Home » Cinema » Horror & Thriller » Blue My Mind | La recensione del coming-of-age dark di Lisa Brühlmann

6/10 su 35 voti. Titolo originale: Blue My Mind, uscita: 04-10-2018. Regista: Lisa Brühlmann.

Blue My Mind | La recensione del coming-of-age dark di Lisa Brühlmann

18/09/2019 recensione film di William Maga

L'attrice svizzera esordisce dietro alla mdp mescolando non banalmente e con piglio sicuro fantasy e ribellione adolescenziale

blue my mind film

Molti film di genere fantasy e fanta-horror trattano di mostruosi cambiamenti come allegoria della pubertà femminile. Pensate a film come Ginger Snaps (2000), Jennifer’s Body (2009) e il più recente Raw – Una cruda verità del 2016 (la nostra recensione) ed appare subito chiaro come il risveglio sessuale di una giovane donna possa trasformarsi in qualcosa di letteralmente mostruoso. Ultima in ordine di tempo a cimentarsi con l’argomento è il dramma fantasy svizzero Blue My Mind – Il segreto dei miei anni, arrivato nei nostri cinema in ritardo di oltre un anno sul resto del mondo, diretto dall’attrice diventata regista Lisa Bruhlmann, qui all’esordio dietro alla mdp.

Blue My Mind film posterCrescendo, le ragazze iniziano a capire che, come società, noi tendiamo a ‘sessualizzare’ le donne, alle quali viene fatto intendere di essere importanti soltanto quanto lo sono i loro corpi. Blue my mind si pone questa domanda: e se un’adolescente potesse diventare qualcos’altro oltre che una semplice ‘persone adulte’? Esplorando temi come il bisogno di appartenenza e la disillusione adolescenziale, il film segue la quindicenne Mia (Luna Wedler), che si ritrova suo malgrado in una nuova scuola e vuole assolutamente integrarsi con il gruppo delle ragazze più cool, che fumano, rubano nei grandi magazzini e compiono ogni altro tipico atto di ribellione incosciente di quell’età (droghe comprese). Tutti gli adolescenti si sentono come se fossero strani e diversi rispetto ai loro coetanei, ma Mia comincia ad avvertire un cambiamento nel suo corpo davvero inusuale e spaventoso, che va oltre la sfera dei primi turbamenti sessuali e l’arrivo del primo ciclo mestruale. Ha voglia di mangiare pesce crudo (compresi i pesciolini rossi che nuotano nell’acquario casalingo), le dita dei suoi piedi stanno mutando conformazione e compaiono contusioni inspiegabili sulle sue gambe.

Se Blue My Mind può effettivamente contare su un buon numero di momenti tipici da body horror genuinamente disturbanti, alla fine resta un film incentrato sulla dura realtà dell’adolescenza e sul tentativo di venirne a patti e superarla. Come molti titoli europei, mette in scena un ritratto fresco e realistico dell’esperienza adolescenziale, distaccandosi da opere statunitensi come lo ‘scandaloso’ Thirteen – 13 Anni del 2003 e il brutale Kids del 1995, che, sebbene simili negli intenti, non riuscivano a trascendere una certa esagerata fiacchezza  hollywoodiana di fondo. Blue My Mind mostra tutta la vulnerabilità e l’immaturità di questi ragazzini ritratti sullo schermo, risultando spesso difficile e impegnativo da reggere. Ma questo è il suo obiettivo, non spaventare. Il ritmo è ben scandito, aiutato da effetti pratici raccapriccianti e sinistramente affabulanti a sufficienza da tenere lo spettatore agganciato agli aspetti potenzialmente soprannaturali della vicenda, ma lasciando anche spazio alle emozioni di personaggi coi quali potersi relazionare con facilità e farlo così preoccupare abbastanza del lato più drammatico.

In termini di recitazione, Blue My Mind esce dall’idea tutta americana di scritturare attori più vicini ai 30 anni che ai 20 per interpretare personaggi di meno di 18. Il cast, che comprende anche la co-protagonista Zoë Pastelle Holthuizen (Gianna), è sì giovane, ma molto capace, e rende assai semplice vederle come poco più che bambine allo sbando alle prese con situazioni che non sanno controllare. E Luna Wedler non è solo eterea da guardare, ma anche brillantemente emozionale.

blue my mind film (2)Due parole poi vanno spese sulla fotografia di Blue My Mind, che riflette i diversi stati d’animo della protagonista, con grande predominanza – naturalmente – del blu. Dalle pareti del suo appartamento ai luoghi in cui va a divertirsi con i compagni, questo colore e le sue sfumature dominano. I movimenti di macchina della regista sono inoltre attentissimi, con lunghe riprese e sequenze sognanti che donano al film l’aspetto di una fiaba (dark) moderna. Da notare che – non casualmente – il film si apre e termina con i suoni meditativi delle onde che si infrangono, un sound design che aggiunge ulteriore ‘magia’ all’insieme, enfatizzando il tema dell’acqua mentre sentiamo sgocciolii e fruscii liquidi in movimento, costante presentimento di quello che succederà a Mia.

In definitiva, tenendo conto del fatto che si tratta di un’opera prima, che gli attori coinvolti e gli aspetti tecnici sono impeccabili, che la colonna sonora è azzeccata, che il finale è toccante (forse addirittura straziante per alcuni), che – al di là della forma ‘di genere’ scelta – il messaggio che dà può ispirare molte ragazzine e che le trasformazioni fisiche soddisferanno facilmente il palato degli estimatori dell’horror più esigenti, si può dire che Lisa Bruhlmann si sia guadagnata di diritto un gettone di credito che ci auguriamo non venga subito sperperato con qualcosa di più ‘commerciale’.

Di seguito il trailer italiano di Blue My Mind – Il segreto dei miei anni:

Luna Wedler
Zoë Pastelle Holthuizen
Nicola Perot
Regula Grauwiller
Georg Scharegg
Lou Haltinner
Yael Meier
David Oberholzer
Una Rusca
Timon Kiefer
Benjamin Dangel
Martin Rapold
Rachel Braunschweig
Dominik Locher
Michael Schweizer Anliker
Ruth Schwegler
Bill Skarsgård in It Capitolo 2 (2019) pennywise
Horror & Thriller

Gary Dauberman su Pennywise: “Spazio per lo spin-off sulle origini; da valutare l’interesse del pubblico”

di Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore del nuovo adattamento di IT ad opera di Andy Muschietti lascia intendere che potremmo veder esplorato il misterioso passato del mostruoso clown danzante

Leggi
christina ricci
Horror & Thriller

Yellowjackets (serie survival cannibalica): Juliette Lewis e Christina Ricci nel cast, Karyn Kusama in regia

di Redazione Il Cineocchio

Lo show abbandonerà alcune giovani calciatrici in mezzo alle distese desolate dell'Ontario dopo un incidente aereo

Leggi
leatherface non aprite quella porta 1974
Horror & Thriller

Non Aprite Quella Porta: Fede Alvarez produce il reboot; c’è lo sceneggiatore

di Redazione Il Cineocchio

Dopo 8 film nell'arco di 45 anni, Leatherface e la sua motosega sono ancora lontani dalla pensione

Leggi
v-wars serie netflix 2019
Horror & Thriller

Trailer per V Wars, serie Netflix coi vampiri e Ian Somerhalder

di Redazione Il Cineocchio

Il primo tomo della saga fanta-horror scritta da Jonathan Maberry arriva sul piccolo schermo dopo una discreta attesa

Leggi
zombieland doppio colpo film Zoey Deutch
Horror & Thriller

Ruben Fleischer: “Sogno lo spin-off di Zombieland con Zoey Deutch”

di Redazione Il Cineocchio

La svampita Madison ha fatto breccia nel cuore del regista e degli spettatori

Leggi
L'inquilino del terzo piano (1976) Isabelle Adjani e Roman Polanski
Horror & Thriller

Recensione story | L’inquilino del terzo piano di Roman Polanski

di William Maga

Nel 1976 il filmmaker dirigeva - e interpretava, accanto a Isabelle Adjani e Melvyn Douglas - un thriller psicologico capace di serpeggiare negli anfratti della paranoia e negli anditi dell'assurdo

Leggi
la bambola assassina 2019 + the field guide to evil bluray
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | La Bambola Assassina (2019) + The Field Guide to Evil

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni del reboot diretto da Lars Klevberg con Aubrey Plaza e dell'antologia a tema folk horror con registi di mezzo mondo

Leggi
Creatures film 2020
Horror & Thriller

Poster e trama per Creatures, horror natalizio con mostri artigianali

di Redazione Il Cineocchio

A curare gli effetti pratici del film di Tony Jopia ci saranno gli esperti già dietro alla serie Dark Crystal: la resistenza

Leggi
bill murray zombieland 2
Horror & Thriller

Zombieland – Doppio Colpo: nella prima sceneggiatura la reunion dei 4 storici Ghosbusters

di Redazione Il Cineocchio

Gli altri acchiappafantasmi Dan Aykroyd, Harold Ramis ed Ernie Hudson avrebbero dovuto incontrare Bill Murray nel sequel diretto da Ruben Fleischer, ma le condizioni sono poi cambiate

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per The Confession Killer, docu-serie di Netflix sul controverso omicida Henry Lee Lucas

di Redazione Il Cineocchio

I registi Robert Kenner e Taki Oldham ripercorrono le vicende giudiziarie del notissimo omicida seriale, scavando tra contraddizioni e falle del sistema giudiziario americano

Leggi
Horror & Thriller

Ted Bundy – Fascino criminale | La recensione del film di Joe Berlinger con Zac Efron

di Sabrina Crivelli

Joe Berlinger prende una storia nota e portata al cinema già in tutte le salse provando a darne un'inedita - e improbabile - chiave di lettura fallendo su tutta la linea, non aiutato dagli interpreti (tra cui Lily Collins e John Malkovich)

Leggi
Robert Englund in Nightmare dal profondo della notte film (1984)
Horror & Thriller

Recensione story | Nightmare – Dal profondo della notte di Wes Craven

di Sabrina Crivelli

Nel 1984, il regista sconvolgeva per sempre il sonno - e i sogni - di milioni di appassionati, girando il capostipite di una longeva saga horror incentrata sul boogeyman Freddy Krueger, incarnato con maestria da Robert Englund

Leggi
sono solo fantasmi film 2019
Horror & Thriller

Sono Solo Fantasmi | La recensione del film di – e con – Christian De Sica

di Alessandro Gamma

Carlo Buccirosso e Gianmarco Tognazzi sono i comprimari di un'opera che sotto il becero velo del fu cinepanettone nasconde un inaspettato omaggio alla figura paterna di Vittorio De Sica

Leggi
Horror & Thriller

Motherless Brooklyn – I Segreti di una città | Recensione del film noir di – e con – Edward Norton

di William Maga

La star 50enne porta al cinema l'adattamento del romanzo di Jonathan Lethem, mantenendosi estremamente ligio agli stilemi del genere noir e catalizzando su di se tutta l'attenzione

Leggi
I racconti di Parvana

I racconti di Parvana

25-11-2019

Santa Sangre

Santa Sangre

25-11-2019

Prinzessin Emmy

Prinzessin Emmy

24-11-2019

Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE