Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » [recensione da Sitges 49] Shin Godzilla di Shinji Higuchi e Hideaki Anno

6/10 su 367 voti. Titolo originale: シン・ゴジラ, uscita: 29-07-2016. Budget: $15,000,000. Regista: Hideaki Anno.

[recensione da Sitges 49] Shin Godzilla di Shinji Higuchi e Hideaki Anno

09/10/2016 recensione di Sabrina Crivelli

I due registi mettono in scena un'attualizzazione sorprendentemente politica e spettacolare dell'iconico Re dei Mostri, in un'opera innovativa che non si dimentica delle sue origini

Un’interessante nuova lettura dell’iconico mostro è messa in scena in Shin Godzilla (o Godzilla Resurgence): il 31° film del prolificissimo franchise (il 29° prodotto dalla Toho) ci mostra infatti un interessante e inaspettato approccio politico, scientifico e spettacolare, pur mantenendo un occhio al passato.

shin-godzilla-posterQuest’ultimo capitolo, diretto a quattro mani da Shinji Higuchi (L’attacco dei Titani) e Hideaki Anno (Cutie Honey), è infatti un po’ a sorpresa anzitutto tanto un kaiju eiga quanto un political movie, e dedica quasi più attenzione – che si traduce in minutaggio – al processo decisionale da parte del governo centrale giapponese, in cui ogni decisione viene discussa a tutti i livelli gerarchici prima di arrivare al Primo Ministro, con evidente perdita di tempo vista la situazione eccezionale che imporrebbe di reagire immediatamente. All’improvvisa quanto devastante apparizione nella baia di Tokyo del mastodontico ‘Re dei Mostri’, seguono allora una serie di incontri di Gabinetto, conferenze stampa ufficiali e ritardi vari, in un sistema ‘troppo democratico’ che non parrebbe la risposta adatta a una crisi di tale portata, assimilabile a uno stato d’assedio.

Tra burocrazia e riunioni – ne vengono mostrate numerose in successione, in una sorta di ironica rassegna -, con l’avanzare della creatura, di cui non si capisce bene l’obiettivo ultimo, la diplomazia passa quindi a un livello ulteriore, quello internazionale, con la comparsa per conto del governo americano dell’arrivista Kayoko Ann Patterson (Satomi Ishihara), mirato a influenzare le delibere interne. In una palese critica delle interferenze americane sulle autonomie locali, viene quindi prima mostrato un tentativo di occultamento dei fatti, poi l’intervento richiesto – ma ovviamente inutile, infine una drastica risoluzione dell’ONU (sempre diretto dagli degli Stati Uniti), che però alla fine viene rifiutata saggiamente per un’opzione meno invasiva, elaborata dal deputato Rando Yaguchi (Hiroki Hasegawa) e dalla sua task force (di cui fa parte anche Shinya Tsukamoto in veste di biologo). Emerge allora una posizione piuttosto chiara riguardo alle influenze sovranazionali (si arriva addirittura a suggerire che alcune scelte decisive siano prese in vista di possibili speculazioni) ed è tratteggiando così un panorama freddo e realista, delineato con uno stile documentario, delle dinamiche globali da cui traspare un forte nazionalismo.

Godzilla Resurgence 4Shin Godzilla rimane però anche un moster movie griffato Toho, con una notevole serie di sequenze magniloquenti, grandiose scene di gruppo, distruzione di interi quartieri cittadini e soprattutto il mostro del titolo, messo in scena da un’elaborata commistione di CGI, motion-capture e miniature alla vecchia maniera che si produce più volte nel suo famoso ‘grido’ e nell’altrettanto noto raggio atomico. Assistiamo dunque a una fusione dell’estetica e delle tecniche storiche e insieme nuove, che ci regala un risultato finale decisamente stupefacente, anche grazie alla maestria del veterano degli effetti speciali – qui co-regista – Shinji Higuchi, che ha a curriculum, tra gli altri, ben tre capitoli della saga di Gamera. A questo si affianca l’emisfero fantascientifico, l’assalto improvviso contro un temibile nemico dagli abissi, in qualche modo paragonabile agli Angeli di Neon Genesis Evangelion di Anno, con cui è condivisa anche la fascinazione per gli la tecnologia militare, qui in versione live action.

Si tratta infine di una rinascita e di una attualizzazione delle origini di Gojira stesso, evoluzione genetica di un qualche animale nutritosi di radiazioni, aspetto immediatamente riferibile alla pellicola capostipite della serie del 1954, che era allegoria dell’incubo atomico e del suo possibile ripetersi, ma al contempo al terrificante disastro nucleare avvenuto a Fukushima nel 2011. Pericolosa mutazione come nel caso del recente Godzilla americano diretto da Gareth Edwards (che puntava però tutto sulla spettacolarità degli scontri e metteva in scena un mostro ‘buono’ e difensore dell’umanità), è sempre l’uomo la causa di tutto, ma a differenza del predecessore qui il mostro ha l’inedita capacità di evolvere velocemente, in un fenomeno che ricorda vagamente Evolutiona cui è applicato però un sistema di fusione a caldo (ancora riferibile al nucleare) con seguente rilascio di enorme calore e celere crescita (fino a diventare la versione dalle dimensioni maggiori apparsa sullo schermo ad oggi).

Fedele al passato ma con un occhio al presente, Shin Godzilla può quindi rappresentare una degna attualizzazione di un classico nipponico intramontabile.

Di seguito il trailer originale:

Yutaka Takenouchi
Satomi Ishihara
Hiroki Hasegawa
Kengo Kora
Ren Osugi
Akira Emoto
Kimiko Yo
Jun Kunimura
Mikako Ichikawa
Pierre Taki
Keisuke Koide
Arata Furuta
Atsuko Maeda
Sei Hiraizumi
Kenichi Yajima
Akira Hamada
Toru Tezuka
Morooka Moro
Tetsu Watanabe
Taro Suwa
Ken Mitsuishi
Kyusaku Shimada
Kanji Tsuda
Yû Kamio
Toru Nomaguchi
Shinya Tsukamoto
Kazuo Hara
Isshin Inudô
Akira Ogata
Takumi Saito
Ren Mori
Shingo Tsurumi
Jun Hashimoto
Hairi Katagiri
Takehiro Miura
Ikuji Nakamura
Kôsei Katô
Shohei Abe
Daisuke Kuroda
Mansai Nomura
Kihachi Okamoto
KREVA
Suzuki Matsuo
Yôta Kawase
Satoru Matsuo
Hideaki Anno
Mayumi Ogawa
Katsuhiko Yokomitsu
Issey Takahashi
Yusuke Sugiyama
CORPORATE MONSTER cortometraggio ruairi robinson
Sci-Fi & Fantasy

Cortometraggio | Corporate Monster aggiorna Essi Vivono ai giorni nostri, ma gli alieni sono lovecraftiani

di Redazione Il Cineocchio

Dopo un lungo silenzio, l'irlandese Ruairi Robinson torna in regia per dimostrare come il film di John Carpenter sia ancora attualissimo

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Il Signore degli Anelli: la serie TV si gira in Nuova Zelanda, J. A. Bayona alla regia

di Redazione Il Cineocchio

A due anni dall'acquisizione dei costosissimi diritti del romanzo fantasy di J. R. R. Tolkien, gli Amazon Studios sono pronti a ritornare nei luoghi dove si svolsero le riprese dei 6 film per il cinema

Leggi
replicas e the heretics blu-ray ita
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Blu-ray | Replicas + The Heretics

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni del film sci-fi con Keanu Reeves e Alice Eve e dell'horror diretto da Chad Archibald

Leggi
undone serie amazon rosa salazar
Sci-Fi & Fantasy

Undone | La recensione della serie animata di Amazon con Rosa Salazar e Bob Odenkirk

di William Maga

Raphael Bob-Waksberg (BoJack Horseman) e Kate Purdy portano sul piccolo schermo un ritratto doloroso e complesso della malattia mentale, avvalendosi di una tecnica d'animazione tanto azzardata quanto efficace

Leggi
Daybreak (2019) serie netflix
Sci-Fi & Fantasy

Teaser per Daybreak: il post Apocalisse è irriverente nella serie Netflix con Matthew Broderick

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Brad Peyton adatta per il piccolo schermo il fumetto indipendente di Brian Ralph, che dà una nuova lettura adolescenziale e divertita delle atmosfere alla Mad Max

Leggi
Blood Machines (2019) film carpenter brut
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Blood Machines, l’immaginifica space opera retrò di Seth Ickerman

di Redazione Il Cineocchio

L'inventivo duo francese espande il concept dell'acclamato videoclip Turbo Killer del 2016, avvalendosi delle musiche a tutto synth del musicista Carpenter Brut

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Il Trono di Spade: c’è lo script del pilot di Fire and Blood, spin-off prequel sui Targaryen

di Redazione Il Cineocchio

Dopo The Long Night, HBO prepara un'altra serie ambientata nel passato, con la benedizione di George R.R. Martin

Leggi
Ridley Scott in Blade Runner (1982)
Sci-Fi & Fantasy

Tra le pieghe del tempo | Ridley Scott nel 1997: “Giro Blade Runner 2, ispirato da Anne Rice”

di Redazione Il Cineocchio

Già 20 anni prima che ci mettesse mano Denis Villeneuve, il regista del seminale film del 1982 rivelava a sorpresa i dettagli del concept del sequel e l'influenza della scrittrice sulla decisione

Leggi
orlando e cara carnival row serie
Sci-Fi & Fantasy

Carnival Row | La recensione della serie fantasy vittoriana con Orlando Bloom e Cara Delevingne

di William Maga

Ci sono gli Amazon Studios dietro alla prima stagione dello show originale che maschera temi sociali attualissimi dietro una patina di magia e steampunk

Leggi
dark crystal la resistenza serie 2019 netflix
Sci-Fi & Fantasy

Dark Crystal: la Resistenza | La recensione della serie prequel che ci riporta a Thra

di William Maga

Dopo quasi 40 anni, il regista Louis Leterrier e Netflix realizzano un prequel al classico del cinema fantasy di Frank Oz e Jim Henson, un rispettoso tributo che è una festa per gli occhi e per lo spirito

Leggi
parodie hard fantascienza film xxx porno
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | Storia delle parodie porno dei classici della fantascienza in 25 film

di Redazione Il Cineocchio

Fin dal lontano 1974, l'industria del cinema per adulti ha 'omaggiato' a modo suo i grossi successi al botteghino e le serie TV più popolari, andando a creare un sottogenere ancora oggi florido

Leggi
bozzetto Victor Togliani GILGAMESH MANIFESTO
Sci-Fi & Fantasy

Intervista | Victor Togliani: “Voglio portare sul grande schermo l’Epopea di Gilgamesh”

di Alessandro Gamma

Abbiamo incontrato nuovamente l'artista, che ci ha parlato del suo ambizioso progetto di lunga data di un film sul primo poema della storia dell'umanità, mostrandoci anche alcuni bozzetti in anteprima assoluta

Leggi
no.7 cherry lane film 2019
Sci-Fi & Fantasy

No.7 Cherry Lane | La recensione del film animato di Yonfan (Venezia 76)

di Teresa Scarale

Vincitore per la miglior sceneggiatura a Venezia 76, il primo lungometraggio disegnato del regista cinese 71enne avanza al ritmo di un bradipo letargico. Ma, accettando di sperimentare in prima persona la relatività del tempo, si verrà rimunerati con anticonformismo, eros, poesia. E con quel tocco di spirito rivoluzionario, così irresistibile in una donna elegante

Leggi
leone d'oro venezia 76
Sci-Fi & Fantasy

Diario da Venezia 76 | Giorno 10: pagellone finale e pronostici dei vincitori

di Giovanni Mottola

Siamo giunti alla fine dell'edizione 2019, quindi non ci resta che tirare le somme

Leggi
dredd + stake land 2
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Blu-ray | Dredd – Il Giudice Dell’Apocalisse + Stake Land 2

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni del fanta-poliziesco di Pete Travis, distribuito dopo 7 anni di oblio, e dell'horror diretto da Dan Berk e Robert Olsen

Leggi
Selfie di famiglia

Selfie di famiglia

19-09-2019

Burning - L'amore brucia

Burning - L'amore brucia

19-09-2019

Eat Local - A cena con i vampiri

Eat Local - A cena con i vampiri

19-09-2019

RECENSIONE

C’era una volta a... Hollywood

C’era una volta a... Hollywood

18-09-2019

RECENSIONE

Chiara Ferragni - Unposted

Chiara Ferragni - Unposted

17-09-2019

May the exquisite scheme be only for her

May the exquisite scheme be only for her

15-09-2019

Tutta un'altra vita

Tutta un'altra vita

12-09-2019

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

La vita invisibile di Eurídice Gusmão

12-09-2019

Grandi bugie tra amici

Grandi bugie tra amici

12-09-2019

E poi c'è Katherine

E poi c'è Katherine

12-09-2019

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

12-09-2019

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre

12-09-2019

Apollo 11

Apollo 11

09-09-2019