Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Dossier | Storia delle parodie porno dei classici della fantascienza in 25 film

Dossier | Storia delle parodie porno dei classici della fantascienza in 25 film

09/09/2019 news di Redazione Il Cineocchio

Fin dal lontano 1974, l'industria del cinema per adulti ha 'omaggiato' a modo suo i grossi successi al botteghino e le serie TV più popolari, andando a creare un sottogenere ancora oggi florido

parodie hard fantascienza film xxx porno

Se siete fan sfegatati di Avatar di Star Wars, forse i titoli che vi stiamo per proporre potrebbero farvi storcere il naso, se non altro come mero affronto alla sacralità dei film originali. Eppure, qualora riusciate a superare i limiti imposti dal pubblico decoro, forse, potreste scoprirvi anche voi segretamente attratti dalla nostra lista di fantasiose e assai spinte (e spesso mediocri …) parodie hard vietate ai minori di 18 anni di alcuni notissimi lungometraggi e addirittura di intere saghe di genere fantascientifico. Tale sottogenere – le cosiddette XXX Parody – esploso con l’avvento di Internet, ha letteralmente salvato l’industria dell’intrattenimento per adulti dalla rovina finanziaria tra il 2005 e il 2015, ma l’origine di tale fenomeno va fatta in realtà risalire a molti anni addietro, ai tempi delle VHS (in qualche caso addirittura ai cinema ‘rispettabili’).

Al pari di quanto fatto dalla celeberrima Asylum per l’horror, allo stesso modo i blockbuster hollywoodiani e le serie TV – di qualsiasi genere – capaci di scalare le classifiche o ottenere grandi ascolti ottengono infatti regolarmente una controparte pornografica, che vede impegnati nella produzione quasi sempre gli attori / attrici e i registi più noti del momento nel settore, desiderosi di soddisfare i più indicibili desideri del pubblico. Certo, la qualità media di queste produzioni lascia il più delle volte a desiderare, ma alcune eccezioni non mancano.

Dunque, a sfregio di ogni censura e bigottismo, abbiamo deciso di proporvi un resoconto delle 25 parodie hard più significative e divertenti, esaminate in rigoroso ordine cronologico:

Flesh Gordon - Andata e ritorno... dal pianeta Porno! Michael Benveniste e Howard Ziehm1) Flesh Gordon – Andata e ritorno… dal pianeta Porno! di Michael Benveniste e Howard Ziehm (Flesh Gordon, 1974)

Flesh Gordon è – come è facile indovinare – una parodia hard con uno spiccato lato comico-demenziale dei fumetti di Flash Gordon e dei film su su di essi basati (la nostra recensione del cult diretto da Mike Hodges nel 1980). Il paladino creato dal genio di Alex Raymond, è però qui rinominato Flesh, ovvero ‘carne’, con lampanti significati alternativi …

Il film – girato con un budget di 700.000 dollari e uscito nei cinema – è ambientato negli anni ’30, dove il perfido imperatore Wang il Pervertito (William Dennis Hunt), leader del pianeta Porno, decide di irradiare la Terra con il misterioso ‘Raggio Sexy’, che esalta oltremodo la libido degli esseri umani e li trasforma in maniaci sessuali. A subirne gli effetti sono i passeggeri di un aeroplano, tra i quali ci sono anche anche Flesh Gordon (Jason Williams) e la giornalista Dale Ardor (Suzanne Fields), i quali però si salvano per un pelo gettandosi col paracadute prima che sia troppo tardi. I due si trovano scaraventati quindi nella proprietà del Dott. Vaffa (in origine Dott. Flexi Jerkoff, incarnato da Joseph Hudgins) e si unisco al rocambolesco scienziato in una missione spaziale a bordo di un’astronave di forma fallica per fermare il perverso alieno.

Benché all’apparenza sembri una commedia erotica trash, Flesh Gordon – Andata e ritorno… dal pianeta Porno! viene in realtà girato secondo le regole fondamentali della cinematografia fantastica, col ricorso in diversi momenti ad effetti speciali piuttosto curati – seppure artigianali (addirittura la tecnica a passo uno) – e ci si ispira in generale all’estetica dell’originale Flash Gordon a fumetti. Esiste addirittura un sequel del 1989, intitolato Flesh Gordon Meets the Cosmic Cheerleaders, diretto questa volta dal solo Howard Ziehm.

Il trailer:

2) Venus foemina herotica di Georg Tressler (2069: A Sex Odyssey, 1974)Venus foemina herotica (2069- A Sex Odyssey) Georg Tressler

Altro punto di riferimento e tra i capostipiti assoluti delle parodie hard sci-fi, Ach jodel mir noch einen richiama immediatamente il classico 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, uscito nel 1968, ripreso dal titolo inglese, ma non da quello nostrano, in cui si è preferito optare per il più ‘colto’ latino.

Protagoniste sono cinque affascinanti aliene tutte curve (tra cui Alena Penz e Catherina Conti) inviate per raccogliere campioni di sperma sulla Terra dal loro lontano pianeta, che sta morendo perché non ci sono più uomini a disposizione. Una volta approdate a destinazione, scopriranno tuttavia che non è per nulla difficile convincere gli abitanti di sesso maschile ad aiutarle a risolvere il loro problema e potranno quindi recuperare in abbondanza i fluidi corporei di cui hanno necessità.

prodotto per lo meno curioso, Venus foemina herotica si risolve essenzialmente in un pretesto per esibire sul grande schermo i nudi discinti di alcune disinibite aspiranti attrici dell’epoca, esaltate da paesaggi turistici di richiamo a contorno.

Il trailer:

3) SexWorld di Anthony Spinelli (1978)Sex World 1978

Ispirato dal cult della fantascienza del 1973 scritto e diretto da Michael Crichton, uscito in Italia come Il mondo dei robot (Westworld, la nostra riflessione in merito)

Questa parodia hard vede similmente al predecessore un gruppo di visitatori che, nell’anno 2069, vengono condotti in un parco divertimenti a tema, che invece che ricreare l’Antica Roma, il Far West o il Medioevo, propone naturalmente agli avventori alcuni intrattenimenti di carattere assai più ‘intimo’ e spinto, in grado di soddisfare ogni più recondito desiderio sessuale.

D’altra parte, il parco è evocativamente chiamato SexWorld …

Vero e proprio classico della ‘golden age’ del cinema porno, tra i protagonisti di questa parodia erotica troviamo Lesllie Bovee, Kent HallKay Parker.

Il trailer:

4) Galaxina di William Sachs (1980)Galaxina 1980

Commedia pruriginosa a basso budget e non troppo inventiva con protagonista Dorothy Stratten, Playmate di Playboy dell’anno nel 1980 (e tristemente scomparsa a soli 20 anni poco dopo la fine delle riprese), il film rende omaggio non a uno solo, ma – in maniera subdola – a svariati classici della sci-fi, in particolare a Star Trek, Star Wars Alien.

Galaxina segue le vicissitudini nel XXXI secolo dell’astronave Infinity, che sta facendo ritorno verso casa dopo un lungo viaggio nello spazio profondo. Tuttavia, gli viene data una nuova missione: recarsi nel pianeta alieno Altar One per recuperare la mistica Blue Star, una gemma che ha illimitati poteri. Alla ricerca dell’inestimabile pietra però i nostri eroi senza veli si imbatteranno in un bordello spaziale pieno di aliene avvenenti e in una gang di motociclisti. La sexy robot protagonista (che da il titolo al film), il capitano della nave e il suo equipaggio riusciranno lo stesso a completare la missione?

Il trailer:

5) Sex Wars di Bob Vosse (1985)Sex Wars 1985 sex parody

Guerre Stellari ha senza dubbio segnato l’immaginario collettivo in maniera non indifferente fin dal suo primo capitolo del 1977 e uno dei segnali più manifesti dell’ammirazione per la saga creata da George Lucas è l’emulazione. Tra i primi omaggi diretti alla futura trilogia, Sex Wars è una controparte altamente erotica dallo stile visivo squisitamente vintage, che vede protagonisti Laurie Smith (interprete della Principessa Orgazma), Paul Thomas, Richard Pacheco e Billy Dee.

L’attenzione al dettaglio, la ripresa delle atmosfere di Guerre Stellari (anche se risulta più vicino ai numerosi rip-off del tempo che al modello originario), dandogli una connotazione però del tutto nuova – e assai più spinta ovviamente -, nonché lo humor sporcaccione tipico del sottogenere vigono in questo viaggio spaziale intrapreso dall’ammaliante principessa Layme (Robin Cannes), che convince Mark Starkiller (Pacheco) e Brinker Duo (Thomas) ad accompagnarla nella sua epopea erotica.

Il video della colonna sonora:

backside to the future 19866) Backside to the Future di Milton Ingley (1986)

Evidentemente mutuato da Ritorno al Futuro, classico della fantascienza avventurosa diretto da Robert Zemeckis l’anno prima, può contare sulla presenza di una vera DeLorean e suggerisce in modo vago che alcuni dei protagonisti avrebbero viaggiato nel tempo.

Nello specifico, un inventore crea un’automobile capace di spostarsi avanti e indietro nel tempo. Ignara di ciò, sua moglie prende la macchina e finisce dritta nel 1967. Confusa su ciò che è appena accaduto, incontra una ragazza stranamente familiare, i suoi genitori e i loro amici …

Simpatico e para-amatoriale, può tuttavia contare su un cast di star molto note come  Erica Boyer, Randy West e Paul Thomas.

Il trailer:

7) The Load Warriors 1 e 2  di C. C. Williams (1987)The Load Warriors

Ambientati in un desolato scenario post-apocalittico, in un mondo devastato dalle radiazioni proprio come quello di Interceptor – Il guerriero della strada (Mad Max 2), a cui queste due parodie hard evidentemente guardano, al centro della trama ci sono gli ultimi superstiti della razza umana, che hanno creato un mondo rude, selvaggio, di depravazione … e solo al femminile …

Tutto però cambierà con l’arrivo di Moore (Peter North) che mostrerà alla comunità composta da sei donne la vera utilità dell’avere un uomo a disposizione nei paraggi e le sue molteplici qualità.

Girati in 35mm, nel cast troviamo anche Randy West, Gail Force, Angel Kelly e Jesse Eastern.

Non abbiamo il trailer.

total reball film porno8) Total Reball di William Black (1990)

La cosa migliore di questo film è probabilmente il suo titolo, che scimmiotta, almeno in originale, Total Racall di Paul Verhoeven, da noi uscito come Atto di Forza.

Fondamentalmente, si troviamo nel futuro e si possono indossare degli occhiali da sole fantasiosi e sedersi sopra un apparecchio capace di far “ricordare” splendide avventure sexy.

Accanto ai veterani Peter North e Randy West, c’è anche il nostro Rocco Siffredi.

Non abbiamo il trailer.

9) Quantum Deep di Stuart Canterbury (1993)Quantum Deep (Video 1993)

Parodia hard della celebre serie televisiva In viaggio nel tempo (Quantum Leap in originale), al posto di Scott Bakula nelle vesti del personaggio principale (ovvero il dottor Samuel Beckett) troviamo la superstar del porno Peter North, che dopo aver inventato una macchina del tempo, intraprende un viaggio nel passato.

Al fianco di Peter North nel ruolo di protagonista c’è la conturbante Leanna Foxxx, che incarna l’avvenente braccio destro del suddetto, nonché una viaggiatrice interdimensionale decisamente poco vestita e dotata di un’enorme pistola laser …

Non è stato pensato per il cinema, ma uscì direttamente sul mercato home video.

Non abbiamo il trailer.

Penetrator 2- Grudge Day10) The Penetrator e Penetrator 2: Grudge Day di Nic Cramer (1991; 1995)

Nati sull’onda dell’entusiasmo scaturito dai due film di Terminator diretti da James Cameron con Arnold Schwarzenegger, se il primo – uscito direttamente in home video – può contare sulla presenza della leggenda Ron Geremy e su una trama che in qualche modo prova a parodiare correttamente la controparte hollywoodiana, il secondo se ne infischia bellamente di tale aspetto, limitandosi a location similari e infilando solamente una sequela di scene di sesso con attori comunque adeguatamente vestiti in modo da ricordare i personaggi originari.

Anche nella versione hard troviamo un inarrestabile e sanguinario killer robotico arrivato dal futuro per trovare ed eliminare i capi della resistenza umana, prima ancora che questa venga creata.

In questo caso, però, non è un T-1000, ma un Penetrator P-1000 (Jonathan Morgan) a dare la caccia a Farrah Connor (Melissa Hill) e a Dawn Connor (Kaitlyn Ashley). Allo stesso tempo, la resistenza invia un suo Penetrator (incarnato da Alberto Rey ) per proteggere la propria fondatrice …

Il trailer:

IR4 Inrearendence Day (1996)11) IR4: Inrearendence Day di Mark (1996)

Gli alieni si sono presentati – e invece di distruggere la Casa Bianca, vogliono essere nostri amici. Ma solo se accetteremo di fare sesso anale con loro.

Questa sinteticamente la trama di questa parodia porno di Independence Day di Roland Emmerich, uscito nei cinema solo pochi mesi prima.

I valori produttivi sono bassissimi, il film girato in fretta e furia senza particolare verve.

Nel cast troviamo le semi sconosciute Nena Cherry, Paul Cox, Guy DiSilva e Jeanna Fine.

Non abbiamo il trailer.

12) Roller Ball di Jim Powers (2001)roller ball film porno 2001 parodia

Il film sportivo distopico Rollerball del 1975 a prima vista potrebbe non sembrare una scelta ovvia per una parodia a luci rosse.

Noto anche come Roller Balled, la ponostar Bridgette Kerkove assume il ruolo un tempo di James Caan. La squadra di attrici hard di pattinaggio a rotelle comprende anche suo marito Skeeter Kerkove, Aurora Snow, Olivia Saint e Gwen Summers.

Questo omaggio arrivò in home video a cavallo del 2002, lo stesso anno del maestoso remake hollywoodiano dal grande budget con Chris Klein, Rebecca Romijn ed LL Cool J.

Come prevedibile, i soldi da spendere per le scenografie sono ai minimi storici, ma il divertimento sicuramente non manca. Ci troviamo ancora davanti a uno “sport estremo” giocato in un futuro distopico, ma ora questa attività così popolare contempla ovviamente il sesso estremo. La tagline del film recita: “Che vinca il miglior scopatore!!”.

Non abbiamo il trailer.

planet of the babes film 200313) Planet of the Babes di Jim Powers (2001)

Con l’uscita del film Planet of the Apes – Il pianeta delle scimmie di Tim Burton nel 2001, si segnala un rinnovato interesse anche per i film classici sui primati. Tra i risultati più inaspettati di questa moda c’è la distribuzione di non uno, non due, ma ben tre “tributi” pornografici, ovvero Planet of the Babes dello stesso anno, Playmate of the Apes e Planet of the Erotic Ape, entrambi del 2002.

Dei tre, Planet of the Babes è certo il più hardcore e anche il più direttamente fedele al blockbuster hollywoodiano in termini di trama. Le scene ricalcano quasi esattamente le controparti cinematografiche, con lievi e ‘divertenti’ cambi di nome.

Il trucco delle scimmie è prevedibilmente povero, con grande dispendio di maschere e costumi degni di una pubblicità del Crodino.

Si segnala nel cast la presenza della superstar dei film per adulti Asia Carrera.

Il trailer di Playmate of the Apes:

14) Le parodie erotiche di Star Trek (dagli anni ’90 al 2011) This Ain’t Star Trek XXX

A partire dal 1990 sono stati realizzati una serie di film di Star Trek per adulti, tutti basati sulla serie originale del noto telefilm nonostante il gioco di parole del sottotitolo scelto, ovvero The Next Penetration. Presentano alcuni tentativi piuttosto folli di ‘omaggiare’ i dialoghi distaccati di William Shatner e trame che trovano continuamente scuse per mettere l’equipaggio della Enterprise in scena con indosso camice hawaiane.

A metà degli anni 2000, è poi arrivata sul mercato una seconda serie di film porno ispirati a Star Trek, ma più o meno basati su singoli episodi della show televisivo. Abbiamo quindi titoli come Where No Man has Cum Before, Man-Eater Charley XXX.

Quindi, è lo stesso regista Axel Braun, vera e propria eminenza nel settore del porno USA, a cimentarsi per la Hustler col filone, girando nel 2009 This Ain’t Star Trek XXX e il suo sequel. In quest’avventura spaziale V.M. 18, troviamo la famosa astronave Enterprise che si imbatte nella SS Botany Bay, a bordo della quale sono trasportati passeggeri direttamente dal XXI secolo. L’incontro tra le due navi è seguito da parecchi intrighi amorosi, che si concretizzano quando il perfido Kahn rilascia un pericoloso virus nell’abitacolo e l’unico antidoto è avere un potente orgasmo. Tra i protagonisti le superstar Evan StoneSasha Grey e Jenna Haze.

Infine, nel 2011 esce Star Trek: The Next Generation – A XXX Parody di Sam Hain, con India Summer e Rocco Reed. Si tratta della parodia a luci rosse probabilmente più sorprendente, in termini di set e per il fatto che venne impiegato un vero sosia di Jean-Luc Picard. 

Il trailer:

15) The Sex Files e The Sex Files 2 di Sam Hain (2009 / 2010)The Sex Files A Dark XXX Parody

I fenomeni soprannaturali indagati dai due di investigatori del paranormale al centro del celebre telefilm anni ’90 si tingono di erotico spinto in questi due film, che vedono la pornostar Kimberly Kane nei panni della sexy scettica Dana Scully ed Anthony Rosano in quelli del collega assai più incline a credere nel paranormale Fox Mulder.

Nel primo film, la coppia di agenti speciali si troverà a investigare su un’antica entità femminile, la primordiale amante di Adamo, e su una serie di foschi crimini all’apparenza inspiegabili.

Entrambi i titoli sono noti per essere in realtà abbastanza decenti. La recitazione non è terribile, e si vede lo sforzo nel cercare di ottenere personaggi sufficientemente adeguati e di raccontare una storia.

Tra i protagonisti troviamo anche Dani Jensen e India Summer.

Il  trailer:

16) Pron: The XXX Parody di Sam Hain e Lee Roy Myers (2011)pron xxx parody poster

Questa della Goodnight Media è tanto una presa in giro porno di Tron Legacy del 2010 quanto del primo indimenticabile Tron di Steven Lisberger del 1982.

Il giovane Kevin Fling, ingegnere di prodotti per il divertimento, decide di entrare nel sistema informatico chiamato Enrection, intraprendendo un emozionante viaggio attraverso un mondo di programmi meravigliosi e fantastici, popolati di personaggi ‘luminosi’, dove lo attende un malvagio e potente programma di controllo della masturbazione.

In definitiva, si può dire che abbiano fatto un ottimo lavoro nel replicare i costumi e in qualche modo anche i set del film di Joseph Kosinski.

Tra i protagonisti ci sono Anthony Rosano, Lexi Belle, Rocco Reed e Diamond Foxx.

Il trailer:

this ain't ghostbusters xxx17) This Ain’t Ghostbusters XXX di Axel Braun (2011)

Dopo quasi 30 anni, Hustler Video e il regista dell’anno agli AVN Awards presentano la sexy parodia di una delle commedie fantastiche più amate di sempre, Ghostbusters – Acchiappafantasmi di Ivan Reitman.

Anche in questa versione hard – girata addirittura in 3D – troviamo naturalmente Ray Stantz, Peter Venkman, Egon Spengler, Winston Zeddemore (ovvero, Alec Knight, Evan Stone, James Deen e Tee Reel) e tutti gli personaggi del film del 1984 impegnati nella caccia a ectoplasmi di varia natura, il tutto condito con accoppiamenti più o meno spettrali …

Da segnalare la presenza delle pornostar Alexis Texas e Jennifer Dark e un cammeo del mitico Ron Jeremy, nei panni di un bibliotecario.

Il trailer:

This Ain't Avatar XXX18) This Ain’t Avatar XXX 1 & 2 di Axel Braun (2010 / 2012)

Dopo l’uscita di Avatar di James Cameron, la Hustler e ancora una volta il regista Axel Braun hanno unito le forze per una resa senza veli – e in 3D! – decisamente hard del blockbuster americano ambientato sul pianeta Pandora, mostrando il lato sexy e oscuro dei giganteschi Na’vi.

Collocato temporalmente dopo gli eventi al centro dell’originale cinematografico , Jake (Chris Johnson) mostra una parte sconosciuta della natura degli umanoidi dalla pelle blu: dai filmati ‘inediti’ si rivelano infatti un’amichevole e coesa comunità che condivide il proprio partner sessuale con molti altri membri, che dopo la partenza della corporazione si dedica alle orge di gruppo e che cela segreti propositi per gli umani.

Durata mastodontica e trucco curato ne fanno due lungometraggi quanto meno bizzarri, visto che gli attori compiono atti sessuali completamente dipinti di blu.

Tra i protagonisti troviamo Misty Stone, Evan Stone, Lexington Steele e Chanel Preston.

Il trailer:

Men In Black a hardcore parody19) Men In Black: A Hardcore Parody di Brad Armstrong (2012)

In questa versione porno della Wiked Pictures del film campione di incassi con protagonisti Will Smith e Tommy Lee Jones, a salvare la Terra da una minaccia intergalattica c’è la prorompente Misty Stone.

Ad affiancare la piacente pornostar troviamo le starlette Mia Lelani, Nicole Aniston, Alektra Blue, Kaylani Lei, Isis Taylor, Jessica Drake e Brandy Aniston, tutte nei panni di una variegata gamma di sexy aliene e femme fatale dallo spazio profondo in cui la protagonista si imbatterà durante le sue indagini … In ultimo l’inossidabile  India Summer interpreta un assistente medico decisamente discinto…

I valori produttivi sono piuttosto alti, e non mancano alcune trovate simpatiche (si vedano i dildo parlanti).

Il trailer:

Star Wars XXX: A Porn Parody20) Star Wars XXX: A Porn Parody di Axel Braun (2012)

Si tratta di uno dei molteplici epigoni usciti a diverse decadi di distanza dell’uscita dal primo capito della serie di fantascienza che ha fatto la storia e del già citato Sex Wars del 1985. Questo derivato cinematografico porno a tema Guerre Stellari liberamente ispirato a Episodio IV – Una nuova speranza e girato dall’esperto Axel Braun, non solo ha generato intorno a sé un notevole traffico sulla rete e non indifferenti vendite di DVD, ma è anche una delle parodie per adulti più costose di sempre, con un cast di pornostar che comprende Allie Haze (Princess Leia), Rocco Reed (Han Solo), Tom Byron (Obi-Wan Kenobi) e Lexington Steele (Darth Vader).

Come nel caso del film diretto da George Lucas, l’Impero governa la Galassia e vuole espandere il proprio potere con una gigantesca e letale stazione spaziale, la Morte Nera. La Principessa Leia riesce a rubarne i progetti, ma viene catturata dal malvagio e perverso Darth Vader. Tuttavia, con un ‘trucco’ la scaltra prigioniera riesce a inviare i piani e una richiesta di aiuto a  Obi-Wan. Dopo una seconda fuga insieme ai droidi C3PO e R2D2, viene nuovamente imprigionata su un pianeta deserto, ma i robot riescono a scappare… La trama vi sembra simile? Se aggiungete all’originale una serie di pratiche erotiche d’ogni tipo, eccovi servita questa sexy versione di Guerre Stellari.

Da segnalare anche che la Private ha fatto uscire – già nel 2006 – Porn Wars: Episode I, II and III, versioni per adulte dei relativi capitoli della trilogia prequel. No, purtroppo Jar Jar Binks non c’è …

Il trailer:

21) This Ain’t Terminator XXX (2013) di Axel BraunThis Ain’t Terminator XXX

Siamo ancora una volta davanti a una parodia hard di Terminator, come nel caso di The Penetrator, cl nostro beniamino della cinematografia a luci rosse Axel Braun che guarda nuovamente al capostipite della saga datato 1984.

Come nel predecessore, similmente in questa versione un Cyborg (Dick Delaware), alquanto voglioso, viaggia indietro nel tempo alla ricerca di Sarah Connor (Dahlia Sky), una giovane madre che è destinata a cambiare il destino dell’intera umanità nei giorni a venire. Per fortuna della donna e dell’intera razza umana, la missione del Terminator è impedita da una sua terribile debolezza: le donne bionde e prosperose.

Nulla di particolarmente ricco o inventivo.

Da segnalare la presenza nel casti di Juelz Ventura e Julia Ann.

Il trailer:

22) The Doctor Whore Porn Parody di Lee Roy MyersThe Doctor Whore Porn Parody (2014)

Questa versione senza per adulti della celebre e longeva serie televisiva britannica Doctor Who, incentrata sui viaggi nel tempo, vede protagonista ovviamente il Dottore (aka Sex Lord). Questi intraprenderà un salto multidimensionale per salvare i suoi compagni da un terribile avversario, chiamato CyberSeMen (Seth’s Beard).

Tra i protagonisti troviamo Kris Slater nei panni del Decimo Dottore, Brian Street Team nei panni dell’Undicesimo Dottore e April O’Neil in quelli del Dodicesimo Dottore. A completare il cast ci sono poi Skin Diamond, Tara Lynn Foxx, Jodi Taylor e Ava Dalush. Lo stesso regista Lee Roy Myers ha recitato davanti alla mdp.

Battutacce e parrucconi la fanno da padrone, ma gli va riconosciuta una certa dose di simpatia.

Il trailer:

Barbarella XXX23) Barbarella XXX di Axel Braun (2015)

Anche negli ultimi anni troviamo l’indaffaratissimo ed espertissimo Axel Braun alla regia di una nuova parodia hard di un altro classico della fantascienza pop (a sua volta tratto dall’omonimo fumetto): Barbarella.

A interpretare la biondissima e procace viaggiatrice dello spazio (nel film di Roger Vadim del 1968 incarnata da Jane Fonda) c’è la bollente e prosperosissima Riley Steele, in missione per scovare e fermare il perfido Durand-Durand (James Bartholet).

Prodotto dalla Wicked Pictures con un budget ragguardevole e con la presenza di alcuni volti molti noti dell’industria per adulti come Evan Stone e Asa Akira (nei panni di The Great Tyrant) e con il cammeo della leggendaria Tera Patrick, non potrete che farvi trasportare dentro a questo viaggio psichedelico nell’universo erotico e oltre.

Il trailer:

Ghostbusters XXX24) Ghostbusters XXX di Axel Braun (2016)

E chi chiameremo, dopo la delusione del reboot al femminile targato Paul Feig? Ma naturalmente le quattro acchiappafantasmi – o meglio le Nutbusters – super sexy di questo divertito omaggio, incarnate dalle prorompenti bellezze busty Monique Alexander, Romi Rain, Ana Foxxx e Nikki Benz.

Nominato nella categoria “Best Special Effects” agli AVN Awards del 2017, nel film le agguerrite Nutbusters, dopo l’ennesima presa in giro da parte dei colleghi maschi, decidono di creare una loro squadra per combattere l’ondata fallica che sta invadendo New York City. La serie in 4 parti segue i due gruppi mentre competono per catturare il maggior numero di fantasmi e dimostrare la rispettiva supremazia nel settore.

Tra i protagonisti di questa mini-saga, caratterizzata da una discreta cura dei costumi e degli effetti speciali come detto ci sono anche Charles Dera, Xander Corvus, Isiah Maxwell e Sean Lawless.

Inoltre va ricordato il cammeo della superstar di Brazzers Abigail Mac.

Il trailer:

Star Wars ... The Last Temptation poster25) Ancora Star Wars … The Last Temptation e Hand Solo: A DP XXX Parody), entrambi di Dick Bush (2017 / 2018)

La saga di Star Wars è proseguita inesorabile negli ultimi tempi, così sono recentemente arrivati a ruota le parodie per adulti – targate Digital Playground – di Gli Ultimi Jedi di Rian Johnson e addirittura dello spin-off Solo di Ron Howard.

Nel primo titolo troviamo protagonisti Adriana Chechik, Xander Corvus, Lily LaBeau e Erik Everhard. La trama è semplice: per poter completare la sua formazione da Jedi, la giovane Rey deve imparare a dominare la sua lussuria. Ma  Kylo Ren è in agguato, pronto a bombardarle la mente di sogni peccaminosi … Si caratterizza per la durata abnorme (152′) e per una cura di set e costumi tutto sommato apprezzabile.

Nel secondo film ci sono invece la nostra Valentina Nappi, Isiah Maxwell e Athena Palomino. Contraddistinto da una certa creatività, è incentrato sulla caccia che si scatena intorno a un prezioso carico disperso, che coinvolge tutti i contrabbandieri della galassia. Accanto al protagonista ci sono le avvenenti Raina, Nomi e il fidato Screwbacca.

Il trailer:

richard stanley l'isola perduta 1996 set
Sci-Fi & Fantasy

Intervista esclusiva | Richard Stanley su L’Isola del Dottor Moreau: “Preparo una serie TV di 6 ore”

di Redazione Il Cineocchio

A oltre 20 anni dal doloroso licenziamento dal film con Marlon Brando, l'ostinato regista sudafricano è pronto a riappropriarsi del mastodontico progetto, spostando sul piccolo schermo il suo adattamento

Leggi
richard stanley sitges 2019
Sci-Fi & Fantasy

Intervista esclusiva | Richard Stanley su Malware: “Un film che terrorizza i produttori, ma è il mio script migliore”

di Alessandro Gamma

Il regista sudafricano, riemerso da un esilio lungo 20 anni, ci ha svelato qualche dettaglio della trama del suo prossimo progetto, che tratterà di santeria e del culto della Santa Muerte

Leggi
Doom Annihilation (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Doom: Annihilation | La recensione del film fanta-horror di Tony Giglio

di William Maga

A oltre 10 anni dal primo deludente tentativo cinematografico, il regista prova a rendere giustizia alla popolare saga di videogiochi, fallendo miseramente su tutta la linea

Leggi
Angelina Jolie maleficent signora del male film
Sci-Fi & Fantasy

Maleficent – Signora del Male | La recensione del film di Joachim Rønning

di Teresa Scarale

Lo zigomo elevato e tagliente della carismatica Angelina Jolie non basta a risollevare le sorti di un sequel bizzarro e grottesco. Sorta di incrocio caricaturale fra 'Indovina chi viene a cena' e 'La guerra dei Roses', con scimmiottamenti da 'Il Trono di Spade', serve unicamente da palcoscenico allo splendore di Michelle Pfeiffer, una cattiva la cui luminosità oscura senza troppo sforzo le scialbe smorfie di Elle Fanning e del principino.

Leggi
terminator 35° anniversario + robocop vivo o morto 2
Sci-Fi & Fantasy

Recensione fumetto | Terminator 35° Anniversario + RoboCop – Vivo o Morto vol. 2

di Redazione Il Cineocchio

Se, da un lato, Saldapress porta a conclusione la storia in 12 capitoli che ci riporta nel terribile mondo futuristico in cui opera il cyborg poliziotto, dall'altro celebra il compleanno del film di James Cameron del 1984 con due racconti brevi realizzati prima del sequel cinematografico ufficiale

Leggi
Blu-ray ita Beyond Skyline - A. I. Rising - The Head Hunter
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Blu-ray | Beyond Skyline – A. I. Rising – The Head Hunter

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni dell'invasione aliena con Frank Grillo e Iko Uwais, del film sci-fi con la pornostar Stoya e del fantasy medievale diretto da Jordan Downey

Leggi
vivarium film 2019 lorcan finnegan
Sci-Fi & Fantasy

Vivarium | La recensione del film di Lorcan Finnegan con Jesse Eisenberg (Sitges 52)

di William Maga

L'opera seconda del regista, in cui troviamo anche Imogen Poots, è una brillante riflessione sulla vacuità dell'esistenza umana che dimostra di aver assimilato al meglio gli insegnamenti di Ai Confini della Realtà

Leggi
dov'è il mio corpo film clapin netflix
Sci-Fi & Fantasy

Dov’è il mio corpo? | La recensione del film animato di Jérémy Clapin (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La tragedia dell'essere e dell'esistere di un arto tagliato commuovono nel meraviglioso esordio alla regia del francese Jérémy Clapin, distribuito in esclusiva da Netflix

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La Forma dell’Acqua | La recensione del film di Guillermo del Toro con Sally Hawkins

di Redazione Il Cineocchio

Sally Hawkins è la principessa della nuova favola dark, tanto impeccabile quanto prevedibile, del regista messicano

Leggi
Memory The Origins of Alien documentario 2019
Sci-Fi & Fantasy

Memory: The Origins Of Alien | La recensione del documentario di Alexandre O. Philippe (Sitges 52)

di Claudio Porta

Il regista scava nelle origini del seminale film di Ridley Scott del 1979, ripescando dagli archivi documenti inediti su H. R. Giger e Dan O’Bannon e avvalendosi di nuove interviste

Leggi
la guerra dei mondi bbc serie 2019
Sci-Fi & Fantasy

La Guerra dei Mondi | Recensione della serie limitata BBC; H. G. Wells si fa melò (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La rete britannica adatta il classico del 1897 secondo le giuste coordinate spaziotemporali, ma quella con Robert Carlyle ed Eleanor Tomlinson è una rielaborazione troppo libera, che aggiunge dal nulla nuove 'pagine' mai scritte e che sacrifica l'azione spettacolare in favore del romanticismo

Leggi
Daybreak (2019) serie netflix
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Daybreak, la serie Netflix con Matthew Broderick che si fa beffe del postatomico

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Brad Peyton adatta per il piccolo schermo il fumetto indipendente di Brian Ralph, che dà una nuova lettura adolescenziale e divertita delle atmosfere alla Mad Max

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Devs, la serie thriller sci-fi di Alex Garland

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Ex-Machina e Annientamento è pronto per il salto sul piccolo schermo con uno show originale che vede protagonisti Sonoya Mizuno e Nick Offerman

Leggi
la guerra dei mondi minieserie HBO 2019
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per La Guerra dei Mondi: i Tripodi devastano Londra nella miniserie TV della BBC

di Redazione Il Cineocchio

Il classico di H.G. Wells è stato adattato per il piccolo schermo in una versione che per la prima volta opta per l'originale ambientazione britannica di inizio '900

Leggi
will smith gemini man film
Sci-Fi & Fantasy

Gemini Man | La recensione del film di Ang Lee con Will Smith e Clive Owen

di William Maga

Il regista cinese alza l'asticella del perfezionismo digitale girando un action sci-fi iperrealistico e immersivo, che abbaglia lo spettatore cercando di distoglierlo dalla pochezza della sceneggiatura

Leggi
ARTASERSE

ARTASERSE

25-10-2019

Tutto il mio folle amore

Tutto il mio folle amore

24-10-2019

One Piece: Stampede - Il film

One Piece: Stampede - Il film

24-10-2019

Finché morte non ci separi

Finché morte non ci separi

24-10-2019

RECENSIONE

Downton Abbey

Downton Abbey

24-10-2019

Scary Stories to Tell in the Dark

Scary Stories to Tell in the Dark

24-10-2019

RECENSIONE

L'uomo senza gravità

L'uomo senza gravità

21-10-2019

Ermitage - Il Potere dell’arte

Ermitage - Il Potere dell’arte

21-10-2019

Metallica & San Francisco Symphony: S&M2

Metallica & San Francisco Symphony: S&M2

18-10-2019

The Panama Papers

The Panama Papers

18-10-2019

Se mi vuoi bene

Se mi vuoi bene

17-10-2019

Il mio profilo migliore

Il mio profilo migliore

17-10-2019

Yuli - Danza e libertà

Yuli - Danza e libertà

17-10-2019

Grazie a dio

Grazie a dio

17-10-2019

The Kill Team

The Kill Team

17-10-2019

A proposito di Rose

A proposito di Rose

17-10-2019

Il cardellino

Il cardellino

17-10-2019

The Informer - Tre secondi per sopravvivere

The Informer - Tre secondi per sopravvivere

17-10-2019

Jesus Rolls - Quintana è tornato!

Jesus Rolls - Quintana è tornato!

17-10-2019

Maleficent: Signora del male

Maleficent: Signora del male

17-10-2019

RECENSIONE

Weathering With You - La ragazza del tempo

Weathering With You - La ragazza del tempo

14-10-2019

RECENSIONE