Jurassic World Battle at Big Rock cortometraggio
Azione & Avventura

Cortometraggio | Jurassic World – Battle at Big Rock: notte di terrore al campeggio in balìa dell’Allosauro

di Redazione Il Cineocchio

André Holland e Natalie Martinez sotto attacco negli 8 minuti diretti da Colin Trevorrow che ci rivelano cos'è successo dopo gli eventi di Il Regno Distrutto

Leggi
Azione & Avventura

Trailer esteso per Watchmen (la serie): un esercito di Rorschach è sul punto di scatenare il caos

di Redazione Il Cineocchio

Nello show originale supervisionato da Damon Lindelof, che ci riporta nell'universo distopico creato da Alan Moore oltre 30 anni fa, troviamo Jeremy Irons e Don Johnson

Leggi
Sylvester stallone rambo 1982
Azione & Avventura

Dossier | Rambo Saga: First Blood, tutto inizia nel 1982 (Parte I)

di Francesco Chello

Oltre 35 anni fa, Sylvester Stallone portava nei cinema il primo film dedicato a un altro eroe problematico, un reietto con cui empatizzare simbolo delle ferite lasciate aperte dalla guerra del Vietnam

Leggi
Jesus Rolls – Quintana è tornato film 2019
Azione & Avventura

Data di uscita e immagini per Jesus Rolls – Quintana è tornato, spin-off di Il Grande Lebowski

di Redazione Il Cineocchio

A 20 anni dal film dei fratelli Coen, John Turturro riprende il suo personaggio, circondandosi di star del calibro di Susan Sarandon e Christopher Walken

Leggi
Vincent D'Onofrio, R. Lee Ermey, Matthew Modine e Arliss Howard in Full Metal Jacket (1987)
Azione & Avventura

Recensione story | Full Metal Jacket di Stanley Kubrick

di William Maga

Nel 1987, il regista raccontava in modo lucidissimo e scioccante le brutalità della guerra (non solo del Vietnam)

Leggi
Babyteeth film 2019 shannon Murphy
Azione & Avventura

Babyteeth | La recensione del film d’esordio di Shannon Murphy (Venezia 76)

di Teresa Scarale

A metà fra Beverly Hills 90210 e Colpa delle stelle, l'opera prima della regista australiana è il diminutivo di un film. Un ritrito drammino adolescenziale dai colorini pastello e dalla fotografia slavata, suddiviso in rosei capitoletti come fossero post di Instagram

Leggi
rutger hauer furia cieca
Azione & Avventura

Wanted, Furia Cieca, Sotto Massima Sorveglianza: Rutger Hauer in tre film solo all’apparenza minori

di Francesco Chello

Ripercorriamo tre titoli spesso dimenticati - o comunque non abbastanza celebrati - interpretati dall'attore olandese a cavallo tra la fine degli anni '80 e l'inizio dei '90, ricchi di spunti interessanti

Leggi
first love film miike 2019
Azione & Avventura

Full trailer per First Love, thriller surreale di Takashi Miike tra yakuza e boxe

di Redazione Il Cineocchio

L'ultima fatica del prolifico regista giapponese vede protagonisti Masataka Kubota, Jun Murakami e Shôta Sometani

Leggi
Azione & Avventura

Diario da Venezia 76 | Giorno 8: Il marciapiede sinistro di Via Veneto

di Giovanni Mottola

Al Lido è tempo di documentari sul nostro bel cinema che fu. Si parte con Mondo Sexy e si finisce con Life as a B movie: Piero Vivarelli. Non c'è tempo per Chiara Ferragni

Leggi
Antonio Banderas e Gary Oldman in The Laundromat (2019)
Azione & Avventura

The Laundromat | La recensione del film di Steven Soderbergh sui Panama Papers (Venezia 76)

di William Maga

Il regista firma per Netflix un lungometraggio che affronta con leggerezza - forse eccessiva - la 'più grande fuga di notizie della storia', facendo leva su un cast d'eccezione che vanta Meryl Streep, Gary Oldman e Antonio Banderas

Leggi
weathering with you film 2019
Azione & Avventura

Trailer e data d’uscita per Weathering With You, il nuovo film di Makoto Shinkai che gioca col meteo

di Redazione Il Cineocchio

Dopo il successo di Your Name del 2017, il regista giapponese torna sulle scene con una nuova storia dai contorni fantastici che coinvolge due adolescenti

Leggi
Selfie di famiglia

Selfie di famiglia

19-09-2019

Burning - L'amore brucia

Burning - L'amore brucia

19-09-2019

Eat Local - A cena con i vampiri

Eat Local - A cena con i vampiri

19-09-2019

RECENSIONE

C’era una volta a... Hollywood

C’era una volta a... Hollywood

18-09-2019

RECENSIONE

Chiara Ferragni - Unposted

Chiara Ferragni - Unposted

17-09-2019

May the exquisite scheme be only for her

May the exquisite scheme be only for her

15-09-2019

Tutta un'altra vita

Tutta un'altra vita

12-09-2019

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

12-09-2019

Grandi bugie tra amici

Grandi bugie tra amici

12-09-2019

E poi c'è Katherine

E poi c'è Katherine

12-09-2019

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

12-09-2019

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

12-09-2019

Apollo 11

Apollo 11

09-09-2019