Home » Cinema » Azione & Avventura » Recensione | Soldado di Stefano Sollima

6/10 su 989 voti. Titolo originale: Sicario: Day of the Soldado, uscita: 27-06-2018. Budget: $35,000,000. Regista: Stefano Sollima.

Recensione | Soldado di Stefano Sollima

21/09/2018 di William Maga

Il regista italiano nel suo esordio hollywoodiano dirige Benicio Del Toro e Josh Brolin senza far rimpiangere il suo predecessore, girando un sequel che non vuole dare giudizi, dalle scene d'azione brutali ma che difetta sul lato drammatico

Pochi film richiedevano un sequel meno di Sicario, il thriller muscolare del 2015 di Denis Villeneuve e di Taylor Sheridan su una agente dell’FBI coinvolta nella spirale di violenza tra le forze dell’ordine americane e i cartelli sul confine tra USA e Messico. Eppure siamo qui, con un sequel / spin-off di Sicario che si concentra ora su due dei tre personaggi principali del primo film: il misterioso killer interpretato da Benicio del Toro, Alejandro Gillick, e l’amorale agente della C.I.A. di Josh Brolin, Matt Graver. Soldado (Sicario: Day of the Soldado) non rientra in quel tipo di investigazione morale mescolata al puro esercizio di stile inzuppato di terrore che era il suo predecessore, quanto piuttosto un efficace thriller d’azione che mette sul piatto una serie di tematiche più complesse di quanto lo siano i preconcetti sul tema trattato da parte degli spettatori.

Il film riunisce Alejandro Gillick e Matt Graver in un complotto teso a cominciare una guerra di bande tra cartelli rivali in Messico dopo che i cartelli stessi hanno trasportato al di qua del confine alcuni terroristi islamici che si fanno esplodere poco dopo in un negozio di alimentari a Kansas City causando molte vittime. L’incidente consente convenientemente agli americani di collocare subito i cartelli nell’elenco delle organizzazioni terroristiche e di scatenare l’inferno al di là del confine con un’operazione sotto copertura segretissima volta appunto a mettere i cartelli l’uno contro l’altro. Il piano è quello di rapire Isabel, la figlia di un potentissimo boss (Isabela Moner) e far sembrare che siano stati gli acerrimi rivali come rappresaglia per un omicidio.

Sulla carta, la trama suona come il sogno bagnato di un neoconservatore paranoide, ma il film è ben più complicato del voler semplicemente assecondare il pubblico guidato da certe ideologie (salvo per il prologo con i tre jihadisti che si fanno saltare in aria in pubblico). Soldado agita le acque della comprensione di questi eventi mentre scava con uno sguardo intransigente dentro la mostruosità della guerra alla droga e al caos che piove sulle persone dai due lati del confine, così come su quelli che cercano di attraversarlo. Il film diretto da Stefano Sollima (Gomorra, Suburra) ha poi avuto la (non) felice coincidenza di uscire – negli Stati Uniti (a fine giugno) – proprio nel bel mezzo di una crisi politica inerente al confine tra USA e Messico e agli immigrati senza documenti, rendendolo così un film incredibilmente attuale e che ammirevolmente ha un interesse vicino allo zero nel trarre conclusioni politiche facili. A seconda di quanto ciascuno sia impegnato politicamente, è infatti probabile che chi lo guarda opti per due approcci completamente opposti alle due ore di durata e si preoccupi per elementi molto diversi. Per esempio, i conservatori progressisti non potranno che concentrarsi sugli attraversamenti illegali dei confini e sui riflettori posti sui pericolosi cartelli, che, nella mente degli americani medi, potrebbero oscurare culturalmente e sostituire le stesse culture che dominano e opprimono. Ai conservatori patriottici non piacerà invece la visione schietta di Soldado a proposito dell’arrogante forza militare americana e del suo disprezzo per il diritto internazionale.

Lo sceneggiatore Taylor Sheridan, che con Sicario, Hell or High Water e I Segreti di Wind River è probabilmente diventato non solo lo sceneggiatore più importante di western moderni, ma anche un acuto investigatore della mascolinità nel cinema, non ha certo qui deciso di semplificare la sua narrativa. Invece che condannare o assecondare, focalizza il film su Alejandro Gillick, sfidando l’etica di un individuo presumibilmente senza morale all’interno di uno scenario dalla complessità quasi impossibile. Ridurre una lotta transnazionale sulla giustizia politica e criminale a un racconto personale sulla vendetta e la possibile redenzione non è sicuramente la più innovativa delle mosse narrative, ma Soldado possiede il tipo più diretto di narrativa di qualsiasi altra opera scritta da Taylor Sheridan. Inoltre, l’attenzione posta su Alejandro e Matt Graver permette allo sceneggiatore e a Stefano Sollima di esplorare la spietata efficienza dell’America imperialista attraverso scene d’azione brutalmente efficaci. In particolare, una sequenza centrale che coinvolge un convoglio di veicoli nell’entroterra messicano richiama quella straordinaria di Juarez vista in Sicario, ma utilizza la conoscenza di quella stessa iconica scena da parte dello spettatore contro di lui. Il regista assapora infatti la tensione lì insita nelle costruzione della sequenza con la tecnica del campo-controcampo. Ad esempio, utilizza una serie di tagli tra, da un lato, le immagini di Alejandro, Matt, e Isabel dentro all’humvee e, dall’altro, la polizia federale messicana nel veicolo di fronte, così da costruire un’atmosfera opprimente e tesa. Lo spazio ristretto degli interni dell’humvee suggeriscono sicurezza e protezione, in contrasto con le armi da guerra ben visibili sul veicolo messicano attraverso il lunotto. I tagli percussivi tra i vari punti di osservazione amplifica la tensione fino all’inevitabile esplosione di violenza, ma riduce anche la tensione, facendoci temere che ogni colpo in arrivo potrebbe sancire l’inizio di quella violenza stessa.

In questa sequenza, Stefano Sollima rivela anche un debole per la manipolazione dei fondali, ricorrendo ad azioni sfocate e apparentemente incidentali, delle quali lo spettatore è solo parzialmente consapevole, per suggerire un’azione imminente. Questa tecnica è evidentemente presa a prestito dalla tradizione del cinema horror, spiegando così la grande ansia, a tratti il terrore, evocata durante le sparatorie. Se però Soldado sul fronte dell’azione è efficace almeno quanto il suo predecessore, ha meno successo come dramma. Si avverte l’assenza della Kate Macer di Emily Blunt, che garantiva uno scheletro morale a Sicario e permetteva a Denis Villeneuve e a Taylor Sheridan di esplorare la misoginia e il machismo delle forze dell’ordine americane e del militarismo e di come questi aspetti potessero influire nella guerra alla droga. Allo stesso modo, il clamoroso cliffhanger alla fine di Soldado è più adatto a un nuovo capitolo dell’Universo Cinematografico Marvel che a un complesso thriller ambientato sul confine tra USA e Messico. Una soluzione più matura sarebbe stata sicuramente preferibile.

Ci sarebbe infine qualcosa da dire sull’approccio non giudicante e apolitico di Soldado all’etica. Permette al film di arrivare dritti al punto delle sue scene d’azione brutali, e usa quei momenti per lasciare il pubblico con una nausea morale che è accurata per gli scenari che descrive, anche se il cuore sta pompando a mille per i brividi e la violenza sullo schermo. Tuttavia, trasformare Alejandro Gillick nel centro morale de facto (non importa quanto sia psicologicamente convincente questa trasformazione) e abbandonare parte del suo rigore esistenziale del primo film non può che rendere Soldado un passo indietro. In ogni caso, il risultato finale è senz’altro convincente (specie per Stefano Sollima), anche se resta un sequel che nessuno ha mai chiesto.

In attesa di vederlo nei nostri cinema il prossimo 18 ottobre (a oltre tre mesi dagli Stati Uniti), di seguito trovate il secondo trailer italiano di Soldado:

Benicio del Toro
Josh Brolin
Catherine Keener
Christopher Heyerdahl
Jeffrey Donovan
Isabela Moner
Matthew Modine
Ian Bohen
Manuel Garcia-Rulfo
Jake Picking
Michael Love Toliver
Bruno Bichir
Connor Skific
Tasha Ames
Abigail Marlowe
David Castaneda
Chris Adams
Stafford Douglas
Cassandra Rochelle Fetters
Rob Franco
Ryan Begay
Jackamoe Buzzell
J.D. Garfield
Catherine Haun
Howard Ferguson Jr.
James Devoti
Kelly V. Lucio
Gregory Paul Valdez
Gonzalo Robles
David Manzanares
Ryan Jason Cook
Christian Pedersen
Barrett James
Joseph A. Garcia
Shea Whigham
Elias Garza
Jacqueline Torres
Raoul Max Trujillo
Alfredo Quiroz
Tenzin Marco-Taylor
Nick Shakoour
J.D. Marmion
Jon Kristian Moore
Hector Dez
Mang Khai
Sakariya Ali
Zaw Tan
Thang Khan Gin
Dan Davidson
Faysal  Ahmed
Graham Beckel
Sherman Allen
Lourdes Del Rio Garcia
Alejandro de la Peña
Mickey Dolan
Iliana Donatlán
Fernando Urquides
Oscar Avila
Diane Villegas
Ibrahim Renno
Rick Vargas
Beth Bailey
Alex Cacho
Brian Reynolds
Fred North
Lloyd Voights
Arturo Maese Bernal
Billy R. Sanchez
Gary Anthony Castro
Frédéric North
creed II set stallone jordan
Azione & Avventura

35 cose da sapere su Creed II, dove Rocky ritrova Ivan Drago

di Redazione Il Cineocchio

Curiosità e aneddoti sulla lavorazione del film con Michael B. Jordan e Sylvester Stallone, ai quali - dopo quasi 35 anni dall'ultima apparizione nella saga - si aggiunge il nemico per eccellenza, Dolph Lundgren

Leggi
carlo rambaldi set king kong
Azione & Avventura

Tra le pieghe del tempo | Carlo Rambaldi nel 1982: “Rick Baker e Stan Winston? Niente di che”

di Redazione Il Cineocchio

All'epoca 52enne e con due premi Oscar in tasca, il maestro degli effetti speciali pronunciava parole ingenerose - e ben poco lungimiranti - su alcuni giovani 'colleghi' americani

Leggi
Christopher Lambert in Highlander (1986)
Azione & Avventura

Chad Stahelski sul reboot di Highlander: “Molta carne al fuoco; possibile la serie TV al posto dei film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha rivelato i nuovi piani per il progetto che intende rilanciare in grande stile la saga degli Immortali, riflettendo sulle varie opzioni sul piatto

Leggi
Emma Stone e Olivia Colman in La Favorita (2018)
Azione & Avventura

La Favorita: il significato del finale del revenge melò di Yorgos Lanthimos

di Redazione Il Cineocchio

Proviamo a capire perchè i minuti conclusivi del film in costume con Emma Stone, Rachel Weisz e Olivia Colman siano tanto concreti quanto deprimenti e sconfortanti

Leggi
Sylvester Stallone, Wood Harris e Michael B. Jordan in Creed II (2018)
Azione & Avventura

Creed II | La recensione del film con gli eredi di Rocky e Ivan Drago

di William Maga

Dopo oltre 30 anni la storia prova a ripetersi, ma l'arrivo del figlio di Ivan Drago non mette più in palio la supremazia di un'ideologia politica, bensì la comprensione di quali siano i valori che contano di più per un uomo

Leggi
voglio mangiare il tuo pancreas film anime
Azione & Avventura

Voglio mangiare il tuo pancreas | La recensione del film animato

di Sabrina Crivelli

Il primo lungometraggio di Shinichiro Ushijima - tratto dal pluripremiato romanzo di Yoru Sumino - commuove fino alle lacrime parlando con delicatezza di vita, di morte e di amore

Leggi
john wick 3 keanu reeves
Azione & Avventura

Nel trailer di John Wick 3 – Parabellum, tutti vogliono morto Keanu Reeves

di Redazione Il Cineocchio

Nel terzo capitolo della saga, il protagonista sarà braccato dal pericoloso Mark Dacascos, ma troverà il prezioso aiuto di Halle Berry e Laurence Fishburne

Leggi
Spider-Man Far From Home film tom holland venezia
Azione & Avventura

Nel trailer di Spider-Man: Far From Home, Tom Holland fa un salto a Venezia con Nick Fury

di Redazione Il Cineocchio

Il sequel porta il giovane supereroe in giro per l'Europa, dove troverà nuovi imprevedibili nemici e anche un alleato insolito in Jake Gyllenhaal, aka Mysterio

Leggi
Green Book 2
Azione & Avventura

Green Book | La recensione del film con Viggo Mortensen e Mahershala Ali

di Sabrina Crivelli

Il regista Peter Farrelly affronta con piglio ironico lo scottante tema del razzismo dell'America degli anni '60, ricostruendo una storia vera di amicizia e coraggio in un viaggio on the road che cambierà per sempre i due protagonisti

Leggi
Jennifer Garner in Peppermint (2018)
Azione & Avventura

Peppermint | La recensione del film con Jennifer Garner

di Sabrina Crivelli

Il revenge movie diretto da Pierre Morel spreca la fisicità della protagonista, gravato da una sceneggiatura pessima e da combattimenti scialbi

Leggi
the punisher serie netflix stagione 2 frank castle
Azione & Avventura

The Punisher: nel trailer della stagione 2, è guerra tra Frank Castle e Jigsaw

di Redazione Il Cineocchio

Nei nuovi episodi della serie Netflix/Marvel, Jon Bernthal dovrà affrontare il pericoloso Ben Barnes, sulle tracce della new entry Giorgia Whigham

Leggi
Non ci resta che il crimine alessandro gassmann
Azione & Avventura

Non ci resta che il crimine | La recensione del film con Gassmann, Tognazzi e Giallini

di Giovanni Mottola

Un originale film di genere - e di generi - in cui sei romani di oggi (il regista e i cinque protagonisti) ci raccontano la Capitale violenta di trent'anni fa con lo spirito satirico caro a Quintiliano

Leggi
Sofia Boutella in LA Mummia (2017)
Azione & Avventura

Alex Kurtzman su La Mummia: “Non è il film che volevo fare; doloroso ma rivelatorio”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo oltre un anno, il regista del film con Tom Cruise, che avrebbe dovuto lanciare il Dark Universe, ha spiegato cosa è andato storto e cosa si augura di vedere in futuro

Leggi
i predatori dell'arca perduta 1981 indiana jones
Azione & Avventura

Misteri anni ’80 | I Predatori dell’Arca Perduta, o di come Indiana Jones ha accidentalmente salvato Adolf Hitler

di Redazione Il Cineocchio

"Jones, si rende conto di che cosa è l'Arca? È una trasmittente, è una radio per poter parlare con Dio, e io sto per possederla. Lei vuole parlare con Dio? Andiamo a trovarlo insieme! Intanto però mando avanti Lei."

Leggi
watchmen serie hbo
Azione & Avventura

Fugace teaser coi protagonisti della serie Watchmen

di Redazione Il Cineocchio

Primi scorci del misterioso show della HBO con Jeremy Irons supervisionato da Damon Lindelof che intende ritornare nell'universo distopico creato da Alan Moore

Leggi
La favorita

La favorita

T. originale: The Favourite

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 7 su 211 voti

RECENSIONE

Mathera - L'ascolto dei sassi

Mathera - L'ascolto dei sassi

T. originale: Mathera

Data di uscita: 21-01-2019

Voto medio: 7 su 1 voti
Voglio mangiare il tuo pancreas

Voglio mangiare il tuo pancreas

T. originale: 君の膵臓をたべたい

Data di uscita: 21-01-2019

Voto medio: 8 su 17 voti

RECENSIONE

M.I.A. - La cattiva ragazza della musica

M.I.A. - La cattiva ragazza della musica

T. originale: Matangi / Maya / M.I.A.

Data di uscita: 20-01-2019

Voto medio: 8 su 8 voti
L'agenzia dei bugiardi

L'agenzia dei bugiardi

T. originale: L'agenzia dei bugiardi

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Mia e il leone bianco

Mia e il leone bianco

T. originale: Mia et le lion blanc

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 7 su 42 voti
La Douleur

La Douleur

T. originale: La Douleur

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 6 su 45 voti
Maria Regina di Scozia

Maria Regina di Scozia

T. originale: Mary Queen of Scots

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 6 su 65 voti
Glass

Glass

T. originale: Glass

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 7 su 508 voti

RECENSIONE