Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Stephen King su La Torre Nera: “Sintetico e poco violento, per questo il film è andato male”

Stephen King su La Torre Nera: “Sintetico e poco violento, per questo il film è andato male”

26/09/2017 news di Redazione Il Cineocchio

Lo scrittore della saga fantasy è tornato a parlare dell'adattamento ad opera di Nikolaj Arcel

Negli ultimi due mesi, un grande numero di importanti adattamenti di romanzi e storie brevi di Stephen King sono arrivati sul piccolo e sul grande schermo. Se IT di Andrés Muschietti – che noi in Italia vedremo solo a metà ottobre – si è dimostrato un successo straordinario, raccogliendo oltre 500 milioni di dollari al box office globale (per ora …), non si può dire certo lo stesso per La Torre Nera (The Dark Tower, la nostra recensione) – progetto a lungo in gestazione prima di vedere la luce. Il film di Nikolaj Arcel, interpretato da Idris Elba e Matthew McConaughey, era destinato a fare da apripista a una serie di film, ma i soli 110 milioni di dollari racimolati nel mondo e i giudizi ben poco lusinghieri hanno ridimensionato ben presto questa possibilità.

Idris Elba torre nera arcelIn una recente intervista, King stesso ha ora individuato quelle che per lui sono le cause principali dell’insuccesso:

La sfida più grande è stata quella di girare un film basato su una serie di libri che sono davvero lunghi, circa 3.000 pagine. L’altra è stata la decisione di realizzare un adattamento PG-13 di libri che sono estremamente violenti e che propongono comportamenti violenti in modo piuttosto grafico.

Questi aspetti sono quelli che avrebbero dovuto essere superati, anche se devo dire che [lo sceneggiatore] Akiva Goldsman ha fatto un lavoro straordinario nel prendere la parte centrale di un libro e trasformarla in quello che pensavo fosso un bel film.

Lo scrittore ha poi concluso parlando della serie TV della Torre Nera che sarebbe ancora in programma:

La serie televisiva che stanno sviluppando ora … vedremo cosa succederà con quella. Dovrebbe essere un completo reboot, quindi dovremo solo aspettare e vedere.

Fonte: Vulture

eva green 300 - L'alba di un impero (2014)
Sci-Fi & Fantasy

30 cose da sapere sull’attrice Eva Green

di Redazione Il Cineocchio

Tutto ciò che dovete conoscere sull'interprete di origini francesi

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Damon Lindelof su Lost: “Previste 3 stagioni; le ABC fece di testa sua. Vi racconto come andarono le cose”

di Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore racconta i contrasti coi vertici della rete e i motivi per i quali la popolare serie peggiorò a vista d'occhio dopo il terzo ciclo di episodi

Leggi
navigator film 1986 disney
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Navigator di Randal Kleiser: viaggiando nello spaziotempo dei sentimenti

di William Maga

Nel 1986 il giovane Joey Cramer era il protagonista di un'avventura sci-fi poco apprezzata al tempo, ma capace di diventare un classico

Leggi
cursed serie netflix 2020
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Cursed (serie Netflix): Nimue sovverte i ruoli del ciclo arturiano

di Redazione Il Cineocchio

Katherine Langford è la futura Dama del Lago nella trasposizione del romanzo fantasy di Tom Wheeler e Frank Miller

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | Metropolis (2001): la città retrofuturista e la I.A. secondo Tezuka e Ōtomo

di Sabrina Crivelli

I creatori di Akira e di Astro Boy riscrivevano il capolavoro espressionista di Fritz Lang del 1927 rendendone alla perfezione la visionaria configurazione urbana e trasformandola in una distonia robotica per la regia di Rintaro

Leggi