Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Ridley Scott: “E’ tempo di mettere da parte gli alieni nella saga di Alien”

Ridley Scott: “E’ tempo di mettere da parte gli alieni nella saga di Alien”

07/11/2017 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha anche spiegato perchè ha optato per la regia di Covenant invece che di Blade Runner 2049

A Ridley Scott è stata dato la possibilità di scegliere di dirigere il seguito di una delle sue più note creature un paio di anni fa. Alla fine, come sappiamo, il regista ha optato per continuare la storia che aveva cominciato con Prometheus, realizzando Alien: Covenant (le 49 cose da sapere sul film). Questa scelta ha naturalmente significato l’impossibilità di dedicarsi a Blade Runner 2049, che è così passato nelle mani di Denis Villeneuve.

Alla fine, un progetto ha funzionato meglio dell’altro.

covenant neomorfoI risultati al botteghino deludenti di Covenant stanno infatti lasciando in sospeso il futuro della saga fanta-horror – per la quale Scott aveva anticipato di avere in mente almeno un altro paio di capitoli. In una recente tavola rotonda con la stampa però, Scott ha a sorpresa suggerito che il tempo per l’alieno sia ormai quasi scaduto:

“Si è trattato di un fuoco incrociato di troppi business”, ha detto a proposito della sua decisione di occuparsi di Covenant piuttosto che di Blade Runner. “Sto facendo un sacco di TV e film … ci sono sei film in uscita quest’anno”. Entrando nello specifico, ha poi aggiunto:

Ho pensato che fosse un buon affare proseguire con la storia di Prometheus, che, partendo da zero, ha avuto un buon decollo. Così abbiamo continuato con Covenant per perpetuare l’idea e [rivitalizzare] il franchise di Alien. 

Tuttavia, ora riconosce che “penso che la bestia abbia quasi esaurito la sua corsa, personalmente. Deve venirti in mente qualcos’altro. Devi sostituirla. E così avevo ragione, ci avevo visto lungo“.

La Fox non ha ancora confermato se intenda procedere col terzo film della nuova tetralogia, ma queste parole non suonano certo molto incoraggianti. Naturalmente, Scott potrebbe aver soltanto suggerito che la figura dello Xenomorfo abbia finito il suo compito. Ma senza alieni cosa resterebbe? In effetti, in una precedente intervista Scott aveva anticipato che il prossimo film avrebbe parlato del “mondo che una Intelligenza Artificiale potrebbe creare come leader se si trovasse su un nuovo pianeta “.

Fonte: THR

Alita l'angelo della battaglia film 2019 rosa salazar
Sci-Fi & Fantasy

Alita – Angelo della Battaglia | La recensione del film di Robert Rodriguez che adatta Yukito Kishiro

di Sabrina Crivelli

Rosa Salazar è una giovane cyborg senza memoria e dal grande cuore nella versione per il cinema semplicistica e visivamente brillante dell'omonimo manga supervisionata da James Cameron

Leggi
profondo Giuliano Giacomelli film
Sci-Fi & Fantasy

Profondo | La recensione del film scritto e diretto da Giuliano Giacomelli

di Francesco Chello

L’autore fa il suo esordio in solitaria con un'opera che, partendo da un presupposto di natura fantastica, racconta una interessante storia di riscatto e di introspezione

Leggi
wall-e pixar film 2008
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | WALL•E di Andrew Stanton: quando il silenzio è d’oro (per un po’ almeno)

di William Maga

Nel 2008 la Pixar portava nei cinema un film per metà quasi completamente muto, spingendo ogni oltre confine sperimentato prima la narrazione per sole immagini

Leggi
japan sinks 2020 serie anime netflix yuasa
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Japan Sinks: 2020, catastrofica serie anime di Masaaki Yuasa per Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Devilman Crybaby torna sulle scene con l'adattamento del romanzo sci-fi di Sakyo Komatsu pubblicato nel 1973

Leggi
paranoia agent 2004 serie satoshi kon
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | Paranoia Agent di Satoshi Kon: risvegliarsi dall’incubo della modernità

di William Maga

Nel 2004, il regista giapponese dirigeva un'opera attualissima e in anticipo sui tempi, capace di riflettere sulle paure della società

Leggi