27 aprile 2017

Walter Hill: “Robert Aldrich voleva un orango come Xenomorfo per il primo Alien”

Il produttore del film del 1979 ci introduce alle bizzarre versioni alternative della terribile creatura prima dell’intervento risolutivo di H. R. Giger

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
27 aprile 2017
cobb alien jockey

Tutti hanno ormai ben presente l’aspetto spaventoso di uno Xenomorfo, l’imponente e feroce creatura extraterrestre dal sangue acido apparsa per la prima volta in Alien di Ridley Scott nel 1979 il cui design è frutto della mente dell’artista surrealista svizzero H.R. Giger.

Ron Cobb alienForse non tutti sanno però che prima di arrivare a questa versione definitiva, si era passati attraverso alcune altre idee, che fortunatamente sono state scartate.

All’artista concettuale Ron Cobb, che nel 1976 aveva già lavorato assieme al futuro sceneggiatore di Alien Dan O’Bannon e al regista John Carpenter sul fantascientifico Dark Star, venne chiesto di preparare alcuni disegni preliminari – molto, visto che le idee era ancora parecchio vaghe – per lo Space Jockey e l’alieno. Come potete vedere qui intorno, Cobb pensò a un essere a metà tra un crostaceo con lunghe chele e Cthulhu (che potrebbe essere stato però tenuto in considerazione per La Mosca da David Cronenberg …).

Un’altra possibilità per lo Xenomorfo è stata invece portata alla luce dal produttore durante un recente episodio del podcast WTF con Marc Maron. Pare che nelle fasi molto precoci del film, Robert Aldrich (Quella sporca dozzina) fosse a un certo punto stato associato alla regia della pellicola e lui propose di utilizzare addirittura un orango rasato per interpretare il mostro!

Ron Cobb alien (2)Come ha ricordato Hill:

[Aldrich] disse che il film avrebbe avuto successo o sarebbe stato un fallimento in base al concept della creatura. Disse: ‘Dobbiamo farci venire in mente qualcosa di veramente unico’. Ed esclamò: “Non lo so, mi è venuto in mente così …Potrebbe non essere una buona idea, ma … forse possiamo usare, chessò, un orango … e rasarlo – addestrare il bastardo, non si dovrebbe farlo vedere molto [nel film]’. E abbiamo pensato, ‘Dio onnipotente’. Quella è proprio una cosa a cui non avevamo mai pensato.

Come detto, per fortuna le cose sono andate in modo ben diverso e a un certo punto è entrato in gioco Giger con le sue creazioni inquietanti e terrificanti.

Articolo
Titolo
Walter Hill: "Robert Aldrich voleva un orango come Xenomorfo per il primo Alien"
Descrizione
Il produttore del film del 1979 ci introduce alle bizzarre versioni alternative della terribile creatura prima dell'intervento risolutivo di H. R. Giger
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento