26 luglio 2016

Stranger Things: la stagione 2 si ispirerà a Harry Potter

Il co-creatore Matt Duffer ha parlato dei futuri sviluppi della serie di Netflix e dei molti misteri ancora da scoprire

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
26 luglio 2016
stranger things  netflix

Con il su successo travolgente della prima stagione di Stranger Things (QUI tutti gli Easter Egg nascosti), che ha debuttato da qualche tempo su Netflix, l’attenzione dei fan è già rivolta al sequel. Nulla è ancora stato confermato circa il ritorno dello show, ma qualche idea sulla direzione che potrebbero prendere i nuovi episodi c’è già. Sarà ambientata nel Sottosopra (o Upside Down)? Oppure avrà maggiori riferimenti al mondo fantasy di Dungeons & Dragons. No, si ispirerà alla magia di Harry Potter.

Stranger ThingsNello specifico, Il Bambino Sopravvissuto / The boy who lived (titolo del primo capitolo del romanzo Harry Potter e la pietra filosofale) è il parallelo che i creatori della serie hanno utilizzato per spiegare il loro modo di vedere l’evoluzione delle vicende di Mike e degli altri bambini: “Abbiamo parlato di Harry Potter, anche se è strano come confronto,” ha detto il co-creatore Matt Duffer in una recente intervista. “Mi piace l’idea che si torni a far visita a questi ragazzi e vederli crescere di anno in anno. ”

Aspettatevi inoltre che la storia riprenda da dove si è interrotta: “Se Netflix vuole produrre [un’altra stagione], la seconda serie funzionerebbe quasi più come un sequel rispetto a quella che sarebbe una Season 2‘. Stiamo lasciando la porta aperta qualora le persone amassero lo show”.

Attenzione agli SPOILER sulla stagione 1

La prima stagione si è chiusa relativamente compiutamente, con giusto un paio di punti in sospeso (“Non volevamo fare come in The Killing o Homeland dove trascini una storyline“, ha sottolineato Duffer), ma la città di Hawkins nell’ Indiana ha molti segreti ancora da svelare. “C’è una mitologia relativa al male che si sta riversando sulla cittadina nella quale abbiamo immerso le mani nel corso della prima stagione,” ha poi aggiunto. “Tuttavia non si tratta di una realtà già esplorata abbiamo solo graffiato la superficie di quello che è realmente.”

“Senza anticipare nulla, quando si apre la porta su dimensioni alternative possono accadere molte cose. Non ne siamo davvero incastrati!”

In altre parole, se la seconda stagione otterrà – come molto probabile – il via libera, è molto probabile che scopriremo molto di più su come è nato il cosiddetto programma del Department of Energy, sulla provenienza dell’Upside Down e su ciò che ha reso il Demogorgon così irritabile.

Articolo
Titolo
Stranger Things: la stagione 2 si ispirerà a Harry Potter
Descrizione
Il co-creatore Matt Duffer ha parlato dei futuri sviluppi della serie di Netflix e dei molti misteri ancora da scoprire
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento