Home » Cinema » Azione & Avventura » Il sindaco del Rione Sanità | La recensione del film di Mario Martone che adatta De Filippo

7/10 su 14 voti. Titolo originale: Il sindaco del Rione Sanità, uscita: 30-09-2019. Regista: Mario Martone.

Il sindaco del Rione Sanità | La recensione del film di Mario Martone che adatta De Filippo

25/09/2019 recensione film di Giovanni Mottola

Il regista azzarda la versione cinematografica dell'omonima opera teatrale del 1960, attualizzando la scena e mantenendo quasi integralmente il testo originario. Il suo Sindaco "non ha l'età" e si sente, ma alla fine risulta credibile grazie alla bravura di Francesco Di Leva

Il sindaco del Rione Sanità (2019) film

Da un lato, all’infuori di qualche rara eccezione (memorabile il Ciampa de Il berretto a sonagli), nella sua lunga carriera teatrale Eduardo De Filippo ha quasi sempre portato in scena le proprie commedie. Dall’altro, gli allestimenti delle medesime ad opera di altri interpreti sono risultati spesso infelici, per l’inevitabile perdente confronto con l’originale. Il suo è forse, nella storia del teatro, il caso più emblematico d’identificazione tra l’autore padrone dello spirito del testo e l’attore che ha il compito di offrire credibilità nello specifico ruolo e nel contesto descritto.

Da napoletano, Mario Martone ha il vantaggio di conoscere meglio di altri lo spirito della città che tanta parte ha nei lavori di Eduardo, ma si è preso comunque un grosso rischio, per le ragioni sopra dette, nel portare in scena Il sindaco del Rione Sanità. Lo spettacolo ha avuto invece successo ed ora quel medesimo allestimento è diventato un film, presentato in concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Il testo di Eduardo ha per protagonista Antonio Barracano, uomo anziano che con l’aiuto del dottor Fabio Della Ragione appiana le liti e i piccoli crimini del suo quartiere grazie a un timore reverenziale che tutti gli portano, non rinunciando all’occorrenza a metodi brutali. Quando gli si presenta il giovane figlio di un panettiere, deciso ad ammazzare il padre colpevole di averlo diseredato, il destino fa saltare questo equilibrio. Barracano non è una persona di specchiata virtù, ma non è nemmeno un delinquente vero e proprio. Nel tratteggiarne la figura Eduardo De Filippo s’ispirò a un personaggio reale, da lui conosciuto, che nulla aveva a che fare con la camorra. È un uomo che a suo modo possiede un forte senso della giustizia e cerca, attraverso sistemi non sempre consoni, di mantenere l’ordine.

Il sindaco del Rione Sanità film posterCome afferma Mario Martone, “potrebbe essere un personaggio di William Shakespeare o di Fedor Dostoevskij, dove bene e male si fondono“. La sfida del regista è stata ambientare la vicenda ai giorni nostri modificando i connotati del protagonista, qui diventato un giovane di nemmeno quarant’anni. Una scelta molto difficile, che rischia di risultare spiazzante tanto per quelli che videro la versione originale quanto per quelli che non la conoscono. L’età è un dispetto del tempo al quale non ci è consentito opporre alcuna contromisura. Ci condiziona, fino a costituire parte integrante della natura umana dunque anche di quella di un personaggio immaginario. Invecchiare modifica i tratti e i movimenti, rendendo questi rugosi e quelli lenti e pesanti. Ma ancor più modifica i pensieri e le corrispondenti azioni, che vengono a connotarsi di una malinconica saggezza in luogo del giovanile furore. Il regista sembra dimenticarselo nel momento in cui decide di sostituire a un uomo di oltre sessant’anni un ragazzo di nemmeno quaranta, pretendendo che il pubblico li percepisca alla stessa maniera. Chi mai potrebbe seriamente pensare di proporre una versione di Romeo e Giulietta con i due protagonisti anziani? Sarebbero patetici, come quei vecchi che persistono a voler vivere alla maniera dei giovani.

Per il Barracano di Martone vale un uguale discorso, applicato al contrario. Eduardo lo aveva immaginato nel ruolo di carismatico esponente di una sorta di “massoneria plebea” che poteva risultare credibile nella Napoli di fine Ottocento, luogo e tempo della commedia, e lo aveva tratteggiato con l’età giusta per rivestire i panni del compositore di liti avvenute nel quartiere di sua competenza, senza lesinare castighi per chi trasgrediva le regole degli “uomini d’onore” ma con l’obbiettivo finale di appianare ogni contrasto. Alcune battute e alcune situazioni, che erano state scritte per un anziano, non si adattano bene ad un protagonista nel pieno delle sue forze. Martone avrebbe forse dovuto sciacquare i panni nella Posillipo d’oggi e riscrivere le battute per renderle coerenti con il diverso contesto da lui scelto per il suo Il sindaco del Rione Sanità. Trasformare Barracano in un giovane dei giorni nostri significa costringere il personaggio a un’età in cui è inevitabile che all’esperienza prevalga l’istinto e al buon senso la spietatezza e a un contesto ambientale dove un ruolo del genere può essere esercitato solo da un capo-camorra, connotazione che Eduardo De Filippo non aveva dato al personaggio.

Era tanto risoluto nel negargli questi tratti da aver rifiutato la proposta di una trasposizione cinematografica formulatagli da produttori americani negli anni Sessanta intenzionati a chiamare Anthony Quinn come protagonista e a rendere centrale il tema della criminalità organizzata. Queste discrasie presenti nell’opera di Mario Martone troverebbero quindi un senso nella volontà d’immaginare come sono diversi “i Barracano” di oggi e il loro mondo, ma risultano invece stridenti alla luce della scelta di conservare, salvo poche varianti, il testo originario della commedia. Ad essere maliziosi si potrebbe pensare che sulla scelta del regista abbia inciso anche la consapevolezza che la figura del camorrista moderno ricalca un modello di sicuro successo commerciale, come dimostrano recenti film e serie TV a tema criminale. Ma sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti di un autore che con i suoi lavori ha dimostrato il culto dell’approfondimento storico e non ha mai cercato scorciatoie verso il successo, cascando piuttosto in certi momenti nella noia.

Il sindaco del Rione Sanità (2019) martone filmGli va invece dato atto che la somma di questi suoi azzardi – riprodurre un autore poco riproducibile se non da sè e modificare epoca della vicenda e caratteristiche anagrafiche del protagonista – finiscono quasi a sorpresa per funzionare in Il sindaco del Rione Sanità, grazie soprattutto alle spalle forti di Francesco Di Leva (Natale col boss), che si fa carico di ogni difficoltà interpretativa che la rilettura del personaggio impone e rende in tal modo credibile questo suo Barracano degli anni Duemila, completando così l’omaggio ad Eduardo e alla sua capacità di scrivere una storia adatta a qualsiasi epoca. Il segreto della sua buona prova sta forse, come da lui stesso sorprendentemente dichiarato, nel fatto che per il suo Antonio Barracano egli si sia ispirato alla figura di Mohammed Ali: ha inteso cioè portare in scena un personaggio che dà l’impressione di forza nascondendo però allo stesso tempo fragilità interiori che lo rendono “un uomo che ha paura in casa sua”, come dimostra già la prima scena del film, dove nell’oscurità la signora Barracano viene azzannata dal suo steso cane. Ottima anche la prova del resto del cast e assai convincente da parte di Martone la scelta di conservare un impianto teatrale e un’implicita suddivisione in tre atti distinti.

Il pubblico ha mostrato il suo apprezzamento con 8 minuti di applausi ed è quindi un’amara delusione scoprire che il distributore cinematografico, la Nexo Digital, già prevedendo uno scarso successo commerciale, abbia stabilito di farlo uscire nelle sale italiane per soli tre giorni.

Di seguito il trailer di Il sindaco del Rione Sanità, che sarà nei nostri cinema il 30 settembre e l’1 e il 2 ottobre:

Francesco Di Leva
Roberto De Francesco
Adriano Pantaleo
Massimiliano Gallo
Daniela Ioia
Azione & Avventura

Full trailer per Bloodshot: Vin Diesel è una macchina da guerra invincibile con la mente incasinata

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Guy Pearce ed Eiza González nel film R-Rated che porta sul grande schermo l'antieroe dei fumetti della Valiant creato nel 1992

Leggi
sam neill james bond 1986 provino
Azione & Avventura

Video | Sam Neill ricorda il provino per 007: “Non volevo essere James Bond; per fortuna mi scartarono”

di Redazione Il Cineocchio

Nel 1986, l'attore fu messo - controvoglia - nella rosa di candidati per il ruolo, poi finito a Timothy Dalton

Leggi
sam neill alan grant jurassic park occhiali sitges 2019
Azione & Avventura

Video | Sam Neill rifà la scena degli occhiali da sole di Jurassic Park

di Redazione Il Cineocchio

L'attore 72enne si presta a ri-immaginare - spiegandolo - l'iconico momento in cui il dottor Alan Grant vedeva per la prima volta un dinosauro in carne e ossa nel film del 1993

Leggi
asia argento sitges 2019
Azione & Avventura

Video | Asia Argento: “Vi spiego come mai recito meno e perché scappai via da Hollywood”

di Alessandro Gamma

Abbiamo incontrato l'attrice e regista 44enne, che ci ha raccontato quali sono le 3 regole d'oro per convincerla a partecipare a un film e dell'incontro col 'diavolo' che la convinse ad abbandonare l'America all'apice del successo

Leggi
guns akimbo film 2019
Azione & Avventura

Guns Akimbo | La recensione del film di Jason Lei Howden con Daniel Radcliffe (Sitges 52)

di William Maga

A quattro anni da Deathgasm il regista torna sulle scene con un'opera ipercinetica che strizza l'occhio ai videogame e in cui brilla di follia Samara Weaving, ma che non va molto oltre il bizzarro divertissement

Leggi
Marlon Brando in Apocalypse Now (1979)
Azione & Avventura

Trailer per Apocalypse Now – Final Cut: ‘la versione perfetta’ arriva nei cinema per 3 giorni

di Redazione Il Cineocchio

A quasi vent'anni dal Redux, il capolavoro di Francis Ford Coppola del 1979 viene riproposto al pubblico restaurato e 'corretto'

Leggi
el camino netflix film aaron paul
Azione & Avventura

El Camino | La recensione del film di Vince Gilligan che chiude Breaking Bad (su Netflix)

di Sabrina Crivelli

A sei anni dal series finale dello show, il suo creatore decide di portare a termine degnamente l'arco narrativo di di Jesse Pinkman

Leggi
Treadstone serie amazon
Azione & Avventura

Teaser per Treadstone: la serie spin-off di Bourne risveglia gli agenti dormienti su Amazon

di Redazione Il Cineocchio

Il nuovo show spin-off sulle operazioni sotto copertura della CIA vedrà protagonisti Jeremy Irvine e Tracy Ifeachor

Leggi
Weathering With You film Makoto Shinkai
Azione & Avventura

Weathering With You | La recensione del film meteorologico di Makoto Shinkai (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

Dopo il successo planetario di Your Name del 2017, il regista giapponese torna sulle scene con una storia fantastica, visivamente spettacolare, ma privo dell'anima delle opere precedenti

Leggi
L'ufficiale e la spia polanski
Azione & Avventura

L’ufficiale e la spia | La recensione del film di Roman Polanski (Venezia 76)

di Teresa Scarale

L'opera dedicata all’affaire Dreyfus, premiata a Venezia con il Leone d’Argento, è un film da manuale. Rigorosa, impeccabile, avvincente nel suo ritmo serrato eppure incisiva. Jean Dujardin, Louis Garrel e gli altri protagonisti sono ingranaggi perfetti di un meccanismo filmico che funziona dall’inizio alla fine

Leggi
diabolik film manetti
Azione & Avventura

Diabolik dei Manetti Bros.: prima immagine e trama del film con Luca Marinelli

di Redazione Il Cineocchio

A 50 anni dal primo tentativo pop di Mario Bava, il 're del terrore' tornerà al cinema per una nuova avventura che vedrà protagonista anche Miriam Leone e Valerio Mastandrea

Leggi
sylvester stallone john rambo 2008 film
Azione & Avventura

Dossier | Rambo Saga: il 2008 segna la rinascita di John Rambo (Parte IV)

di Francesco Chello

A vent'anni dal terzo capitolo, Sylvester Stallone si occupa personalmente anche della regia del film che rilancia il suo personaggio, ammantandolo di tenebre interiori e violenza brutale

Leggi
1917 film sam mendes guerra
Azione & Avventura

Full trailer per 1917: Sam Mendes manda in guerra Colin Firth e Benedict Cumberbatch

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Mark Strong e Richard Madden nella missione contro il tempo per sventare un letale attacco del nemico

Leggi
The Gentlemen film Matthew McConaughey
Azione & Avventura

Trailer per The Gentlemen: marijuana, gangster e Matthew McConaughey per Guy Ritchie

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Hugh Grant, Colin Farrell e Charlie Hunnam nel cast all star del nuovo film del regista inglese

Leggi
birds of prey film harley quinn margot robbie
Azione & Avventura

Full trailer per Birds of Prey: Harley Quinn a capo delle nuove paladine di Gotham

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Mary Elizabeth Winstead e Ewan McGregor al fianco di Margot Robbie nel nuovo film della DC diretto da Cathy Yan

Leggi
ARTASERSE

ARTASERSE

25-10-2019

Tutto il mio folle amore

Tutto il mio folle amore

24-10-2019

One Piece: Stampede - Il film

One Piece: Stampede - Il film

24-10-2019

Finché morte non ci separi

Finché morte non ci separi

24-10-2019

RECENSIONE

Downton Abbey

Downton Abbey

24-10-2019

Scary Stories to Tell in the Dark

Scary Stories to Tell in the Dark

24-10-2019

RECENSIONE

L'uomo senza gravità

L'uomo senza gravità

21-10-2019

Ermitage - Il Potere dell’arte

Ermitage - Il Potere dell’arte

21-10-2019

Metallica & San Francisco Symphony: S&M2

Metallica & San Francisco Symphony: S&M2

18-10-2019

Se mi vuoi bene

Se mi vuoi bene

17-10-2019

Il mio profilo migliore

Il mio profilo migliore

17-10-2019

Yuli - Danza e libertà

Yuli - Danza e libertà

17-10-2019

Grazie a dio

Grazie a dio

17-10-2019

The Kill Team

The Kill Team

17-10-2019

A proposito di Rose

A proposito di Rose

17-10-2019

Il cardellino

Il cardellino

17-10-2019

The Informer - Tre secondi per sopravvivere

The Informer - Tre secondi per sopravvivere

17-10-2019

Jesus Rolls - Quintana è tornato!

Jesus Rolls - Quintana è tornato!

17-10-2019

Maleficent: Signora del male

Maleficent: Signora del male

17-10-2019

RECENSIONE

Weathering With You - La ragazza del tempo

Weathering With You - La ragazza del tempo

14-10-2019

RECENSIONE