Home » Cinema » Azione & Avventura » Green Book | La recensione del film con Viggo Mortensen e Mahershala Ali

8/10 su 4797 voti. Titolo originale: Green Book, uscita: 16-11-2018. Budget: $23,000,000. Regista: Peter Farrelly.

Green Book | La recensione del film con Viggo Mortensen e Mahershala Ali

15/01/2019 recensione film di Sabrina Crivelli

Il regista Peter Farrelly affronta con piglio ironico lo scottante tema del razzismo dell'America degli anni '60, ricostruendo una storia vera di amicizia e coraggio in un viaggio on the road che cambierà per sempre i due protagonisti

Green Book 2

A volte approcciare un argomento particolarmente spinoso con leggerezza è una scelta vincente, poiché la gravità di quanto descritto non viene sminuita, al contrario l’intelligente ironia smonta con maggiore forza certe insensate strutture sociali che hanno connotato il nostro passato – o meglio quello americano. E’ il caso di Green Book, diretto Peter Farrelly (Tutti pazzi per Mary) e da lui sceneggiato insieme a Brian Hayes Currie e Nick Vallelonga, il quale recita nel film nei panni di Augie e il cui padre, Tony Vallelonga, scomparso nel 2013, ha ispirato con le sue vicende l’intera narrazione.

Green Book posterTony ‘Lip’ Vallelonga (Viggo Mortensen) incarna il prototipico italoamericano: ha una famiglia numerosa, una moglie che ama e due figli e cerca con mille lavoretti di portare il pane sulla tavola. E’ un uomo fondamentalmente buono e un po’ sempliciotto, ma sveglio e ogni tanto incline a qualche piccolo magheggio e a rapporti ravvicinati con piccoli mafiosi della zona; insomma si arrangia come può e non si fà sovrastare dai problemi della vita, a cui invece sorride sempre. Il dottor Don Shirley (Mahershala Ali) è il suo esatto opposto: grande musicista e dottore di ricerca, possiede un intelletto raffinatissimo, un gran senso del decoro e un’idea di sé quasi opprimente, ma non immotivata. Siamo infatti negli anni ’60, periodo in cui la parità dei diritti in molti stati dell’America Settentrionale erano un miraggio e Shirley è un pianista di musica classica di colore in un mondo dove le leggi razziali ancora discriminavano chi potesse cenare a un ristorante o entrare a bere in un bar in certe città. Di conseguenza lui deve farsi valere in un contesto incredibilmente ostile, e spesso le sue notevolissime doti non sono sufficienti, dove l’ingiustizia e il pregiudizio vigono.

Due personaggi complessi, antitetici, eppure complementari, sono dunque al centro di una sorta di road movie commovente e che insieme fa riflettere, ma che non cade mai in seplificazioni demagogiche. Il loro incontro sembra quasi voluto dal destino. La parlantina di Tony, alla disperata ricerca di un impiego, gli frutta un incontro con Shirley, che a sua volta sta cercando un autista che lo conduca in un tour nel Profondo Sud degli USA e, in caso di necessità, sia anche in grado di risolvere ‘i problemi’ che si potrebbero trovare ad affrontare. Il viaggio è lungo (sono otto settimane) e non privo di difficoltà, ma il coraggioso artista è deciso non solo a coltivare e diffondere il suo dono musicale, ma anche a cambiare la mentalità ottusa delle persone.

Green Book 1La triste tematica della discriminazioni razziali costituisce allora un nucleo narrativo fondamentale e dalle grandissima forza. Primo tra tutti, in una scena iniziale viene inquadrato il Green Book del titolo, vademecum dell’itinerario a venire dato in mano a Tony per la scelta degli alberghi e dei ristoranti, dacché molti locali pubblici negli anni ’60 non accettavano afroamericani come loro ospiti. Poi c’è la polizia che li ferma perché un uomo di colore in certe zone non poteva circolare la sera; oppure, sebbene stesse per esibirsi,  in una location Shirley non può usare lo stesso bagno destinato ai bianchi, in un’altra addirittura cenare nella sala principale. Alcune realtà, alcuni fatti rappresentati nel film risultano sconvolgenti per noi, ma è giusto ricordare come monito per il futuro che non è sempre stato così e che si sono consumate ingiustizie inaccettabili in passato.

Tuttavia, il messaggio forte contenuto in Green Book, seppure amplificato da questi vividi frammenti di racconto, non è da essi solo – o sopratutto- traghettato, ma ha tutto un altro fondamento, decisamente più empatico. Si tratta infatti di una bella storia di amicizia e di crescita personale che coinvolge in maniera scambievole i due protagonisti. Da un lato Tony (sebbene la caratterizzazione risenta un po’ dei cliché) grazie al suo nuovo datore di lavoro, chiamato da lui semplicemente Doc, scopre quanto possa essere iniqua e stupida la società in cui vive, e apprende la serietà, insieme a un po’ di grammatica (viene aiutato difatti a scrivere le lettere alla moglie dal compagno di viaggio).

Green Book 1Shirley, invece, riesce grazie all’italoamericano a lasciarsi un po’ andare, ad abbattere un po’ quella sovrastruttura che lo rende terribilmente solo. D’altra parte, è tutto in meccanismo di difesa, dato che, come lui stesso afferma, non si sente parte della sua comunità, quella afroamericana, né di quella dei bianchi, rimanendo così escluso da entrambe, incapace di definire quale sia la sua identità. Così, un pranzo a base di pollo fritto di Kentucky Fried Chicken – che  il pianista rifiuta per non sottostare a uno stereotipo razziale – diviene lo spunto per un discorso esistenzialista. La soluzione, ingenua e cristallina di Tony è semplicemente quella di godersi ciò che si fa al 100%, senza badare al pensiero altrui, senza vergognarsi di ciò che si è. Ne discende un fine e ilare ritratto, concretizzato dall’ottima recitazione dei due interpreti Viggo Mortensen e Mahershala Ali, che riescono con naturalezza a rendere tangibile l’ampia varietà di sentimenti e sfumature che contraddistingue le personalità dei loro personaggi.

Forse il tono di Green Book non sarà solenne o costantemente drammatico come alcuni riterrebbero necessario per il soggetto trattato, ma con estrema delicatezza il regista Peter Farrelly riesce a emanciparsi dal registro più immediato delle sue precedenti commedie romantiche, come Tutti pazzi per Mary o Lo spaccacuori. Allo stesso tempo però quel piglio ironico concorre a conferire freschezza e poesia a una sorta di viaggio di formazione basato sui buoni sentimenti, quali la fratellanza e l’emancipazione. Non tutto deve, d’altronde, avere l’acredine della ribellione per lasciare un segno in chi lo guarda.

Di seguito trovate il trailer italiano di Green Book, in uscita nei cinema nostrani a partire il 30 gennaio:

Mahershala Ali
Viggo Mortensen
Linda Cardellini
Don Stark
Sebastian Maniscalco
Tom Virtue
Brian Stepanek
Joe Cortese
David Kallaway
Paul Sloan
free guy film ryan reynolds 2020
Azione & Avventura

Wes Ball su Il Pianeta delle Scimmie: “Il nuovo film sarà speciale e rispettoso”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla del nuovo capitolo della longeva saga, passata sotto il controllo creativo della Disney dopo l'acquisizione della Fox

Leggi
The War – Il Pianeta delle Scimmie 2
Azione & Avventura

The War – Il Pianeta delle Scimmie | Recensione del film di Matt Reeves che chiude la trilogia

di Alessandro Gamma

Una conclusione che lascia l'amaro in bocca, tra gli eccessivi omaggi a classici del passato e un terzo atto ridicolo

Leggi
Azione & Avventura

The Boys: il teaser trailer della stagione 2 della serie è botte, lacrime e splatter

di Redazione Il Cineocchio

Karl Urban e gli altri sono pronti a scontrarsi all'ultimo sangue nel nuovo round senza esclusione di colpi dell'adattamento degli Amazon Studios del fumetto di Garth Ennis

Leggi
bond 25 no time to die film
Azione & Avventura

Full trailer per No Time To Die (Bond 25): Daniel Craig rinnova la licenza di uccidere

di Redazione Il Cineocchio

Nel nuovo capitolo diretto da Cary Joji Fukunaga, l'agente 007 se la dovrà vedere con il cattivissimo Rami Malek

Leggi
donnie yen ip man 4 film
Azione & Avventura

Full trailer per Ip Man 4: Donnie Yen sfida Scott Adkins a colpi di Wing Chun

di Redazione Il Cineocchio

C'è sempre Wilson Yip alla regia del quarto - e probabilmente ultimo - capitolo della saga dedicata al maestro di arti marziali, questa volta in trasferta negli Stati Uniti

Leggi
prison constance all about anna von trier hard
Azione & Avventura

Dossier | La fase porno di Lars von Trier: Constance, Pink Prison e All about Anna

di William Maga

Agli inizi del 2000, il regista e produttore danese si cimentò con la sua Zentropa nel genere per adulti, lavorando a una 'trilogia' (+ 1) che nelle intenzioni avrebbe dovuto rivoluzionare il settore in senso 'femminista'

Leggi
Azione & Avventura

Wonder Woman | Recensione del film di Patty Jenkins con Gal Gadot e Chris Pine

di Alessandro Gamma

I due attori sono gli affiatati protagonisti di un cinecomic che punta sulla leggerezza a scapito dell'originalità, riuscendo però a elevarsi dagli altri film del DCEU

Leggi
black widow film 2020 Scarlett Johansson
Azione & Avventura

Teaser trailer per Black Widow: Natasha affronta il suo passato e Taskmaster

di Redazione Il Cineocchio

Nel film solista diretto da Cate Shortland, al fianco di Scarlett Johansson troveremo Florence Pugh, Rachel Weisz e David Harbour

Leggi
Azione & Avventura

Trailer per True History of the Kelly Gang: Russell Crowe nel brutale biopic sul fuorilegge australiano

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Nicholas Hoult, Charlie Hunnam e George MacKay nel film western diretto da Justin Kurzel

Leggi
Armada – Sfida ai Confini del Mare film
Azione & Avventura

Armada – Sfida ai Confini del Mare | Recensione del film di Roel Reiné

di Francesco Chello

Il regista olandese realizza un'avvincente ricostruzione storica delle imprese dell'ammiraglio Michiel de Ruyter, alternando abilmente intrighi di palazzo e grandiose battaglie, e riuscendo a mascherare il budget risicato

Leggi
Fuga da Alcatraz (1979) clint eastwood
Azione & Avventura

Recensione story | Fuga da Alcatraz di Don Siegel

di Francesco Chello

Nel 1979, Clint Eastwood era il flemmatico protagonista di un impeccabile prison movie a orologeria, ispirato a un clamoroso fatto di cronaca

Leggi
i figli del mare film 2019
Azione & Avventura

I Figli Del Mare | La recensione del film animato di Ayumu Watanabe

di Sabrina Crivelli

Il regista giapponese torna sulle scene con una visionaria riflessione cosmologica mascherata da 'classico' coming-of-age

Leggi
Azione & Avventura

Trailer per Samurai Marathon: un ninja corre per la sua vita nel Giappone feudale

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del primo Candyman adatta il romanzo di Akihiro Dobashi per raccontare le origini di una manifestazione ricordata ancora ogni anno nella prefettura di Gunma

Leggi
watchmen David Hayter 2003 test footage Rorschach
Azione & Avventura

Watchmen: un video svela la scena pilota del film mai fatto del 2003 (con Ray Stevenson e Iain Glen)

di Redazione Il Cineocchio

Qualche anno prima di Zack Snyder, lo sceneggiatore David Hayter aveva girato un test footage con la sua versione di Rorschach e Gufo Notturno

Leggi
Il primo Natale

Il primo Natale

12-12-2019

Black Christmas

Black Christmas

12-12-2019

Nancy

Nancy

12-12-2019

Che fine ha fatto Bernadette?

Che fine ha fatto Bernadette?

12-12-2019

ചോല

ചോല

06-12-2019

Lontano lontano

Lontano lontano

05-12-2019

L'immortale

L'immortale

05-12-2019

Qualcosa di meraviglioso

Qualcosa di meraviglioso

05-12-2019

I passi leggeri

I passi leggeri

05-12-2019

Cena con delitto - Knives Out

Cena con delitto - Knives Out

05-12-2019

RECENSIONE

Il paradiso probabilmente

Il paradiso probabilmente

05-12-2019

L'Inganno perfetto

L'Inganno perfetto

05-12-2019

Western Stars

Western Stars

02-12-2019

I figli del mare

I figli del mare

02-12-2019

RECENSIONE

Shooting the Mafia

Shooting the Mafia

01-12-2019

Nati 2 volte

Nati 2 volte

28-11-2019

A Tor Bella Monaca non piove mai

A Tor Bella Monaca non piove mai

28-11-2019

Il peccato - Il furore di Michelangelo

Il peccato - Il furore di Michelangelo

28-11-2019

Un giorno di pioggia a New York

Un giorno di pioggia a New York

28-11-2019