Home » Cinema » Azione & Avventura » Intervista esclusiva a Sara Pichelli su Spider-Man, da Miles Morales a Sam Raimi

Titolo originale: Spider-Man: Into the Spider-Verse , uscita: 06-12-2018. Budget: $90,000,000. Regista: Bob Persichetti.

Intervista esclusiva a Sara Pichelli su Spider-Man, da Miles Morales a Sam Raimi

18/04/2019 news di Alessandro Gamma

Abbiamo incontrato la disegnatrice marchigiana, co-creatrice del personaggio al centro del film che si è portato a casa l'Oscar per il Miglior film d'animazione del 2018

sara pichelli milano 2019

Balzata agli onori delle cronache televisive negli ultimi mesi dopo la vittoria del Golden Globe e dell’Oscar per il Miglior film d’animazione con Spider-Man: Un Nuovo Universo (la nostra recensione), Sara Pichelli è in realtà conosciuta all’interno del mondo del fumetto internazionale già da molti anni, avendo cominciato a collaborare con la Marvel fin dal 2008.

Vincitrice di un Eagle Award (2011), dell’Harvey Award come “Miglior artista emergente” e di Due Stan Lee Awards (2012), l’artista marchigiana – ma romana d’adozione – ha lavorato su numerose testate negli anni, disegnando (tra le altre) Namora, Eternals, Runaways e Astonishing X-Men. Naturalmente però, Sara Pichelli è indissolubilmente legata al giovane Miles Morales, lo Spider-Man dell’Universo Ultimate ideato da Brian Michael Bendis nel 2011 e graficamente strutturato dall’artista marchigiana.

spider-man morales sara pichelliDi passaggio al Mondadori Store di via Marghera a Milano per la presentazione dell’edizione home video proprio di Spider-Man: Un nuovo universo (la recensione del blu-ray), abbiamo fatto quattro chiacchiere con Sara Pichelli, approfondendo il suo legame col personaggio, ma anche parlando delle svariate incarnazioni dell’Arrampicamuri arrivate al cinema nel tempo.

Ho notato che, oltre ad averti ‘scoperto’ solo dopo il successo del film, in molti credono che tu abbia preso effettivamente parte alla realizzazione del film Spider-Man: Un Nuovo Universo, quando non è esattamente così … Puoi fare un po’ di chiarezza in merito?

Ho saputo con largo anticipo che la Sony avrebbe realizzato un film animato basato sulle avventure di Miles Morales, ma da quando mi contattò lo sceneggiatore fino a un punto piuttosto avanzato della lavorazione non ho poi più avuto notizie a riguardo. Un giorno mi ha scritto direttamente la Sony Pictures Animation dicendomi che avrebbero avuto grande piacere a inserire un disegno creato direttamente da me in Spider-Man: Un Nuovo Universo. Mi hanno quindi messo al corrente dello stato dei lavori e mi hanno mostrato il film, che in quel momento era a circa 3/4 della lavorazione. Un’esperienza tra l’altro molto interessante – visto che vengo dal mondo dell’animazione e quindi posso apprezzare  alcuni tecnicismi – poter vedere una versione ancora non definitiva, grezza, utile per capire il lavoro che c’è dietro a un’operazione del genere, che lasciava già comunque intuire la grandezza di quello che ne sarebbe venuto fuori. In ogni caso, ho realizzato una tavola che appare nel lungometraggio come una sorta di ‘chiusura di capitolo’ nello stile di un tipico fumetto. Questa richiesta, niente affatto scontata, mi ha fatto un enorme piacere, assieme naturalmente al ringraziamento ufficiale da parte dei registi.

spider-man un nuovo universeTi aspettavi un tale successo per Spider-Man: Un Nuovo Universo, considerato che si tratta del primo film animato dedicato al personaggio arrivato al cinema, peraltro in un periodo dell’anno apparentemente perfetto, ma anche molto rischioso, come quello natalizio?

Il film completo l’ho potuto solamente vedere all’anteprima a Roma, ma da quel che avevo visto precedentemente, onestamente avevo subodorato che ci fosse qualcosa di molto interessante sotto. Tuttavia, non tutto quello che viene tratto dai fumetti è sempre vincente, ed io, che sono la co-creatrice del personaggio principale, temevo che potessero aver fatto una cavolata. Questi dubbi sono stati ampiamente fugati quando l’ho visto al cinema nella sua interezza. Un’opera trasversale, che può essere colta dai più grandi e dai bambini, da chi ha letto i fumetti e chi invece non li conosce. Non avevo idea di quali premi si sarebbe portato a casa, anche perché non avevo visto tutti gli altri titoli in competizione con Spider-Man: Un Nuovo Universo, ma quando si è aggiudicato il Golden Globe ho capito che l’Oscar non sarebbe stato così difficile da conquistare! Ciò non toglie che mi sia molto emozionata alla proclamazione, ma soprattutto mi alleggerisce il cuore il fatto che sia stata una vittoria meritata.

sara pichelli spider-man miles moralesVedresti bene Miles Morales in un film live action a questo punto?

Personalmente, lo vedrei benissimo in un film dal vivo per il cinema, o anche in una serie TV, ma deve essere messo in mano a un regista autoriale. Non so farti dei nomi precisi, anche se Sam Raimi è sempre nel mio cuore … Dico ‘autoriale’ perché quello Spider-Man: Un Nuovo Universo è davvero frutto di un lavoro ‘d’autore’ incredibile, contenutisticamente e tecnicamente, a livello di sperimentazione. Girare quindi un film in live action alla maniera classica di quelli che abbiamo visto fino ad oggi sarebbe una specie di ‘suicidio’, quindi a quel punto sarebbe meglio non farlo. Servono la maggior libertà possibile per girare una versione dal vivo e una visione del regista precisa, qualcuno che sappia prende il materiale originario e farlo proprio.

Rimanendo su Spider-Man, dammi le tue impressioni sulle tre incarnazioni di Peter Parker arrivate negli anni al cinema

Credo che ci sia del buono sia in quelli di Sam Raimi, che negli Amazing che nell’ultima versione con Tom Holland. Comunque, a mio parere, la prima trilogia – sebbene ancora un po’ ‘ingenua’ – è stata quella più efficacie e sentita, anche se non ho particolarmente amato la scelta di casting di Tobey Maguire. Dei due Amazing Spider-Man mi sono piaciuti invece moltissimo i protagonisti Andrew Garfield ed Emma Stone, così come pure la resa del costume e gli effetti speciali durante le scene d’azione. L’ultima incarnazione con Tom Holland è sicuramente molto più teen delle precedenti, ma, almeno in Homecoming e in Avengers ha funzionato bene.

Chiudendo con la ‘concorrenza’, non cinematografica ma a fumetti, ci sono dei personaggi della DC che ti piacerebbe disegnare?

Se la DC bussasse oggi pomeriggio alla mia porta dicendomi che vorrebbero affidarmi una run col Joker e Harley Quinn insieme, firmerei bendata. Adoro questi profili un po’ borderline, anche se non sono affatto facili da scrivere. E sono curiosissima del film sul Joker con Joaquin Phoenix, il cui trailer mi ha folgorata.

Di seguito il video di Sara Pichelli che realizza uno sketch di Spider-Man e più sotto il trailer italiano di Spider-Man: Un Nuovo Universo:

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su Spider-Man: Into the Spider-Verse:

Azione & Avventura

The Old Guard | La recensione del film Netflix con Luca Marinelli e Charlize Theron

di William Maga

La regista Gina Prince-Bythewood porta sul piccolo schermo il fumetto fanta-action di Greg Rucka, in cui ci sono anche Chiwetel Ejiofor e Matthias Schoenaerts

Leggi
the umbrella academy stagione 2 netflix 2020
Azione & Avventura

Teaser per The Umbrella Academy, stagione 2: dispersi nel passato sull’orlo della fine del mondo

di Redazione Il Cineocchio

I membri dello scombinato gruppo di antieroi guidato Ellen Page e Tom Hopper dovrà ritrovarsi 'nel tempo' e salvare l'umanità dall'estinzione

Leggi
Azione & Avventura

Trailer per Transformers: War For Cybertron Trilogy, inizia l’assedio nella serie animata di Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Gli storici nemici Autobot e i Decepticon si affrontano nella battaglia decisiva in 6 nuovi episodi

Leggi
Sope Dirisu in Gangs of London (2020)
Azione & Avventura

Gangs of London (stagione 1) | La recensione della serie ideata da Gareth Evans

di William Maga

Il regista di The Raid si sposta sul piccolo schermo per un prodotto violentissimo e cupo in 9 episodi. Con lui i colleghi Corin Hardy e Xavier Gens. Tra i protagonisti Sope Dirisu e Joe Cole

Leggi
Woody Harrelson in Rampart (2011)
Azione & Avventura

Dossier | To protect and serve: il poliziesco americano contemporaneo, da Training Day a Codice 999 (Parte III)

di Paolo Gilli

Si conclude il nostro giro di pattuglia per le strade degli Stati Uniti, soffermandosi sui titoli più recenti

Leggi