Home » Cinema » Horror & Thriller » [recensione Sitges 50] The Heretics di Chad Archibald

5/10 su 36 voti. Titolo originale: The Heretics, uscita: 01-11-2017. Regista: Chad Archibald.

[recensione Sitges 50] The Heretics di Chad Archibald

20/10/2017 recensione film di William Maga

Nina Kiri e Jorja Cadence sono le convincenti protagoniste di un incubo pagano realizzato con una perizia tecnica e una cura dei dettagli tali da sopperire al budget risicato ed elevarlo al livello di produzioni più blasonate

La canadese Black Fawn Films e il regista Chad Archibald hanno nel tempo consolidato una bella partnership fatta di horror indie solidi, i cui valori della produzione se la giocano spesso alla pari con prodotti mainstream, utilizzando attori poco conosciuti ma dotati e spaziando tra i sottogeneri senza paura. Tra i migliori risultati possiamo annoverare il thriller The Drownsman e il post-apocalittico Antisocial e anche se non tutti i titoli brillino allo stesso modo, la varietà dell’offerta resta lodevole. Pur non sfociando nel delirio di un Bed of the dead o nelle nefandezze viscerali di Bite (sempre di Archibald), The Heretics può contare ora su una narrazione competente, che, mettendo da parte colpi di testa autoriali e nuovi modi per scioccare a tutti i costi, si accontenta di raccontare una storia piuttosto comune di sette misteriose e possessioni demoniache con un grande colpo di scena finale (più o meno spoilerato nel trailer …). Certo, se per caso vi è capitato di vedere The Shrine di Jon Knautz (2011), molto di quello che apparirà sullo schermo perderà subitamente di freschezza, ma se lo avete apprezzato, qui troverete un altro bel boccone di paganesimo e cattolicesimo mescolati con dovizia.

The Heretics posterGloria Farrow (Nina Kiri) è ancora perseguitata dall’incubo/ricordo dell’insperata fuga da un’orribile cerimonia occulta. Cinque anni prima, sotto la luce della Luna della locusta, i membri di una setta in abiti bianchi e con raccapriccianti maschere di legno e ossa si sono infatti recisi ritualmente le gole, bagnando la giovane nel loro sangue mentre lei si dimenava e urlava legata a un altare sacrificale. La strada verso il completo recupero è stata lunga, anche se Gloria ha potuto contare sulla vicinanza e il supporto della fidanzata Joan (Jorja Cadence), anche lei vittima di abusi, e della  madre Ruth (Nina Richmond). La tranquillità è ancora però ben lontana, visto che Gloria scopre che il precedente rituale non solo era la prima fase di un piano ben più insidioso che la vede al centro, ma che adesso che sta per sorgere una nuova Luna della locusta, lo spettro della setta è pronto a riaffacciarsi alla sua porta, con l’implacabile promessa della venuta del loro signore oscuro Abaddon.

I pregi e i difetti di The Heretics si possono ritrovare negli stessi ambiti. Per esempio, da un lato abbiamo Jorja Cadence, che offre una prestazione convincente nei panni di Joan e grazie al suo mix tra lo charme alla Emma Stone e l’aria malandrina alla Lindsay Lohan riesce a dar vita a un personaggio interessante e sfaccettato, che, sebbene facilmente decifrabile dai più sgamati, aiuta a rendere il clima sufficientemente drammatico. Dall’altro c’è invece, Thomas, aka Ry Barrett (volto familiare per chi bazzica le produzioni della Black Fawn), che spalanca così spesso gli occhi per accentuare la sua costernazione da portare a chiedersi se abbia le palpebre … Taciamo consapevolmente sulla Kiri e il suo ruolo passivamente attivo, pena il rivelare l’irrivelabile (se non che partecipa a una delle scene di sesso più disgustose a memoria d’uomo). Questo comunque per sottolineare lo squilibrio nella recitazione – in fondo stiamo parlando di un film con tre personaggi -, che deriva soprattutto dalle oscillazioni di quanta carne offra lo script di Jayme Laforest a ciascuno dei partecipanti al banchetto.  Per farne un altro, c’è una scena all’inizio in cui Joan chiede a Gloria cosa avrebbe scelto se le fosse stata data la possibilità di sperimentare il terribile trauma che alla fine le ha fatte incontrare o invece evitarlo completamente, salvo il non conoscersi e conseguentemente innamorarsi, che cattura un momento prezioso del loro rapporto. Altri (molti) dialoghi sono al contrario meno intriganti, spesso motivato puramente dal dover far progredire la trama attraverso spiegazioni basilari.

the heretics filmLa struttura della sceneggiatura bara anche nel voler a tutti i costi iniettare un’aria di mistero digredendo in flashback inutilmente rivelatori un po’ alla volta. Funziona sul momento nel rendere il setup meno semplice, ma in fin dei conti risulta come minimo contorto (ad esempio, Thomas potrebbe risparmiarsi un sacco di sforzi semplicemente spiegando tutta la situazione in anticipo, e perché mai il villain cattura un personaggio in particolare durante il climax invece di ucciderlo?). Le incongruenze di questi aspetti sono comunque legate insieme da una fotografia cupamente maligna e da un sound design ben progettato, che fa leva sullo stile per contrastare il fiato corto delle ambizioni sul piatto. Potendo contare su un budget da B-movie, la Black Fawn cerca giustamente di prestare attenzione a ogni dettaglio tecnico per dare un respiro più ampio di quanto lecito alle sue pellicole e The Heretics è l’ennesimo sforzo – riuscito – progettato per provare a stupire contando su un cast e una troupe ridotti all’osso e pochi ambienti intimi.

In definitiva, quello firmato da Chad Archibald è un piccolo horror soddisfacente per chi è in cerca di culti e riti arcani, demoni antichi pronti a scatenare l’Apocalisse in Terra e capanni nei boschi. Prendere o cercare l’ennesimo sequel di qualche saga sulle case stregate.

Di seguito il full trailer internazionale di The Heretics:

Nina Kiri
Jorja Cadence
Nina Richmond
Will King
Colin Price
Ty Phoenix
Julie C. Sheppard
Ry Barrett
Austin Duffy
Sid McMillan
Alex Loubert
Caleigh Le Grand
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray 4K | Fog + Il Signore del Male + Essi Vivono + 1997: Fuga da New York

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane delle edizione in altissima definizione dei quattro classici diretti da John Carpenter

Leggi
tom waits renfield dracula 1992
Horror & Thriller

Renfield: Dexter Fletcher alla regia del film sul servitore di Dracula

di Redazione Il Cineocchio

La Universal cambia traiettoria per il Dark Universe, pescando da un'idea originale di Robert Kirkman

Leggi
Bill Skarsgård in It Capitolo 2 (2019) pennywise
Horror & Thriller

Gary Dauberman su Pennywise: “Spazio per lo spin-off sulle origini; da valutare l’interesse del pubblico”

di Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore del nuovo adattamento di IT ad opera di Andy Muschietti lascia intendere che potremmo veder esplorato il misterioso passato del mostruoso clown danzante

Leggi
christina ricci
Horror & Thriller

Yellowjackets (serie survival cannibalica): Juliette Lewis e Christina Ricci nel cast, Karyn Kusama in regia

di Redazione Il Cineocchio

Lo show abbandonerà alcune giovani calciatrici in mezzo alle distese desolate dell'Ontario dopo un incidente aereo

Leggi
leatherface non aprite quella porta 1974
Horror & Thriller

Non Aprite Quella Porta: Fede Alvarez produce il reboot; c’è lo sceneggiatore

di Redazione Il Cineocchio

Dopo 8 film nell'arco di 45 anni, Leatherface e la sua motosega sono ancora lontani dalla pensione

Leggi
v-wars serie netflix 2019
Horror & Thriller

Trailer per V Wars, serie Netflix coi vampiri e Ian Somerhalder

di Redazione Il Cineocchio

Il primo tomo della saga fanta-horror scritta da Jonathan Maberry arriva sul piccolo schermo dopo una discreta attesa

Leggi
zombieland doppio colpo film Zoey Deutch
Horror & Thriller

Ruben Fleischer: “Sogno lo spin-off di Zombieland con Zoey Deutch”

di Redazione Il Cineocchio

La svampita Madison ha fatto breccia nel cuore del regista e degli spettatori

Leggi
L'inquilino del terzo piano (1976) Isabelle Adjani e Roman Polanski
Horror & Thriller

Recensione story | L’inquilino del terzo piano di Roman Polanski

di William Maga

Nel 1976 il filmmaker dirigeva - e interpretava, accanto a Isabelle Adjani e Melvyn Douglas - un thriller psicologico capace di serpeggiare negli anfratti della paranoia e negli anditi dell'assurdo

Leggi
la bambola assassina 2019 + the field guide to evil bluray
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | La Bambola Assassina (2019) + The Field Guide to Evil

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni del reboot diretto da Lars Klevberg con Aubrey Plaza e dell'antologia a tema folk horror con registi di mezzo mondo

Leggi
Creatures film 2020
Horror & Thriller

Poster e trama per Creatures, horror natalizio con mostri artigianali

di Redazione Il Cineocchio

A curare gli effetti pratici del film di Tony Jopia ci saranno gli esperti già dietro alla serie Dark Crystal: la resistenza

Leggi
bill murray zombieland 2
Horror & Thriller

Zombieland – Doppio Colpo: nella prima sceneggiatura la reunion dei 4 storici Ghosbusters

di Redazione Il Cineocchio

Gli altri acchiappafantasmi Dan Aykroyd, Harold Ramis ed Ernie Hudson avrebbero dovuto incontrare Bill Murray nel sequel diretto da Ruben Fleischer, ma le condizioni sono poi cambiate

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per The Confession Killer, docu-serie di Netflix sul controverso omicida Henry Lee Lucas

di Redazione Il Cineocchio

I registi Robert Kenner e Taki Oldham ripercorrono le vicende giudiziarie del notissimo omicida seriale, scavando tra contraddizioni e falle del sistema giudiziario americano

Leggi
Horror & Thriller

Ted Bundy – Fascino criminale | La recensione del film di Joe Berlinger con Zac Efron

di Sabrina Crivelli

Joe Berlinger prende una storia nota e portata al cinema già in tutte le salse provando a darne un'inedita - e improbabile - chiave di lettura fallendo su tutta la linea, non aiutato dagli interpreti (tra cui Lily Collins e John Malkovich)

Leggi
Robert Englund in Nightmare dal profondo della notte film (1984)
Horror & Thriller

Recensione story | Nightmare – Dal profondo della notte di Wes Craven

di Sabrina Crivelli

Nel 1984, il regista sconvolgeva per sempre il sonno - e i sogni - di milioni di appassionati, girando il capostipite di una longeva saga horror incentrata sul boogeyman Freddy Krueger, incarnato con maestria da Robert Englund

Leggi
I racconti di Parvana

I racconti di Parvana

25-11-2019

Santa Sangre

Santa Sangre

25-11-2019

Prinzessin Emmy

Prinzessin Emmy

24-11-2019

Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE