Home » Cinema » Azione & Avventura » Intervista | Steve Morger tira le somme del LCCAF 2019 e anticipa grandi novità per l’edizione 2020

Intervista | Steve Morger tira le somme del LCCAF 2019 e anticipa grandi novità per l’edizione 2020

08/12/2019 news di Alessandro Gamma

L'organizzatore del Lake Como Comic Art Festival parla della crescita della sua 'creatura', annunciando cosa dovranno aspettarsi per il futuro appassionati e collezionisti

lccaf 2019

Dopo averlo intervistato qualche mese fa, poco prima dell’edizione 2019 del LCCAF (Lake Como Comic Art Festival) di Villa Erba, a Cernobbio, siamo tornati a parlare con Steven Morger, uno degli organizzatori della manifestazione che ha raccolto per il secondo anno sulle rive del lago di Como un quantità impressionante di artisti del fumetto di fama internazionale, da Paolo Eleuteri Serpieri (la nostra intervista) a Mike Mignola (la nostra intervista), passando per Dave McKean, Bill Sienkiewicz, Don Rosa, Simone Bianchi e Arthur Adams (per citarne una piccola parte), per tirare un po’ le somme dell’evento e per scoprire quali sono i piani futuri che attendono gli appassionati della Nona Arte per il terzo ‘capitolo’ di questa lodevole saga.

LCCAF 2020 (4)Sei soddisfatto di come è andato il LCCAF 2019?

Sì, sono rimasto soddisfatto dell’edizione 2019. La partecipazione è più che raddoppiata. Nuovi artisti sono stati introdotti al Festival (e, naturalmente, al lago). Sulla base del LCCAF 2018 e del passaparola degli artisti che hanno partecipato a quell’edizione, abbiamo avuto numerosi artisti che hanno presenziato per conto loro. Chiaramente, questa è stata una buona notizia per il budget e ci ha avvicinato ancora di più al punto di pareggio. La pioggia ha dato fastidio, ma si è trattato soltanto di un ulteriore aspetto del lago. La prima edizione del LCCAF avrà sempre un posto speciale nel mio cuore, perché è stata la prima e si è avvicinata molto alla visione che io avevo della manifestazione. La seconda edizione ha fatto suoi i successi della precedente e vi ha aggiunto i suoi. Riteniamo che la terza edizione del LCCAF migliorerà ancora e aumenterà ulteriormente le aspettative per le manifestazione future.

Pensi che la vostra formula (ovvero prezzo del biglietto piuttosto alto / numero di ingressi chiuso / gran numero di ospiti di spessore) sia sempre ‘sostenibile’ come visto nelle prime 2 edizioni o avete intenzione di ‘aggiustare’ qualcosa?

Sì, crediamo che lo sia. Come per ogni nuovo festival, ci vuole del tempo perché le persone sentano parlare dell’evento e pianifichino di parteciparvi. L’aumento delle presenze dal primo al secondo anno è stato un buon esempio di questo effetto. Speriamo in un aumento simile nel 2020. Se le presenze continueranno a migliorare a tale ritmo, dovremmo raggiungere il nostro tetto nel 2021 o nel 2022. L’idea alla base della manifestazione era – ed è – quella di concentrarsi sugli artisti e di offrire a collezionisti e fan l’opportunità di interagire coi suddetti artisti all’interno di un ambiente rilassato. La maggior parte dei cambiamenti, come la riduzione dei prezzi dei biglietti per aumentare il numero di presenze sarebbe quindi controproducente per l’obiettivo del LCCAF. Pertanto, non prevediamo modifiche alla formula del festival per il 2020 o per il prossimo futuro.

LCCAF 2020Avete già annunciato ben 30 nomi per il LCCAF 2020 (tra cui Milo Manara, Tanino Liberatore, Tim Sale, Alex Maleev, Geof Darrow, Sara Pichelli, Daniel Clowes). Quanti altri dovremo aspettarcene? Avete in mente altre disegnatrici / artisti asiatici, che per ora sono ‘in minoranza’? Hai qualche nome da rivelarci in esclusiva?

Probabilmente saranno annunciate altre due o tre “ondate” di artisti, alcuni nuovi; alcuni di ritorno. Ad esempio, Travis Charest sarà tra i ‘volti noti’. Anche Arthur Adams e Joyce Chin. Mark Texeira farà invece la sua prima apparizione. Per gli altri, dovrete solo aspettare 🙂 E sì, siamo in trattativa con alcuni ulteriori ospiti asiatici e femminili.

Quali sono i vostri piani – e i desideri – per l’edizione 2020 del LCCAF? Qualche grossa novità in arrivo?

Abbiamo un paio di cose nuove che speriamo di mettere in atto per la nostra terza edizione. Innanzitutto, stiamo pianificando una mostra con alcune opere dei nostri partecipanti. In secondo luogo, stiamo progettando un’asta in occasione della giornata di inaugurazione. Stiamo anche cercando ulteriori opportunità per i fan di poter interagire con gli ospiti all’interno di piccoli eventi personali. Altre informazioni su questi aspetti verranno comunicati man mano che ci avvicineremo al LCCAF 2020.

Che dire, si preannuncia un’altra edizione clamorosa!

Ricordiamo che il Lake Como Comic Art Festival si svolgerà il 16 e 17 maggio 2020, con serata di gala inaugurale venerdì 15 maggio 2020.

ENGLISH VERSION INTERVIEW 

LCCAF 2020 (2)Interview | Steve Morger talks about LCCAF 2019 and anticipates great news for the 2020 edition

Are you satisfied with LCCAF 2019?

Yes, I was satisfied with 2019. Attendance more than doubled. New artists were introduced to the Festival (and, of course, the Lake). Based on the 2018 edition and word of mouth from artists who attended that edition, we had a number of artists attend on their own. Obviously, that is good news for the budget and gets us that much closer to break even. The rain was an annoyance but just another aspect of the Lake. The first edition will always have a special place in my heart because it was the first edition and came very close to meeting the vision I had for the show. The second edition took the successes of the first edition and added its own successes. We think the third edition will continue to improve and raise expectations for future shows.

Do you think your ‘formula’ (high price for the ticket / closed number of entrances / large number of guests) is still sustainable as seen in the first 2 editions or you’re planning to ‘adjust’ something?

Yes, we believe it is. As with any new festival, it takes time for people to hear about the event and plan to attend. The increase in attendance from the first to the second year was a good example of that effect. We hope for a similar increase this year. If attendance continues to improve at that rate, we should be at our limit in 2021 or 2022. The idea behind the show was and is to focus on artists and give collectors and fans the opportunity to interact with the artists in a relaxed environment. Most changes, such as lowering ticket prices to increase attendance, would be counter productive to the theme of the show. So, we do not plan any changes to the festival formula for 2020 or the foreseeable future.

LCCAF 2020 (3)You already announced 30 names (new entries such as Milo Manara, Tanino Liberatore, Tim Sale, Alex Maleev, Geof Darrow, Sara Pichelli, Daniel Clowes). How many more should we expect? Any other female / Asian artists? Any exclusive announce for us?

There will likely be two or three more “waves” announced – some new; some returning. For instance, Travis Charest will be coming back. Also Arthur Adams and Joyce Chin. Mark Texeira will be making his first appearance. For others, you will just have to wait. 🙂 And, yes, we are in talks with both additional Asian and female guests.

What are your plans & wishes for LCCAF 2020? Any big innovation coming?

We have a couple new things we hope to do for our third edition. First, we are planning an art exhibition featuring art from our attendees. Second, we are planning an auction to occur in conjunction with the opening reception. We are also looking into additional opportunities for fans to interact with the guests in small, personal events. More on these to come as we get closer to the festival.

dunkirk film 2017 nolan
Azione & Avventura

Dunkirk | La recensione del film di guerra di Christopher Nolan

di Alessandro Gamma

Un assalto frontale ai sensi dello spettatore, un film di guerra che cerca l'ordine in mezzo al caos capace di issarsi tra le pietre miliari del genere

Leggi
Zachary Levi in Shazam! (2019)
Azione & Avventura

Shazam! | Recensione del film di David F. Sandberg col supereroe Zachary Levi

di William Maga

Il regista abbandona le atmosfere cupe dei suoi horror precedenti per raccontare con (troppa) leggerezza la storia delle origini dell'eroe alter ego di un adolescente, con risultati alterni

Leggi
Pomi d'ottone e manici di scopa (1971) lansbury film
Azione & Avventura

Dossier | Pomi d’ottone e manici di scopa di Robert Stevenson: la fine dell’epoca d’oro dei musical

di William Maga

Nel 1971, Angela Lansbury e David Tomlinson erano i protagonisti di un film Disney a tecnica mista 'gemello diverso' di Mary Poppins, arrivato a chiusura di un ciclo irripetibile

Leggi
regine disney alice malefica
Azione & Avventura

Riflessione | La sete di sangue delle regine dei classici Disney (parte II): Alice e la Bella Addormentata

di Sabrina Crivelli

Esaminiamo le motivazioni e le figure della Sovrana del paese delle meraviglie e di Malefica dei film animati 1951 e 1959, approfondendone gli aspetti più dark

Leggi
fury film 2014
Azione & Avventura

Fury | La recensione del film di guerra di David Ayer

di William Maga

Nel 2014, Brad Pitt e Shia LaBeouf erano i protagonisti di un war movie senza fronzoli, che ci immerge fino ai gomiti nel fango degli ultimi duri giorni della Seconda Guerra Mondiale

Leggi