Home » Cinema » Horror & Thriller » Recensione Sitges 50 | Revenge di Coralie Fargeat

6/10 su 353 voti. Titolo originale: Revenge, uscita: 10-09-2017. Budget: $2,900,000. Regista: Coralie Fargeat.

Recensione Sitges 50 | Revenge di Coralie Fargeat

di Sabrina Crivelli

La regista francese gioca con gli stereotipi di un genere controverso e inonda di sangue il suo primo, riuscitissimo lungometraggio che vede protagonista Matilda Lutz

Smaliziata e consapevole, la regista e sceneggiatrice Coralie Fargeat affronta nel suo primo lungometraggio, dall’evocativo titolo Revenge, un buon numero di cliché con un’estrema violenza, ottime trovate visive e un’ironica prospettiva di genere.

REVENGE Coralie Fargeat posterFortemente femminile nel suo punto di vista, il film si apre con una coppia che potrebbe essere desunta dalla pop art inglese stile “Just What is it That Makes Today’s Homes so Different, so Appealing?” di Richard Hamilton: Jen (Matilda Lutz) è un’avvenente aspirante attrice che viene portata dall’amante, il nerboruto e abbronzato Richard (Kevin Janssens), in una isolata e spettacolare casa in mezzo al deserto, raggiungibile solo in elicottero. I due si divertono insieme, a parte qualche screzio perché l’uomo è sposato e lei ne è consapevole, ma tutto funziona finché non arrivano all’improvviso i due amici, Dimitri (Guillaume Bouchede) e Stan (Vincent Colombe). Quest’ultimo, convinto che la ragazza ammiccasse durante un ballo sexy da ubriaca la sera prima, una volta che Richard è fuori casa, prima le fa delle avance, poi, respinto, arriva a violentarla, mentre Dimitri assiste senza fare nulla. Lei è ovviamente sconvolta e vuole solo andarsene, ma spaventato dalle possibili conseguenze al suo ritorno Richard le offre dei soldi, poi la picchia al suo rifiuto, infine, dopo averla inseguita, la spinge in un canion e nella caduta lei rimane trafitta da un troncone appuntito, sembrando morta. Tuttavia, la ragazza sopravvive, iniziando una sanguinosa vendetta contro i suoi carnefici.

Quasi bildungsroman gore d’emancipazione, anzitutto l’attenzione è focalizzata sulla protagonista che da perfetta lolita – che in apertura entra in scena con tanto di lecca lecca rosa – e oggetto sessuale, perfino non consenziente, riafferma sé stessa come volitiva action girl; la milanese Lutz (The Ring 3) fa un ottimo lavoro in tal senso. Certo, gran parte della sua evoluzione, della sua trasformazione, è poco verisimile, dall’errare per il deserto a piedi nudi con un picchetto ligneo nella pancia, alla cauterizzazione casereccia, fino alle sue inattese abilità di cecchino che farebbero invidia al protagonista di American Sniper. D’altro canto il film non vuole palesemente essere plausibile, anzi, gioca proprio sull’eccesso e su una caratterizzazione parossistica, innaturale, aspetto più volte acuito da dettagli legati ai personaggi. Ancor più è la controparte maschile ad essere, volontariamente, al limite del caricaturale; i tre uomini sono maschere grottesche che incarnano tutti i più nauseabondi vizi che un certo machismo comporta. Dal dettaglio del disgustoso masticare a bocca aperta di Dimitri mentre fissa il momento dello stupro (il rape) per poi uscire e chiudere la porta, alla melliflua parlantina di Stan, che prima si manifesta untuoso poi, quend’è respinto, diviene estremamente violento, animalesco. La medesima falsità e doppiezza connota Richard, che da fascinoso e attento fidanzato si tramuta presto in assassino. D’altronde la caratterizzazione da maschio Alfa si estende a molto altro, dai mezzi motorizzati virili quali un quad, una jeep e un enduro, alla caccia, e va ben oltre; in alcune sequenze dalla stilizzazione dell’antropologico si passa addirittura alla sua ferinizzazione, come nell’inseguimento di Jen da parte dei tre, che da esseri umani sembrano acquisire le movenze di predatori che in gruppo seguono la loro preda. Certo la scarsa umanità e moralità che li contraddistingue non sconfessa tale percezione. Rivalsa del sesso debole in un processo di allegorica castrazione, (Rape &) Revenge è però tutt’altro che moralistico, o smaccatamente femminista, si tratta più della parodia di un certo ipocrita tipo sociale, che diventa addirittura ridicolo e rivela tutta la sua malignità e inconsistenza, ma che poi finisce per soccombere.

Revenge 2Poi c’è il gore! Estremamente violente e cruente, le immagini per gli amanti dell’emoglobina a fiumi si susseguono di continuo; in ordine sparso assistiamo alla caduta sul ceppo, al primo piano sulla ferita sanguinante – un vero e proprio buco a dirla tutta -, al taglio dei suoi lembi per estrarre l’oggetto contundente, alla cauterizzazione con una lattina incandescente, ad un pugnale infilzato in un occhio, a molteplici proietti di fucile a canne mozze che generano profonde ferite sanguinanti, o portano perfino via un lobo d’orecchio che vediamo per terra, e molto altro. A ciò si uniscono inseguimenti e fughe nel deserto, di notte e di giorno, che mantengono la tensione sempre alta e che sono spesso girate in POV, dando vita a riprese ipercinetiche e aumentando ulteriormente la suspense. In ultimo c’è un’attenzione macabra al dettaglio, che edifica un’estetizzazione del deterioramento fisico, come nella reiterata inquadratura della mela morsa che si guasta via via e viene mangiata da una formica, oppure un gruppo dei medesimi insetti che vengono sommersi dalle gocce di sangue di Jen; c’è lo stesso pervasivo gusto per il repellente sia nell’umano che nella natura.

Pur riproponendo dunque tutti gli aspetti del controverso tipo a cui appartiene, Revenge riesce a darne una personalissima rielaborazione, cospargendolo di fluidi ematici e brandelli di corpo che appagheranno di certo i suoi cultori.

Di seguito il trailer originale:

Horror & Thriller

Il trailer di Monster Party scatena la furia omicida di Julian McMahon

di
Redazione Il Cineocchio

Una rapina in villa finisce molto male nell'horror diretto da Chris von Hoffmann, in cui a sporcarsi le mani di sangue ci sarà anche Robin Tunney

Leggi
Horror & Thriller

Trama e poster per Between Worlds, revenge movie soprannaturale con Nicolas Cage

di
Redazione Il Cineocchio

La star ha lavorato al fianco di Franka Potente nel film di produzione spagnola diretto dalla regista Maria Pulera

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di The Clovehitch Killer, Dylan McDermott è un padre perfetto con un lato oscuro

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Duncan Skiles racconta la faccia nascosta dell'America in un thriller che vede tra i protagonisti anche Charlie Plummer e Samantha Mathis

Leggi
Horror & Thriller

John Carpenter su Halloween: “Rendere fratelli Laurie e Michael Myers fu uno sbaglio dettato dall’alcol”

di
Redazione Il Cineocchio

A 40 anni di distanza, il regista ha ripensato allo spiazzante colpo di scena del primo film, inserito controvoglia nella versione destinata alla TV americana e poi formalizzato nel secondo capitolo

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di Escape Room, risolvi enigmi e trova indizi o muori

di
Redazione Il Cineocchio

Logan Miller e Deborah Ann Woll tra gli sconosciuti costretti dal regista Adam Robitel a partecipare a un crudele gioco contro il tempo per salvare le proprie vite

Leggi
Horror & Thriller

John Krasinski su A Quiet Place: “Sto scrivendo il sequel e c’è una data di uscita”

di
Redazione Il Cineocchio

L'attore, regista e produttore del fanta-horror campione di incassi ha anche accennato a quelli che potrebbero essere gli argomenti affrontati

Leggi
Horror & Thriller

Recensione Sitges 51 | Piercing di Nicolas Pesce

di
Sabrina Crivelli

Il regista del raggelante The Eyes of My Mother torna dietro alla mdp per dirigere Mia Wasikowska e Christopher Abbott nel perverso e straniante adattamento del romanzo di Ryû Murakami

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di La Llorona – Le lacrime del male, la ‘donna che piange’ va a caccia di bambini

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Michael Chaves debutta sul grande schermo con un film che intende lanciare una nuova icona horror, prodotto da James Wan e interpretato da Linda Cardellini

Leggi
Horror & Thriller

John Carpenter: “Stanno lavorando su sequel e reboot di Essi Vivono, Christine e Il Signore del Male”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista 70enne ha rivelato che - dopo Halloween - gli studi di Hollywood sono intenzionati a 'saccheggiare' ancora la sua fortunata produzione degli anni '80

Leggi
Horror & Thriller

Esclusivo | Abbiamo visto i primi 20′ di Glass + incontro carriera con M. Night Shyamalan ricco di aneddoti

di
Alessandro Gamma

Al Festival di Sitges il regista ci ha parlato della sua ultima fatica, ma anche ripensato ad Unbreakable, Split e il Sesto Senso, parlando delle sue paure e del fondamentale bisogno di libertà espressiva a ogni costo

Leggi
Horror & Thriller

Mike Flanagan: “In ogni episodio di Hill House ho nascosto fantasmi in bella vista, ma c’è un motivo”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista dell'adattamento per il piccolo schermo del celebre romanzo horror di Shirley Jackson ha rivelato di aver imbottito la serie originale di Netflix di Easter Egg, anche dei suoi precedenti film, spiegandone la ragione

Leggi
Horror & Thriller

Recensione Sitges 51 | Galveston di Mélanie Laurent

di
Sabrina Crivelli

Elle Fanning e Ben Foster sono i protagonisti assai poco adatti di un crime drama dai toni cupi e dal ritmo estenuante, che adatta un romanzo di Nic Pizzolatto

Leggi
Horror & Thriller

Recensione Sitges 51 | Under the Silver Lake di David Robert Mitchell

di
Sabrina Crivelli

Il regista di 'It Follows' torna dietro alla mdp un noir moderno ambizioso ma pasticciato e sovraccarico di elementi, in cui Andrew Garfield non brilla nei panni dell'inadeguato protagonista

Leggi
Horror & Thriller

Recensione Sitges 51 | Zombie contro Zombie di Shinichiro Ueda

di
William Maga

Il regista giapponese si fa beffe dell'industria cinematografica realizzando un film sui non morti irriverente che racconta con ironia problemi e gioie di una produzione low budget, infilandoci anche un clamoroso piano sequenza di quasi 40 minuti

Leggi
Horror & Thriller

Nel trailer di Destroyer, Nicole Kidman è una detective violenta e pronta a tutto

di
Redazione Il Cineocchio

L'attrice australiana completamente trasformata nell'aspetto per il cupo thriller poliziesco diretto da Karyn Kusama

Leggi
Euforia

Euforia

T. originale: Euforia

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Angel Face

Angel Face

T. originale: Gueule d'ange

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 7 su 20 voti
7 Sconosciuti a El Royale

7 Sconosciuti a El Royale

T. originale: Bad Times at the El Royale

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 6 su 75 voti

RECENSIONE

Halloween

Halloween

T. originale: Halloween

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 6 su 50 voti

RECENSIONE

Disobedience

Disobedience

T. originale: Disobedience

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 6 su 211 voti
Fahrenheit 11/9

Fahrenheit 11/9

T. originale: Fahrenheit 11/9

Data di uscita: 22-10-2018

Voto medio: 6 su 10 voti
In viaggio con Adele

In viaggio con Adele

T. originale: In viaggio con Adele

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Nessuno come noi

Nessuno come noi

T. originale: Nessuno come noi

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Le ereditiere

Le ereditiere

T. originale: Las herederas

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 8 su 2 voti
Searching

Searching

T. originale: Searching

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 7 su 281 voti
The Children Act - Il verdetto

The Children Act - Il verdetto

T. originale: The Children Act

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 7 su 74 voti
Piccoli Brividi 2 - I fantasmi di Halloween

Piccoli Brividi 2 - I fantasmi di Halloween

T. originale: Goosebumps 2: Haunted Halloween

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 6 su 16 voti
Pupazzi senza gloria

Pupazzi senza gloria

T. originale: The Happytime Murders

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 5 su 58 voti
Soldado

Soldado

T. originale: Sicario: Day of the Soldado

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 6 su 566 voti

RECENSIONE

Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato

Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato

T. originale: Salute

Data di uscita: 16-10-2018

Voto medio: 5 su 3 voti
Ville Neuve

Ville Neuve

T. originale: Ville Neuve

Data di uscita: 15-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Mirai

Mirai

T. originale: 未来のミライ

Data di uscita: 15-10-2018

Voto medio: 7 su 12 voti

RECENSIONE

L'apparizione

L'apparizione

T. originale: L'Apparition

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 30 voti
Il complicato mondo di Nathalie

Il complicato mondo di Nathalie

T. originale: Jalouse

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 74 voti
Johnny English colpisce ancora

Johnny English colpisce ancora

T. originale: Johnny English Strikes Again

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 166 voti
Zanna Bianca

Zanna Bianca

T. originale: Croc-Blanc

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 23 voti
Quasi Nemici - L'importante è avere ragione

Quasi Nemici - L'importante è avere ragione

T. originale: Le Brio

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 285 voti
A-X-L - Un'amicizia extraordinaria

A-X-L - Un'amicizia extraordinaria

T. originale: A.X.L.

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 4 su 32 voti
The Predator

The Predator

T. originale: The Predator

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 5 su 587 voti

RECENSIONE

A Star Is Born

A Star Is Born

T. originale: A Star Is Born

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 723 voti
Il banchiere anarchico

Il banchiere anarchico

T. originale: The Anarchist Banker

Data di uscita: 10-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Titolo Data Regista

Ghost Stories - (Limited Edition) (Blu-Ray+Booklet)

07/09

Jeremy Dyson, Andy Nyman

L'Isola Dei Cani (Blu-Ray)

13/09

Wes Anderson

The Strangers - Prey At Night (Blu-Ray)

13/09

Johannes Roberts

Ready Player One (Blu-Ray)

13/09

Steven Spielberg

La Truffa Dei Logan (Blu-Ray)

13/09

Steven Soderbergh

Manhunt (Blu-Ray)

20/09

John Woo

The Carpenter'S House (Dvd)

21/09

Brace Beltempo

Creepy Tales Of Pizza And Gore (Dvd)

21/09

Lorenzo Fassina

Mad In Italy (Dvd)

21/09

Paolo Fazzini

Milza Man (Dvd)

21/09

Vincenzo Campisi, Antonio Vezzari, Arturo Volpes