Home » Cinema » Horror & Thriller » Get Duked! | La recensione del film di Ninian Doff (su Amazon Prime)

6/10 su 73 voti. Titolo originale: Get Duked! , uscita: 08-03-2019. Regista: Ninian Doff.

Get Duked! | La recensione del film di Ninian Doff (su Amazon Prime)

28/08/2020 recensione film di William Maga

Il regista inglese debutta al lungometraggio con una survival comedy ipercinetica, ricca di gag e critica sociale

get duked film amazon 2020

Tre ragazzi costretti in punizione per aver fatto saltare in aria un gabinetto della loro scuola – Dean (Rian Gordon), Duncan (Lewis Gribben) e “DJ Beatroot / Barbabietola” (Viraj Juneja) – sono affiancati dal più morigerato Ian (Samuel Bottomley) nella spedizione per il Duke of Edinburgh Award. Introdotto da un comico spot rétro, il ‘prestigioso’ premio è descritto come un modo per spedire “i giovani delinquenti fuori città”. Una volta arrivati nelle Highlands scozzesi, tuttavia, Ian è l’unico che mostra la volontà di impegnarsi davvero nei principi chiave propugnati dagli organizzatori. La situazione prende però una piega molto più pericolosa del previsto quando il gruppetto ‘proletario’ viene preso di mira dal letale tiratore di ceto alto-borghese che soprannominano “il Duca” (Eddie Izzard), un individuo deciso a sterminare i “parassiti” della società e a tenere sotto controllo la popolazione.

get duked! film poster 2020 amazonPresentato in giro per i Festival di settore nel 2019, quando era ancora intitolato Boyz in the wood, la survival comedy britannica Get Duked! approda ora in esclusiva su Amazon Prime, alimentata da un pieno di benzina a 100 ottani fin dal prologo, saltando rapidamente tra gag visive e introduzioni fulminee dei personaggi. In questi segmenti il ​​film, più che al seminale Pericolosa partita o al recente The Hunt (la recensione), sembra decisamente riconducibile alla stessa scuderia a cui appartenevano le prime opere di Edgar Wright dopo Spaced del 1999.

La descrizione del percorso che compiono i giovani scapestrati protagonisti assomiglia a una versione rurale di quello verso il Winchester di L’alba dei morti dementi. L’azione esagerata, l’immaginazione farsesca delle forze di polizia locali e gli oscuri complotti degli anziani di quei luoghi ricordano invece quelli di Hot Fuzz (la recensione). La critica sociale basata sul disprezzo mostrato verso adolescenti ritenuti ‘portatori di problemi’ è infine riconducibile a quella vista in Attack the block di Joe Cornish (non a caso collaboratore di Wright).

Non tutto è derivativo però in Get Duked! C’è, infatti, un tocco visivo distintivo che appartiene solo al regista – esordiente al lungometraggio dopo una vasta esperienza nei videoclip (che qui viene messa spesso sul piatto) – Ninian Doff. Le immagini che descrivono gli sboccati protagonisti dopo aver preso parte al rito del “coraggio del contadino” (funghi allucinogeni mangiati dai conigli, quindi fortemente concentrati nei loro escrementi) sono fantasiose e divertenti. La seguente nottata ‘sopra le righe’ in cui si incontrano – e scontrano – inseguitori assassini, bambini, polizia e comunità di agricoltori è ugualmente girata in modo fantastico, così come i numerosi panorami delle Highlands.

L’aspetto più importante, per un film in cui la componente comedy intende essere molto accentuata (in tal senso la visione in lingua originale è quasi d’obbligo), è che le molte battute disseminate centrano, abbastanza uniformemente, il bersaglio. Ninian Doff – che si è anche occupato della sceneggiatura – dimostra un’eccellente padronanza dei tempi comici e rivela una grande pazienza nel portare a compimento gag allestite molte scene prima e che sembravano aver già pronunciato la loro battuta finale. Il suo approccio visivo consente a queste, come pure alla crescente sensazione di ‘presagi di sventura’, di fluire naturalmente nonostante lo stile ipercinetico – all’inizio, per esempio, la presentazione lampo dei personaggi rende quasi impossibile notare un dettaglio minaccioso, almeno fino a quando il regista non decide di zoomare lentamente proprio quando vuole che lo spettatore lo veda.

Gli elementi satirici sono invece quelli dove Get Duked! si trova meno a suo agio. Detto questo, per la maggior parte del minutaggio vengono comunque gestiti in modo efficace; è solo la conclusione che forse finisce un po’ fuori pista. Le frecciate del film non sono affatto sottili; e come potrebbero esserlo quando Eddie Izzard se ne va in giro in modalità ‘stronzo borghese’ (ma sempre divertente) sparando a ragazzini per la gran parte appartenenti alla classe operaia? La sceneggiatura e i protagonisti contengono altri piccoli elementi, tuttavia, in tal senso. DJ, soprannome completo “DJ Beatroot”, sta infatti disperatamente cercando di legare con Duncan e Dean e ottenere una certa credibilità per la sua musica hip hop, nascondendo il suo background privilegiato. Lo sbuffo derisorio di Dean all’affermazione di Ian che “Se lavori sodo, tutti i tuoi sogni diventeranno realtà!” descrive facilmente un intero background senza dilungarsi in ogni minimo dettaglio. Come accennato, è verso la conclusione del film che la sceneggiatura di Ninian Doff ha chiaramente meno – o forse troppa – fiducia nel suo messaggio.

get duked! film 2020 amazonUn monologo tra protagonista e antagonista verso la fine di Get Duked! suona come un’appendice attaccata a forza, un sintomo del non essere molto sicuri di come terminare la caccia e il contro inseguimento del terzo atto. L’esatta fraseologia che i personaggi usano qui non si adatta davvero alla situazione in questione e non è nemmeno necessaria visti i 90 minuti precedenti di materiale, che viene gestito molto più abilmente. Anche in questi momenti, tuttavia, il film fila via rapidamente, puntando sull’ennesima gag ‘a scoppio ritardato’.

Get Duked! è, in definitiva, un frenetico viaggio sulle autoscontro, con ottimi tempi comici in salsa british, una spruzzata di consapevolezza sociale e un po’ di sangue (si è beccato l’Rated R), in cui radi colpi a vuoto e i frangenti meno coesi sono compensati dal numero di volte che il debutto di Ninian Doff fa centro.

Di seguito il trailer internazionale di Get Duked!, nel catalogo di Amazon Prime Video dal 28 agosto:

the haunting of bly manor serie 2020 fantasma
Horror & Thriller

The Haunting of Bly Manor: un video svela tutti i fantasmi nascosti negli episodi

di Redazione Il Cineocchio

Anche per la seconda stagione dello show di Netflix, Mike Flanagan ha celato in bella vista molti spettri

Leggi
the banishing film 2020 horror
Horror & Thriller

The Banishing | La recensione del film horror di Christopher Smith (Sitges 53)

di Sabrina Crivelli

Il regista inglese si cimenta con la ghost story con diligenza, ma seguendo un po' troppo strade già battute

Leggi
12 hour shift angela bettis film
Horror & Thriller

12 Hour Shift | La recensione del film horror di Brea Grant (Sitges 53)

di William Maga

Angela Bettis e David Arquette sono i protagonisti di una dark comedy dell'assurdo spruzzata di sangue e maldestrità

Leggi
fatman film mel gibson 2020
Horror & Thriller

Trailer per Fatman: Mel Gibson è Babbo Natale, ma avvezzo ad armi e violenza

di Redazione Il Cineocchio

I registi Eshom e Ian Nelms trasformano l'attore in una figura ben poco paciosa nella action comedy R-Rated ambientata nell'innevata Alaska

Leggi
the owners film horror maisei williams 2020
Horror & Thriller

The Owners | La recensione del film horror di Julius Berg (Sitges 53)

di William Maga

Maisie Williams è la protagonista di un 'home invasion andato storto' che non fa dell'originalità il suo punto di forza

Leggi