Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Riflessione | Il film di Dune mai realizzato da Alejandro Jodorowsky

Riflessione | Il film di Dune mai realizzato da Alejandro Jodorowsky

di Redazione Il Cineocchio

A metà degli anni '70 il regista cileno provò a cimentarsi nella mastodontica trasposizione dell'opera dello scrittore Frank Herbert, coinvolgendo artisti tra i più disparati e insoliti, ma dovendo alla fine rinunciare al sogno

Lo scrittore Frank Herbert e i registi (ma è riduttivo nel loro caso) David Lynch e Alejandro Jodorowsky si collocano facilmente tra i creatori di mondi più fantasiosi della seconda metà del ventesimo secolo. Era logico che un giorno o l’altro i produttori cinematografici di Hollywood decidessero di trasformare il mastodontico Dune in un film, anche se non fu affatto facile per loro trovare il nome adatto a portare sul grande schermo quell’epico romanzo su un futuro interstellare di stampo feudale. David Lynch, come tutti i suoi fan sanno fin troppo bene, finì per dirigere l’ambizioso adattamento nel 1984, che finì per essere un flop al botteghino, nonché uno dei più grandi esempi di disallineamento tra filmmaker e progetto. Lezione appresa: non assumere il regista di Eraserhead – La mente che cancella per guidare un blockbuster di fantascienza dal grosso budget (40 milioni di dollari in quel caso).

Ma che dire del regista dell’ancora più bizzarro e ambizioso La Montagna Sacra (The Holy Mountain)? Nel 1975, ovvero quasi un decennio prima della versione lynchiana di Dune, Alejandro Jodorowsky annunciò il suo personale adattamento del romanzo di Herbert, che sarebbe stato finanziato da un consorzio francese guidato da Michel Seydoux e realizzato in collaborazione con artisti del calibro di Chris Foss, H.R. Giger, e Jean Giraud aka Moebius, dello sceneggiatore e realizzatore di effetti speciali Dan O’Bannon (il quale aveva da poco partecipato alla commedia spaziale low-budget Dark Star di John Carpenter) e di attori come Orson Welles, Gloria Swanson e David Carradine. L’artista cileno aveva inoltre intenzione di coinvolgere nel cast personaggi iconici ma non certo conosciuti per la recitazione come Mick Jagger, leader dei Rolling Stones e il pittore Salvador Dalí, che si sarebbe rivelato molto capriccioso e imprevedibile.

Il regista cileno ha raccontato in due diverse occasioni:

Non volevo rispettare il romanzo, volevo ricrearlo. Per me Dune non apparteneva a Herbert, così come Don Chisciotte non apparteneva a Cervantes, né a Edipo a Eschilo.

Per me, Dune sarà la venuta di un dio. Volevo creare qualcosa di sacro, libero, con una nuova prospettiva. Aprire la mente! Mostrare il processo di illuminazione di un eroe, poi di un popolo, poi di un intero pianeta (che a sua volta è il Messia dell’Universo, poichè con la sua rotazione il pianeta santo diffonde la sua luce attraverso tutte le galassie).

A quanto pare, Jodorowsky lesse Dune (in un giorno solo!) soltanto dopo che Dio in persona gli aveva ‘parlato’, dicendogli che quello avrebbe dovuto essere il suo prossimo progetto. Se molti fan gli danno ancora oggi merito per aver cercato di includere tutti i personaggi presenti nelle centinaia di pagine scritte, dall’altra parte gli è sempre stata rimproverata anche una eccessiva libertà nel trattare la storia originaria. Sappiamo che avremmo visto un imperatore della galassia pazzo che vive su un pianeta dorato in un palazzo che sfida le leggi della logica e in completa simbiosi con un robot identico a lui, la castrazione del Duca Leto per mano di un toro nel corso di un combattimento rituale, che Jessica avrebbe usato una goccia di sangue per ingravidarsi con quello che sarebbe diventato il Kwisatz Haderach, o ancora che Lady Fenring avrebbe accoltellato Paul (come e perchè restano però un mistero) e che Jessica avrebbe dovuto essere uccisa affinché Paul venisse ucciso. Mettendo da parte queste curiose licenze, in linea con la persona di Jodorowsky, la sintesi della sceneggiatura sembrerebbe fosse comunque fedele al concetto centrale di Dune (con accenni alla Jihad Butleriana, allo stato di Arrakis e ai Fremen, e allo stato politico dell’Universo), anche se con amplificazioni simboliche (trasmutazioni, tarocchi e alchimia), espansioni e aggiunte folli. Impossibile però farsene un’idea più precisa, perchè nessuno degli interessati si è mai sbilanciato più di tanto nell’approfondirne i dettagli (e l’enorme libro che si intravede nelle immagini sopra è ad oggi purtroppo inedito in qualsiasi formato).

Scriveva Chris O’Falt dell’Hollywood Reporter:

Il pubblico dei film di mezzanotte di Jodorowsky era già famoso per il fare uso di droghe, ma con Dune il regista ha deciso di realizzare un film che ricreasse gli effetti dell’LSD per un pubblico sobrio, con una colonna sonora dei Pink Floyd.

O come dichiarò una volta Salvador Dalí in persona:

Io non faccio uso di droghe, io sono una droga.

Quest’esperienza cinematografica di coscienza espansa sarebbe dovuta durare circa 14 ore, come scoprì Frank Herbert quando fece il check-in per la pre-produzione, scoprendo che 2 dei 9,5 milioni di dollari di budget stanziati erano già stati spesi e che la sceneggiatura era “delle dimensioni di un elenco telefonico”. Incapace di trovare uno studio che finanziasse il Dune che lui e i suoi collaboratori avevano immaginato, Jodorowsky alla fine abbandonò il progetto, ma i materiali generati (3.000 storyboard, numerosi dipinti, incredibili costumi) – e la vastità e la profondità della sua visione del libro – hanno in seguito fornito la base per il documentario del Jodorowsky’s Dune del 2013, curato da Frank Pavich.

Scrive Alejandro Jodorowsky in un saggio sulla sua esperienza dell’epoca:

Quasi tutte le battaglie sono state vinte, ma la guerra è stata persa. Il progetto è stato sabotato da Hollywood: era francese e non americano, il suo messaggio non era ‘abbastanza hollywoodiano’. Ci furono intrighi, saccheggi. Lo storyboard circolava tra tutti i grandi studi. In seguito, l’aspetto visivo di Star Wars mi ha ricordato molto il nostro stile. Per realizzare Alien, hanno invitato Moebius, Foss, Giger, O’Bannon, ecc. Il progetto fece capire agli americani che c’era la possibilità di realizzare film di fantascienza su larga scala e lontani dal rigore scientifico di 2001: Odissea nello Spazio. Il progetto Dune ha cambiato le nostre vite. Quando terminò, Dan O’Bannon entrò in un ospedale psichiatrico. Successivamente, ricominciò a lottare con rabbia e scrisse dodici copioni, che vennero rifiutati. Il tredicesimo era quello di Alien. Come lui, tutti coloro che presero parte all’ascesa e alla caduta del progetto Dune impararono a cadere mille e mille volte con selvaggia ostinazione fino a quando non hanno imparato a come stare in piedi. Ricordo il mio vecchio padre che, mentre stava morendo felice, mi disse: “Figlio mio, nel corso della mia vita, ho trionfato perché ho imparato a fallire“.

Mentre l’89enne Alejandro Jodorowsky ha fatto ritorno al cinema negli ultimi anni (Poesia senza fine è del 2017), il suo Dune rimarrà probabilmente per sempre nella lista dei più grandi film che mai hanno visto la luce. Tuttavia, almeno la sua influenza, se non la sua portata, continuerà senza dubbio a manifestarsi lampante per le generazioni di creatori di sci-fi a venire (anche se Denis Villeneuve, che sta lavorando alla nuova trasposizione, ha dichiarato qualche tempo fa che le sue intenzioni sono ben diverse).

Di seguito il trailer originale di Jodorowsky’s Dune:

Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer di Il ragazzo che diventerà re, Tom Taylor impugna Excalibur

di
Redazione Il Cineocchio

Rebecca Ferguson è la dispotica fata Morgana nella rilettura moderna della leggenda di Re Artù scritta e diretta da Joe Cornish

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Nel teaser trailer del live action, Aladdin trova la lampada dei desideri

di
Redazione Il Cineocchio

Nella trasposizione dal vero del classico animato del 1992 diretta da Guy Ritchie troveremo il 'Genio' Will Smith e Mena Massoud

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Richard Wenk su Universal Soldier: “Pronta la sceneggiatura del reboot; storia nuova e un solo protagonista”

di
Redazione Il Cineocchio

Aspettiamoci solo vaghi riferimenti alla saga action sci-fi iniziata da Roland Emmerich nel 1992 con Jean-Claude Van Damme

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Il finale originale di The Predator di Shane Black era il sogno di ogni fan della saga

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e lo sceneggiatore Fred Dekker hanno però dovuto ripiegare su una soluzione alternativa per il loro quarto capitolo, per molti probabilmente meno esaltante

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer di Godzilla: The Planet Eater, King Ghidorah sferra il suo terribile attacco

di
Redazione Il Cineocchio

Nel terzo e conclusivo capitolo della trilogia animata dedicata al Re dei Mostri, i registi Kôbun Shizuno e Hiroyuki Seshita mettono in scena l'atteso scontro tra titani

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer finale di Macchine Mortali, le città predatrici governano il mondo

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Christian Rivers esordisce al lungometraggio sotto la supervisione di Peter Jackson nell'adattamento del romanzo fantasy di Philip Reeve con Hugo Weaving e Hera Hilmar

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

TNT dà l’OK a Raised by Wolves, serie sci-fi diretta e prodotta da Ridley Scott

di
Redazione Il Cineocchio

A 80 anni compiuti, il regista si cimenterà per la prima volta con un prodotto seriale televisivo

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Data di debutto, full trailer e poster per la stagione 2 di Star Trek: Discovery

di
Redazione Il Cineocchio

Primo sguardo al capitano dell'Enterprise e ai nuovi pericoli che dovranno affrontare i protagonisti; annunciati anche alcuni cortometraggi 'personalizzati'

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer della serie Good Omens, l’Armageddon è forse scongiurabile

di
Redazione Il Cineocchio

Michael Sheen e David Tennant sono la 'strana coppia' formata da angelo e demone al centro dell'adattamento del romanzo di Neil Gaiman e Terry Pratchett

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer della stagione 2 di American Gods, la resa dei conti si avvicina

di
Redazione Il Cineocchio

Nei nuovi episodi, il gioco tra Crispin Glover e Ricky Whittle e Ian McShane si farà molto più duro

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Netflix si prende i diritti per Le Cronache di Narnia: nuovi film e serie TV in sviluppo

di
Redazione Il Cineocchio

La piattaforma di streaming risponde alla sfida del fantasy lanciata dall'avversaria Amazon Studios rielaborando la mastodontica opera in 7 libri creata dallo scrittore britannico C.S. Lewis a metà del '900

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Recensione | The Predator di Shane Black

di
William Maga

Un'attesa lunga otto anni demolita come preventivabile dagli infiniti problemi produttivi, sconfinati in un montaggio impazzito che intorbidisce il tono del film e apre voragini narrative incolmabili

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Amazon adatta la saga fantasy La Ruota del Tempo di Robert Jordan

di
Redazione Il Cineocchio

Rafe Judkins è lo showrunner incaricato di dare vita ai 14 romanzi scritti dall'autore americano scomparso nel 2007

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Il trailer della serie Le curiose creazioni di Christine McConnell ci porta nella mostruosa cucina di Netflix

di
Redazione Il Cineocchio

La bizzarra pagina Instagram di ricette diventa uno show prodotto dalla compgnia di Jim Henson e potrà contare anche su Dita von Teese tra gli ospiti

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per The Protector, serie originale fantasy turca di Netflix

di
Redazione Il Cineocchio

Lo showrunner Binnur Karaevli mescola passato e presente, investendo la star Cagatay Ulusoy del ruolo di eroe col compito di salvare Istanbul da malefiche creature infernali

Leggi
Fahrenheit 11/9

Fahrenheit 11/9

T. originale: Fahrenheit 11/9

Data di uscita: 22-10-2018

Voto medio: 6 su 9 voti
Nessuno come noi

Nessuno come noi

T. originale: Nessuno come noi

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Le ereditiere

Le ereditiere

T. originale: Las herederas

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 8 su 2 voti
Searching

Searching

T. originale: Searching

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 7 su 269 voti
The Children Act - Il verdetto

The Children Act - Il verdetto

T. originale: The Children Act

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 7 su 73 voti
Piccoli Brividi 2 - I fantasmi di Halloween

Piccoli Brividi 2 - I fantasmi di Halloween

T. originale: Goosebumps 2: Haunted Halloween

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 6 su 12 voti
Pupazzi senza gloria

Pupazzi senza gloria

T. originale: The Happytime Murders

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 5 su 54 voti
Soldado

Soldado

T. originale: Sicario: Day of the Soldado

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 6 su 552 voti

RECENSIONE

Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato

Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato

T. originale: Salute

Data di uscita: 16-10-2018

Voto medio: 5 su 3 voti
Ville Neuve

Ville Neuve

T. originale: Ville Neuve

Data di uscita: 15-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Mirai

Mirai

T. originale: 未来のミライ

Data di uscita: 15-10-2018

Voto medio: 7 su 11 voti

RECENSIONE

L'apparizione

L'apparizione

T. originale: L'Apparition

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 30 voti
Il complicato mondo di Nathalie

Il complicato mondo di Nathalie

T. originale: Jalouse

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 74 voti
Johnny English colpisce ancora

Johnny English colpisce ancora

T. originale: Johnny English Strikes Again

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 143 voti
Zanna Bianca

Zanna Bianca

T. originale: Croc-Blanc

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 23 voti
Quasi Nemici - L'importante è avere ragione

Quasi Nemici - L'importante è avere ragione

T. originale: Le Brio

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 283 voti
A-X-L - Un'amicizia extraordinaria

A-X-L - Un'amicizia extraordinaria

T. originale: A.X.L.

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 3 su 23 voti
The Predator

The Predator

T. originale: The Predator

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 5 su 574 voti

RECENSIONE

A Star Is Born

A Star Is Born

T. originale: A Star Is Born

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 641 voti
Il banchiere anarchico

Il banchiere anarchico

T. originale: The Anarchist Banker

Data di uscita: 10-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Non è vero ma ci credo

Non è vero ma ci credo

T. originale: Non è vero ma ci credo

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Un nemico che ti vuole bene

Un nemico che ti vuole bene

T. originale: Un nemico che ti vuole bene

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 5 su 2 voti
Papa Francesco - Un uomo di parola

Papa Francesco - Un uomo di parola

T. originale: Pope Francis: A Man of His Word

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 7 su 11 voti
Smallfoot: Il mio amico delle nevi

Smallfoot: Il mio amico delle nevi

T. originale: Smallfoot

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 6 su 86 voti
The Domestics

The Domestics

T. originale: The Domestics

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 6 su 51 voti

RECENSIONE

Opera senza autore

Opera senza autore

T. originale: Werk ohne Autor

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 8 su 14 voti
L'albero dei frutti selvatici

L'albero dei frutti selvatici

T. originale: Ahlat Ağacı

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 7 su 10 voti
The Wife - Vivere nell'ombra

The Wife - Vivere nell'ombra

T. originale: The Wife

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 7 su 26 voti
Venom

Venom

T. originale: Venom

Data di uscita: 04-10-2018

Voto medio: 6 su 1188 voti

RECENSIONE

Titolo Data Regista

Ghost Stories - (Limited Edition) (Blu-Ray+Booklet)

07/09

Jeremy Dyson, Andy Nyman

L'Isola Dei Cani (Blu-Ray)

13/09

Wes Anderson

The Strangers - Prey At Night (Blu-Ray)

13/09

Johannes Roberts

Ready Player One (Blu-Ray)

13/09

Steven Spielberg

La Truffa Dei Logan (Blu-Ray)

13/09

Steven Soderbergh

Manhunt (Blu-Ray)

20/09

John Woo

The Carpenter'S House (Dvd)

21/09

Brace Beltempo

Creepy Tales Of Pizza And Gore (Dvd)

21/09

Lorenzo Fassina

Mad In Italy (Dvd)

21/09

Paolo Fazzini

Milza Man (Dvd)

21/09

Vincenzo Campisi, Antonio Vezzari, Arturo Volpes