Home » Cinema » Horror & Thriller » La famiglia Addams | La recensione del film animato di Conrad Vernon e Greg Tiernan (Sitges 52)

6/10 su 204 voti. Titolo originale: The Addams Family, uscita: 10-10-2019. Budget: $40,000,000. Regista: Greg Tiernan.

La famiglia Addams | La recensione del film animato di Conrad Vernon e Greg Tiernan (Sitges 52)

14/10/2019 recensione film di William Maga

Gomez, Morticia, Mercoledì e gli altri tornano sul grande schermo dopo una lunga pausa per una storia che omaggia tutte le precedenti incarnazioni, elogiando la bellezza della diversità

la famiglia addams film 2019

Forse non tutti sanno che le origini de La famiglia Addams (The Addams Family) risalgono a una ottantina di anni fa. Il fumettista Charles Addams creò infatti questa eccentrica e raccapricciante famigliola sulle pagine della rivista The New Yorker nel lontano 1938, continuando a disegnarne pannelli singoli fino alla sua morte, avvenuta nel 1988. Già nel 1964 i personaggi presero ‘vita’ per l’omonima e amatissima serie televisiva in bianco e nero della ABC interpretata da Carolyn Jones e John Astin, cui seguì una versione a cartoni animati a colori di Hanna-Barbera nel 1973. Da allora, il cupo ensamble è riapparso ciclicamente sotto forma di un nuovo film (La famiglia Addams del 1991, La famiglia Addams 2 del 1993; La famiglia Addams si riunisce del 1998), di show per la TV (La nuova famiglia Addams del 1998) o persino di spettacolo a Broadway. Ora, il nuovo lungometraggio animato di MGM e Nitrogen Studios diretto a quattro mani da Conrad Vernon e Greg Tiernan (Sausage Party – Vita segreta di una salsiccia) arriva nei cinema come una sorta di tributo divertente e intriso del consueto funereo umorismo a tutti quei precedenti progetti combinati insieme.

La Famiglia Addams posterIn un certo senso, questo nuovo film riporta il franchise alle sue radici, a cominciare proprio dall’aspetto dei protagonisti, che si rifà molto più strettamente al tratto originale impresso da Charles Addams. Funzionando come una storia delle origini, si parte con il matrimonio tra Morticia (doppiata da Charlize Theron) e Gomez (Oscar Isaac), che viene rapidamente interrotto dagli abitanti del luogo che li cacciano fuori dalla cittadina. Stanca di scappare, Morticia afferma di voler trovare una casa lontana dalla gente, dove possano metter su una famiglia. Per fortuna, i due si imbattono in un manicomio abbandonato e inciampano (letteralmente) in Lurch (Conrad Vernon), la cui ultima residenza era stata proprio quella struttura, e ne fanno il loro nuovo maggiordomo. Più tardi, nasce la figlia Mercoledì (Chloe Grace Moretz), seguita da Pugsley (Finn Wolfhard). I bambini vengono “educati in cattività” e la famiglia trascorre una vita pacificamente isolata.

Anni dopo, Gomez e Morticia si preparano per la grande riunione di famiglia per il “Sabre Mazurka” (la Mamushka del lungometraggio del 1991) di Pugsley, un rito cerimoniale di passaggio in cui il ragazzo deve dimostrarsi pronto per diventare un uomo degno del nome degli Addams. Sfortunatamente, Pugsley non è decisamente un ragazzino portato per certe attività. Nel frattempo, ai piedi della collina dov’è situata la loro torva magione, la designer di interni e noto personaggio televisivo Margaux Needler (Allison Janney) è impegnata a costruire una nuova comunità di case “perfette”, dove tutti e tutto sembrano uguali. Ma quando la nebbia intorno di dirada, la donna rimane inorridita nel constatare l’enorme ‘pugno nell’occhio’ che si erge là in alto, a soli pochi passi. La casa degli Addams farà crollare il prezzo degli immobili se non riuscirà a convincerli presto a lasciare che lei dia una rinfrescata alla magione.

Durante l’incontro con gli Addams, la figlia di Margaux, Parker (Elsie Fisher), fa la conoscenza di Mercoledì, la quale a sua volta viene a conoscenza di un posto chiamato “scuola media”, dove chiunque può recarsi. L’adolescente è annoiata dalla sua tranquilla vita passata (letteralmente) a torturare suo fratello e vuole sperimentare qualcosa di più. Le due iniziano così una singolare amicizia ribelle basata sulla condivisa frustrazione di dover vivere secondo le aspettative delle loro madri nei loro confronti. Ovviamente, il tutto viene scombussolato ulteriormente quando il resto dei parenti degli Addams arriva in città, tra cui lo zio Fester (Nick Kroll), il Cugino It (Snoop Dogg), Nonna Addams (Bette Midler), Zia Sloom (Jenifer Lewis) e un’intera schiera di altri bizzarri personaggi.

la famiglia addams film 2019Tra un riferimento cinefilo (ad esempio al clown Pennywise di IT) e una trovata simpatica (in quanti eravate a conoscenza delle doti canore di Lurch??), uno dei leitmotiv storici di tutte le versioni di La famiglia Addams è che i suoi membri non sembrano mai rendersi contro di quanto appaiano ‘strani’ agli occhi delle persone ‘normali’, una metafora celata in bella vista. In realtà, tutte le famiglie sono un po’ bizzarre, e Conrad Vernon e Greg Vernon lo sanno bene. In fin dei conti, siamo davanti a una storia che parla della necessità di accettare gli altri – compresi gli amici che ci scegliamo – esattamente per quelli che sono, senza volerli in qualche modo ‘aggiustare’ o cambiare; una lezione che non passa mai di moda. Un messaggio ribadito dalla canzone sui titoli di coda, “My Family” appunto, cantata da Migos, KAROL G, Snoop Dogg e Rock Mafia, il cui ritornello recita “You don’t wanna mess with me. Cause if you mess with me – You’re messin’ with my family.” Questo film, esattamente come tutte le incarnazioni precedenti, vuole essere un elogio in senso figurato alla bellezza della diversità di ognuno, che (ciononostante) verrà amata e apprezza da qualcun altro proprio per il suo essere inusuale. Tutti dovrebbero essere celebrati per quelle singolarità uniche che li distinguono, senza paura di rimanere ‘fuori dal cerchio’ se non si è omologati alla massa.

Ci sono comunque altre sottotrame in La famiglia Addams – forse anche troppe – che provano a emergere, su tutte l’evidente attrito para-adolescenziale tra Mercoledì, ansiosa di ribellarsi allo status quo, e la conservatrice Morticia (e, parallelamente, quello tra Parker e la madre), e tra il ben poco atletico e maturo Pugsley e Gomez, ma sono in gran parte oscurate dallo spazio dedicato all’odiosa Margeaux. I migliori episodi della serie in bianco e nero erano quelli che si concentravano sugli avvenimenti interni della famiglia, e, avventurandosi oltre il famelico cancello della loro tenuta, una buona parte di quell’energia dinamica tra gli Addams viene tristemente persa. Se non altro, il progetto ottiene una grande spinta dal cast di doppiatori originali (chissà se Loredana Bertè, Virginia Raffaele, Pino Insegno e Raoul Bova sapranno essere all’altezza …), il cui affiatamento e impegno rende i rispettivi attori perfetti anche per un eventuale nuovo adattamento live-action.

In definitiva, il film firmato da Conrad Vernon e Greg Tiernan dovrebbe trovare sia l’approvazione dei più piccoli (nonostante qualche momento gustosamente macabro, in linea con la tradizione però), grazie alla vivacità e alle tematiche non così abusate da prodotti dello stesso tipo, sia per gli adulti, catturati dall’effetto nostalgia.

Di seguito trovate il trailer italiano di La Famiglia Addams, che arriverà nei nostri cinema il 31 ottobre (giusto in tempo per Halloween):

Oscar Isaac
Charlize Theron
Chloë Grace Moretz
Finn Wolfhard
Nick Kroll
Bette Midler
Allison Janney
Elsie Fisher
Aimee Garcia
Karen Gillan
Snoop Dogg
Martin Short
Catherine O'Hara
Tituss Burgess
Jenifer Lewis
Conrad Vernon
Scott Underwood
Mikey Madison
Chelsea Frei
Pom Klementieff
Deven Green
Maggie Wheeler
Harland Williams
bill murray zombieland 2
Horror & Thriller

Zombieland – Doppio Colpo: nella prima sceneggiatura la reunion dei 4 storici Ghosbusters

di Redazione Il Cineocchio

Gli altri acchiappafantasmi Dan Aykroyd, Harold Ramis ed Ernie Hudson avrebbero dovuto incontrare Bill Murray nel sequel diretto da Ruben Fleischer, ma le condizioni sono poi cambiate

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per The Confession Killer, docu-serie di Netflix sul controverso omicida Henry Lee Lucas

di Redazione Il Cineocchio

I registi Robert Kenner e Taki Oldham ripercorrono le vicende giudiziarie del notissimo omicida seriale, scavando tra contraddizioni e falle del sistema giudiziario americano

Leggi
Horror & Thriller

Ted Bundy – Fascino criminale | La recensione del film di Joe Berlinger con Zac Efron

di Sabrina Crivelli

Joe Berlinger prende una storia nota e portata al cinema già in tutte le salse provando a darne un'inedita - e improbabile - chiave di lettura fallendo su tutta la linea, non aiutato dagli interpreti (tra cui Lily Collins e John Malkovich)

Leggi
Robert Englund in Nightmare dal profondo della notte film (1984)
Horror & Thriller

Recensione story | Nightmare – Dal profondo della notte di Wes Craven

di Sabrina Crivelli

Nel 1984, il regista sconvolgeva per sempre il sonno - e i sogni - di milioni di appassionati, girando il capostipite di una longeva saga horror incentrata sul boogeyman Freddy Krueger, incarnato con maestria da Robert Englund

Leggi
sono solo fantasmi film 2019
Horror & Thriller

Sono Solo Fantasmi | La recensione del film di – e con – Christian De Sica

di Alessandro Gamma

Carlo Buccirosso e Gianmarco Tognazzi sono i comprimari di un'opera che sotto il becero velo del fu cinepanettone nasconde un inaspettato omaggio alla figura paterna di Vittorio De Sica

Leggi
Horror & Thriller

Motherless Brooklyn – I Segreti di una città | Recensione del film noir di – e con – Edward Norton

di William Maga

La star 50enne porta al cinema l'adattamento del romanzo di Jonathan Lethem, mantenendosi estremamente ligio agli stilemi del genere noir e catalizzando su di se tutta l'attenzione

Leggi
Horror & Thriller

Dove la terra trema | Recensione del film di Wash Westmoreland con Alicia Vikander (su Netflix)

di William Maga

Il regista dirige l'adattamento del romanzo di Susanna Jones, optando per uno 'studio del personaggio' piuttosto che su un thriller ossessivo in senso classico

Leggi
countdown film horror 2019
Horror & Thriller

Countdown | Recensione del film horror di Justin Dec con la App che predice l’ora della morte

di William Maga

Il regista pesca da Final Destination e da The Ring per costruire una malandata opera derivativa PG-13 che spaventa poco e diverte meno

Leggi
VERTIGO - LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE di Alfred Hitchcock
Horror & Thriller

Trailer per La donna che visse due volte: nei cinema l’edizione 4K del classico di Alfred Hitchcock

di Redazione Il Cineocchio

Il film del 1958 con Kim Novak e James Stewart è pronto a stupire nuovamente gli spettatori italiani dopo il restauro per i 60 anni

Leggi
curon serie netflix
Horror & Thriller

Curon: teaser, trama e cast per la serie mistery di Netflix girata sul Lago di Resia

di Redazione Il Cineocchio

L'evocativo campanile sommerso del XIV secolo fa da scenario allo show originale scritto da Ezio Abbate (Suburra - La serie)

Leggi
Horror & Thriller

Red band trailer per A Million Little Pieces: la rehab e irta di allucinazioni per Aaron Taylor-Johnson

di Redazione Il Cineocchio

Nell'adattamento del controverso romanzo di James Frey 'In un milione di piccoli pezzi' ci sono anche Giovanni Ribisi, Juliette Lewis e Charlie Hunnam

Leggi
stefano cardoselli Hellraiser Il Tributo
Horror & Thriller

Esclusivo | Stefano Cardoselli ci parla dei disegni per Hellraiser: Il Tributo, sequel di Schiavi dell’Inferno di Clive Barker

di Alessandro Gamma

L'artista toscano ha realizzato 6 illustrazioni a colori per l'edizione da collezione a tiratura limitata della novella scritta da Mark Alan Miller

Leggi
Horror & Thriller

Dossier | Sarah Connor e Laurie Strode: la riscossa delle eroine che invecchiano ma non mollano

di Sabrina Crivelli

Superati i 60 anni, Linda Hamilton e Jamie Lee Curtis sono ritornate sulle scene per i nuovi capitoli di Terminator e di Halloween, le saghe che hanno lanciato le rispettive carriere, per dimostrare che l'età non è un limite per chi nasce final girl

Leggi
shining versione estesa + annabelle 3 home video
Horror & Thriller

Recensione home video | Shining – Versione Estesa 4K (BD) + Annabelle 3 (DVD)

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni del classico di Stanley Kubrick del 1980 più lungo di 25 minuti e dell'horror sulla bambola malefica diretto da Gary Dauberman

Leggi
Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE