Home » Cinema » Azione & Avventura » Recensione | Fullmetal Alchemist di Fumihiko Sori

5/10 su 284 voti. Titolo originale: 鋼の錬金術師, uscita: 01-12-2017. Budget: $10,000,000. Regista: Fumihiko Sori.

Recensione | Fullmetal Alchemist di Fumihiko Sori

20/02/2018 recensione film di William Maga

Al regista giapponese tocca l'ingrato compito di trasportare sul grande schermo il manga di Hiromu Arakawa; resa visiva ed effetti speciali ok, ma l'approfondimento latita

Fullmetal Alchemist (Hagane no renkinjutsushi) è il piuttosto scontato titolo dell’adattamento live-action dell’omonima serie manga scritta e disegnata da Hiromu Arakawa, uno dei titoli di maggior successo degli anni 2000, capaci di vendere quasi 70 milioni di copie in tutto il mondo e trasformato in due serie anime per la televisione, probabilmente ben note a chi era solito bazzicare MTV una decina di anni fa. La storia è ambientata agli inizi del 20° secolo, in una realtà in cui l’alchimia (antica scienza esoterica che cercava la trasmutazione della materia) è reale, estremamente sviluppata e rispettata. I giovani fratelli Elric, Edward (Ryosuke Yamada) e Alphonse (Atomu Mizuishi, solo voce), dopo aver tentato di utilizzare la tecnica proibita della trasmutazione umana, ne subiscono le dure conseguenze. Il secondo perde tutto il corpo, mentre il primo – il più grande – perde la gamba sinistra. Sacrifica inoltre il suo braccio destro per mantenere l’anima di suo fratello intrappolata all’interno di una grande armatura metallica. Utilizzando un paio di protesi meccaniche conosciute come “automail” per rimpiazzare gli arti mancanti, acquista così il soprannome di “Fullmetal Alchemist”, alchimista d’acciaio, mentre comincia la ricerca della leggendaria pietra filosofale, non senza molte complicazioni, che potrà restituire loro l’aspetto originale. L’adattamento live-action, diretto dal regista Fumihiko Sori, è stato scelto per aprire il Tokyo International Film Festival 2017 ed è ora stato messo a catalogo da Netflix, che lo distribuisce anche nel nostro paese in esclusiva, un po’ come avvenuto pochi mesi fa con un’altra trasposizione di un noto manga, L’Immortale (Blade of the Immortal) di Takashi Miike.

Come dimostrato anche dai recenti Tokyo Ghoul di Kentarô Hagiwara e JoJo’s Bizarre Adventure: Diamond is Unbreakable sempre di Miike (rimaniamo in Giappone e sorvoliamo sui tentativi americani di Death Note di Adam Wingard e Ghost in the Shell di Rupert Sanders), è tutt’altro che facile trasportare sul grande schermo in maniera assolutamente convincente centinaia di pagine cartacee disegnate, conservandone lo spirito e le sfumature. Nonostante la crescente popolarità anche nella terra del Sol levante delle trasposizioni live action di opere di grande successo (ben 16 nel solo 2017!), ci troviamo qui ancora una volta di fronte a un risultato al di sotto delle più che interessanti premesse, sebbene Fumihiko Sori non fosse certo nuovo in questo gioco, avendo precedentemente adattato per il cinema altre due celebri serie manga, Ping Pong (2002) e Tomorrow’s Joe / Rocky Joe (2011).

Il dilemma principale di chi adatta un’opera letteraria o un fumetto molto amato sta nell’individuare il pubblico di riferimento: il film dovrebbe concentrarsi nell’attirare (anche) chi non ne ha mai sentito parlare, oppure puntare dritto sui fan preesistenti? Questa antinomia, purtroppo, risulta alla fine uno dei motivi principali per cui la trasposizione di Fullmetal Alchemist di Sori non risulta all’altezza del suo potenziale. Uno dei motivi principali per cui il manga della Arakawa è divenuto così popolare era il suo talento nel costruire un mondo fantasy così dettagliato e nello sviluppare al contempo un’avventura curata e intricata. La trasmutazione umana fallita dei fratelli Elric era semplicemente il punto di partenza di una storia che piano piano si sviluppa su ben più vasta scala. Naturalmente, la mangaka ha avuto ben 10 anni di tempo – e 27 tankōbon – per elaborare la vicenda e maturare, ma allo stesso tempo, pensando di ricreare quella stessa sfaccettata magia narrativa nello spazio di un solo film – come Sori e soci hanno provato avventatamente a fare – non sorprende che il prodotto finale non riesca, e non possa, reggere il paragone nell’ingrato compito. La pellicola – pur tagliando alcune sottotrame e comprimari – prova davvero a condensare tutte le complesse tematiche del manga (lo scambio equivalente, le chimere, la trasmutazione umana, le cospirazioni militari, gli homunculus Envy, Lust e Gluttony ecc.) in 134′, finendo per incedere attraverso un’esposizione troppo zoppicante e monca, che oltretutto introduce una moltitudine di personaggi in rapida successione e non ne approfondisce troppo il background. Una soluzione che se forse può andare benino a chi conosce già il materiale di partenza, quindi in grado di sorvolare sui dettagli, di certo rende l’opera piuttosto inaccessibile per i nuovi arrivati.

Se siete cresciuti leggendo il manga e/o vedendo la serie animata, quasi sicuramente verrete pervasi dalla sensazione che molti dei momenti chiave della storia originaria – e ce ne sono – siano stati malamente sprecati, senza la minima costruzione di pathos che desse loro il peso che teoricamente avrebbero dovuto avere. I momenti clamorosi e le rivelazioni scioccanti sono qui ridotti a frammenti usa e getta, meri pit-stop all’interno di un film che corre a perdifiato per paura di non riuscire a toccare ogni argomento prefissato. Se è vero che la storia di Fullmetal Alchemist si presterebbe di più a una serie televisiva, avendo optato per il lungometraggio si sarebbe potuto – e dovuto, visto anche il finale aperto (si, per fortuna qualcosa viene lasciato fuori per il futuro …) – focalizzarsi maggiormente su un solo aspetto, magari il primo segmento di storia con l’incontro con la pietra filosofale a Reole. Senza conoscere i personaggi, i frangenti drammatici del materiale di partenza perdono tutto il loro peso emotivo. Inoltre, gli elementi della trama più cupi e maturi contrastano costantemente con lo stile visivo fumettistico e le derive comiche, un’altra soluzione che, sebbene provi a replicare fedelmente quanto si vedeva sulla pagine disegnate o nelle animazioni, perde totalmente di efficacia quando sullo schermo ci sono attori in carne e ossa.

Se quindi Fullmetal Alchemist non riesce a settare il tono emotivo adeguato, complice anche l’inespressivo Yamada (che tra l’avere – e il dimostrare – 10 anni in più di Edward e la parruccona bionda posticcia sembra un cosplayer in visita a Volterra Comics & Games …), le note positive arrivano dalle ambientazioni e dalla resa visiva generale. Il mondo retro-punk europeggiante (buona parte dell riprese sono state fatte nella cittadina Toscana) di Amestris è ritratto infatti in modo vivido e colpisce il felice connubio con gli effetti speciali impiegati. Apparentemente, uno degli obiettivi della pellicola sembra quello di dimostrare il potenziale tecnico del cinema giapponese odierno – e la CGI è di pregevolissima foggia, sia per l’armatura di Al che per le chimere e i divertenti e acrobatici combattimenti a colpi di trasmutazioni di oggetti e pavimentazioni varie, probabilmente il vero punto forte. Una gioia per chi si era immaginato di vederli un giorno ‘dal vivo’. Se soltanto i personaggi fossero stati sviluppati bene quanto le scene d’azione …

In definitiva, la forma salva la sostanza. Il lungometraggio di Fumihiko Sori è troppo sbilanciato e compresso per rientrare tra le trasposizioni memorabili, ma riesce comunque a essere sufficientemente piacevole alla vista e curato da non finire tra i peggiori. Sapendo bene quanto sia estremamente difficile adattare un’opera come quella alla base in due ore di tempo, il lavoro del regista nipponico regge meglio di molti suoi simili.

Di seguito il full trailer originale di Fullmetal Alchemist, che è nel catalogo di Netflix Italia dal 19 febbraio:

Tsubasa Honda
Dean Fujioka
Kenjiro Ishimaru
Yo Oizumi
Misako Renbutsu
Shinji Uchiyama
Yasuko Matsuyuki
Natsuki Harada
Jun Kunimura
Fumiyo Kohinata
Ryosuke Yamada
Ryuta Sato
Kanata Hongo
Natsuna Watanabe
sonic il film 2020
Azione & Avventura

Trailer ‘riveduto e corretto’ per Sonic – Il Film: il Dr. Robotnik sulle tracce dell’imprendibile porcospino blu

di Redazione Il Cineocchio

Dopo le feroci critiche dei mesi scorsi sull'aspetto del protagonista, il film di Jeff Fowler con con Jim Carrey e James Marsden ispirato al notissimo videogioco della SEGA è pronto a sfrecciare al cinema

Leggi
Azione & Avventura

Teaser trailer per Soul: la Pixar promette un viaggio nell’anima col film del 2020

di Redazione Il Cineocchio

Il nuovo progetto animato potrà contare sulla colonna sonora originale composta da Trent Reznor e Atticus Ross

Leggi
Joaquin Phoenix e Todd Phillips in Joker (2019)
Azione & Avventura

Joaquin Phoenix sul sequel di Joker: “Già parlato con Todd Phillips; ho fatto dei poster con photoshop”

di Redazione Il Cineocchio

Il protagonista del film campione di incassi ha parlato della sua idea per un eventuale seguito, rivelando di aver pensato a una decina di classici in cui 'calare' il personaggio

Leggi
Azione & Avventura

Trailer per Wendy: Benh Zeitlin rielabora il mito dell’isola che non c’è

di Redazione Il Cineocchio

A 7 anni da Re della terra selvaggia, il regista è tornato dietro alla mdp per raccontare alla sua maniera la vicenda dei 'bambini perduti' di Peter Pan

Leggi
Ip-Man 4 donnie yen film
Azione & Avventura

Teaser e data di uscita per Ip Man 4: Donnie Yen affronta Scott Adkins sul suolo americano

di Redazione Il Cineocchio

C'è sempre Wilson Yip alla regia del quarto - e forse ultimo - capitolo della saga dedicata al maestro di arti marziali, questa volta in trasferta negli Stati Uniti

Leggi
La Lega degli Straordinari Gentlemen Vol. 2 di A. Moore e K. O'Neill (4)
the irishman scorsese film netflix
Azione & Avventura

The Irishman | Recensione del film di gangster di Martin Scorsese (per Netflix)

di Sabrina Crivelli

Il regista 76enne gira la mastodontica e magniloquente summa della sua poetica cinematografica, che vede nei fidati Al Pacino, Robert De Niro e Joe Pesci i perfetti interpreti

Leggi
josh brolin thanos film
Azione & Avventura

Jim Starlin: “Josh Brolin è un Thanos perfetto; ho solo una critica verso i fratelli Russo”

di Alessandro Gamma

Il grande fumettista ha raccontato del suo rapporto coi cinecomics ispirati alle sue opere, rimproverando i registi dei film degli Avengers per un dettaglio

Leggi
bad boys for life film 2020 will smith
Azione & Avventura

Nuovo trailer per Bad Boys for Life: Smith e Lawrence all’erta contro il crimine con stile

di Redazione Il Cineocchio

I due attori si ritrovano dopo 15 anni per il terzo e ultimo capitolo della saga, diretto a quattro mani da Adil El Arbi e Bilall Fallah

Leggi
hell on the border film frank grillo
Azione & Avventura

Trailer per Hell on the border: Ron Perlman dà la caccia a Frank Grillo nel vecchio West

di Redazione Il Cineocchio

Alla regia del biopic R-Rated ispirato alla vera storia di Bass Reeves c'è Wes Miller

Leggi
chris claremont cameo x-men film futuro passato
Azione & Avventura

Chris Claremont sugli X-Men: “C’è un momento perfetto nel primo film; Dark Phoenix sfortunato”

di Alessandro Gamma

Il leggendario sceneggiatore della saga mutante ha rivelato il suo momento preferito del lungometraggio del 2004, difendendo anche il recente capitolo diretto da Simon Kinberg

Leggi
Il Re Timothée Chalamet film 2019 netflix
Azione & Avventura

Il Re | La recensione del film di David Michôd su Enrico V per Netflix

di Francesco Chello

Robert Pattinson, Timothée Chalamet e Joel Edgerton sono i protagonisti di una ricostruzione storica malinconica e nel complesso riuscita

Leggi
gigi la trottola + maquia bluray ita
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | Maquia + Gigi la Trottola (box 1 e 2)

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni italiane del film animato d'esordio della regista Mari Okada e dei cofanetti con i 65 episodi dello storico cartone animato

Leggi
parco Awaji shin godzilla 2
Azione & Avventura

Shin Godzilla: le concept art del parco a tema in Giappone (con lucertolone a grandezza naturale!)

di Redazione Il Cineocchio

I visitatori potranno calarsi direttamente nella gola del Re dei Mostri e affrontare varie avventure

Leggi
libri di sangue barker
Azione & Avventura

Libri di Sangue di Clive Barker: Brannon Braga dirige il film; protagonisti e dettagli

di Redazione Il Cineocchio

I racconti horror dello scrittore britannico tornano sul grande schermo dopo aver sfiorato la possibilità di essere adattati in TV

Leggi
Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Countdown

Countdown

14-11-2019

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa - UglyDolls

Pupazzi alla riscossa - UglyDolls

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE

Gli uomini d'oro

Gli uomini d'oro

07-11-2019

La belle époque

La belle époque

07-11-2019

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

07-11-2019

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

07-11-2019

Attraverso i miei occhi

Attraverso i miei occhi

07-11-2019

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

Motherless Brooklyn - I segreti di una città

07-11-2019

Parasite

Parasite

07-11-2019

RECENSIONE

Una canzone per mio padre

Una canzone per mio padre

07-11-2019

Light of My Life

Light of My Life

07-11-2019

RECENSIONE

Deep - Un'avventura in fondo al mare

Deep - Un'avventura in fondo al mare

07-11-2019

Escher - Viaggio nell'Infinito

Escher - Viaggio nell'Infinito

05-11-2019

The Irishman

The Irishman

04-11-2019

RECENSIONE