Home » Cinema » Horror & Thriller » Irréversible – Inversion Intégrale | La recensione del film rimontato di Gaspar Noé (Venezia 76)

7/10 su 1245 voti. Titolo originale: Irréversible, uscita: 22-05-2002. Regista: Gaspar Noé.

Irréversible – Inversion Intégrale | La recensione del film rimontato di Gaspar Noé (Venezia 76)

19/09/2019 recensione film di Teresa Scarale

Con la versione 'cronologica' del lungometraggio scandalo del 2002, il nichilismo palindromo del regista franco-argentino non viene scalfito, offrendo anzi un viaggio di sola andata dal Paradiso all’Inferno. Perché al mondo non c’è niente di salvifico, tanto meno l’amore.

irreversible film 2002 bellucci

Correva l’anno 2002 e il mondo del cinema veniva sconvolto da un lungometraggio che avrebbe cambiato per sempre la sua storia: Irréversible, dell’allora trentanovenne regista franco-argentino Gaspar Noé (1963). Il film inguardabile con dodiciminutidistupro. Il film che, come il romanzo del 1884 À rebours (Controcorrente) di Joris Karl Huysmans, iniziava dalla fine, direttamente con la psichedelia di un mulinello di pugni nello stomaco, nel cervello, nelle orecchie, negli occhi. Direttamente con le ambulanze chiamate nelle sale cinematografiche per soccorrere gli spettatori più sensibili, in preda a nausea e vertigini. Per chi resisteva alle livide immagini del delirio inizialefinale di violenza però, non c’era scampo: più insostenibile e greve appariva infatti la felicità beata della protagonista Alex nella sequenza di chiusuraapertura del film, quasi un momento mistico, girato da qualche parte nel dantesco Cielo della Luna, probabilmente.

Irreversible film poster 2002Icona sacrificale della pellicola era una delle (allora) più belle coppie di sposi dello showbiz internazionale: Monica Bellucci (Alex) con Vincent Cassel (Marcus). La rassicurante dolcezza della figura della Bellucci, che di lì a un paio di anni avrebbe dato alla luce la primogenita Deva, faceva da contraltare alla sporcizia delle anime di contorno, ma senza funzione di salvezza. Arrivare a vedere la sua aura non ancora infranta man mano che la pellicola si svolgeva serviva solo ad accrescere la disperazione del racconto: la salita dall’Inferno al Paradiso era quasi più stomachevole del suo senso inverso.

A distanza di 17 anni, nel 2019, Gaspar Noé decide di rimontare Irréversible secondo i dettami cronologici, presentando Inversion Intégrale in proiezione speciale alla 76ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Quasi a rimarcare la valenza palindroma del suo nichilismo costitutivo. Quali che siano i motivi artistici della sua scelta (vi rimandiamo direttamente alle parole del regista per questo), l’esperimento è riuscito. La trama, i personaggi, sono noti (Inversion Intégrale dura però circa 6 minuti in meno, ma non sono stati tagliati dialoghi). L’iper conoscenza dell’opera argina possibili eventuali nuovi shock fra il pubblico (forse. Le ambulanze sono infatti accorse anche verso la Sala Giardino della Mostra, durante la proiezione notturna alla presenza del regista stesso e dei non più coniugi Monica Bellucci e Vincent Cassel. Quest’ultimo, visibilmente commosso alla fine).

Cosa cambia, dunque? Non si comincia col fracasso della vendetta, ma con i toni soavi e vellutati dell’amore, con l’ironia leggera dell’erotismo. Il crollo del mondo sta acquattato oscuro là da qualche parte, e lo si attende anche con un certa impazienza (“allora quand’è che arriva? Tanto meglio è se arriva presto, così facciamola finita”). Scene come quella dell’improvvisazione conviviale in metropolitana fra Alex, Marcus e Pierre (Albert Dupontel) appaiono in Inversion Intégrale quasi asfissianti, nel loro indolente procedere. Tratto questo, caratteristico di Gaspar Noé: tirarla per le lunghe fino alla noia, fino a che lo spettatore, insofferente, non desideri fisicamente respirare altro. Quando però poi il respiro arriva, è mefitico.

irreversible film 2002 bellucciSe infatti nella prima versione del film queste scene accoglievano come una palude il pubblico stordito dalla appena conclusa tempesta visiva ed emotiva, nella versione cronologica lo estenuano. Gli fanno desiderare che tutto vada più veloce, salvo immediato pentimento. La peculiare poetica del cromatismo di Noé, firma indissolubile delle sue opere, qui va verso un impercettibile – e per questo letale – “scurimento”: dal bianco rosa dell’innocenza ad un nauseabondo e marcio seppia nero-violaceo. Era forse questo, l’unico lenimento concesso al pubblico, o almeno ai suoi occhi, nella versione prima dell’opera. Lo stomaco restava in subbuglio e il cuore in eclissi, ma almeno al senso della vista veniva offerta un po’ di tenerezza cromatica.

Il distacco emotivo necessario per guardare il film senza venirne travolti, non fa altro che acuire il disgusto per l’impunità del Male, la frantumazione di ogni senso di dignità e giustizia. Non c’è scampo. L’onirico “tunnel rosso che si spacca in due” di cui parla Alex all’inizio (o alla fine?, ma che importa) bastona a sangue lo spettatore, infligge alla sua sensibilità – anche se solo per un momento – la certezza che niente lo salverà, e che la bellezza esiste solo per essere distrutta.

Di seguito il trailer internazionale di Inversion Intégrale, al momento senza una data di uscita in Italia:

Monica Bellucci
Vincent Cassel
Albert Dupontel
Jo Prestia
Philippe Nahon
Stéphane Drouot
Jean-Louis Costes
Mourad Khima
Michel Gondoin
Hellal
Horror & Thriller

Leatherface – Il massacro ha inizio | La recensione del film di Alexandre Bustillo e Julien Maury

di William Maga

I due registi francesi vanno alle origini di Non Aprite Quella Porta puntando forte sulla violenza grafica, dimenticandosi che in principio però c'era ben altro rispetto agli shock

Leggi
Christian Bale e Jared Leto in American Psycho (2000)
Horror & Thriller

American Psycho di Mary Harron: guida all’interpretazione del film e del finale

di Sabrina Crivelli

Cerchiamo di capire se il Patrick Bateman di Christian Bale sia davvero un serial killer oppure si sia immaginato tutto nell'adattamento del 2000 del romanzo di Bret Easton Ellis

Leggi
candyman film 2020
Horror & Thriller

Trailer per Candyman: non pronunciate il suo nome 5 volte o ve ne pentirete

di Redazione Il Cineocchio

A oltre 20 anni dal terzo film della saga, il produttore Jordan Peele riporta sulle scene il boogeyman con l'uncino, nel sequel spirituale con Yahya Abdul-Mateen II

Leggi
cursed films serie shudder 2020
Horror & Thriller

Trailer per Cursed Films, serie che esplora le voci dietro a 5 classici maledetti

di Redazione Il Cineocchio

Il documentario di Shudder vaglierà, attraverso testimonianze dirette, le dicerie relative alle lavorazioni di L'Esorcista, Omen, Poltergeist, il film di Ai Confini della Realtà e Il Corvo

Leggi
Jodie Foster il silenzio degli innocenti 1991
Horror & Thriller

Clarice: protagonista e trama per la serie sequel sull’agente di Il Silenzio degli Innocenti

di Redazione Il Cineocchio

A quasi 30 anni dal film di Jonathan Demme, Alex Kurtzman e Jenny Lumet portano in TV la storia della recluta dell'FBI uscita dalla penna di Thomas Harris

Leggi
Marianne e Leonard. Parole d'amore

Marianne e Leonard. Parole d'amore

03-03-2020

They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani

They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani

02-03-2020

La partita

La partita

27-02-2020

Lupin III: The First

Lupin III: The First

27-02-2020

Volevo nascondermi

Volevo nascondermi

27-02-2020

Non si scherza col fuoco

Non si scherza col fuoco

27-02-2020

Dopo il matrimonio

Dopo il matrimonio

27-02-2020

La Gomera - L'isola dei fischi

La Gomera - L'isola dei fischi

27-02-2020

Doppio sospetto

Doppio sospetto

27-02-2020

The Grudge

The Grudge

27-02-2020

RECENSIONE

Arctic - Un'avventura glaciale

Arctic - Un'avventura glaciale

27-02-2020

Si vive una volta sola

Si vive una volta sola

26-02-2020

Permette? Alberto Sordi

Permette? Alberto Sordi

24-02-2020

Lourdes

Lourdes

24-02-2020

Lontano lontano

Lontano lontano

20-02-2020

La mia banda suona il pop

La mia banda suona il pop

20-02-2020

Criminali come noi

Criminali come noi

20-02-2020

L'hotel degli amori smarriti

L'hotel degli amori smarriti

20-02-2020

Cattive acque

Cattive acque

20-02-2020

Cats

Cats

20-02-2020

Il richiamo della foresta

Il richiamo della foresta

20-02-2020

Era mio figlio

Era mio figlio

20-02-2020

Bad Boys for Life

Bad Boys for Life

20-02-2020

RECENSIONE