Home » Cinema » Horror & Thriller » Spieghiamo Madre! e il suo finale (con l’approvazione di Darren Aronofsky)

Titolo originale: mother!, uscita: 13-09-2017. Budget: $30,000,000. Regista: Darren Aronofsky.

Spieghiamo Madre! e il suo finale (con l’approvazione di Darren Aronofsky)

26/09/2017 di Redazione Il Cineocchio

Chi sono davvero i personaggi di Jennifer Lawrence e Javier Bardem e cosa rappresentano?

Fin dalla prima proiezione alla Mostra del Cinema di Venezia, Madre! (mother!) di Darren Aronofsky (la nostra recensione) è apparso come un film controverso, capace di spaccare in due critica e pubblico, non tanto per le interpretazioni dei protagonisti Jennifer Lawrence e Javier Bardem, quanto per la mezz’ora finale, probabilmente troppo stratifica e poco riuscita per essere pienamente goduta da tutti come il regista aveva invece auspicato.

madre! locandinaProprio su questi caotici avvenimenti vogliamo soffermarci e sul significato più generale del film. SPOILER ALERT. Dopo il “diluvio” (cioè la rottura del lavandino), il personaggio della Lawrence – senza nome – rimane incinta e lei e il poeta vivono un’esistenza pacifica dopo aver esiliato gli “intrusi”. Una volta che il poeta finisce però il suo nuovo poema, un’orda di sconosciuti ripiomba nella casa, acclamandolo con lodi e acclamazioni. Il nuovo poema qui un’analogia al Nuovo Testamento della Bibbia e Madre! a questo punto scorre rapidamente attraverso un “greatest hits” dell’esistenza dell’umanità, concentrandosi principalmente su guerra, violenza e sulla creazione della religione.

Quando finalmente giunge il momento per la Lawrence di far nascere il loro bambino, lei e il poeta si ritirano nel suo ufficio al piano superiore, che è fondamentalmente il Giardino dell’Eden / Paradiso. La madre partorisce, ma rifiuta di lasciare che il poeta prenda il bambino e lo porti in mezzo agli spettatori adoranti al piano inferiore. Purtroppo, poiché la privazione del sonno ha alla fine la meglio su di lei, il poeta le strappa il bambino dalle braccia e lo dà alla gente. Il bambino, in questo caso, è Gesù Cristo. Coloro che hanno familiarità con il Nuovo Testamento sanno cosa sarebbe venuto dopo: il poeta dà il suo bambino alla gente, che poi lo uccide. La madre è sconvolta, addirittura impietrita quando le persone iniziano a mangiare il bambino mentre piangono (ovvero consumare il corpo di Cristo come nella Comunione, durante la quale si ricorda appunto il sacrificio del figlio di Dio per i nostri peccati).

madre! aronofsky filmLa madre viene calpestata e picchiata ferocemente, quasi fino a ucciderla, prima che riesca a divincolarsi. Il parallelo è qui con l’umanità che uccide il pianeta (cioè Madre Natura) e mentre stiamo sempre più sperimentando il cambiamento climatico, Madre Natura reagisce e si ribella. Il personaggio della Lawrence urla di terrore, scuotendo le fondamenta della casa (cioè la Terra), prima di correre verso lo scantinato, dove scatena del tutto la sua ira. Non a caso, un bidone di cherosene come sua arma (ossia l’industria del combustibile fossile) e dà fuoco a tutto, uccidendo così l’intera l’umanità.

Il poeta, essendo Dio / creatore e quindi immortale, sopravvive e porta la madre gravemente ustionata al piano di sopra. Lei protesta, chiedendogli di fermarsi, ma lui procede, aprendole il ​​petto ed estraendo un altro cristallo uguale a quello che i personaggi di Ed Harris e Michelle Pfeiffer (ovvero Adamo ed Eva, i cui figli Domhnall e Brian Gleeson sono evidentemente specchio di Caino e Abele) avevano infranto tempo prima [metafora del ‘frutto proibito’ da non toccare]. È qui che il cupo finale si presenta in tutto il suo potenziale, in quanto scopriamo che la Madre della Lawrence altro non era se non semplicemente una delle tante ‘Terre’ che Dio ha creato. La Madre della Lawrence lo supplica di smettere, avvertendo che l’umanità continuerà a fare quello che ha fatto per sempre: rivoltarsi contro il suo Creatore, contro sé stessa e naturalmente contro la Terra. Ma lui si sforza di creare ancora una volta e così prende il cristallo nella stanza al piano superiore, lo pone nel suo piedistallo e la casa si ‘ripristina’ e una nuovissima Madre si sveglia nel letto, ignara di essere la prossima iterazione del ciclo.

madre aronofskiUn po’ a sorpresa, e diversamente da altri registi, Aronofsky non ha avuto problemi a discutere della sua idea, dichiarando apertamente che si tratta proprio di un’interpretazione diretta della Bibbia:

Ci sono elementi completamente biblici che mi hanno sorpreso – alcune persone li hanno colti immediatamente, altre non ne hanno avuto idea, e penso dipenda esclusivamente dal modo in cui siano state educate. La struttura per il film è stata la Bibbia, utilizzandola come un modo per discutere di come gli esseri umani hanno vissuto qui sulla Terra. Ma doveva essere anche ambigua, perché non è una storia, è qualcosa di più strutturale. Molte persone non stanno guardando il quadro completo, ci sono molte piccole cose ed Easter Eggs e su come le cose si collegano tra di loro, e penso che sia parte del divertimento di eviscerare il film. Ho iniziato con le tematiche, l’allegoria; ho voluto raccontare la storia di Madre Natura dal suo punto di vista. Mi sono anche reso conto che renderla una persona che si occupa della sua casa e che si occupa del suo uomo creava un legame, che c’era una connessione. Quindi, questo è il tema da cui sono partito, ho scritto la storia, che è diventata una storia molto umana su questa coppia che viene invasa da queste orde. E poi mentre giri un film ritorni sempre a quei temi originari e inizi a capire: ‘Bene, come posso esprimere questa cosa visivamente e acusticamente con tutti i diversi strumenti che ho a disposizione come regista?’ Quindi è qualcosa di circolare più o meno.

madre aronofskyAnche la Lawrence ha spiegato direttamente di cosa parla il film:

Rappresenta la violenza e il tormento della Madre Terra. Non è per tutti. È un film duro da guardare. Ma è importante per la gente capisca l’allegoria che abbiamo inteso. Che sappiano che io rappresento la Madre Terra e che Javier, il poeta, rappresenta una forma di Dio, un creatore; Michelle Pfeiffer è una Eva per l’Adamo di Ed Harris, ci sono Caino e Abele e l’ambientazione a volte richiama il Giardino dell’Eden.

Soddisfatti?

Di seguito il full trailer in italiano e in inglese di Madre!, nei cinema italiani dal 28 settembre:

Fonte: Collider

Jennifer Lawrence
Domhnall Gleeson
Javier Bardem
Michelle Pfeiffer
Ed Harris
Cristina Rosato
Patricia Summersett
Jovan Adepo
Brian Gleeson
Alain Chanoine
Xiao Sun
Marcia Jean Kurtz
Mercedes Leggett
Hamza Haq
Gregg Bello
Stanley B. Herman
Sabrina Campilii
Amanda Chiu
Eric Davis
Raphael Grosz-Harvey
Emily Hampshire
Abraham Aronofsky
Luis Oliva
Stephanie Ng Wan
Stephen McHattie
Ambrosio De Luca
Arthur Holden
Henry Kwok
Alexander Bisping
Koumba Ball
Robert Higden
Elizabeth Neale
Scott Humphrey
Anton Koval
Carolyn Fe
Pierre Simpson
Mylene Savoie
Gitz Crazyboy
Shaun O'Hagan
Mizinga Mwinga
Genti Bejko
Andreas Apergis
Julianne Jain
Julien Irwin Dupuy
Bronwen Mantel
Amanda Warren
Mason Franklin
Laurence Leboeuf
Sarah-Jeanne Labrosse
Deena Aziz
Chloë Bellande
Adam Bernett
Izabela D?browska
Bineyam Girma
Hamza Haq
Oliver Koomsatira
Vitali Makarov
Danny MAlin
Serge Martineau
Fred Nguyen
Daniela Sandiford
Xiao Sun
Nathaly Thibault
Melissa Toussaint
Kristen Wiig
Kimberly Laferriere
Horror & Thriller

Nel trailer di The Final Wish, un Jinn avvera desideri a caro prezzo

di Redazione Il Cineocchio

Nell'horror diretto da Timothy Woodard Jr. ci sono Tony Todd, Lin Shaye e Spencer Locke

Leggi
cold skin la casa 2 detective dee re celesti blu-ray
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Cold Skin + La Casa 2 + Detective Dee e i quattro re celesti

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane della favola dark di Xavier Gens, del classico di Sam Raimi restaurato e della terza fanta-indagine dell'investigatore più famoso di Cina diretta da Tsui Hark

Leggi
St. Agatha film bousman
Horror & Thriller

Nel trailer di St. Agatha, un convento è luogo di peccato e tremende pratiche

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Darren Lynn Bousman torna sulle scene con un horror che intende reinventare il sottogenere nunsploitation

Leggi
One Must Fall film Antonio Pantoja
Horror & Thriller

Nel trailer di One Must Fall, un macellaio maniaco tortura le sue prede

di Redazione Il Cineocchio

Allo slasher che segna il debutto del regista e sceneggiatore Antonio Pantoja ha partecipato anche Lloyd Kaufman della Troma

Leggi
the void il vuoto film poster
Horror & Thriller

Steven Kostanski su The Void: “Molte idee per un sequel, ma dipende dai produttori”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha parlato del possibile secondo capitolo - richiesto a gran voce dai fan - del suo horror del 2016, tra speranze e incertezze

Leggi
voorhees Cody Faulk fan film
Horror & Thriller

Full trailer per Voorhees, ambizioso fan film di Venerdì 13

di Redazione Il Cineocchio

Finalmente pronto dopo due anni il progetto diretto da Cody Faulk, che ha promesso il capitolo più dark e violento della saga slasher

Leggi
peter jackson set splattes 1992
Horror & Thriller

Peter Jackson: “Pronto a disgustare il pubblico in modi nuovi, come agli inizi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista neozelandese ha ammesso che non sarebbe contrario a scioccare ancora gli spettatori, come già fatto ai tempi con Fuori di testa e Splatters

Leggi
Horror & Thriller

Teaser, trama e cast per 47 Meters Down: Uncaged, tra gli squali bianchi in Brasile

di Redazione Il Cineocchio

Dopo l'inaspettato successo del primo film, Johannes Roberts torna in regia per un sequel che intende scavare ancora più a fondo nelle paure ancestrali dei suoi protagonisti

Leggi
glass shyamalan film
Horror & Thriller

Nel terzo trailer di Glass, i cattivi fanno squadra per fuggire dalla prigionia

di Redazione Il Cineocchio

Toccherà a Bruce Willis fermare Samuel L. Jackson e 'la Bestia' James McAvoy nel terzo film della trilogia fanta-horror di M. Night Shyamalan che reinventa il genere dei supereroi

Leggi
Dreadout Tower Of Hell film
Horror & Thriller

Il trailer di Dreadout: Tower of Hell ci trasporta in un mondo di demoni e mostri

di Redazione Il Cineocchio

L'indonesiano Kimo Stamboel torna alla regia con l'adattamento per il cinema di un noto videogioco horror locale

Leggi
Horror & Thriller

Trama ufficiale, poster, data di uscita e cast per Us, horror di Jordan Peele

di Redazione Il Cineocchio

Dopo l'incredibile e inaspettato successo di Scappa - Get Out, il regista, sceneggiatore e produttore è pronto a tornare sulle scene con un nuovo film del terrore impegnato socialmente

Leggi
casa delle bambole ghostland
Horror & Thriller

La casa delle bambole – Ghostland: interpretazione del film di Pascal Laugier

di Redazione Il Cineocchio

Proviamo a fare chiarezza nell'horror scabroso e allucinato diretto dal regista francese, che getta le sue protagoniste in un incubo perverso dove realtà e immaginazione scarsamente scindibili

Leggi
ed gein arresto
Horror & Thriller

Dossier | Ed Gein: quando il cinema attinge dalla cronaca nera più raccapricciante

di Sabrina Crivelli

Ripercorriamo le vicende del 'macellaio di Plainfield', che con le sue raccapriccianti usanze ha ispirato film come Psyco, Il silenzio degli innocenti e Non aprite quella porta

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di BrightBurn, l’angelo del male si schianta sulla Terra (produce James Gunn)

di Redazione Il Cineocchio

Svelato il misterioso progetto annunciato nei mesi scorsi che fonde supereroi e horror alla maniera atipica del regista di Guardiani della Galassia; dirige David Yarovesky, guida il cast Elizabeth Banks

Leggi
Chloë Sevigny e Kristen Stewart in Lizzie (2018)
Horror & Thriller

Recensione | Lizzie di Craig William Macneill

di William Maga

Kristen Stewart e Chloë Sevigny sono al centro di un biopic troppo libero e sciatto che prova a spruzzare di thriller una vicenda che ormai da tempo non ha più nulla di nuovo da dire

Leggi
ഒടിയന്‍

ഒടിയന്‍

T. originale: ഒടിയന്‍

Data di uscita: 14-12-2018

Voto medio: 8 su 2 voti
Il testimone invisibile

Il testimone invisibile

T. originale: Il testimone invisibile

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 9 su 1 voti
Capri-Revolution

Capri-Revolution

T. originale: Capri-Revolution

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 7 su 3 voti
Lontano da qui

Lontano da qui

T. originale: The Kindergarten Teacher

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 6 su 42 voti
Un piccolo favore

Un piccolo favore

T. originale: A Simple Favor

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 6 su 453 voti
Macchine mortali

Macchine mortali

T. originale: Mortal Engines

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 6 su 81 voti

RECENSIONE

La donna elettrica

La donna elettrica

T. originale: Kona fer í stríð

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 7 su 33 voti
Dinosaurs

Dinosaurs

T. originale: Dinosaurs

Data di uscita: 10-12-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Calcutta - Tutti in Piedi

Calcutta - Tutti in Piedi

T. originale: Calcutta - Tutti in piedi

Data di uscita: 10-12-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Natale a 5 stelle

Natale a 5 stelle

T. originale: Natale a cinque stelle

Data di uscita: 07-12-2018

Voto medio: 4 su 27 voti
Santiago, Italia

Santiago, Italia

T. originale: Santiago, Italia

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 2 voti
La prima pietra

La prima pietra

T. originale: La prima pietra

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 6 su 1 voti
Sulle sue spalle

Sulle sue spalle

T. originale: On Her Shoulders

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
La casa delle bambole - Ghostland

La casa delle bambole - Ghostland

T. originale: Ghostland

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 415 voti

RECENSIONE

Non ci resta che vincere

Non ci resta che vincere

T. originale: Campeones

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 140 voti
Colette

Colette

T. originale: Colette

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 39 voti
Alpha - Un'amicizia forte come la vita

Alpha - Un'amicizia forte come la vita

T. originale: Alpha

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 5 su 704 voti
Il castello di vetro

Il castello di vetro

T. originale: The Glass Castle

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 271 voti