Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione | Possum di Matthew Holness

6/10 su 58 voti. Titolo originale: Possum, uscita: 26-10-2018. Regista: Matthew Holness.

Recensione | Possum di Matthew Holness

07/11/2018 recensione film di Sabrina Crivelli

Sean Harris è l'instabile protagonista ossessionato da un burattino aracniforme di un horror psicologico enigmatico, in cui realtà e allucinazione si confondono

Possum film 2018

Sovente il cinema britannico produce piccoli oscuri tesori e non gli sono necessari come altrove grandi risorse, perché al budget sostituisce le idee, che certo hanno assai maggior valore se ben concretizzate. L’ultimo esempio è Possum, horror psicologico surreale che rappresenta il debutto alla regia di un lungometraggio del co-creatore e protagonista della serie del terrore parodistica inglese “Garth Merenghi’s Darkplace” Matthew Holness, il quale ne ha scritto anche la sceneggiatura.

Labirintico viaggio mentale, oltre che fisico, seguiamo l’emarginato Philip (Sean Harris), mentre errabonda confuso per le campagne inglesi con una grossa borsa di pelle, che scopriamo contenere un inquietante sorta di manichino, o meglio una testa con attaccati dei rami, quasi a formare le zampe di un ragno. L’uomo, un ex burattinaio, torna ad abitare nella fatiscente casa di famiglia, in cui è cresciuto con un zio e tutore, Maurice (Alun Armstrong), dopo la tragica morte dei genitori. La sua salute mentale è, sin da subito, palesemente instabile. Persuaso della pericolosità del fantoccio aracniforme che porta sempre con se, cerca più volte di buttarlo, come a liberarsene, per poi essere colto da disperazione e riprenderlo di nuovo con sé. E’ una sorta di ossessione, di ambigua proiezione di un qualche lato del suo inconscio che cerca da un lato di rimuovere, dall’altro di esplorare e quindi conservare. Non solo, ‘liberato’ nei boschi, l’oggetto inanimato a volte prende vita e bracca minaccioso il suo stranito proprietario.

Possum, si struttura certo su una trama decisamente sibillina e non rendono di facile fruizione – almeno per un pubblico non avvezzo -, il minimalismo nello sviluppo della narrazione e l’estrema rarefazione del racconto, in cui pochi sono gli eventi salienti che si succedono e tutti estremamente dilatati. Molti sono poi gli elementi altamente simbolici ed enigmatici a partire dal titolo stesso, che discende da una macabra filastrocca che Philip sovente recita durante il film. La storia è volutamente non chiara. Allo stesso tempo, difficile è carpire fino alla fine ciò che motiva gli strani atteggiamenti del protagonista, che occupa le sue giornate –  e il minutaggio – gettando e riprendendo il pupazzo, oppure intento in percorsi randomici all’apparenza senza meta, in vaneggiamenti dal senso dubbio o in lunghi dialoghi con Maurice.

Ovvio, il rapporto tra i due è centrale nel film e costruito sull’alternarsi di vessazioni (numerose) e qualche rada forma di tenerezza (solo una volta vediamo il vecchio che concede una caramella al figlio acquisito), in una dinamica che con ogni probabilità lascia intendere un pregresso vissuto da Philip durante la crescita e di cui ancora la sua personalità porta i segni. Eppure difficile è mantenersi comunque vigili per i più che accettabili 85 minuti di durata, che danno la sensazione però di essere molti di più in questa sorta di ibrido tra un dramma da camera ambientato tra una casa fatiscente e il suo circondario, e un thriller allucinato alla Spider di David Cronenberg (che tuttavia risulta ben più lineare).

Per coloro che invece sono affascinati dagli horror intimistici e non particolarmente movimentati, Possum possiede più di una qualità. Nell’horror, per il quale Matthew Holness stesso ha affermato essersi ispirato a cult come Wampyr (Martin) di George A. Romero, A Venezia… un dicembre rosso shocking di Nicolas Roeg o Nero criminale – Le belve sono tra noi di Pete Walker, gli incubi prendono forma in un crescendo che trascina lemme, ma costante, lo spettatore in un baratro di tenebra. Una pioggia nera di inchiostro annacquato, un ragno di sterpi e di plastica sono ombre suggestive che prendono vita davanti allo sguardo attonito del protagonista. Tutt’intorno, echi inquietanti dal mondo reale, la misteriosa scomparsa di un ragazzo in età scolare – che ci viene rivelato da un repentino dettaglio su un titolo di giornale -, danno la sensazione che la minaccia da immateriale divenga concreta e si espanda tutt’intorno al personaggio principale.

Viene da domandarsi se sia solo un epicentro involontario oppure ne sia l’artefice. Come il lavorio dell’acqua sulla roccia, allora, la verità si scava un passaggio dal non senso delle immagini fino al finale rivelatorio e al contempo lasciato aperto. Un notevole ruolo giocano in questo complesso ingranaggio i due attori centrali, che sostengono pressoché in toto sulle loro spalle l’intera pellicola. Da un lato, Sean Harris (Mission: Impossible – Fallout) è in grado di dare forma in maniera più che convincente a una psicologia malata, instabile; dall’altro, Alun Armstrong incarna con estrema naturalezza l’orco, che sadicamente si scaglia contro il figliastro e, al momento giusto, lo blandisce.

In conclusione, Possum non è certo un horror commerciale e non intratterrà il pubblico che deciderà di avvicinarvisi con i soliti jumpscare e gli effetti speciali pirotecnici; cio è palese sin dai primi fotogrammi. Eppure, le atmosfere, la messa in scena e la fotografia, alcuni dialoghi dal sapore letterario, poetico, sapranno deliziare i palati più raffinati e in cerca di qualcosa di poco usuale.

Di seguito trovate il trailer ufficiale:

Sean Harris
Pamela Cook
Joe Gallucci
Alun Armstrong
Raphel Famotibe
Simon Bubb
Ryan Enever
Daniel Eghan
noi jordan peele film 2019 Tethered
Horror & Thriller

Jordan Peele sui Tethered di Noi: “Vi dico chi sono e cosa gli è successo dopo la fine del film”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore è tornato sul suo horror del 2019, svelando qualcosa in più sui misteriosi doppelgänger

Leggi
Horror & Thriller

Il Mostro di St. Pauli | La recensione del film di Fatih Akin sul serial killer Fritz Honka

di William Maga

Jonas Dassler è lo straordinario protagonista della raggelante ricostruzione degli omicidi che sconvolsero Amburgo negli anni '70, un'opera disperata che colpisce duro lo spettatore dal primo all'ultimo minuto

Leggi
stephen lang man in the dark film
Horror & Thriller

Man in the Dark 2: Rodo Sayagues in regia; c’è la trama (e Stephen Lang)

di Redazione Il Cineocchio

Fede Alvarez fa un passo indietro per il sequel, affidando la mdp al fido co-sceneggiatore

Leggi
Horror & Thriller

Color Out of Space | Recensione del film di Richard Stanley con Nicolas Cage (Sitges 52)

di William Maga

Dopo oltre 20 anni, il regista sudafricano torna dietro alla mdp per adattare il racconto di H. P. Lovecraft, riuscendo nell'intento di sprofondarci nell'impossibile, complice un lavoro sulle immagini e sul sonoro efficacissimo

Leggi
Le terrificanti avventure di Sabrina - Parte 3 serie netflix
Horror & Thriller

Trailer per Le terrificanti avventure di Sabrina – Parte 3: si scende all’Inferno

di Redazione Il Cineocchio

Nella terza stagione della serie teen horror di Netflix, la protagonista Kiernan Shipka dovrà intraprendere un viaggio agli inferi e reclamarne il trono

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per The Night Clerk: Tye Sheridan spia Ana de Armas prima del suo omicidio

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche John Leguizamo e Helen Hunt nel thriller alberghiero diretto da Michael Cristofer

Leggi
Horror & Thriller

Daniel Myrick su The Blair Witch Project: “Idee per un universo cinematografico; è tutto già scritto”

di Redazione Il Cineocchio

Il co-regista del fenomeno horror del 1999 ha parlato del possibile futuro della saga, anticipando alcuni dettagli

Leggi
l'uomo dalla faccia capovolta boogeyman mostro
Horror & Thriller

C’è un nuovo boogeyman su Twitter: l’Uomo dalla faccia capovolta

di Redazione Il Cineocchio

Il terribile mostro è opera dell'artista Trevor Henderson, che si è divertito a infilarlo in alcune tragiche foto d'epoca

Leggi
Horror & Thriller

Poster e trama per l’horror May the Devil Take You: Chapter Two di Timo Tjahjanto

di Redazione Il Cineocchio

La giovane Chelsea Islan è ancora una volta protagonista nel sequel del film del 2018

Leggi
m. night shyamalan
Horror & Thriller

M. Night Shyamalan: “Uso il ‘test della toilette’ per capire se un mio film piacerà al pubblico”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore 49enne ha spiegato come fa a capire quando un suo nuovo progetto è pronto per arrivare nelle sale

Leggi
cupid film horror 2020
Horror & Thriller

Trailer per l’horror Cupid: il demone dell’amore scocca frecce mortali

di Redazione Il Cineocchio

Quest'anno la festa di San Valentino sarà decisamente splatter per il regista Scott Jeffrey

Leggi
parasite film bong 2019
Horror & Thriller

Bong Joon-Ho sulla serie di Parasite: “Sarà un film espanso”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista coreano ha rivelato qualche dettaglio sul progetto 'made in USA', a cui sta lavorando con Adam McKay e la HBO

Leggi
Horror & Thriller

Teaser e trama per Penny Dreadful: City of Angels, serie spin-off con la strega Natalie Dormer

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Daniel Zovatto, Lorenza Izzo e Nathan Lane nello show che sposta l'ambientazione durante il periodo della Grande Depressione

Leggi
C'era una volta a... Hollywood bluray ita
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | C’era una volta … a Hollywood di Quentin Tarantino

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l'edizione italiana del nono film del regista, con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie

Leggi
ARTASERSE

ARTASERSE

24-01-2020

In the Trap - Nella trappola

In the Trap - Nella trappola

23-01-2020

Figli

Figli

23-01-2020

1917

1917

23-01-2020

RECENSIONE

Just Charlie - Diventa chi sei

Just Charlie - Diventa chi sei

23-01-2020

Herzog incontra Gorbaciov

Herzog incontra Gorbaciov

19-01-2020

Me contro Te: Il film - La vendetta del Signor S

Me contro Te: Il film - La vendetta del Signor S

17-01-2020

Dolittle

Dolittle

17-01-2020

Jojo Rabbit

Jojo Rabbit

16-01-2020

RECENSIONE

The Lodge

The Lodge

16-01-2020

RECENSIONE

Richard Jewell

Richard Jewell

16-01-2020

Show Me the Picture: The Story of Jim Marshall

Show Me the Picture: The Story of Jim Marshall

14-01-2020