Home » Cinema » Horror & Thriller » Velvet Buzzsaw | La recensione dell’horror sull’arte con Jake Gyllenhaal

5/10 su 871 voti. Titolo originale: Velvet Buzzsaw, uscita: 01-02-2019. Budget: $21,000,000. Regista: Dan Gilroy.

Velvet Buzzsaw | La recensione dell’horror sull’arte con Jake Gyllenhaal

01/02/2019 recensione di Sabrina Crivelli

L'attore ritrova Dan Gilroy per un'intrigante satira made in Netflix sul mondo di galleristi e artisti, sopra cui il regista innesta una vena horror non esattamente ben amalgamata

Zawe Ashton in Velvet Buzzsaw (2019) film

Dan Gilroy, già regista e sceneggiatore di Lo sciacallo – Nightcrawler, torna ora a dirigere in esclusiva per Netflix un thriller che indulge evidentemente sulla riflessione sulla labile moralità della società americana, quella dello spettacolo e della spettacolarizzazione, dell’apparenza e dell’ipocrisia; questa volta però, in Velvet Buzzsaw, non si tratta più del mondo dell’informazione televisiva, in cui tutto è concesso pur di guadagnare qualche punto di share, ma del’elitario mondo dell’arte contemporanea.

Velvet Buzzsaw film posterI contesti sono lievemente diversi, ma ne sono praticamente condivisi personaggi e dinamiche, oltre a uno degli attori principali: Jake Gyllenhaal, che nel film del 2014 incarnava un intraprendente videomaker disposto a tutto per ottenere la fama mediatica, qui è un affermato e cinico critico, Morf Vandewalt, che con un semplice articoletto può stroncare per sempre o innalzare verso la gloria un qualsiasi artista. Poi, c’è una latente vena horror paranormale, interessante di per sé, ma poco amalgamata con il resto, col satirico e caustico ritratto sociale che finisce per inglobare e annichilire ogni possibile tensione.

La storia si incentra difatti su una serie di tele trovate per caso da Josephina (Zawe Ashton), aspirante gallerista senza scrupoli che, dopo essersi imbattuta nel cadavere del suo anziano vicino di casa, Ventril Dease – l’autore dei dipinti -, entra nel suo appartamento e scopre un impensabile ‘tesoro’. Le opere del misterioso inquilino sono infatti estremamente affascinanti – e parecchio inquietanti -, ma nelle sue ultime volontà l’uomo insiste che vengano tutte distrutte. Lei, tuttavia, decide di ignorarlo conscia del loro potenziale valore, ancor più poiché capita assai di rado di incappare in un grande artista, mai scoperto e già postumo! Così, la voce inevitabilmente inizia a circolare nell’ambiente, con la giovane che mostra le tele prima all’amico e saltuario amante Morf Vandewalt, che ne rimane estasiato quanto lei, poi alla sua mentore, la potente gallerista Rhodora Haze (Rene Russo), e infine a una serie di altri avidi protagonisti del jet set dell’arte contemporanea di Los Angeles, che vedono immediatamente una possibilità di grande lucro dietro alla limitata produzione (resa tale …) e ci si avventano voraci. Le fosche creazioni, però, celano un terrificante segreto e il venirne in contatto – con finalità egoistiche – si rivelerà presto fatale.

Jake Gyllenhaal Velvet Buzzsaw (2019)Sin dai primi fotogrammi di  Velvet Buzzsaw lo spettatore è subito proiettato in una sagace satira sul mondo dell’arte, in cui direttori degli acquisti (Toni Collette) di musei privati diventano consulenti per ricchi privati optando per una vita più agiata e un’automobile più bella, in cui i galleristi, melliflui e adulatori, cercano di rubarsi vicendevolmente gli artisti di punta o dal futuro più promettente, mentre i protégé di ciascuno fingono di disdegnare lo sporco soldo, ma poi … Quindi ci sono gli amori fuggevoli e di facciata, i voltafaccia opportunistici, e i post-moderni cloni di Jean-Michel Basquiat che dalla comune di artisti di strada, se attirati dalle lusinghe della fama, passano alla galleria in pieno centro. E’un mercimonio, fatto di bugie e di pura immagine, in cui una non troppo velata caricatura del critico alla Tom Wolfe (aka Gyllenhaal) spadroneggia capriccioso e in cui si prova a far ‘sparire’ in sordina parte della miriade di opere di Ventril Dease per ritrovarle magicamente in seguito “in tempi difficili” e intanto vendere a cifre da capogiro le poche emerse. Le strategie, i lanci, la mentalità delle gente del settore sono descritte con grande vivacità e con un tocco di pungente ironia, talvolta sconfinante nel ridicolo / black humor. In fondo quasi si desidera una qualche ‘punizione’ per questo microcosmo di egocentrici ed eccentrici personaggi.

Se questo “falò delle vanità” è indubbiamente intrigante e visivamente ammaliante, Dan Gilroy – che è anche sceneggiatore – insinua sulla sua tela in modo in parte innaturale la deriva orrorifica, che non è certo secondaria. Le scene di tensione non sono costruite in maniera particolarmente convincente o spaventosa e i toni lasciano confusi. Così abbiamo solo una serie di ingredienti promettenti: lo sviluppo stesso è una sorta di ibrido tra il meccanismo narrativo alla Final Destination, con morti pirotecniche che si susseguono inesorabili una dopo l’altra (ma per una diversa forma di ‘maledizione’) e concetti già visti in The Devil’s Candy di Sean Byrne (la nostra recensione), dacché anche qui il manufatto artistico rivela un’anima decisamente oscura, demoniaca, e in Il medaglione insanguinato di Massimo Dallamano, declinazione pittorica del cliché del genere sull’oggetto foriero di sventura.

Mark Steger in Velvet Buzzsaw (2019)A ciò si sommano gli affascinanti tocchi di colore, così come i momenti a La sindrome di Stendhal di Dario Argento, nei quali però la confusione tra realtà e dimensione pittorica non si limita allo psicologico, estendendosi anzi al tangibile e risultando decisamente letale, un po’ come succedeva col quadro di Amedeo Modigliani che prende vita nella recente versione di IT di Andrés Muschietti. In ultimo, a qualcuno potrebbe pure venire in mente Ghostbusters II, col suo minaccioso ritratto di Vigo il flagello di Carpazia. In questi momenti, in Velvet Buzzsaw il grottesco si frammischia allo splatter, con installazioni minimaliste cannibali o scimmie che si animano e commettono brutali omicidi.

Sulla carta sembra tutto eccitante, eppure il lungometraggio pecca di attenzione per i dettagli, soprattutto in termini di causalità dell’immaginario sovrannaturale (che non per questo deve mancare di una qualche logica interna …). Indubbiamente l’origine della sciagura che si abbatte sui protagonisti (a dire il vero nessun attore spicca con forza sugli altri) è precisa, ma il suo materializzarsi un po’ a casaccio, secondo modi e tempi ineffabili, non aiuta a comprendere appieno la natura della punizione (e il vago racconto sul passato di Ventril Dease e il suo usare il sangue per dipingere non aiuta molto in tal senso). Minuzie forse, specie per chi sceglie di leggere il film soltanto come attacco a un certo mondo vanesio e labile o si gode le performance del cast, ma considerando che la componente horror è piuttosto importante nell’insieme, chi si approccia cercando emozioni forti rimarrà deluso (è comunque un V.M. 14).

Un suggerimento importante: se potete, evitate il doppiaggio italiano, che appiattisce le prove spesso smaccatamente caricate degli attori, soprattutto di Jake Gyllenhaal.

Di seguito il trailer italiano e quello internazionale (per meglio apprezzare le voci originali) di Velvet Buzzsaw,  nel catalogo Netflix dall’1 febbraio:

Horror & Thriller

Lars Klevberg su La Bambola Assassina: “Ho cambiato un’uccisione per motivi legali”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del reboot con Aubrey Plaza ha rivelato anche come è nata - casualmente - la citazione diretta di Non Aprite Quella Porta - Parte 2

Leggi
miles teller too old to die young 2019
Horror & Thriller

Too Old to Die Young (ep. 1-10) | La recensione della serie Amazon di Nicolas Winding Refn

di Sabrina Crivelli

Il regista danese firma un'opera radicale, dilatatissima e anti-commerciale, una summa del suo cinema da cui non potrà tornare indietro

Leggi
The Terror Infamy serie AMC
Horror & Thriller

Trailer per The Terror: Infamy, la stagione 2 della serie horror storica introduce i mutaforma

di Redazione Il Cineocchio

Cambio di scenario e di epoca per lo show antologico di AMC, che continuerà però a mescolare storia e soprannaturale; nel cast anche George Takei

Leggi
luz film Tilman Singer
Horror & Thriller

Full trailer per Luz: un tuffo in 16mm nell’horror degli anni ’70

di Redazione Il Cineocchio

Il tedesco Tilman Singer esordisce alla regia con un sentito omaggio alla cinematografia 'di genere' italiana e spagnola

Leggi
the nest il nido film Roberto De Feo
Horror & Thriller

Trailer per The Nest (Il Nido), horror d’esordio di Roberto De Feo

di Redazione Il Cineocchio

Il regista pugliese si è affidato a Francesca Cavallin per il suo mistery thriller famigliare

Leggi
la bambola assassina 2019 film chucky buddi
Horror & Thriller

La Bambola Assassina 2019 | La recensione del reboot di Lars Klevberg

di Alessandro Gamma

Il film con Aubrey Plaza azzera e aggiorna la storica saga slasher secondo quelli che sono i moderni standard hollywoodiani, cercando equilibrio tra il passato e il presente

Leggi
Katie Featherston in Paranormal Activity (2007)
Horror & Thriller

Paranormal Activity 7: Paramount e Blumhouse insieme per il nuovo film

di Redazione Il Cineocchio

Dopo quattro anni di pausa, Hollywood ripesca dal cassetto la fortunatissima saga horror girata in stile falso documentario

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per Scrawl, l’horror svanito nel nulla con Daisy Ridley prima della fama

di Redazione Il Cineocchio

Dopo cinque anni di oblio assoluto, i fan dell'attrice possono finalmente vedere il film diretto da Peter Hearn

Leggi
Sharon Stone in Benedizione Mortale 1981 film
Horror & Thriller

Recensione story | Benedizione Mortale di Wes Craven

di William Maga

Nel 1981 il regista girava un horror rurale atipico e ricco di suggestioni, interpretato da Ernest Borgnine e da una giovanissima Sharon Stone

Leggi
serenity Matthew McConaughey film
Horror & Thriller

Trailer per Serenity – L’isola dell’inganno: Matthew McConaughey è coinvolto in un omicidio in alto mare

di Redazione Il Cineocchio

Steven Knight torna dietro alla mdp per un intricato thriller hitchcockiano in cui troviamo anche Anne Hathaway e Jason Clarke

Leggi
Jim Jarmusch i morti non muoiono set
Horror & Thriller

Jim Jarmusch su I Morti Non Muoiono: “Vi spiego le mie intenzioni, dal tono al messaggio a George Romero”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla apertamente della sua zombie comedy, rivelando i motivi delle sue scelte e ribattendo alle critiche sulla scarsa originalità del film

Leggi
amityville horror casa defeo
Horror & Thriller

Casey La Scala: “Giro Amityville 1974, prequel della saga con Ronald DeFeo Jr.”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista e sceneggiatore presenta l'ennesimo film della saga horror, che proverà a esplorare nuovi territori

Leggi
Ready or Not film 2019 Samara Weaving
Horror & Thriller

Trailer per Ready or Not: il gioco del nascondino è mortale per Samara Weaving

di Redazione Il Cineocchio

Nella dark comedy diretta da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett ci sono anche Adam Brody e Andie MacDowell

Leggi
I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill
Horror & Thriller

Recensione Story | I Guerrieri della Palude Silenziosa di Walter Hill

di William Maga

Incompreso in patria e uscito con ben due anni di ritardo in Italia, il thriller del 1981 - ancora oggi inedito in home video nel nostro paese - confermava il grande talento del regista e la sua vena caustica

Leggi
Frankenstein Junior 1974 film gene wilder
Horror & Thriller

Dossier | Frankenstein Junior di Mel Brooks: una pioggia di risate lunga 45 anni

di Francesco Chello

Usciva nel 1974 il film con Gene Wilder, Marty Feldman e Peter Boyle, omaggio ai classici di mostri della Universal divenuto a suo volta un classico senza tempo

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

La mia vita con John F. Donovan

La mia vita con John F. Donovan

27-06-2019

Toy Story 4

Toy Story 4

26-06-2019

RECENSIONE

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

RECENSIONE

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019