Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione Story | Dracula di Bram Stoker di Francis Ford Coppola

7/10 su 2624 voti. Titolo originale: Dracula, uscita: 13-11-1992. Budget: $40,000,000. Regista: Francis Ford Coppola.

Recensione Story | Dracula di Bram Stoker di Francis Ford Coppola

26/06/2019 recensione film di William Maga

All'apparenza fedele rilettura del romanzo del 1897, il film con Keanu Reeves e Gary Oldman del 1992 ne esplora aspetti inediti, tra sensualità e crudeltà

Gary Oldman in Dracula di bram stoker (1992) film

Fin dalla presenza del nome dello scrittore nel titolo, i distributori di Dracula di Bram Stoker sembrano voler ribadire che questo non è un film di Francis Ford Coppola, ma «solamente» una rilettura fedele del libro. Ma è davvero così? Davvero il regista si è messo totalmente al servizio di un romanzo mille volte filmato e mille volte tradito? Davvero siamo davanti alla pura filologia? Apparentemente si.

dracula di bram stoker film 1992 posterDopo un prologo di delirante potenza visiva, in cui vediamo all’opera il Conte Dracula da vivo, impegnato a difendere la Transilvania dall’invasione dei turchi, il lungometraggio del 1992 segue scrupolosamente il testo pubblicato per la prima volta nel 1897. Jonathan Harker (Keanu Reeves) viene spedito in Transilvania per incontrare un misterioso conte (Gary Oldman) che ha appena acquistato una casa a Londra. Giunto al castello dopo grandi peripezie, il giovane si mette subito nei guai. Dracula vede un ritratto di Mina (Winona Ryder), la fidanzata di Jonathan, e riconosce in lei la reincarnazione della sua antica sposa, dopo la cui morte il conte aveva bestemmiato Dio ed era stato condannato a vivere in eterno, succhiando il sangue dei viventi. Il conte lascia Jonathan prigioniero nel maniero, in balla di tre donne-fantasma nude (tra cui Monica Bellucci) che lo seducono e lo vampirizzano, e parte per Londra. Là, per sopravvivere, si trasforma in un mostro e succhia il sangue a Lucy (Sadie Frost), la migliore amica di Mina, e intanto, nei panni di un dandy da fine secolo memore di Oscar Wilde, seduce Mina, la tiene in pugno. Ma Jonathan si salva. Fugge, ripara a Budapest, chiama Mina a sé. E intanto giunge a Londra il dottor Abraham Van Helsing (Anthony Hopkins), specialista in occulto, che vedendo quei due piccoli morsi sul collo di Lucy capisce subito con chi ha a che fare. Accerchiato, Dracula ritorna al suo castello. E tutti lo inseguono fin laggiù, per l’inevitabile resa dei conti finale.

Fin qui, è puro Bram Stoker. Ma, ripetiamolo, solo apparentemente. Perché Francis Ford Coppola estrae dal romanzo tutto ciò che lo scrittore vittoriano non aveva potuto, o voluto, narrare. Ovvero il sesso e l’amore. Il prologo di Dracula di Bram Stoker serve a chiarire ciò che nel libro è solo accennato. Dracula insegue Mina perché è la donna che ha perduto secoli prima, e che ha sempre amato nel ricordo. E Mina, con dolore, lo riama, capisce il suo dramma di non-morto condannato all’immortalità. Al tempo stesso, l’erotismo del film è sfrenato, una sorta di rilettura «in movimento» – quindi vitalistica, non esangue – dei quadri di Gustav Klimt e dei pittori preraffaelliti.

Winona Ryder in Dracula (1992)Le immagini più forti, più indimenticabili di Dracula di Bram Stoker sono sicuramente quelle legate al sesso, e non quelle più macabre o vicine all’horror (che pure non mancano). Dracula in forma di mostro peloso che fa furiosamente l’amore con Lucy (e si rivolge a Mina, che li ha scoperti, mormorando «Non vedermi ora …»), le tre ragazze esangui che «violentano» Jonathan, Lucy – anch’ella ormai vampira – che tenta di trascinare il fidanzato Arthur (Cary Elwes) nel mondo delle ombre. E i dialoghi scritti dallo sceneggiatore James V. Hart non sono da meno. Intendiamoci, il lungometraggio ha anche momenti che lambiscono (forse consapevolmente) il grottesco. Esattamente come Bram Stoker, Francis Ford Coppola non ricorre all’ironia, a parte alcuni lampi affidati ad Anthony Hopkins. Sia lui che Gary Oldman (che vinse un Saturn Award per la sua interpretazione e che per alcune sequenze imparò a parlare in fluente rumeno) prendono Dracula terribilmente sul serio, lo rendono crudele e sensuale come un personaggio shakespeariano, tanto da far pensare che lo spettatore ideale di Dracula di Bram Stoker, così erotico e sanguigno, dovrebbe credere in tutta buona fede ai vampiri.

Keanu Reeves in Dracula (1992)Naturalmente però, Francis Ford Coppola mette in scena anche un proprio Dracula, lo rende un’incarnazione dell’inconscio, un essere paradossalmente libero dalla morale comune e il viaggio di Jonathan Harker dalla «civile» Londra ai luoghi oscuri della Transilvania non può non ricordare quello del Capitano Benjamin L. Willard nella giunga del Vietnam, alla caccia di Walter Kurtz in Apocalypse Now. Al tempo stesso, la scelta di girare tutto in studio (fra i Sony Pictures Studios di Culver City e le London streets degli Universal Studios di Universal City, in California) fa di Dracula di Bram Stoker – costato 40 milioni di dollari – un parente stretto di Un sogno lungo un giorno del 1982, un film sul cinema, sulle tecniche della visione, con effetti speciali rigorosamente «artigianali», alla George Meliès, con scenografie – opera di Thomas E. Sanders e Garrett Lewis (candidati all’Oscar) – sempre spudoratamente ‘finte’, con i costumi fuori del tempo della giapponese Eiko Ishioka (che vinse giustamente un premio Oscar per il suo lavoro).

Considerato da molti oggi come l’ultimo dei capolavori diretti da Francis Ford Coppola, Dracula di Bram Stoker è forse l’opera che meglio chiarisce la sua idea di cinema. Perché non è un caso che la sua casa di proiezione si chiami Zoetrope, dal nome di uno dei macchinari che «anticiparono» il cinema negli ultimi anni dell’800. E non è un caso che il conte, nella Londra del 1897, assista a una proiezione dei film dei fratelli Lumière, suoi colleghi illusionisti, anche se «lumière» significa «luce» e un vampiro, si sa, la luce dovrebbe odiarla.

Di seguito il trailer internazionale di Dracula di Bram Stoker:

Gary Oldman
Winona Ryder
Anthony Hopkins
Keanu Reeves
Richard E. Grant
Sadie Frost
Cary Elwes
Billy Campbell
Tom Waits
Jay Robinson
swallow film 2020 haley
Horror & Thriller

Trailer per Swallow: Haley Bennett ingoia oggetti in preda alla allotriofagia

di Redazione Il Cineocchio

Nel thriller psicologico che segna il debutto alla regia di Carlo Mirabella-Davis c'è anche David O'Hare

Leggi
the deep house film bustillo maury 2020
mother cortometraggio notarile 2020
the velocipastor film
Horror & Thriller

The VelociPastor | La recensione del film di Brendan Steere col prete-dinosauro

di William Maga

Nato come cortometraggio nel 2011, il regista riesce a imbastire un action-horror low budget che regge alla sua assurda premessa fino alla fine, divertito e divertente

Leggi
l'esorcista friedkin film set 1973
Horror & Thriller

Dossier | L’Esorcista e le reazioni del pubblico italiano alla prima del 1974: malori, risate e incassi record

di Redazione Il Cineocchio

Andiamo a spulciare i quotidiani dell'epoca, per vedere l'impatto del film di William Friedkin sugli spettatori

Leggi
Patiffonka video ormbrello horror
Horror & Thriller

Cortometraggio | Un ombrello diventa un mostro tentacolare pronto a uccidere

di Redazione Il Cineocchio

Quando un oggetto di uso comune assume connotazione fanta-horror imprevedibili

Leggi
Ella Balinska in Run Sweetheart Run (2020)
Horror & Thriller

Run Sweetheart Run: immagini e trama per l’horror sociale con Pilou Asbæk

di Redazione Il Cineocchio

La regista Shane Feste si è ispirata a un terribile fatto capitatole veramente per il suo nuovo film, in cui c'è anche Ella Balinska

Leggi
underwater film 2020 kristen
Horror & Thriller

Underwater | La recensione del film di William Eubank con Kristen Stewart

di William Maga

Kristen Stewart e Vincent Cassel sono i protagonisti di un fanta-horror PG-13 semplice e derivativo, che pesca a piene mani da Aliens e The Abyss, regalando qualche brivido marino

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per Sleepless Beauty: la privazione del sonno genera mostri nell’horror russo

di Redazione Il Cineocchio

Polina Davydova è la sventurata protagonista del film diretto da Pavel Khvaleev che guarda a Saw e Martyrs

Leggi
Horror & Thriller

American Assassin | La recensione del film di Michael Cuesta con Michael Keaton

di Teresa Scarale

Un film d’azione superfluo, utile solo all’onanismo mentale armaiolo americano. Spiace che il magnetismo indiscutibile di Michael Keaton vi sia stato sprecato.

Leggi
memorie di un assassino film Kang-ho Song
Horror & Thriller

Memorie di un Assassino: poster e data di uscita per il thriller di Bong Joon-ho del 2003

di Redazione Il Cineocchio

Dopo oltre 15 anni, il celebrato film con Kang-ho Song arriva finalmente nelle sale italiane, sull'onda del successo di Parasite

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per Ouija Shark: il terribile fantasma di uno squalo killer viene evocato per errore

di Redazione Il Cineocchio

Quando si pensava che il sottogenere fosse stato ormai ampiamente esplorato, ci pensa il regista Scott Patrick a un nuovo improbabile crossover

Leggi
BEAU cortometraggio ari aster
Horror & Thriller

Dossier | Ari Aster e i 6 angoscianti cortometraggi ‘di formazione’ che hanno plasmato la sua regia

di Sabrina Crivelli

Andiamo alle origini della poetica registica del 33enne autore di Hereditary e Misdommar, un'esplorazione dei lati più oscuri dell'animo umano, dove risiede il vero orrore

Leggi
Odio l'estate

Odio l'estate

30-01-2020

Alice e il sindaco

Alice e il sindaco

30-01-2020

I miserabili

I miserabili

30-01-2020

Villetta con ospiti

Villetta con ospiti

30-01-2020

Il diritto di opporsi

Il diritto di opporsi

30-01-2020

Judy

Judy

30-01-2020

Underwater

Underwater

30-01-2020

RECENSIONE

ARTASERSE

ARTASERSE

24-01-2020

In the Trap - Nella trappola

In the Trap - Nella trappola

23-01-2020

Figli

Figli

23-01-2020

Tappo - Cucciolo in un mare di guai

Tappo - Cucciolo in un mare di guai

23-01-2020

1917

1917

23-01-2020

RECENSIONE

Just Charlie - Diventa chi sei

Just Charlie - Diventa chi sei

23-01-2020

Botero - Una ricerca senza fine

Botero - Una ricerca senza fine

21-01-2020

Herzog incontra Gorbaciov

Herzog incontra Gorbaciov

19-01-2020