Home » Cinema » Azione & Avventura » Recensione | Death Race – Anarchia di Don Michael Paul

5/10 su 78 voti. Titolo originale: Death Race: Beyond Anarchy, uscita: 30-01-2018. Regista: Don Michael Paul.

Recensione | Death Race – Anarchia di Don Michael Paul

03/12/2018 di William Maga

Nel quarto film della saga è stavolta Zach McGowan a sfidare il pericoloso Frankenstein alla 'gara della morte', in un mondo governato dalla violenza brutale e da donne belle e spietate

death race anarchia film 2018

Il quarto capitolo della serie Death Race era già pronto per l’uscita già due anni fa, ma la Universal decise di accantonarlo momentaneamente perchè impegnata a lanciare prima Death Race 2050 di G. J. Echternkamp, sequel diretto del classico Anno 2000 – La corsa della morte di Roger Corman del 1975. Che ci siano o meno due saghe parallele in competizione resta tutto da capire, ma resta il fatto che Paul W.S. Anderson col suo Death Race del 2008 con Jason Statham uscito nei cinema ha dato il via a un paio di sequel straight-to-DVD sorprendentemente decenti, entrambi ben diretti dal collega Roel Reine, che è riuscito a raggiungere buoni risultati con budget drasticamente ridotti e ha dimostrato un non comune talento nel realizzare seguiti di titoli noti direttamente per l’home video (sono suoi anche The Scorpion King 3, The Man With The Iron Fists 2 e Hard Target 2), rendendo questi prodotti ‘minori’ bene più appetibili e professionali della maggior parte dei loro simili.

Death Race Beyond Anarchy posterNon c’è tuttavia Roel Reine dietro alla mdp per Death Race – Anarchia (Death Race 4: Beyond Anarchy), ma al suo posto è stato convocato un altro specialista di sequel casalinghi, ovvero Don Michael Paul, nel cui curriculum figurano Jarhead 2, Un poliziotto alle elementari 2, il quarto Lake Placid, il quinto e il sesto Tremors e un quinto e sesto Sniper. Death Race – Anarchia risulta essere meno un seguito dei suoi tre predecessori e più una risposta a Mad Max: Fury Road di George Miller, con l'(anti)eroe “Frankenstein” che è ora un cattivo senza volto che si nasconde dietro una maschera di ferro (interpretato dallo stuntman Velislav Pavlov e doppiato da Nolan North). In sostanza è l’Immortan Joe di questo film, uno spietato guidatore nell’ormai divenuta illegale ‘Gara della Morte’, che si svolge dietro le altissime mura che circondano una vastissima area soprannominata The Sprawl (Il Letamaio), che funge da gigantesca città-prigione (un concetto che ricorda evidentemente 1997: Fuga da New York di John Carpenter) per volere della Weyland International, che ha stabilito di sbatterci dentro tutti i peggiori criminali degli Stati Uniti e abbandonarli a loro stessi.

Naturalmente, da quelle parti il caos regna e la violenza dilaga e visto che non c’è modo di fuggire, l’unica maniera di alleviare la permanenza è partecipare alla corsa, sperando di non morire, ma soprattutto di sconfiggere Frankenstein – Frank per gli amici – e prendere il suo posto. In ogni caso, Fankenstein trova un nuovo interessante sfidante in Jena Plis …, cioè … Connor Gibson (Zach McGowan), un nuovo detenuto che diventa presto amico di Baltimore Bob (Danny Glover) e dell’onnipresente Lists (la colonna portante della serie Fred Koehler), i due responsabili del ‘dietro le quinte’ della Death Race, che viene trasmessa sul dark web a oltre 54 milioni di spettatori. Dopo un’ora di scontri all’ultimo sangue contro bestioni e maniaci di ogni tipo, Gibson supera naturalmente tutte le dure prove, ottenendo così l’ambito posto dentro l’abitacolo dell’ultima vettura blindata e armata disponibile per la gara successiva, trovando un insolito navigatore nell’agguerrita Bexie (Cassie Clare). Da qui, tutto procede come ampiamente prevedibile.

Death Race Beyond Anarchy filmGirato nell’economica Bulgaria, Don Michael Paul fa un uso efficace dei magazzini e delle fabbriche abbandonate della zona per aiutare a descrivere Il Letamaio / The Sprawl come un luogo selvaggio e apocalittico (non diversamente da come già agli inizi degli anni ’80 faceva il nostro Enzo G. Castellari, tra gli altri …), ma le sequenze d’azione sono tutte girate con un montaggio rapidissimo e uno stile traballante, i personaggi di supporto sono quasi tutti fastidiosi (come la Carley di Lucy Aarden, la fidanzata pornostar di Frankenstein, nonché la Grace Pander de facto del 2018, un’intuizione interessante sviluppata in modo piuttosto piatto), si eccede con gli interludi musicali urlati della band metal bulgara This Burning Day – che ha firmato diversi pezzi della colonna sonora -, un altro rimando al Doof Warrior di Fury Road, e comunque nel complesso si abusa degli eccessivi 111 minuti a disposizione.

Venendo ai protagonisti, il personaggio di Danny Trejo – Goldberg – torna dopo le apparizioni nel secondo e terzo capitolo e ora gestisce un losco centro scommesse in Messico (ovviamente), guardando la Death Race in TV. Sembra palese che l’attore abbia girato le sue scene in un giorno soltanto, senza mai peraltro interagire con nessuno degli altri membri del cast. Il veterano della TV Zach McGowan (The 100, Black Sails, Agents of S.H.I.E.L.D., The Walking Dead) non è il solito ‘belloccio tutto muscoli e cagnaccio’, ma per un eroe carismatico citofonate altrove, Danny Glover continua a raccogliere assegni di accompagnamento tra un b-movie e l’altro (vedere il recente Ulysses – A Dark Odissey) e Fred Koehler sta apparentemente aspettando che qualcuno gli scriva lo spin-off con la storia delle origini di Lists.

death race anarchia 2018Non va dimenticato però che Death Race – Anarchia è stato marchiato con l’R-Rating, quindi l’exploitation la fa da padrona, con violenza, brutalità, scene di sesso e oscenità al centro dell’attenzione dall’inizio alla fine. Innumerevoli morti sono causate da spari, esplosioni, coltellate, decapitazioni e selvaggi combattimenti corpo a corpo dai graziosi tocchi splatter. La mdp indugia spesso sui cadaveri sanguinanti, sugli smembramenti e sulle percosse inferte fino alla morte. E se alcune donne prendono attivamente parte ai pestaggi, altre sono descritte meramente come oggetti sessuali, si contorcono sui pali da strip club o si mostrano nude anche integralmente (Lucy Aarden, Vanina Arias e Vera Milanova) e lascivamente seducenti come da tradizione del sottogenere accanto al sottobosco di punk, goth e metallari di rito.

In definitiva, Death Race – Anarchia dovrebbe riuscire a soddisfare i fan della saga con una formula ormai consolidata che innesta piccola variazioni sul tema, compensando col sangue e i centimetri di pelle scoperti le lacune recitative e di budget.

Di seguito il red band trailer originale di Death Race – Anarchia:

Zach McGowan
Fred Koehler
Christine Marzano
Yennis Cheung
Danny Glover
Nicholas Aaron
Lorina Kamburova
Julian Seager
Kellie Blaise
Cameron Jack
Velislav Pavlov
Cassie Clare
Vanina Arias
Danny Trejo
Victoria Ananieva
Jasette Amos
Neli Angelova
Boyan Anev
Diana Dimitrova
Georgi Dimitrov
John Hales
Natalie Ann Parry
Rasina Pavlova
Valeri Yordanov
Lee Shone
Daria Simeonova
Reni Sirmina
Terence Maynard
Dilyana Popova
Sylvester Stallone in Escape Plan The Extractors
Azione & Avventura

Sylvester Stallone su Escape Plan: “Ritorno all’Inferno oltre l’orrendo; il 3 sarà The Extractors”

di Redazione Il Cineocchio

La star 72enne ha rivelato il cambio di titolo del terzo film della saga, commentando anche con parole piuttosto schiette il secondo capitolo diretto da Steven C. Miller

Leggi
Azione & Avventura

Nel full trailer di Triple Frontier, Affleck, Hunnam e Isaac rapinano un boss del cartello

di Redazione Il Cineocchio

Nella squadra di ex militari pronti a tutto allestita dal regista J.C. Chandor per Netflix ci sono anche Garrett Hedlund e Pedro Pascal

Leggi
triple threat film
Azione & Avventura

Nel trailer di Triple Threat, Iko Uwais, Tiger Chen e Tony Jaa picchiano tutti

di Redazione Il Cineocchio

Accanto alle tre superstar delle arti marziali troveremo anche Jeeja Yanin e Scott Adkins

Leggi
masters of the universe he-man
Azione & Avventura

Masters of the Universe: riprese a breve, emergono trama e personaggi presenti nel film

di Redazione Il Cineocchio

Dopo anni di riscritture e rinvii, i fratelli Aaron e Adam Nee sono pronti a dirigere la nuova trasposizione per il cinema delle gesta dei paladini di Eternia

Leggi
Tom Cruise Mission Impossible - Protocollo fantasma
Azione & Avventura

Robert Elswit su Protocollo Fantasma: “Vi svelo il primo finale; sorte diversa per Tom Cruise e Ethan Hunt”

di Redazione Il Cineocchio

Il direttore della fotografia del quarto capitolo della saga di Mission: Impossible ha parlato anche di una differente scena conclusiva, delle modifiche in corsa alla sceneggiatura di Christopher McQuarrie e del peso di Jeremy Renner

Leggi
aquaman film
Azione & Avventura

James Cameron su Aquaman: “Simpatico, ma irrealistico; ci avrei messo più attivismo”

di Redazione Il Cineocchio

Il filmmaker, grande esperto di profondità oceaniche, ha detto la sua sul cinecomic della Warner/DC diretto da James Wan, riconoscendone alcuni pregi e alcuni 'difetti'

Leggi
john carpenter set
Azione & Avventura

Quando John Carpenter rifiutò la regia di Top Gun e Attrazione Fatale

di Redazione Il Cineocchio

Il regista, verso la metà degli anni '80, venne considerato per la regia di due film piuttosto lontani dalle sue usuali corde, ma decise di non provarci nemmeno, adducendo buone ragioni

Leggi
venom blu-ray
Azione & Avventura

Recensione Blu-ray | Venom con Tom Hardy

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino l'edizione home video del cinecomic girato da Ruben Fleischer che rilancia la carriera cinematografica dell'arci-nemico di Spider-Man

Leggi
Arnold Schwarzenegger vecchio conan
Azione & Avventura

Arnold Schwarzenegger su Conan the Conqueror: “Facciamo il film!”

di Redazione Il Cineocchio

Con un video, la star si è detta pronta a portare finalmente sul grande schermo il terzo (o quarto ...) film della saga del barbaro, in gestazione da anni

Leggi
El Chicano film Ben Hernandez Bray
Azione & Avventura

Nel trailer di El Chicano, un supereroe ispanico ripulisce il ghetto dalle gang

di Redazione Il Cineocchio

L'action thriller ambientato a Los Angeles è stato co-scritto e prodotto da Joe Carnahan

Leggi
senesi michele cerchio delle lumache
clint eastwood il corriere the mule film
Azione & Avventura

Il Corriere – The Mule | La recensione del film di – e con – Clint Eastwood

di Giovanni Mottola

Ignorato dall'Academy, è un capolavoro sui rimpianti di un vecchio, raccontati in equilibrio tra leggerezza e profondità. E' tratto da una storia vera ma diventa l'opera più personale del regista, perfetto come testamento artistico di una grande carriera

Leggi
shaft film 2019 tim story
Azione & Avventura

Nel trailer di Shaft, tre generazioni di detective ripuliscono Harlem dal crimine

di Redazione Il Cineocchio

Dopo quasi 20 anni, il regista Tim Story riporta in auge il personaggio simbolo del filone blaxploitation anni '70, mettendo insieme Richard Roundtree, Samuel L. Jackson e Jessie T. Usher

Leggi
weng weng attore filippino film
Azione & Avventura

La straordinaria vita di Weng Weng, piccola grande star del cinema action filippino

di Sabrina Crivelli

Alla riscoperta della carriera dell'attore, alto soli 88 centimetri, esperto di arti marziali e protagonista di innumerevoli b-movies tra gli anni '70 e '80

Leggi
i goonies galeone willy l'orbo
Azione & Avventura

Josh Brolin su I Goonies: “Vi racconto come rovinai a tutti il primo ciak col galeone”

di Redazione Il Cineocchio

L'interprete di Brandon Walsh ha ricordato un simpatico (almeno per lui) aneddoto riguardante il classico del 1985 diretto da Richard Donner

Leggi
The Front Runner - Il vizio del potere

The Front Runner - Il vizio del potere

T. originale: The Front Runner

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 5 su 42 voti
Parlami di te

Parlami di te

T. originale: Un Homme Pressé

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 7 su 41 voti
Un uomo tranquillo

Un uomo tranquillo

T. originale: Cold Pursuit

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 5 su 41 voti

RECENSIONE

Copia originale

Copia originale

T. originale: Can You Ever Forgive Me?

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 7 su 133 voti
Quello che veramente importa

Quello che veramente importa

T. originale: The Healer

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 6 su 99 voti
The Lego Movie 2: Una nuova avventura

The Lego Movie 2: Una nuova avventura

T. originale: The Lego Movie 2: The Second Part

Data di uscita: 21-02-2019

Voto medio: 6 su 103 voti
Westwood. Punk, Icona, Attivista

Westwood. Punk, Icona, Attivista

T. originale: Westwood: Punk, Icon, Activist

Data di uscita: 20-02-2019

Voto medio: 6 su 5 voti
Ex-Otago - Siamo come Genova

Ex-Otago - Siamo come Genova

T. originale: Ex-Otago. Siamo come Genova

Data di uscita: 18-02-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Mamma + Mamma

Mamma + Mamma

T. originale: Mamma + Mamma

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Un'avventura

Un'avventura

T. originale: Un'avventura

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 1 voti
La paranza dei bambini

La paranza dei bambini

T. originale: La paranza dei bambini

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 7 su 10 voti
Rex - Un Cucciolo a Palazzo

Rex - Un Cucciolo a Palazzo

T. originale: The Queen's Corgi

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 8 su 3 voti
Ognuno ha diritto ad amare - Touch Me Not

Ognuno ha diritto ad amare - Touch Me Not

T. originale: Touch Me Not

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 5 voti
Un valzer tra gli scaffali

Un valzer tra gli scaffali

T. originale: In den Gängen

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 7 su 28 voti
La vita in un attimo

La vita in un attimo

T. originale: Life Itself

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 65 voti
Holmes & Watson

Holmes & Watson

T. originale: Holmes & Watson

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 4 su 55 voti
Alita - Angelo della battaglia

Alita - Angelo della battaglia

T. originale: Alita: Battle Angel

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 6 su 415 voti

RECENSIONE

Crucifixion

Crucifixion

T. originale: The Crucifixion

Data di uscita: 14-02-2019

Voto medio: 5 su 154 voti

RECENSIONE