Home » TV » Sci-Fi & Fantasy » Lena Headey e Maisie Williams su Il Trono di Spade: “Scontente del nostro finale, ma capiamo i motivi”

Titolo originale: Game of Thrones, uscita: 17-04-2011. Stagioni: 9.

Lena Headey e Maisie Williams su Il Trono di Spade: “Scontente del nostro finale, ma capiamo i motivi”

22/05/2019 news di Redazione Il Cineocchio

Le due protagoniste della chiacchierata serie della HBO hanno parlato delle loro personali aspettative disattese

Il Trono di Spade 8x05 - The Bells (11)

Come anche i sassi dovrebbero sapere ormai, la serie Il Trono di Spade (Game of Thrones) si è conclusa lo scorso fine settimana con l’episodio più visto della storia della HBO (la nostra recensione), ma non serve più di una rapida occhiata sui social media per scoprire che la stagione finale non è stata esattamente universalmente amata (la nostra riflessione). Molti dei più grandi colpi di scena non sono stati solamente una sorpresa per il pubblico, ma anche per i membri del cast stesso, Maisie Williams e Lena Headey su tutti.

L’interprete di Arya Stark ha confessato di essere rimasta un po’ delusa per non aver avuto modo di confrontarsi direttamente con la Regina (SPOILER ALERT):

Avrei voluto solamente ritrovarmi di nuovo sul set con Lena, lei è molto divertente. E avrei voluto che Arya uccidesse Cersei, anche se questo avesse significa la morte anche per lei stessa. Perfino nel punto in cui Cersei si ritrova con Jaime avevo [mentre leggevo la sceneggiatura]: ‘Sta per strapparsi la faccia [e rivelare quella di Arya]’ e poi sarebbero morte entrambe. Ho pensato che sarebbe stata quella la strada di Arya.

Il Trono di Spade 8x05 - The Bells (9)Sicuramente, molti fan di Il Trono di Spade si erano aspettati la stessa cosa … Comunque Maisie Williams ha capito le intenzioni degli sceneggiatori per il suo personggio:

Il Mastino le dice: ‘Vuoi essere come me? Vuoi vivere la tua vita come io ho vissuto la mia?’ Nella mia testa, la risposta era: ‘Sì.’ Ma immagino che dopo essere andata a letto con Gendry e aver rivisto Jon, si sia resa conto che non stava combattendo solo per se stessa ma anche per la sua famiglia … Sono riemerse tutte queste emozioni umane che Arya non aveva provato da tanto tempo. Quando il Mastino le chiede se ha un’altra opzione, all’improvviso scopre di avere tante altre cose nella sua da poter sperimentare, da poter vivere. È stato uno shock per me, perché non era così che avevo immaginato che andasse il suo arco in questa stagione. Poi ho capito che c’erano altre cose che avrei potuto interpretare, riportando Arya di nuovo ad essere la sedicenne che è. Non è il finale di Il Trono di Spade per Arya, è un lieto fine. Mi ha dato la possibilità di portare Arya in un luogo che pensavo non avrei più avuto modo di tornare.

Anche Lena Headey ha espresso rammarico per il mancato duello con Arya:

Ho vissuto questa fantasia fino a quando ho letto la sceneggiatura. Erano presenti scene molto solide, ma niente di quello che avessi sognato: è stata una sorta di delusione, ma bisogna accettare l’idea che non doveva accadere. C’è qualcosa di poetico nel modo in cui tutto ciò accade alla fine con lei e Jaime. 

Di seguito trovate la storica sigla di Il Trono di Spade gorgheggiata dagli attori protagonisti e più sotto il video di commiato:

Fonte: EW

LEGGI LA RECENSIONE

mary atto di forza tre tette film
Sci-Fi & Fantasy

Paul Verhoeven su Atto di Forza: “Vi svelo perché Mary ha ‘solo’ tre seni nel film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista olandese ha parlato del suo film del 1990, raccontando i motivi della bizzarra scelta sul personaggio interpretato da Lycia Naff

Leggi
alien 1979 chestburster
Sci-Fi & Fantasy

Ridley Scott su Alien: “Stanley Kubrick mi chiamò per sapere del chestburster”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del classico del 1979 racconta della inaspettata telefonata e come si risolse

Leggi
Alita l'angelo della battaglia film 2019 rosa salazar
Sci-Fi & Fantasy

Alita – Angelo della Battaglia | La recensione del film di Robert Rodriguez che adatta Yukito Kishiro

di Sabrina Crivelli

Rosa Salazar è una giovane cyborg senza memoria e dal grande cuore nella versione per il cinema semplicistica e visivamente brillante dell'omonimo manga supervisionata da James Cameron

Leggi
profondo Giuliano Giacomelli film
Sci-Fi & Fantasy

Profondo | La recensione del film scritto e diretto da Giuliano Giacomelli

di Francesco Chello

L’autore fa il suo esordio in solitaria con un'opera che, partendo da un presupposto di natura fantastica, racconta una interessante storia di riscatto e di introspezione

Leggi
wall-e pixar film 2008
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | WALL•E di Andrew Stanton: quando il silenzio è d’oro (per un po’ almeno)

di William Maga

Nel 2008 la Pixar portava nei cinema un film per metà quasi completamente muto, spingendo ogni oltre confine sperimentato prima la narrazione per sole immagini

Leggi