Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Sorry to Bother You | La recensione della commedia sci-fi con LaKeith Stanfield

6/10 su 516 voti. Titolo originale: Sorry to Bother You, uscita: 06-07-2018. Regista: Boots Riley.

Sorry to Bother You | La recensione della commedia sci-fi con LaKeith Stanfield

25/04/2019 recensione di Sabrina Crivelli

Il musicista Boots Riley esordisce dietro alla mdp con una riuscita satira dai toni surreali che attacca il mondo del lavoro americano. Nel cast anche Armie Hammer e Tessa Thompson

LaKeith Stanfield in Sorry to Bother You (2018)

Di questi tempi, la problematica razziale e l’impegno politico sono decisamente il nucleo del cinema indipendente e irriverente americano. Ce lo insegna il vero e proprio ‘caso’ rappresentato da Jordan Peele, prima con l’acclamatissimo Scappa – Get Out (la recensione), poi con il meno puntuale, ma sempre suggestivo Noi (la recensione). A seguire quindi l’esempio dell’ex comico datosi all’horror è ora Boots Riley, rapper e musicista che, dopo aver lavorato a diverse colonne sonore (I Simpson), ha deciso di passare dietro alla macchina da presa – e alla sceneggiatura – per Sorry to Bother You, caustica comedy sci-fi che esplora le deteriori e paradossali mire delle multinazionali.

Sorry to Bother You posterProtagonista è Cassius Green (LaKeith Stanfield), un millenial di colore alla disperata ricerca di un lavoro per pagare l’affitto arretrato allo zio (Terry Crews), anche lui in debito con le banche. Grazie all’amico Salvador (Jermaine Fowler) riesce a trovare un posto sottopagato in un decadente call center, la Regalview. Dopo un inizio incerto, il suo vicino di scrivania, il saggio e disincantato Langston (Danny Glover) gli dà un suggerimento prezioso: quando chiama deve simulare la voce “da bianco”, ossia quel tono rassicurante e spavaldo da americano di ceppo anglofono così da convincere a conquistare il diffidente interlocutore di turno. I risultati non tardano a venire.

Così, Cassius, che riesce a simulare perfettamente la dizione, ottiene un incredibile successo, tanto da conquistarsi addirittura una clamorosa promozione. Il ragazzo sembra avere trovato la strada verso la ricchezza e l’affermazione personale, ma a che prezzo? Non solo deve fingere di essere qualcun altro, ma si trova a dover scegliere tra il denaro e Detroit, la fidanzata artistoide (Tessa Thompson), che insieme agli amici Salvador e Squeeze (Steven Yeun) inizia una protesta proprio contro la RegalView per i suoi salari da fame. Cassius inizialmente cede alle sirene del successo, ma poi scopre una terribile verità sulla società per cui lavora e sull’inquietante suo maggiore cliente, la multinazionale Worryfree, specializzata in ricerca – e sfruttamento – di risorse umane.

Sorry to Bother You è anzitutto una pirotecnica satira sociale che prende di mira multinazionali e mondo del lavoro negli USA. Cassius, soprannominato evocativamente Cash, è l’antieroe perfetto dei nostri tempi, un trentenne che tira a campare in qualche modo e che deve affrontare ogni tipo di vessazione, nella speranza un giorno di ‘arrivare’. Poi c’è il ritratto esilarante della situazione dei centralisti alla RegalView. C’è il motto ferreo S.T.T.S. (‘Stick to the script’, ‘Attieniti al copione’), il capo ufficio esaltato che inneggia a un leggendario venditore di nome Hal Jameson e una motivatrice – o meglio manager- che propina ai lavoratori sottopagati solo fregnacce, del tipo “Non sono qui per giudicarvi … siamo tutti una famiglia!“. Infine c’è il mitico piano superiore, quello dei “power caller”, i centralinisti che hanno ottenuto risultati mirabilanti e che guadagnano cifre astronomiche, che hanno addirittura un loro ascensore personale! A tutto ciò viene aggiunto un tocco di critica al razzismo strisciante nei cittadini, grazie alla trovata geniale della ‘voce da bianco’ (è doverosa la lingua inglese per apprezzare al meglio).

Tessa Thompson in Sorry to Bother You (2018)Tuttavia non c’è in Sorry to Bother You solamente una parodia dell’ufficio e dei suoi pittoreschi riti e impiegati, ossia una sorta di Clerks – Commessi adattato alle ultime tendenze della commedia degli anni 2000. Il tutto prende una piega ben più inventiva e metafisica, sospesa tra Terry Gilliam e Michel Gondry. Tra le trovate visive geniali, come Cash che viene letteralmente ‘catapultato’ – con tanto di postazione computer – direttamente dentro la casa di chi sta chiamando, figurando in maniera immediata l’idea di invadenza oppressiva del telemarketing (il titolo stesso del film parla da sé).

Poi c’è la deriva strettamente fantascientifica, sempre però radicata nella conteporaneità. Si parte dalle pratiche poco etiche della sinistra Worryfree. In principio ne seguiamo in TV e sui cartelloni le martellanti campagne pubblicitarie. Gli impiegati, che sembrano più i membri di una setta, si mostrano felici – e allucinati – mentre descrivono la loro esistenza comune all’interno di grosse camerate (giusto per non perdere tempo e poter lavorare 14 ore filate). Nel tentativo di vendere il proprio volto amichevole, la spregiudicata multinazionale però sembra ancor più demoniaca. Man mano che i contorni della Worryfree e dell’eccentrico Steve Lift (Armie Hammer) vengono definiti, la narrazione diventa sempre più paradossale e più sinistra, fino ad assumere la forma mutante di un moderno centauro, un ibrido tra uomo e cavallo creato in laboratorio per oscuri ed avidi fini.

La potenza visiva, la capacità di creare un universo concreto e fantastico allo stesso tempo, i dialoghi estremamente sagaci e il black humor spinto all’estremo, che sottolinea le costanti umiliazioni di cui è oggetto il cittadino medio, soprattutto se fa parte di qualche minoranza (incarnato perfettamente dal programma più visto in TV, “I Got the Sh*t Kicked Out of Me”, in cui un tapino viene picchiato e sbeffeggiato senza motivo) sono tra i maggiori punti di forza di Sorry to bother you. Oltretutto, il regista Boots Riley non è mai retorico o pesante, ma sempre estremamente ironico, riuscendo a far riflettere e ridere lo spettatore allo stesso tempo. Un compito non certo semplice, che lo pone tra i talenti da tenere sotto controllo.

Di seguito trovate il trailer ufficiale del film, di cui si attende una distribuzione italiana:

Tessa Thompson
Lakeith Stanfield
Steven Yeun
Armie Hammer
Terry Crews
Omari Hardwick
Jermaine Fowler
David Cross
Danny Glover
Patton Oswalt
Kate Berlant
Tom Woodruff Jr.
Marcella Bragio
Teresa Navarro
Michael X. Sommers
Robert Longstreet
William W. Barbour
Omie Garba
Tony Toste
Dawayne Jordan
John Ozuna
James D. Weston II
Molly Brady
Rosario Dawson
Forest Whitaker
Lily James
Mahari Crown
aliens robocop saldapress
Sci-Fi & Fantasy

Recensione fumetto | Aliens – Grandi Maestri vol. 2 + RoboCop – Vivo o Morto vol. 1

di Redazione Il Cineocchio

Saldapress continua nell'operazione di riscoperta di preziose storie legate all'universo degli Xenomorfi, affiancando ora quelle del paladino della Detroit del futuro, con un racconto che è il sequel diretto al primo film del 1987

Leggi
paradise hills film 2019 milla
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Paradise Hills: Emma Roberts prigioniera della scuola ‘da favola’ di Milla Jovovich

di Redazione Il Cineocchio

Nel cast del fanta-thriller che segna l'esordio alla regia della spagnola Alice Waddington ci sono anche Eiza Gonzalez e Awkwafina

Leggi
Karl Urban e Olivia Thirlby in Dredd (2012)
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Dredd – Il giudice dell’apocalisse: dopo 7 anni arriva in Italia il film con Karl Urban

di Redazione Il Cineocchio

Finalmente i fan italiani del personaggio potranno godersi l'adattamento del 2012 firmato da Pete Travis e Alex Garland in cui ci sono anche Olivia Thirlby e Lena Headey

Leggi
another life serie netflix Katee Sackhoff
Natalia Dyer, Caleb McLaughlin, Sadie Sink, Millie Bobby Brown, Finn Wolfhard, Charlie Heaton e Noah Schnapp in Stranger Things 3
Sci-Fi & Fantasy

Stranger Things stagione 3 | La recensione (ep. 1-8): si cresce, si cita, si cambia

di Sabrina Crivelli

Tra rimandi più o meno espliciti, grandi amori e nuovi pericoli, Millie Bobby Brown e gli altri abitanti di Hawkins affrontano un capitolo di passaggio, familiare ma comunque appassionante

Leggi
Maleficent – Signora del Male film
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Maleficent – Signora del Male: Malefica scatena la sua furia sulla Brughiera

di Redazione Il Cineocchio

Nel sequel diretto da Joachim Rønning accanto ad Angelina Jolie ci sarà ancora una volta l'innocente Elle Fanning

Leggi
robocop saga film videogames tv
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | RoboCop saga (Parte 1): i film, le serie TV, i cartoni animati e i videogiochi

di Sabrina Crivelli

Nel 1987, il regista Paul Verhoeven faceva conoscere al mondo in un'opera controversa il tutore della legge cibernetico, dando il la a una progenie che ha spesso rinnegato le idee del capostipite

Leggi
mulan film disney 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser e poster per Mulan: Jet Li e Donnie Yen nel wuxia live action della Disney

di Redazione Il Cineocchio

C'è anche Gong Li nella rivisitazione 'dal vero' del Classico animato del 1998, che vede protagonista la combattiva Yifei Liu (ma non Mushu ...)

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Jeremy Renner su Hellboy: “Dissi no a un ruolo nel film del 2004 di Guillermo del Toro”

di Redazione Il Cineocchio

No, questa volta, non si tratta di un'altra parte scartata avventatamente da Will Smith

Leggi
orbital era film katsuhiro otomo poster
Sci-Fi & Fantasy

Katsuhiro Otomo: “Giro Orbital Era (concept, teaser e trama) e rifaccio Akira, stavolta completo”

di Redazione Il Cineocchio

A 15 anni dall'ultima regia, l'autore giapponese 65enne ha annunciato in un colpo solo i due clamorosi progetti

Leggi
kurt russell 1997 fuga da new york set
Sci-Fi & Fantasy

Tra le pieghe del tempo | Kurt Russell nel 1999: “Sogno un film con Jena Plissken e Mad Max”

di Redazione Il Cineocchio

In una lettera 'a cuore aperto', l'attore esprimeva la sua gratitudine verso John Carpenter e l'amatissimo personaggio interpretato in due film, augurandosi il clamoroso crossover

Leggi
pinocchio garrone 2019 film
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Pinocchio: Matteo Garrone rilegge il classico di Carlo Collodi

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti della nuova trasposizione ci sono Roberto Benigni, Rocco Papaleo, Gigi Proietti e Marcello Fonte

Leggi
sandman preludi e notturni morfeo
Sci-Fi & Fantasy

Neil Gaiman sulla serie di Sandman: “Scrivo il pilot e si parte da Preludi e Notturni”

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore della saga a fumetti ha anche svelato il numero di episodi della prima stagione dello show live action di Netflix e quando sarà ambientata

Leggi
Christopher Lloyd ritorno al futuro 1985 film
Sci-Fi & Fantasy

Christopher Lloyd su Ritorno al Futuro 4: “Vi dico di cosa dovrebbe parlare il film”

di Redazione Il Cineocchio

L'80enne interprete di Doc Brown nella trilogia ha rivelato la sua idea per un nuovo capitolo, parlando anche del coinvolgimento di Michael J. Fox

Leggi
Dark Crystal (1982) film
Sci-Fi & Fantasy

Recensione story | Dark Crystal di Jim Henson e Frank Oz

di William Maga

Nel 1982, il papà dei Muppets dirigeva una favola decadente e sfarzosa, intrisa di stupore e riferimenti colti, avvalendosi di animatronics all'avanguardia

Leggi
Vita segreta di Maria Capasso

Vita segreta di Maria Capasso

18-07-2019

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

Good Boys - Quei cattivi ragazzi

18-07-2019

Birba - Micio Combinaguai

Birba - Micio Combinaguai

18-07-2019

Skate Kitchen

Skate Kitchen

18-07-2019

Serenity - L'Isola dell'Inganno

Serenity - L'Isola dell'Inganno

18-07-2019

Edison - L'uomo che illuminò il mondo

Edison - L'uomo che illuminò il mondo

18-07-2019

Raccolto amaro

Raccolto amaro

18-07-2019

Welcome Home

Welcome Home

11-07-2019

RECENSIONE

Il mostro di St. Pauli

Il mostro di St. Pauli

11-07-2019

Domino

Domino

11-07-2019

RECENSIONE

Powidoki - Il ritratto negato

Powidoki - Il ritratto negato

11-07-2019

G.A.I.A.

G.A.I.A.

10-07-2019

Spider-Man - Far From Home

Spider-Man - Far From Home

10-07-2019

RECENSIONE