Home » Cinema » Azione & Avventura » John Wick 3 – Parabellum | La recensione del film di Chad Stahelski

7/10 su 1527 voti. Titolo originale: John Wick: Chapter 3 – Parabellum, uscita: 15-05-2019. Budget: $55,000,000. Regista: Chad Stahelski.

John Wick 3 – Parabellum | La recensione del film di Chad Stahelski

14/05/2019 recensione di William Maga

Il regista alza l'asticella dell'azione di parecchie tacche per il terzo capitolo della saga, con Keanu Reeves in fuga costante e al centro di combattimenti forsennati e clamorosamente coreografati

I tre elementi chiave del franchise di John Wick sono pallottole, spargimenti di sangue e badassaggine, una ricetta semplice ma efficace che ha generato una notevole quantità di contanti al botteghino, creato una fanbase elettrica e ha fermamente ristabilito Keanu Reeves come superstar del cinema d’azione. Ora, John Wick 3 – Parabellum, prende dal cassetto i medesimi ingredienti e li porta al livello successivo. Di molto.

Proprio come John Wick – Capitolo 2 (la recensione), questo terzo capitolo riprende poco dopo gli eventi del suo predecessore. L’aver condotto affari sul terreno sacro dell’Hotel Continental ha lasciato John Wick (Reeves) in severa violazione delle rigide regole in base alle quali gli assassini dovrebbero dimettersi, con Winston (Ian McShane) che ha ordinato la sua scomunica. John Wick ha meno di un’ora prima che venga aperto un nuovo contratto sulla sua testa, e la bella somma di 14 milioni di dollari assicura che ogni tipo di killer, tagliagole e tirapiedi della malavita della città si metta presto sulla sua strada.

john wick 3 parabellum posterMettere il suo eroe in fuga per la maggior parte dei 131 minuti di durata dà a John Wick 3 – Parabellum un senso quasi permanente di pericolo, infondendo ogni sequenza action di selvaggia energia cinetica. Quando il protagonista affronta un collega opportunista (il gigantesco Boban Marjanovich, star del basket NBA) tra gli angusti scaffali della biblioteca pubblica di New York – trasformando un grosso libro rilegato di racconti popolari russi in un’arma ferocemente efficace – ogni pugno, calcio e spinta sembra progettato per portarlo più vicino alla sua destinazione. Durante questa schermaglia d’apertura, sia lui che il pubblico rimangono ben consapevoli delle lancette che corrono, col countdown dei minuti scandito prima che il vero pericolo inizi realmente. “Tic tac, signor Wick.”

Nel frattempo, una severa ‘Giudicatrice’ (Asia Kate Dillon) inviata dal Gran Tavolo – l’organizzazione oscura che governa il mondo criminale – arriva al Continental. Dopo aver rimproverato Winston per aver avvantaggiato John Wick e fatto la ramanzina al Bowery King (Laurence Fishburne) per gli aiuti concessi al fuggiasco, la donna intima ai due di ‘abdicare’ dalle rispettive cariche entro 7 giorni, pensa il dover affrontare delle serie ripercussioni, che arriveranno sotto forma di Zero, un killer cuoco e amante dei gatti scelto accuratamente (Mark Dacascos), il quale sta cercando di ingraziarsi i vertici e che, sorprendentemente regala inattesi sprazzi di gelido umorismo e di grottesco.

Il matrimonio tra brutali combattimenti corpo a corpo e colpi di arma da fuoco incredibilmente precisi sono stati da subito alla base della serie, e Chad Stahelski vuol dimostrare una volta di più che il passato da stuntman ha il suo bel peso nei film che gira, infarcendo la pietanza con alcune delle più folli, originali, energetiche coreografie mai viste prima a Hollywood. Ognuno di questi momenti – e sono tanti – è magnificamente catturato dalla cinepresa e girato con perizia per garantire che gli spettatori non abbiano problemi a seguire i movimenti – un piacevole diversivo dall’usuale dipendenza tutta americana dal tagliare rapidamente tra più angolazioni di filmati tremolanti e con camera a mano – e per mostrare quanto del lavoro sugli stunt sia stato eseguito personalmente dallo stesso Keanu Reeves. Ancora più impressionante è però il numero di queste sequenze che si verificano in lunghi e ininterrotti piani sequenza, la cui logistica realizzativa è davvero sbalorditiva da considerare (ma c’è sicuramente il trucco …).

Halle Berry in John Wick 3 - Parabellum (2019)Il sempre delizioso cast di supporto vanta alcune nuove aggiunte qui, tra cui Anjelica Huston nelle vesti di un’istruttrice di balletto collegata strettamente al passato di John Wick; Jerome Flynn (Il trono di spade) come figura malavitosa di alto rango che il protagonista cerca di contattare; e Halle Berry nei panni di Sofia, un’assassina trasformata in albergatrice che ha un grande debito nei confronti del nostro eroe. L’attrice premio Oscar per Monster’s Ball – L’ombra della vita ha un ruolo di primissimo piano nel secondo atto del film, un lungo scontro a fuoco su larga scala nelle strette vie di un mercato marocchino in cui Sofia, John Wick e un paio di cani molto ben addestrati ad attaccare si ritrovano a dover respingere con ogni mezzo alcune dozzine di guardie armate. Da notate che anche Halle Berry sembra aver compiuto la maggior parte delle acrobazie senza controfigura.

E se le corse / duelli sulle moto brandendo katane o i cavalli utilizzati come imprevedibili armi scalcianti rientrano nel ‘contratto’, non sembra una caso che Chad Stahelski abbiamo voluto sul suo set – direttamente dal seminale The Raid 2 – Yayan Ruhian e Cecep Arif Rahman, impegnandoli, giustamente, in una delle migliori sequenze di combattimento corpo a corpo che John Wick 3 – Parabellum ha da offrire. Ambientata in un’enorme stanza piena di vetrine – dove anche pareti, pavimento e soffitto sono fatti di vetro – la fluidità del prolungato – quasi estenuante – duello a tre sarebbe già da solo sufficiente, ma il contesto sbalorditivo (quasi una sorta di versione 3.0 della stanza degli specchi di I 3 dell’Operazione Drago) aggiunge un ulteriore grado di splendore visivo.

Mark Dacascos in John Wick 3 - Parabellum (2019)Come detto, il regista 50enne continua con la tradizione di alzare nuovamente il tiro e creare ‘livelli di gioco’ fantasiosamente ingegnosi videoludici in cui infilare scene d’azione complesse e articolate, come uno stretto corridoio fiancheggiato da vetrine piene di coltelli antichi dove John Wick respinge assalitori da ogni parte. Chad Stahelski abbraccia pienamente anche una tavolozza cromatica vivace, con vicoli oscuri e strade intrise di pioggia bagnate da neon rossi e blu, e sfrutta il sound design in modo esemplare. Aspettatevi quindi di essere assaliti da ogni angolo dai tonfi sordi dei pugni, dallo scricchiolio delle ossa che si spezzano e dal rumore secco di ogni colpo di pistola. Per farla breve, John Wick 3 – Parabellum risuona altrettanto brutale di quanto appare sullo schermo.

Come i suoi predecessori, il terzo film espande la mitologia di questo universo spietato, ma non si preoccupa di spiegare ogni nuovo pezzetto del puzzle, optando invece per mostrare solo ciò che è rilevante per la storia. Ogni dettaglio è come un sorso di un whisky raffinato, non uno shottino di bourbon che brucia la gola. Il passato è importante, fondamentale, ma non ci soffermiamo su ciò che non sta accadendo sullo schermo. Il protagonista è riuscito nell’impresa impossibile di lasciarselo alle spalle, ma ora che è tornato è altrettanto impossibile fuggire in questo mondo di assassini governati da regole legate al sangue con conseguenze mortali ogni volta che una viene infranta. E questo soltanto conta.

E ad essere onesti, un risultato di questo tipo era difficilmente prevedibile. Fino ad oggi, i film della saga si sono appoggiati a una serie di punti di forza molto specifici (i tre elementi chiave sopra menzionati), e finora sono stati in grado di utilizzarli per consegnare al pubblico pagante alcuni degli sparatutto più divertenti a memoria recente. Se Chad Stahelski e Keanu Reeves saranno in grado di continuare a elargire questo tipo di qualità e coerenza, allora bene vengano altri sequel.

Di seguito trovate il secondo trailer in versione italiana e internazionale (per meglio apprezzare le voci originali) di John Wick 3 – Parabellum, nei nostri cinema dal 16 maggio:

Keanu Reeves
Common
Laurence Fishburne
Hiroyuki Sanada
Ruby Rose
Halle Berry
Anjelica Huston
Asia Kate Dillon
Mark Dacascos
Jason Mantzoukas
Yayan Ruhian
Cecep Arif Rahman
Tiger Hu Chen
Boban Marjanovi?
Ian McShane
Saïd Taghmaoui
Lance Reddick
Robin Lord Taylor
Arjon Bashiri
John Leguizamo
Jerome Flynn
Vladimir Mihailov
Vlado Mihailov
Danish Bhatt
Candace M. Smith
Faith Logan
Susan Blommaert
Randall Duk Kim
Margaret Daly
Unity Phelan
Andrea Sooch
Sergio Delavicci
Tiler Peck
John Leguizamo
leonardo dicaprio c'era una volta a hollywood rick dalton western
Azione & Avventura

Quentin Tarantino su Bounty Law: “Ho scritto 5 storie per la serie western con Rick Dalton; vorrei girarla per Netflix”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha rivelato di aver praticamente pronto uno show ispirato al serial 'fittizio' con Leonardo DiCaprio di cui si parla nel film C'era Una Volta ... a Hollywood

Leggi
Azione & Avventura

Recensione fumetto | La Lega degli Straordinari Gentlemen Vol. 1 di A. Moore e K. O’Neill (ed. 2019)

di Redazione Il Cineocchio

Nel suo ventennale, riscopriamo il primo volume dell'amata saga, riproposta da BAO Publishing in una nuova edizione in due diversi formati

Leggi
first love film takashi miike
Azione & Avventura

First Love | La recensione della yakuza romance di Takashi Miike

di Sabrina Crivelli

Il prolifico regista giapponese torna sulle scene con un film molto sopra le righe e intriso di black humor, in cui fa capolino la sua inaspettata vena romantica

Leggi
Azione & Avventura

Trailer per The King’s Man – Le Origini: alla fondazione della Kingsman con Ralph Fiennes

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Gemma Arterton e Matthew Goode nel prequel diretto ancora una volta da Matthew Vaughn

Leggi
Nikolaj Coster-Waldau in Domino (2019) film
Azione & Avventura

Domino | La recensione del film (rinnegato) di Brian De Palma

di William Maga

Nikolaj Coster-Waldau, Guy Pearce e Carice van Houten sono i malamente sfruttati protagonisti di un action thriller pieno di problemi

Leggi
Point Blank - Conto alla rovescia film netflix
Azione & Avventura

Point Blank – Conto alla Rovescia | La recensione del film Netflix con Anthony Mackie e Frank Grillo

di William Maga

Joe Lynch dirige un blando remake dell'omonimo action francese del 2010 di Fred Cavayé, puntando molto sui nomi degli attori coinvolti e poco sulla sceneggiatura

Leggi
The Joker Year of the Villain 2019 cover
Azione & Avventura

John Carpenter scrive The Joker: Year of the Villain, copertina e trama del fumetto DC

di Redazione Il Cineocchio

Il regista 71enne torna a collaborare con Anthony Burch per il numero speciale dedicato al Clown Principe del Crimine e a Lex Luthor

Leggi
the prey film jimmy henderson
Azione & Avventura

The Prey | La recensione del film di Jimmy Henderson (NIFFF 2019)

di Sabrina Crivelli

Il regista italiano torna sulle scene per portarci nella giungla cambogiana per seguire una spietata caccia all'uomo senza esclusione di colpi

Leggi
predatori dell'arca perduta set spielberg ford
Azione & Avventura

I Predatori dell’Arca Perduta: la genesi del film secondo Steven Spielberg e George Lucas

di Redazione Il Cineocchio

Nel 1981, a ridosso dell'uscita nei cinema, il regista e il produttore esecutivo raccontavano candidamente la nascita della prima avventura di Indiana Jones e la loro collaborazione

Leggi
Azione & Avventura

Trailer per Madness in the Method: Jason Mewes e Kevin Smith ancora insieme (con molti special guest)

di Redazione Il Cineocchio

Tra i moltissimi ospiti della meta-commedia satirica ci sono Vinnie Jones, Gina Carano, Teri Hatcher e Stan Lee

Leggi
Lupin III film 3d 2019
Azione & Avventura

Teaser per Lupin The Third: The First, film animato in 3DCG sul ladro in giacca rossa

di Redazione Il Cineocchio

Dopo oltre 20 anni, il personaggio creato da Monkey Punch torna al cinema per una nuova avventura in compagnia di Jigen, Goemon, Fujiko e Zenigata

Leggi
sub-zero mortal kombat
Azione & Avventura

Mortal Kombat: trovato Sub-Zero e data di uscita per il reboot prodotto da James Wan

di Redazione Il Cineocchio

È un grande esperto di arti marziali il primo interprete ufficiale del film diretto da Simon McQuoid

Leggi
Cavalieri dello Zodiaco Netflix 2019
Azione & Avventura

Trailer italiano per I Cavalieri dello Zodiaco: voci storiche per la serie remake di Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Il colosso dello streaming sembra aver scongiurato un altro 'caso Cannarsi', coi fan che, se non altro, non potranno contestare il doppiaggio

Leggi
Escape Plan 3 - L'ultima sfida film Sylvester Stallone
Azione & Avventura

Escape Plan 3 – L’ultima sfida | La recensione del film che spreca Sylvester Stallone e Dave Bautista

di William Maga

Dopo il terribile secondo capitolo, i due attori si prestano a un altro film assolutamente dimenticabile, in cui peraltro non sono esattamente protagonisti

Leggi
spider-man far from home londra
Azione & Avventura

Spider-Man: Far From Home | La recensione della gita in Europa di Tom Holland

di William Maga

Il sequel firmato ancora da Jon Watts ci porta a spasso per il Vecchio Continente, puntando forte sulle gag e un'impacciata romance, e aggiungendo a una formula collaudata il misterioso Jake Gyllenhaal

Leggi
Passpartù: Operazione Doppiozero

Passpartù: Operazione Doppiozero

18-07-2019

Vita segreta di Maria Capasso

Vita segreta di Maria Capasso

18-07-2019

Il mangiatore di pietre

Il mangiatore di pietre

18-07-2019

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

18-07-2019

Birba - Micio Combinaguai

Birba - Micio Combinaguai

18-07-2019

Skate Kitchen

Skate Kitchen

18-07-2019

Serenity - L'Isola dell'Inganno

Serenity - L'Isola dell'Inganno

18-07-2019

Edison - L'uomo che illuminò il mondo

Edison - L'uomo che illuminò il mondo

18-07-2019

Raccolto amaro

Raccolto amaro

18-07-2019

Welcome Home

Welcome Home

11-07-2019

RECENSIONE

Il mostro di St. Pauli

Il mostro di St. Pauli

11-07-2019

Domino

Domino

11-07-2019

RECENSIONE

Powidoki - Il ritratto negato

Powidoki - Il ritratto negato

11-07-2019

G.A.I.A.

G.A.I.A.

10-07-2019

Spider-Man - Far From Home

Spider-Man - Far From Home

10-07-2019

RECENSIONE