Home » Cinema » Azione & Avventura » Thomas Jane su The Punisher: “Vorrei Bernthal protagonista del mio film; nel 2004 epurammo gli aspetti dark”

Thomas Jane su The Punisher: “Vorrei Bernthal protagonista del mio film; nel 2004 epurammo gli aspetti dark”

15/12/2020 news di Redazione Il Cineocchio

L'attore 51enne è tornato a parlare del suo ruolo e del lungometraggio del 2004, spiegando come dovrebbe essere portato oggi sul grande schermo il personaggio

Dopo aver interpretato il vigilante della Marvel Comics Frank Castle, alias The Punisher, nella versione cinematografica del 2004, Thomas Jane avrebbe dovuto riprendere il ruolo in un sequel. Ciò non è però mai accaduto e il progetto si è trasformato nell’adattamento separato Punisher: Zona di Guerra, con Ray Stevenson nei panni del personaggio del titolo.

Tuttavia, Thomas Jane ha interpretato di nuovo il controverso personaggio Marvel in modo “non ufficiale” in un cortometraggio finito online del 2012 dal titolo Dirty Laundry.

Da allora, Jon Bernthal ha assunto il ruolo in una serie Netflix, che è poi stata cancellata dopo due stagioni.

Il 51enne Thomas Jane, intervistato questa settimana in merito alla sua regia di un episodio della serie The Expanse, è tornato sulla faccenda, dichiarando:

punisher bernthal[Vedermi di nuovo nei panni del Punitore] sarebbe una cosa voluta dai fan. Ma solo se i fan mi volessero davvero rivedermi in quel ruolo ancora una volta, e solo se trovassimo la giusta sceneggiatura. Vedete, penso che The Punisher, e il motivo per cui ho partecipato a Dirty Laundry, è che il personaggio di Frank Castle non era stato completamente esplorato in un modo che lo onorasse pienamente all’interno di un film. E adoro quello che ha fatto Bernthal su Netflix. Penso che sia un grandissimo Punitore. In effetti, mi piacerebbe dirigere un film di The Punisher con Bernthal, perché è un grande attore.

Scavando più a fondo nell’idea di interpretare di nuovo Frank Castle, Thomas Jane ha aggiunto:

Ora, se i fan volessero davvero che io tornassi nel ruolo e interpretassi Frank, e la sceneggiatura fosse qualcosa di speciale, e quando avessimo trovato un regista e uno script in cui sentissimo che fosse veramente stato impresso un timbro a questo personaggio … c’è così tanto [da esplorare] in quel Frank Castle e nel Punitore e nel suo mondo. Non abbiamo potuto fare un film dark quando abbiamo girato The Punisher nel 2004. Non potevamo essere così tanto dark, perché la gente – dal lato della produzione – non si era fidata che i fan sarebbero stati interessati a questo aspetto. Ma ora abbiamo serie come The Boys e, ovviamente, Il Cavaliere Oscuro, che uscì dopo The Punisher … e i produttori e gli studi sono ora consapevoli che c’è un vero pubblico interessato all’oscurità, a quel tipo di qualità alla Taxi Driver che potresti tirare fuori anche da un Frank Castle … e questo non è stato fatto col personaggio [fino ad oggi]. E mi piacerebbe farlo. Ma, ripeto, dobbiamo portarlo in un posto dove, francamente, The Punisher ha sempre voluto andare.

Il febbraio 2021 segnerà il secondo anniversario da quando Netflix ha cancellato la serie The Punisher, un termine che vedrà per la Marvel la possibilità di utilizzare nuovamente il personaggio a sua discrezione nel MCU o altrove su Disney+. Resta da vedere cosa farà la Marvel con The Punisher, o se Thomas Jane o Jon Bernthal interpreteranno di nuovo il personaggio.

Di seguito il corto di Dirty Laundry:

Fonte: CB