Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Il red band trailer di The Predator è un florilegio di splatter e parolacce

Titolo originale: The Predator , uscita: 05-09-2018. Budget: $88,000,000. Regista: Shane Black.

Il red band trailer di The Predator è un florilegio di splatter e parolacce

26/06/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Shane Black al timone del nuovo capitolo della saga, in cui Boyd Holbrook e Olivia Munn devono vedersela con una nuove specie di Yautja

the predator film shane black

A un paio di settimane dallo spot TV esteso che ha rivelato il terrificante aspetto del super esemplare di Yautja geneticamente modificato, 20th Century Fox ha diffuso ora il poster e il secondo full trailer – red band – di The Predator, quarto capitolo della saga fanta-horror iniziata nel 1987 che è stato diretto – e scritto, insieme a Fred Dekker – da Shane Black (Iron Man 3).

Questa la sinossi ufficiale:

Dai confini dello spazio inesplorato, la caccia arriva nelle strade di una piccola città nella terrificante reinvenzione della serie di Predator nel progetto registico di Shane Black. Geneticamente modificati, attraverso la combinazione dei DNA di specie diverse, i cacciatori più letali dell’universo sono adesso ancora più pericolosi, più forti, più intelligenti. Quando un ragazzino innesca accidentalmente il loro ritorno sulla Terra, solo un gruppo di ex soldati e una disillusa insegnante di scienze può impedire la fine della razza umana.

Tra i protagonisti del film troviamo Keegan-Michael Key (Keanu), Olivia Munn (X-Men – Apocalisse), Boyd Holbrook (Narcos), Trevante Rhodes, Thomas Jane (The Punisher), Augusto Aguilera, Edward James Olmos (Battlestar Galactica), Alfie Allen e Yvonne Strahovski (Chuck). Jake Busey (Starship Troopers) è il figlio del personaggio che era interpretato in Predator 2 (1990) da Gary Busey.

Il nuovo filmato è straordinariamente ricco di spoiler, ma è probabile che lo studio abbia ritenuto necessario adottare tale politica dopo aver incassato le opinioni molto negative degli appassionati all’uscita del primo (la nostra riflessione) e provare così a risollevare l’interesse generale. Questo seguito sembra volere tornare al primo Predator, in cui un gruppo di militari viene inviato nella giungla per indagare su un misterioso incidente. Cose barbine naturalmente accadono, prima che venga sganciata una parola … “Messico”. Veniamo quindi trasportati in una struttura in cui uno dei cacciatori alieni è legato a un tavolo e sottoposto a esperimenti dopo che si è schiantato con la sua astronave. Che si tratti della famigerata Area 51 in New Mexico? Infine, rivediamo in azione l'”Ultimate Predator” e visto come tratta il suo ‘cugino normale’ è possibile che a un certo punto qualcuno si ricorderà dell’antico adagia ‘il nemico del mio nemico è mio amico …‘.

Di seguito il secondo trailer italiano e quello internazionale (per meglio apprezzare le voci originali) di The Predator – che uscirà nei cinema italiani il prossimo 27 settembre -, ricco di momenti splatter e linguaggio colorito:

Fonte: YouTube

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su The Predator:

eva green 300 - L'alba di un impero (2014)
Sci-Fi & Fantasy

30 cose da sapere sull’attrice Eva Green

di Redazione Il Cineocchio

Tutto ciò che dovete conoscere sull'interprete di origini francesi

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Damon Lindelof su Lost: “Previste 3 stagioni; le ABC fece di testa sua. Vi racconto come andarono le cose”

di Redazione Il Cineocchio

Lo sceneggiatore racconta i contrasti coi vertici della rete e i motivi per i quali la popolare serie peggiorò a vista d'occhio dopo il terzo ciclo di episodi

Leggi
navigator film 1986 disney
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Navigator di Randal Kleiser: viaggiando nello spaziotempo dei sentimenti

di William Maga

Nel 1986 il giovane Joey Cramer era il protagonista di un'avventura sci-fi poco apprezzata al tempo, ma capace di diventare un classico

Leggi
cursed serie netflix 2020
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Cursed (serie Netflix): Nimue sovverte i ruoli del ciclo arturiano

di Redazione Il Cineocchio

Katherine Langford è la futura Dama del Lago nella trasposizione del romanzo fantasy di Tom Wheeler e Frank Miller

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | Metropolis (2001): la città retrofuturista e la I.A. secondo Tezuka e Ōtomo

di Sabrina Crivelli

I creatori di Akira e di Astro Boy riscrivevano il capolavoro espressionista di Fritz Lang del 1927 rendendone alla perfezione la visionaria configurazione urbana e trasformandola in una distonia robotica per la regia di Rintaro

Leggi