Home » Cinema » Azione & Avventura » Attrition | La recensione dell’action zen con Steven Seagal

5/10 su 13 voti. Titolo originale: Attrition, uscita: 24-09-2018. Regista: Mathieu Weschler.

Attrition | La recensione dell’action zen con Steven Seagal

23/05/2019 recensione di Francesco Chello

L'attore 67enne ritorna assoluto protagonista, tra insegnamenti filosofici e letali colpi di kung-fu, nel film di Mathieu Weschler

Steven Seagal in Attrition (2018)

Attrition è l’ultimo titolo, in ordine di uscita, della lunga filmografia di Steven Seagal (a brevissimo diventerà il penultimo; il 28 maggio infatti, è prevista la release americana di General Commander). Distribuito nel 2018, in Italia è disponibile in home video, già dal 5 dicembre scorso, per la 01 Distribution.

Avrei potuto dire che la distribuzione italiana sia avvenuta un po’ in sordina ma, in realtà, non è che gli altri titoli dell’attore 67enne vengano solitamente presentati in pompa magna; poco male, anzi, io piuttosto sottolineerei (a favore) il fatto che i suoi film arrivino praticamente sempre sul suolo italico, nonostante una distribuzione nostrana notoriamente diffidente, selettiva e focalizzata su ogni minima copia venduta – differente da molti altri mercati decisamente più attenti, in cui si tende a distribuire qualsiasi cosa abbia una minima nicchia di mercato (penso ad esempio alla Germania, dove i film di Lorenzo Lamas, Don ‘The Dragon’ Wilson o Michael Dudikoff, solo per citarne alcuni random, godono di una considerazione che qui è un miraggio).

Attrition film Steven Seagal posterCiò dimostra che Steven Seagal, da noi (per quanto possa contare il nostro mercato), ma soprattutto in generale, vende ancora e ha uno zoccolo duro di appassionati che lo segue costantemente da oltre trent’anni. Una filmografia che qualche anno fa avrei diviso quasi equamente tra uscite cinematografiche (la prima parte di carriera) ed uscite DTV, ma da diverso tempo a questa parte si può tranquillamente parlare di un rapporto 70/30 a favore dei prodotti straight to video, salvo rare eccezioni come Machete del 2010, oppure uscite cinematografiche localizzate per mercati minori. I suoi film sono semplici, talvolta simili tra loro, spesso imperfetti. Normale quindi che un personaggio del genere tenda a dividere, perché per ogni fan a cui basta vedergli menare le mani a qualsiasi costo per ritenersi soddisfatto, c’è un detrattore che trova terreno fertile per affondare una critica. Ecco, a questo punto arriva il momento in cui il recensore deve prendere parte e schierarsi. Io direi che solo il fatto di stare qui a parlare di tutto questo renda facilmente intuibile la mia posizione.
Insomma, zoccolo duro, #teamSeagal.

Inizio subito con le buone notizie. Al netto di tollerabili difettucci sparsi, Attrition è tra le cose migliori realizzate da Steven Seagal di recente. E non mi riferisco solo al precedente (da noi è uscito questo mese, ma all’estero è stato distribuito prima) China Salesman – Contratto Mortale (la nostra recensione), contro il quale vincere risulta abbastanza facile. Il film in questione nasce da progetto passionale dell’attore marziale, che non solo produce ma scrive anche la sceneggiatura e avrebbe voluto pure occuparsi di quella che poteva diventare la sua seconda regia in carriera dopo Sfida tra i Ghiacci del 1994, salvo poi decidere di cedere il timone al francese Mathieu Weschler, il cui primo film era stato The Trashmaster (2010), realizzato utilizzando il motore grafico di GTA IV (ed un budget di soli 600 euro). Uno script sentito, dicevo, in cui Steven Seagal inserisce molteplici (ed apprezzabili) riferimenti al buddismo, all’etica delle arti marziali ed i suoi profondi valori. E pazienza se poi si fa prendere la mano sulle doti eccezionali del suo personaggio con annessa tendenza a filosofeggiare un po’ troppo, perché se fate parte di quel famoso zoccolo duro di cui sopra sapete benissimo che si tratta di un peccato veniale per un uomo come lui che ha un ego grande quanto la Russia (ogni riferimento al suo grande amico Vladimir Putin è più o meno casuale …).

Siu-Wong Fan e Cha-Lee Yoon in Attrition (2018)La storia racconta di un ex soldato in cerca di una redenzione morale e spirituale che si trasferisce in un paesino della Thailandia, in cui si adopera a fare del bene nei panni di una via di mezzo tra medico e guaritore, oltre che essere un saggio maestro di kung-fu; sarà costretto a tornare in azione per salvare una ragazza, dotata di alcuni misteriosi poteri, vittima di un rapimento – giusto in tempo per inserire anche un messaggio di lotta al traffico di esseri umani. Proprio la faccenda dei poteri è l’aspetto un po’ più debole della vicenda – oltre che accennata e poi non approfondita, una connotazione quasi fantasy che a tratti si rivela intrusa nonostante un’atmosfera mistica che avvolge il contesto e potrebbe aiutare a digerirla più facilmente.

Aspetto fondamentale, Steven Seagal ritrova la centralità del ruolo in Attrition. Sembra cosa scontata se parliamo dell’attore protagonista, ma non lo è. In più di un titolo degli ultimi anni, l’attore si è ritagliato un minutaggio contenuto a dispetto del primo nome in locandina. Ed anche in questo caso non parlo di China Salesman, in cui la sua è solo una striminzita partecipazione ingannevole, ma di altri film in cui fa da protagonista part time. Chi, come me, lo segue dagli esordi e continua a vedere (e magari comprare) ancora i suoi film, ha accettato da tempo immemore tutti i loro limiti aspettandosi, però, di vederlo sempre al centro della scena. Ben venga qualche spalla (se valida), ma che Steven Seagal abbia lo spazio che deve avere. E questo vale a prescindere dal giudizio sul film stesso, vedi ad esempio Killing Salazar (aka Cartels) del 2016, titolo nel complesso piacevole in cui, però, compare solo a tratti nonostante venga presentato come lead role.

In Attrition questo, per fortuna, non accade. Il nostro eroe è il catalizzatore della storia, c’è un buon numero di personaggi di contorno in cui nessuno ruba spazio ma anzi ognuno contribuisce a completare il quadro, specie nell’ultima parte in cui l’azione si fa gradevolmente corale anche grazie al contributo dei comprimari. Mi riferisco in primis a Siu-Wong Fan, attore marziale già in alcuni Ip Man, che sul finale può esibirsi in un paio di gustosi combattimenti. Meno conosciuti ma comunque efficaci, Kat Ingrat, che copre le ‘quote rosa’ di botte ben assestate, e Sergey Badyuk, per la ‘quota pallottole come se piovesse’. C’è anche un piccolo ruolo per Rudy Youngblood (visto in Apocalypto), che però viene tenuto fuori dalla rissa conclusiva.

James P. Bennett in Attrition (2018)Steven Seagal è protagonista di diversi scontri con svariati nemici messi al tappeto, altro punto certamente a favore. Per quanto combatta con poca mobilità, resta sempre preciso e perentorio nell’esecuzione, i colpi sono rapidi e danno sempre quella sensazione di letalità, movimenti comunque belli da vedere. La controfigura c’è – del resto c’era già dieci o anche quindici anni fa – ma meno di quanto si potrebbe pensare, viene utilizzata maggiormente nei momenti in cui schiva i colpi avversari o deve assestare qualche calcio più elastico. Il tasso di violenza si attesta su buoni livelli, chi soccombe le prende di brutto. La confezione è abbastanza curata per gli standard di categoria. La regia di Mathieu Weschler è dinamica e si concede qualche intuizione interessante, come la sequenza montata al contrario che parte dalle macchie di sangue e si riavvolge lentamente. Il contesto orientale si presta benissimo al tipo di storia che mescola azione, arti marziali e valori morali.

In definitiva, Attrition è quel film che farà contenti i fan di Steven Seagal, proponendo botte e intrattenimento insieme a quelli che sono dei reali punti di riferimento personali dell’attore, come il buddismo o la nobiltà d’animo che vive nelle arti marziali. Ed a conferma del trasporto del protagonista per questo progetto, lo vediamo sui titoli di coda alle prese con un’altra delle sue passioni: da buon musicista suona la chitarra e canta intrattenendo alla grande cast e crew!

Di seguito il trailer internazionale di Attrition:

Steven Seagal
Rudy Youngblood
Fan Siu-Wong
Bayra Bela
Kat Ingkarat
Sergey Badyuk
James P. Bennett
Vithaya Pansringarm
Ego Mikitas
Yu Kang
Fan Mei-Sheng
Ting Sue
Yoon Cha-Lee
Tanapol Chuksrida
Ocean Hou
Toy Story 4 (2019) film
Azione & Avventura

Toy Story 4 | La recensione del quarto film della saga, diretto da Josh Cooley

di William Maga

Il regista firma un nuovo capitolo maturo eppure familiare, un sequel di cui non ci eravamo resi conto di avere bisogno

Leggi
Richard Attenborough in Jurassic Park (1993)
Azione & Avventura

Jurassic Park (1993): uno storyboard rivela la cruda fine di John Hammond scartata

di Redazione Il Cineocchio

I piani originari per il personaggio interpretato da Richard Attenborough nel classico di Steven Spielberg erano ben diversi

Leggi
the boys serie amazon 2019
Azione & Avventura

Full trailer per The Boys: imprecazioni, splatter e dark humor per i ‘supereroi’ della serie Amazon

di Redazione Il Cineocchio

Simon Pegg e Karl Urban tra i protagonisti dello show originale che porta sul piccolo schermo in tutto il suo dissacrante splendore il fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson

Leggi
Date Masamune statua
Azione & Avventura

Netflix prepara Age of Samurai: Battle for Japan, docu-serie sul daimyō Date Masamune

di Redazione Il Cineocchio

Presto gli abbonati conosceranno la vera storia del temibile e illuminato 'drago con un occhio solo'

Leggi
Rambo II - La vendetta (1985) film
Azione & Avventura

Recensione Story | Rambo 2 – La vendetta di George Pan Cosmatos

di William Maga

A tre anni dal primo capitolo, Sylvester Stallone veniva catapultato in Vietnam in un film che - con un attacco frontale - illustrava sul grande schermo la teoria della 'coltellata alla schiena' ai soldati americani

Leggi
comicsfest oliver onions movieland 2019
Azione & Avventura

Reportage ComicsFest 2019 | Due giorni tra fumetti, Oliver Onions e Movieland

di Sabrina Crivelli

Il resoconto della nostra visita alla rinnovata manifestazione tenutasi nel castello di Villafranca di Verona, del concerto dello storico duo e dell'avventurosa visita al parco dove le attrazioni si ispirano al mondo del cinema

Leggi
Forest Whitaker in Ghost Dog
Azione & Avventura

Jim Jarmusch: “Lavoro con RZA sulla serie TV di Ghost Dog”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del film del 1999 ha rivelato il suo coinvolgimento nel progetto, parlando anche della possibilità di occuparsi della regia

Leggi
Russell Crowe e Sven-Ole Thorsen in Il Gladiatore (2000)
Azione & Avventura

Il Gladiatore 2: il film procede con Ridley Scott; dettagli sull’ambientazione

di Redazione Il Cineocchio

I produttori Walter F. Parkes e Laurie MacDonald hanno anche rivelato il nome dello sceneggiatore chiamato a scrivere il seguito del fortunatissimo lungometraggio del 2000 con Russell Crowe

Leggi
Emmett J. Scanlan lobo tv
Azione & Avventura

Lobo: si fa la serie TV dedicata al mercenario DC; sarà lo spin-off di Krypton

di Redazione Il Cineocchio

Mentre il film della Warner Bros. è ancora nel limbo, SyFy annuncia i dettagli del prossimo show, dedicato interamente allo sboccato cacciatore di taglie intergalattico

Leggi
Stellone Escape Plan The Extractors (2019)
Azione & Avventura

Trailer red band per Escape Plan 3: L’ultima sfida, l’evasione è una questione personale per Sylvester Stallone

di Redazione Il Cineocchio

Nel terzo capitolo della saga action, diretto da John Herzfeld, la star imbastirà una nuova evasione impossibile con Dave Bautista, per salvare l'amata Jaimie King

Leggi
oliver onions villafranca verona 2019
Azione & Avventura

Intervista | Maurizio De Angelis (Oliver Onions): “Oggi non è più divertente fare le colonne sonore”

di Alessandro Gamma

Il musicista, nuovamente in tour per l'Europa col fratello Guido, ci ha parlato di come siano cambiati i tempi, del perché non ha mai scritto nessun pezzo per un film horror e quali sono i tre temi musicali recenti che ha adorato

Leggi
Arnold Schwarzenegger e John Milius in Conan il barbaro (1982)
Azione & Avventura

Tra le pieghe del tempo | John Milius nel 1982 su Conan: “Ispirato da Akira Kurosawa, Miyamoto Musashi e Gengis Khan”

di Redazione Il Cineocchio

Promuovendo il film, il regista e il protagonista Arnold Schwarzenegger parlavano del loro approccio al personaggio, decisamente meno superficiale di quanto sembrasse

Leggi
Azione & Avventura

The Kid | La recensione del western con Chris Pratt e Ethan Hawke

di William Maga

Vincent D'Onofrio torna alla regia per un western che racconta malinconicamente la due facce di una leggenda

Leggi
Scott Adkins e Nick Moran in Avengement (2019)
Azione & Avventura

Avengement | La recensione dell’action crime con Scott Adkins

di Francesco Chello

L'attore britannico picchia come un dannato nel film di Jesse V. Johnson, dimostrando ancora una volta di meritarsi un posto tra i big del genere

Leggi
Domino brian de palma film
Azione & Avventura

Trailer italiano e data di uscita per Domino di Brian De Palma

di Redazione Il Cineocchio

Nel crime thriller del regista 78enne girato in Europa ci sono Nikolaj Coster-Waldau, Guy Pearce e Carice van Houten

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

RECENSIONE

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019

Il grande salto

Il grande salto

13-06-2019

Soledad

Soledad

13-06-2019

I morti non muoiono

I morti non muoiono

13-06-2019

RECENSIONE

Climax

Climax

13-06-2019

RECENSIONE

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

13-06-2019

Beautiful Boy

Beautiful Boy

13-06-2019

Dicktatorship - Fallo e basta!

Dicktatorship - Fallo e basta!

10-06-2019