Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione | Big Legend di Justin Lee

5/10 su 22 voti. Titolo originale: Big Legend, uscita: 01-07-2018. Regista: Justin Lee.

Recensione | Big Legend di Justin Lee

05/07/2018 di Sabrina Crivelli

L'ennesimo survival horror con un Bigfoot ambientato nei boschi è afflitto da un copione assurdo e mal scritto e dalla scadente recitazione di tutto il cast

Sentivate per caso la mancanza di un horror ambientato nei boschi, girato mediocremente, sceneggiato alla buona e recitato con ancor meno cura? Se la risposta è affermativa e siete amanti dei cliché, dei colpi di scena scontati, delle trame abbozzate senza prestare troppa attenzione al dettaglio, dei personaggi dalle psicologie pressapochiste e dei primi piani infiniti in campo fisso degni delle migliori telenovelas, allora Big Legend di Justin Lee è il film che fa per voi!

Sin dai primi fotogrammi potrete subodorare la placida assenza di originalità. La storia si apre infatti con una sventurata coppia di innamorati, Tyler Laird (Kevin Makely) e la fidanzata Natalie (Summer Spiro), che si avventura nei boschi per qualche giorno di trekking e campeggio insieme. Lui vuole sposarla, sono innamorati e felici e tutto sembra essere meraviglioso nella natura selvaggia. Tuttavia, lo spettatore è subito ammonito da dettagli sinistri disseminati qua e là (una targa abbandonata, il punto di vista della camera da presa che mima un osservatore nascosto dietro alle frasche, infine il susseguirsi di sinistri rumori); qualcosa di sinistro, insomma, si cela in quei lidi inesplorati ed è pronto ad aggredirli … Risultato? In un violento attacco di una misteriosa creatura, Natalie scompare senza lasciare tracce, mentre Tyler viene lasciato ferito e sconvolto e per lo shock viene internato. Tutto ciò si concentra nei primi pochi minuti d’apertura. Dopo tale intenso preambolo, seguiamo il protagonista che, una volta rilanciato dalla struttura, torna sul luogo della sciagura per scoprire la verità su ciò che è successo e troverà ad attenderlo un compagno d’avventure, il cacciatore Eli Verunde (Todd A. Robinson) e una sanguinaria sorpresa.

Ritrito nelle premesse, ovvero un personaggio che si addentra nei boschi inseguito da un mostro famelico, Big Legend è forse ancor peggio nel declinare tale ritrito materiale. Un’involontaria nota grottesca ammanta molti dei personaggi, delle scene e del copione stesso. Così sanno di posticcio i dialoghi involontariamente ridicoli con la Dott.ssa Wheeler (Amanda Wyss), con la madre (l’iconica Adrienne Barbeau di The Fog o 1997: fuga da New York qui usata malamente) o con una singolare infermiera (Ashley Platz), in cui le battute, già di per sé piuttosto improbabili, vengono proferite in maniera ancora meno credibile e, per coronare il tutto, le sequenze vengono chiuse con dei lunghi primissimi piani in cui l’inquadrato di turno fa qualche strana ed evocativa smorfia (forse per aumentare la suspense?). Poi, ovviamente ci sono gli elementi fondamentali in questo tipo di prodotto. Anzitutto arriva la rivelazione quando, dopo il ritorno ai boschi e la fulminea comparsa di un non ben definito aggressore che gli sfascia la macchina, Tyler s’imbatte in Eli, bracconiere di frodo che si diletta a errabondare in cerca di orsi al di fuori della stagione di caccia e che inizia a parlargli di leggende sinistre sul territorio, di oscuri precedenti  e di pericolosi ferini abitanti. Poi segue il clue dell’azione: una lunga e sconclusionata fuga, ancora una volta all’insegna dei più comuni stereotipi, a cui si sommano dettagli eccentrici e non proprio motivati qua e là.

Indubbiamente, i fondi non particolarmente copiosi con cui è stato girato Big Legend scusano in parte la dubbia qualità, ma la banalità e gli eccessi di bislaccherie di cui è disseminato non discendono solo dal budget. Da una parte si ricorre a piene mani a escamotage dozzinali per cercare, senza successo, di incrementare la tensione: l’infinito inseguimento tra le conifere è allora interrotto di tanto in tanto da qualche assalto e momento topico, nonché da un opportuno “infortunio” giusto per aggiungere un po’ di pepe all’indigesta sbobba filmica (non si approfondisce oltre per non incorrere in troppi spoiler). Poi ci sono le bizzarrie per dare colore all’insieme, dalla fosca nebbiolina quando Tyler incontra in Eli, agli scheletri che affiorano ogni tanto, ai tre metri di neve che a un certo punto si materializzano per aumentare il grado di difficoltà e regalare un tocco di survivalismo in più. D’altra parte rimane poco chiaro quanto i due rimangano bloccati nella foresta, dacché non possono tornare indietro perché dovrebbero per forza riattraversare il terreno di caccia del loro predatore. In ultimo, si perviene ad apici quasi comici, come la scena in cui lui si cuce da solo (anche il kit medico appare ad uopo come la neve …) gli squarci su un braccio larghi due dita per unire i lembi di pelle dilaniati. Coronamento quasi poetico per la sua assurdità, il tutto viene chiuso con l’inquadratura del suo volto, mentre volitivo fissa il vuoto con il fuoco acceso alle spalle – in una mimica alla John Rambo – e medita la sua strategia e la vendetta contro il suo infausto aggressore (il piano è strampalato, ma anche qui scoprirete solo vedendo…). In ultimo, la ciliegina sulla torta è un assurdo finale aperto, con tanto di rivelazione finale da parte di uno sconosciuto onnisciente che aspetta nell’ombra nell’angolo buio (!!) per poi accendere ad effetto la luce e fare la sua comparsa quando si tratta di pronunciare la sua battuta. In generale, meglio è non soffermarsi troppo sulle minuzie in termini di logica e plausibilità, perché di certo non sono il punto forte del film di Justin Lee. Il problema è però che non c’è nemmeno tensione, i ritmi negli inseguimenti e nelle fughe sono sbagliati, troppo dilatati, il montaggio determina la perdita di mordente dell’insieme. La minaccia, infine, forse anche per le performance di Kevin Makely e Todd A. Robinson non è mai palpabile, né riesce a suscitare particolare coinvolgimento.

Se quindi arrivati sin qui avrete capito che non siamo certo di fronte a un horror boschivo ben confezionato, un po’ alla Cub – Piccole prede (Welp) o al recente Primal Rage, ci sono un paio di note in Big Legend non del tutto negative. In primis non viene mostrata mai del dettaglio la capellona creatura – probabilmente un Bigfoot -, ma ne sono saggiamente inquadrate in maniera veloce e indefinita solo alcune parti discretamente realizzate (un’eccezione è rappresentata per le unghie posticce) , con taluni ruggiti di sottofondo. Inoltre, grazie al cielo, il limitato ammontare di sangue, gore ed FX è tutto pratico, comprese le esplosioni e gli incendi, fatto non sempre scontato e che di sicuro giova al livello estetico generale. Ciò, tuttavia, è insufficiente a risollevare le sorti dell’horror di Justin Lee, scusato in parte dal fatto che si tratti del suo primo lungometraggio dopo diversi corti e episodi di serie TV ( tra cui Resident Evil: Welcome to Raccoon City e Ride the Lightning).

In conclusione, certo non si può dire che non siano compiuti alcuni “pirotecnici” tentativi – anche il finale ne é un esempio- , ma nonostante gli sforzi il risultato è tutt’altro che esaltante.

Di seguito trovate il trailer ufficiale, giusto per farvi un’idea:

Kevin Makely
Summer Spiro
Todd A. Robinson
Amanda Wyss
Adrienne Barbeau
Ashley Platz
Lance Henriksen
Skotty Masgai
Dreadout Tower Of Hell film
Horror & Thriller

Il trailer di Dreadout: Tower of Hell ci trasporta in un mondo di demoni e mostri

di Redazione Il Cineocchio

L'indonesiano Kimo Stamboel torna alla regia con l'adattamento per il cinema di un noto videogioco horror locale

Leggi
Horror & Thriller

Trama ufficiale, poster, data di uscita e cast per Us, horror di Jordan Peele

di Redazione Il Cineocchio

Dopo l'incredibile e inaspettato successo di Scappa - Get Out, il regista, sceneggiatore e produttore è pronto a tornare sulle scene con un nuovo film del terrore impegnato socialmente

Leggi
casa delle bambole ghostland
Horror & Thriller

La casa delle bambole – Ghostland: interpretazione del film di Pascal Laugier

di Redazione Il Cineocchio

Proviamo a fare chiarezza nell'horror scabroso e allucinato diretto dal regista francese, che getta le sue protagoniste in un incubo perverso dove realtà e immaginazione scarsamente scindibili

Leggi
ed gein arresto
Horror & Thriller

Dossier | Ed Gein: quando il cinema attinge dalla cronaca nera più raccapricciante

di Sabrina Crivelli

Ripercorriamo le vicende del 'macellaio di Plainfield', che con le sue raccapriccianti usanze ha ispirato film come Psyco, Il silenzio degli innocenti e Non aprite quella porta

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di BrightBurn, l’angelo del male si schianta sulla Terra (produce James Gunn)

di Redazione Il Cineocchio

Svelato il misterioso progetto annunciato nei mesi scorsi che fonde supereroi e horror alla maniera atipica del regista di Guardiani della Galassia; dirige David Yarovesky, guida il cast Elizabeth Banks

Leggi
Chloë Sevigny e Kristen Stewart in Lizzie (2018)
Horror & Thriller

Recensione | Lizzie di Craig William Macneill

di William Maga

Kristen Stewart e Chloë Sevigny sono al centro di un biopic troppo libero e sciatto che prova a spruzzare di thriller una vicenda che ormai da tempo non ha più nulla di nuovo da dire

Leggi
Horror & Thriller

Il trailer di Pledge offre il sogno di una confraternita a costo di sevizie e umiliazioni

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Daniel Robbins descrive in maniera coraggiosa e terribile le prove che devono superare alcuni ragazzi per essere accolti nell'elite degli studenti universitari

Leggi
Horror & Thriller

Guardate il trailer di Llamageddon e noleggiate il film per solo 1 milione di dollari!

di Redazione Il Cineocchio

Il fanta-horror low budget diretto da Howie Dewin sta facendo parlare di sé per la folle cifra che bisogna sborsare per vederlo su Amazon

Leggi
Virginia Madsen e Tony Todd in Candyman (1992)
Horror & Thriller

Tony Todd sul nuovo Candyman: “Sentimenti contrastanti; ho dei suggerimenti utili”

di Redazione Il Cineocchio

Lo storico interprete del boogeyman uncinato ha detto la sua sul sequel diretto da Nia DaCosta che uscirà nel 2020 e parlato dell'importanza socio-culturale del personaggio

Leggi
The Standoff at Sparrow Creek film James Badge Dale 
Horror & Thriller

Nel trailer di The Standoff at Sparrow Creek, James Badge Dale interroga nell’ombra i compagni di milizia

di Redazione Il Cineocchio

L'attore è protagonista al fianco di Brian Geraghty, Patrick Fischler e Chris Mulkey del thriller d'esordio di Henry Dunham

Leggi
don mancini chucky bambola
Horror & Thriller

Don Mancini: “Ferito dal reboot di La Bambola Assassina; c’è la mia vita in ballo”

di Redazione Il Cineocchio

Il creatore di Chucky e della saga horror ha approfondito i suoi sentimenti circa l'improvviso rifacimento a opera della MGM, da lui decisamente non approvato per modi e conseguenze

Leggi
frankenstein 1910 film
Horror & Thriller

Video | La versione restaurata del Frankenstein del 1910

di Redazione Il Cineocchio

Il Congresso degli Stati Uniti ha restaurato e musicato il cortometraggio di J. Searle Dawley, prima trasposizione assoluta del romanzo di Mary Shelley

Leggi
edward mani di forbice Johnny Depp
Horror & Thriller

Johnny Depp su Edward mani di forbice: “Tom Hanks fu il mio incubo”

di Redazione Il Cineocchio

In un'intervista del 1999 riemersa ora, il protagonista del classico di Tim Burton raccontava un curioso aneddoto vissuto sul set 10 anni prima

Leggi
You Might Be the Killer film Alyson Hannigan
Horror & Thriller

Nel trailer di You Might Be the Killer, Alyson Hannigan è un’esperta di slasher

di Redazione Il Cineocchio

Dopo quattro anni di assenza, il regista Brett Simmons torna sulle scene con un meta-horror in cui c'è anche Fran Kranz

Leggi
Horror & Thriller

M. Night Shyamalan su I Racconti della Cripta: “Il revival è morto, troppi problemi di diritti”

di Redazione Il Cineocchio

A un anno dall'annuncio del presidente di TNT, anche il regista e showrunner conferma che non rivedremo in TV lo Zio Tibia

Leggi
ഒടിയന്‍

ഒടിയന്‍

T. originale: ഒടിയന്‍

Data di uscita: 14-12-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Il testimone invisibile

Il testimone invisibile

T. originale: Il testimone invisibile

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Capri-Revolution

Capri-Revolution

T. originale: Capri-Revolution

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 0 su 2 voti
Lontano da qui

Lontano da qui

T. originale: The Kindergarten Teacher

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 7 su 40 voti
Un piccolo favore

Un piccolo favore

T. originale: A Simple Favor

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 6 su 390 voti
Macchine mortali

Macchine mortali

T. originale: Mortal Engines

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 5 su 31 voti
La donna elettrica

La donna elettrica

T. originale: Kona fer í stríð

Data di uscita: 13-12-2018

Voto medio: 7 su 31 voti
Natale a 5 stelle

Natale a 5 stelle

T. originale: Natale a cinque stelle

Data di uscita: 07-12-2018

Voto medio: 4 su 16 voti
Santiago, Italia

Santiago, Italia

T. originale: Santiago, Italia

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 6 su 1 voti
La prima pietra

La prima pietra

T. originale: La prima pietra

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 6 su 1 voti
Sulle sue spalle

Sulle sue spalle

T. originale: On Her Shoulders

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 0 su 1 voti
La casa delle bambole - Ghostland

La casa delle bambole - Ghostland

T. originale: Ghostland

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 405 voti

RECENSIONE

Non ci resta che vincere

Non ci resta che vincere

T. originale: Campeones

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 139 voti
Colette

Colette

T. originale: Colette

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 6 su 28 voti
Alpha - Un'amicizia forte come la vita

Alpha - Un'amicizia forte come la vita

T. originale: Alpha

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 5 su 679 voti
Il castello di vetro

Il castello di vetro

T. originale: The Glass Castle

Data di uscita: 06-12-2018

Voto medio: 7 su 269 voti