Home » Cinema » Azione & Avventura » [recensione] Silence di Martin Scorsese

7/10 su 1532 voti. Titolo originale: Silence, uscita: 22-12-2016. Budget: $46,000,000. Regista: Martin Scorsese.

[recensione] Silence di Martin Scorsese

12/01/2017 di Giovanni Mottola

Andrew Garfield e Liam Neeson a confronto tra fede e ragione nel Giappone del XVII secolo

Nel catalogo di suoceri che le cinque nozze gli hanno portato in dote, Martin Scorsese non ha fatto in tempo ad annoverare Roberto Rossellini, morto due anni prima del suo matrimonio con la figlia Isabella. La cosa deve avergli causato dispiacere, dal momento che considera il maestro italiano uno dei più grandi registi di tutti i tempi e che inserisce Roma città aperta e Paisà tra i suoi dieci film preferiti di sempre. Con Silence si apparenta però più che mai, in senso artistico, al mancato suocero: per la passione per l’approfondimento storico e culturale; per il gusto di realizzare un’opera didattica oltre che coinvolgente; per la mancanza di remore nell’affrontare vicende scabrose. E anche per la consapevolezza di non aver più nulla da dimostrare e di potersi così permettere libertà espressive e narrative, senza curarsi del fatto che né l’argomento trattato né la soporifera durata dell’opera (quasi tre ore) saranno facilmente digeribili per il pubblico.

A dire il vero è da tempo che Scorsese ha rinunciato al concetto di sintesi, ma in quest’occasione quello che solitamente è un limite diventa una risorsa perché il contesto da raccontare è il Giappone del XVII secolo (che per ragioni produttive è stato ricostruito a Taiwan) e allora, a differenza dei suoi precedenti film, le tre ore del racconto servono a immergere pienamente lo spettatore in un ambiente che lo stesso inquisitore Inoue Masahige (Issei Ogata), capo della casta buddista che detiene il potere, definisce “una palude”.

silence film locandinaChi ha visto gli straordinari film di Yasujirō Ozu sa bene quanto il nostro mondo sia distante anche da regole e usanze del Giappone di appena cinquant’anni fa. Si possono quindi immaginare le profonde differenze che nel Seicento caratterizzavano l’Occidente e l’Oriente e fino a quali aberranti limiti potessero spingersi i custodi delle reciproche tradizioni religiose per la difesa di un simbolo d’identità. Ispirandosi all’omonimo romanzo del 1966 scritto da Shūsaku Endo, uno dei pochi giapponesi cristiani, Silence racconta le persecuzioni subite dai cristiani nel XVII secolo ad opera dello shogunato Tokugawa. Lo scontro tra le due civiltà è raccontato attraverso le vicende dei due giovani gesuiti Rodrigues e Garupe (interpretati da Andrew Garfield e Adam Driver) ai quali giunge la notizia che il loro maestro Padre Ferreira (Liam Neeson), da anni in Giappone, ha compiuto apostasia abbandonando il cristianesimo per il buddismo in seguito alle torture subite. Increduli, per verificare di persona si recano sul posto dove s’imbattono in piccoli di gruppi di fedeli cristiani costretti a nascondersi in quanto perseguitati per volontà degli shogun e torturati fino alla conversione o, in alternativa, alla morte. I due preti danno inizialmente coraggio a queste persone, ma ben presto vengono catturati entrambi.

Garupe rimane sullo sfondo e lo rivediamo soltanto nell’atto d’immolarsi in un tentativo estremo di difesa dei perseguitati locali, o piuttosto di compartecipazione alla loro malasorte. Ad essere seguito passo dopo passo è invece Rodrigues, il cui tormentato destino lo porta (e ci porta) a toccare con mano a quali abissi può condurre il fanatismo, in questo caso religioso, e a porsi dubbi su quale sia il corretto modo per far professione di fede. L’incontro con il suo vecchio maestro (la scena più bella) costituisce la svolta non soltanto per Rodrigues, ma anche per il film, che smette di essere soltanto un affresco storico e antropologico, per quanto di grande interesse, per entrare in quella stessa indagine sulla spiritualità che connotava Il villaggio di cartone di Ermanno Olmi, dove il vecchio parroco affermava: “Ho fatto il prete per fare del bene. Ma per fare il bene non serve la fede: il Bene è più della Fede“. Un messaggio apparentemente laico, che in realtà è l’essenza della vera cristianità, fatta di dubbi e non di certezze, di ascolto e non di imposizioni.

Per un verso Rodrigues e Garupe  rappresentano i difensori della libertà di culto, che si può vedere come un’espressione di un più generale principio di libertà; per l’altro, però, le loro posizioni appaiono quasi ugualmente fanatiche rispetto a quelle dei persecutori: per l’ostinazione a non voler rinnegare il suo Dio, Rodrigues è infatti causa di continue torture per gli altri cristiani. Finché non è la voce dello stesso Cristo a convincerlo ad andare nella corretta direzione. Anche la figura di Ferreira è ambivalente: un traditore vigliacco o un uomo saggio che per il bene di tutti rinuncia a battaglie impossibili da vincere? Un film fatto dunque di luoghi, culture e quesiti senza tempo. Per questo, a differenza di quasi tutti gli altri film di Scorsese, Silence non è una prova d’attore (cosa che abitualmente accadeva per Robert De Niro prima e per Leonardo DiCaprio ultimamente): qui gl’interpreti si calano nella parte del pianoforte quando duetta col violino, mettendosi al servizio del film e accompagnandolo senza mai prevalere su di esso.

E’ un merito per i tre protagonisti, che si astengono da ogni sorta di gigioneria, ma anche per i bravissimi attori giapponesi (con la sola parziale eccezione di Issei Ogata, che caratterizza il suo inquisitore con toni troppo sarcastici), tra i quali merita una menzione il celeberrimo (specie in patria) regista e attore Shinya Tsukamoto. Pensato molti anni fa, Silence era il sogno di Martin Scorsese, a lungo proibito per ragioni di costi e varie difficoltà produttive. Una fortuna per il film, la cui uscita concomitante con la riproposizione di uno scontro di civiltà e di religioni, questa volta tra cristianesimo e islamismo, quasi a dimostrare quanto il suo messaggio oltrepassi il singolo episodio storico per entrare nella dimensione della natura umana, senza confini di tempo né di territorio.

Di seguito il trailer ufficiale italiano di Silence, nei cinema dal 12 gennaio:

Adam Driver
Liam Neeson
Andrew Garfield
Ciarán Hinds
Tadanobu Asano
Shinya Tsukamoto
Nana Komatsu
Michié
Yoshi Oida
Motokatsu Suzuki
Yasushi Takada
Issei Ogata
Katsuo Nakamura
Ten Miyazawa
Yosuke Kubozuka
Béla Baptiste
Kaoru Endô
Diego Calderón
Shi Liang
Miho Harita
Hairi Katagiri
Hiroko Isayama
Yutaka Mishima
Yoriko Dôguchi
Kansai Eto
Shun Sugata
Hako Ohshima
Hideki Nishioka
Nobuaki Fukuda
Munetaka Aoki
Tetsu Watanabe
Yoshihiro Takayama
Asuka Kurosawa
SABU
Ryo Kase
Ryo Sato
Constantine keanu reeves film
Azione & Avventura

Keanu Reeves: “Vorrei tanto fare un altro film di Constantine”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo l'esperienza non proprio fortunata del prima adattamento cinematografico del 2005, l'attore ha ribadito il suo amore per il personaggio e l'universo in cui si muove

Leggi
H.R. Giger Batmobile per Batman Forever
Azione & Avventura

H.R. Giger: (ri)emersi i bozzetti per la Batmobile ‘aliena’ di Batman Forever, mai usati

di Redazione Il Cineocchio

L'artista svizzero a metà degli anni '90 venne contattato per realizzare la sua personale visione del veicolo di Batman, che sfociò in un'automobile tipicamente biomeccanica

Leggi
batwoman serie the cw ruby
Azione & Avventura

Full trailer per Batwoman: Ruby Rose è l’inattesa paladina di Gotham nella serie di The CW

di Redazione Il Cineocchio

L'Arrowverse si espande ancora con l'ingresso della supereroina, che dovrà sopperire alla 'latitanza' di Batman in città

Leggi
the goon concept film
Azione & Avventura

The Goon: il film animato riparte, con Tim Miller

di Redazione Il Cineocchio

A quasi 10 anni dal primo annuncio, l'adattamento delle storie a fumetti disegnate da Eric Powell riparte di slancio all'improvviso

Leggi
angel has fallen film butler
Azione & Avventura

Trailer per Angel Has Fallen: Gerard Butler deve salvare il Presidente e scagionarsi

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Morgan Freeman, Jada Pinkett Smith e Nick Nolte nel terzo film della saga action patriottica iniziata nel 2013

Leggi
escape plan the extractors stallone
Azione & Avventura

Teaser per Escape Plan: The Extractors, l’evasione è una questione personale per Sylvester Stallone

di Redazione Il Cineocchio

Nel terzo capitolo della saga action, diretto da John Herzfeld, la star imbastirà una nuova evasione impossibile con Dave Bautista, per salvare l'amata Jaimie King

Leggi
batman & robin clooney 1997
prima serie Genndy Tartakovsky
Azione & Avventura

Trailer per Primal, serie animata preistorica per adulti di Genndy Tartakovsky

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore di Samurai Jack torna sulle scene per portarci ai brutali tempi in cui uomini e dinosauri convivevano sulla Terra

Leggi
Keanu Reeves in John Wick 3 - Parabellum (2019)
Azione & Avventura

14 cose da sapere su John Wick 3 – Parabellum di Chad Stahelski

di Redazione Il Cineocchio

Aneddoti e curiosità sulla lavorazione del terzo capitolo della saga action con Keanu Reeves al cui fianco questa volta troviamo l'arcigna Halle Berry e i suoi pastori belga da combattimento

Leggi
Azione & Avventura

John Wick 3 – Parabellum | La recensione del film di Chad Stahelski

di William Maga

Il regista alza l'asticella dell'azione di parecchie tacche per il terzo capitolo della saga, con Keanu Reeves in fuga costante e al centro di combattimenti forsennati e clamorosamente coreografati

Leggi
Peter Jackson set Lo Hobbit
Azione & Avventura

Peter Jackson su Aquaman: “Rifiutai la regia in due occasioni; avevo le mie ragioni”

di Redazione Il Cineocchio

Il filmmaker neozelandese ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto a dire di no alla proposta della Warner Bros.

Leggi
rick moranis Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi (1989)
Azione & Avventura

Shrunk: trama e protagonista del sequel di Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi

di Redazione Il Cineocchio

A 30 anni esatti dall'uscita del primo film, la Disney mette in cantiere il 'legecyequel' del classico fanta-avventuroso con Rick Moranis

Leggi
la famosa invasione degli orsi in sicilia film mattotti
Azione & Avventura

La famosa invasione degli orsi in Sicilia: teaser trailer per il film animato di Lorenzo Mattotti

di Redazione Il Cineocchio

L'artista presenterà a Cannes l'adattamento dell'omonimo romanzo di Dino Buzzati del 1945

Leggi
milo manara milano
Azione & Avventura

Intervista esclusiva | Milo Manara e il cinema: aneddoti su Il Gioco, Roman Polanski e il ‘regista’ Caravaggio

di Alessandro Gamma

Abbiamo incontrato faccia a faccia a Milano il maestro dell'erotismo illustrato, concentrandoci però sul suo insospettabile rapporto con la settima arte

Leggi
watchmen serie HBO
Azione & Avventura

Watchmen: teaser trailer per la serie HBO con Jeremy Irons

di Redazione Il Cineocchio

Primi scorci del misterioso show supervisionato da Damon Lindelof che intende ritornare nell'universo distopico creato da Alan Moore

Leggi
Takara - La Notte che ho nuotato

Takara - La Notte che ho nuotato

23-05-2019

Polaroid

Polaroid

23-05-2019

RECENSIONE

Aladdin

Aladdin

22-05-2019

Alive in France

Alive in France

19-05-2019

Dolor y gloria

Dolor y gloria

17-05-2019

Mò vi mento - Lira di Achille

Mò vi mento - Lira di Achille

16-05-2019

Bangla

Bangla

16-05-2019

Unfriended: Dark Web

Unfriended: Dark Web

16-05-2019

RECENSIONE

Quando eravamo fratelli

Quando eravamo fratelli

16-05-2019

John Wick 3 – Parabellum

John Wick 3 – Parabellum

16-05-2019

RECENSIONE

Attenti a quelle due

Attenti a quelle due

16-05-2019

5 centimetri al secondo

5 centimetri al secondo

13-05-2019

RECENSIONE