Home » Cinema » Azione & Avventura » Recensione Story | Rambo 2 – La vendetta di George Pan Cosmatos

6/10 su 1821 voti. Titolo originale: Rambo: First Blood Part II, uscita: 21-05-1985. Budget: $44,000,000. Regista: George P. Cosmatos.

Recensione Story | Rambo 2 – La vendetta di George Pan Cosmatos

16/06/2019 recensione film di William Maga

A tre anni dal primo capitolo, Sylvester Stallone veniva catapultato in Vietnam in un film che - con un attacco frontale - illustrava sul grande schermo la teoria della 'coltellata alla schiena' ai soldati americani

Rambo II - La vendetta (1985) film

Era il giugno del 1985 quando nei cinema americani faceva il suo debutto trionfale Rambo 2 – La vendetta (Rambo: First Blood Part II) del regista George Pan Cosmatos, diventando in pochissimi giorni un fenomeno politico capace di insospettabili incassi record e di scatenare una vera e propria ‘rambomania’. Stroncato naturalmente dalla critica, il protagonista Sylvester Stallone, mattatore di questo secondo capitolo della saga, consumava così la sua vendetta al botteghino, in un modo che nemmeno i primi tre dedicati a Rocky Balboa erano riusciti a fare.

Rambo II - La vendetta (1985) poster“È il simbolo dello spirito americano”, proclama la pubblicità di Rambo dell’epoca. Lo impersona un Sylvester Stallone erculeo, incattivito dai torti e dai tradimenti subiti, sempre luccicante per il sudore, con pettorali e bicipiti da sollevatore di pesi esperto. Nel film inaugurale della serie del 1982, John Rambo, reduce dal Vietnam, combatteva una sua guerra personale contro civili e Guardie nazionali dello stato di Washington per protestare contro le ingiustizie sopportate dagli ex-combattenti. Per questo è finito a spaccar pietre in un penitenziario, dove lo troviamo all’inizio di Rambo 2 – La vendetta. Il colonnello di Berretti verdi Samuel Trautman (Richard Crenna), che lo conosce e lo apprezza come la più straordinaria delle macchine da guerra, ne contratta la liberazione in cambio di una missione speciale in Vietnam. Rambo gli chiede: «Questa volta ci permetteranno di vincere?». È la chiave dell’intero film, riecheggiata da una battuta elettorale del presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan a un’assemblea di reduci. La guerra del Vietnam — è il sottinteso — finì come finì per il tradimento interno. Ciò che accadrà nelle successive sequenze sarà l’illustrazione su schermo della teoria della ‘coltellata alla schiena’ dei soldati.

La missione speciale consiste nel farsi paracadutare nottetempo in Vietnam per fotografare, in 36 ore, un accampamento dove si sospetta siano tenuti prigionieri alcuni militari americani dati per dispersi da anni. Solo fotografare, non menare le mani. Ma il capo della missione, un civile (Charles Napier), non crede che questi prigionieri esistano e, comunque, paventa le conseguenze politiche di una eventuale scoperta. Rambo però non resiste alla tentazione di entrare in azione quando scopre sei commilitoni rinchiusi gabbie di tigre infestate dai topi. Ne libera uno, lo trascina via aiutato da una ragazza vietnamita (Julia Nickson-Soul) – che è il suo contatto in zona -, fino al punto in cui l’elicottero amico dovrebbe prelevarlo. Ma al momento in cui la salvezza i a portata di mano, il capo missione tira l’ennesima coltellata alla schiena del nostro eroe, ordinando al pilota di abbandonarlo al suo destino. Al campo base, in un violento scontro verbale con il colonnello Trautman, il capo missione spiega il perché del tradimento: il ritorno in America del prigionieri scatenerebbe un’agitazione per invadere di nuovo il Vietnam e i nord vietnamiti, nel 1972, hanno preteso un riscatto dì quattro miliardi e mezzo di dollari per restituire i prigionieri. La somma non è stata pagata ed è ancor meno probabile che venga pagata. Meglio dunque lasciar perdere Rambo.

Sylvester Stallone in Rambo 2Così Rambo finisce nelle mani di militari sovietici che lo torturano, fino al momento in cui, grazie all’aiuto della dolce
vietnamita riuscirà a liberarsi e a sceneggiare una moderna versione degli Orazi e Curiazi nella giungla, che naturalmente sarà fatale agli innumerevoli inseguitori vietnamiti e sovietici. L’Orazio americano perde la sua amazzone ma farà una carneficina dei nemici trafiggendoli con l’arco, sventrandoli con un kriss di salgariana memoria, spappolandoli con proiettili disintegranti, bruciandoli con un razzo-lanciafiamme, in una sequela di esplosioni che a mala pena sovrastano l’entusiasmo delle platee. Rambo è per metà di sangue indio-americano e per metà di sangue tedesco. Per questo è infallibile con l’arco e guida l’elicottero come un asso dell’aviazione. Per questo si muove nella giungla come una tigre e in pari tempo padroneggia i più sofisticati gadget della tecnologia militar-cinematografica, ha una resistenza fisica incredibile e una spietatezza da killer.

Quando è nelle mani del nemico, le sue pene (perfino una crocifissione) rievocano quelle di Cristo. Quando combatte si cinge dell’aureola del giustiziere. Ha perfino un attimo di generosità finale, nel momento in cui potrebbe consumare la propria vendetta e invece risparmia, con disprezzo, il capo missione che lo ha tradito. E prima dell’inquadratura conclusiva del film, questo giustiziere che finora ha più grugnito che parlato, al colonnello che gli chiede cosa mai volesse, risponde con una certa difficoltà: “Voglio …  voglio … che questo paese ci ami come noi lo abbiamo amato!“. E il cerchio della ‘sindrome vietnamita’ si chiude.

Rambo II - La vendetta (1985)Dieci anni dopo la ritirata dal Vietnam, Rambo 2 – La vendetta ha avuto un clamoroso successo non soltanto per l’abilità con cui Sylvester Stallone (protagonista, sceneggiatore e praticamente anche regista) ha rievocato e sublimato i modelli di eroi cinematografici che hanno eccitato le platee: da Superman a James Bond ai mille protagonisti del western. John Rambo, questo John Wayne a torso nudo, è qualcosa di più e di diverso del supereroi che sterminavano gli indiani e le suonavano al giapponesi. Quelle pellicole amplificavano, edulcoravano, glorificavano qualcosa che era accaduto realmente, anche se in modo più complesso e doloroso. Nell’opera di George Pan Cosmatos la fantasia non dilata ma stravolge totalmente la realtà. E dà voce a un bisogno di rivincita, al desiderio di liberarsi di una frustrazione. L’America che se ne andava in sollucchero per le imprese di John Rambo sapeva benissimo com’era finita la tragedia del Vietnam, patendo peraltro in quelle settimane del 1985 il secondo dramma degli ostaggi, intuendo che anche il ‘massimo impero mondiale’ era diventato vulnerabile. In Rambo 2 – La vendetta si sente il tanfo del maccartismo. I vietnamiti e i sovietici — i ‘nemici’ — sono ridotti a marionette mostruose e l’eroe americano che li sconfigge è un’entità mitologica. È la personificazione stessa dell’esercito statunitense che non avrebbe potuto perdere — questo il messaggio — se non fosse stato tradito.

L’unica consolazione è che la più delirante fantasia di rivincita non può cancellare la realtà: i western celebravano
una vittoria, John Rambo compensa con le sue gesta una sconfitta ancora non digerita.

Di seguito trovate la scena del ‘Sono io che vengo a prenderti’ di Rambo 2 – La vendetta:

Sylvester Stallone
Richard Crenna
Charles Napier
Steven Berkoff
Julia Nickson
George Cheung
Andy Wood
William Ghent
Voyo Goric
Dana Lee
Baoan Coleman
Steve Williams
Don Collins
Christopher Grant
Martin Kove
Alain Hocquenghem
William Rothlein
Tony Munafo
Tom Gehrke
John Sterlini
Azione & Avventura

Spider-Man: Homecoming | La recensione del film di Jon Watts

di William Maga

Nella sua terza incarnazione cinematografica, Tom Holland è un Peter Parker quindicenne pensato per un pubblico di coetanei. Una base su cui lavorare per i sequel.

Leggi
spider-man far from home + men in black international bluray
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | Spider-Man: Far from Home + Men in Black: International

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del sequel con Tom Holland e Jake Gyllenhaal e del quarto film della saga degli 'uomini in nero' con Chris Hemsworth e Tessa Thompson

Leggi
sin city bastardo giallo
Azione & Avventura

Sin City: in preparazione la serie TV. Coinvolto Frank Miller (e, quasi, Robert Rodriguez)

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore delle storie hard boiled a fumetti e il regista dei due adattamenti per il cinema insieme per portare Marv e gli altri personaggi di Basin City in TV

Leggi
eddie murphy beverly hills cop
Azione & Avventura

Beverly Hills Cop 4: Eddie Murphy (aka Axel Foley) finisce in esclusiva su Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Dopo anni di incertezze, il film diretto da Adil El Arbi e Bilall Fallah arriverà in esclusiva sulla piattaforma di streaming

Leggi
Black Adam film poster 2021
battle big rock trevorrow jurassic
Azione & Avventura

Intervista esclusiva | Colin Trevorrow su Jurassic World 3: “Sarà un po’ più adulto e spaventoso; eccitante lambire i territori dell’horror”

di Alessandro Gamma

Il regista del primo e del terzo capitolo della nuova trilogia ci ha raccontato del suo rapporto col cinema del terrore, spiegando quanto sia complicato trovare un equilibrio in film rivolti a un pubblico di famiglie

Leggi
sonic il film 2020
Azione & Avventura

Trailer ‘riveduto e corretto’ per Sonic – Il Film: il Dr. Robotnik sulle tracce dell’imprendibile porcospino blu

di Redazione Il Cineocchio

Dopo le feroci critiche dei mesi scorsi sull'aspetto del protagonista, il film di Jeff Fowler con con Jim Carrey e James Marsden ispirato al notissimo videogioco della SEGA è pronto a sfrecciare al cinema

Leggi
Azione & Avventura

Teaser trailer per Soul: la Pixar promette un viaggio nell’anima col film del 2020

di Redazione Il Cineocchio

Il nuovo progetto animato potrà contare sulla colonna sonora originale composta da Trent Reznor e Atticus Ross

Leggi
Joaquin Phoenix e Todd Phillips in Joker (2019)
Azione & Avventura

Joaquin Phoenix sul sequel di Joker: “Già parlato con Todd Phillips; ho fatto dei poster con photoshop”

di Redazione Il Cineocchio

Il protagonista del film campione di incassi ha parlato della sua idea per un eventuale seguito, rivelando di aver pensato a una decina di classici in cui 'calare' il personaggio

Leggi
Azione & Avventura

Trailer per Wendy: Benh Zeitlin rielabora il mito dell’isola che non c’è

di Redazione Il Cineocchio

A 7 anni da Re della terra selvaggia, il regista è tornato dietro alla mdp per raccontare alla sua maniera la vicenda dei 'bambini perduti' di Peter Pan

Leggi
Ip-Man 4 donnie yen film
Azione & Avventura

Teaser e data di uscita per Ip Man 4: Donnie Yen affronta Scott Adkins sul suolo americano

di Redazione Il Cineocchio

C'è sempre Wilson Yip alla regia del quarto - e forse ultimo - capitolo della saga dedicata al maestro di arti marziali, questa volta in trasferta negli Stati Uniti

Leggi
La Lega degli Straordinari Gentlemen Vol. 2 di A. Moore e K. O'Neill (4)
the irishman scorsese film netflix
Azione & Avventura

The Irishman | Recensione del film di gangster di Martin Scorsese (per Netflix)

di Sabrina Crivelli

Il regista 76enne gira la mastodontica e magniloquente summa della sua poetica cinematografica, che vede nei fidati Al Pacino, Robert De Niro e Joe Pesci i perfetti interpreti

Leggi
josh brolin thanos film
Azione & Avventura

Jim Starlin: “Josh Brolin è un Thanos perfetto; ho solo una critica verso i fratelli Russo”

di Alessandro Gamma

Il grande fumettista ha raccontato del suo rapporto coi cinecomics ispirati alle sue opere, rimproverando i registi dei film degli Avengers per un dettaglio

Leggi
bad boys for life film 2020 will smith
Azione & Avventura

Nuovo trailer per Bad Boys for Life: Smith e Lawrence all’erta contro il crimine con stile

di Redazione Il Cineocchio

I due attori si ritrovano dopo 15 anni per il terzo e ultimo capitolo della saga, diretto a quattro mani da Adil El Arbi e Bilall Fallah

Leggi
Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE

Gli uomini d'oro

Gli uomini d'oro

07-11-2019

La belle époque

La belle époque

07-11-2019

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

07-11-2019

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

07-11-2019

Attraverso i miei occhi

Attraverso i miei occhi

07-11-2019

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

07-11-2019

RECENSIONE

Parasite

Parasite

07-11-2019

RECENSIONE

Una canzone per mio padre

Una canzone per mio padre

07-11-2019

Deep - Un'avventura in fondo al mare

Deep - Un'avventura in fondo al mare

07-11-2019