Home » Cinema » Azione & Avventura » Lupin III: The First | La recensione del film in 3DCG di Takashi Yamazaki

7/10 su 31 voti. Titolo originale: ルパン三世 THE FIRST , uscita: 06-12-2019. Regista: Takashi Yamazaki.

Lupin III: The First | La recensione del film in 3DCG di Takashi Yamazaki

15/09/2020 recensione film di Marco Tedesco

Il regista giapponese prova a rilanciare sul grande schermo la storica saga del ladro gentiluomo, coinvolgendo anche Jigen, Goemon, Fujiko e Zenigata in una nuova avventura semplice e spensierata

lupin III the first film 2019

C’è un motivo preciso se continuano a coinvolgere Takashi Yamazaki nella scrittura e nella regia di reimmaginazioni in 3D di amati franchise animati giapponesi. Da Doraemon – Il film (2014) a Dragon Quest: Your Story (2019), i suoi lavori non si accontentano di far semplicemente leva sulla nostalgia dei fan; l’autore costringe infatti il suo pubblico a confrontarsi con la propria percezione della relativa saga ai giorni nostri. La trama di Lupin III: The Firstarrivato direttamente su Amazon Prime dopo i continui rinvii dell’uscita cinematografica a causa della pandemia – non è così metacinematografica come nelle opere precedenti, ma risulta comunque sufficientemente fresca. In sostanza, è un film che anche chiunque abbia solo una vaga familiarità col personaggio del titolo può tranquillamente guardare.

LupinIIITheFirst.jpgL’aspetto più interessante di Lupin III: The First è come gioca con la sua ambientazione. La serie ha sempre avuto un’ambientazione piuttosto nebulosa, dato che il creatore Monkey Punch l’aveva concepita in primo luogo come una versione contemporanea delle storie dello scrittore Maurice Leblanc di Arsène Lupin dei primi del Novecento. E forse, proprio perché le fondamenta della serie televisiva riguardavano già in partenza l’adattarsi ai tempi moderni, il nocciolo centrale del racconto non cambia neanche stavolta, con l’ambientazione che viene ulteriormente aggiornata ai giorni nostri. In tal senso, l’anime TV Lupin III – Ritorno alle origini (2028) mostrava ad esempio il ladro gentiluomo alle prese con i social media e altre tecnologie, ma per il resto si dimostrava all’altezza dei suoi vecchi espedienti.

Lupin III: The First avrebbe potuto accontentarsi di trapiantare i personaggi nella Francia moderna e mettere in scena una reinterpretazione moderna, ma scegli di giocare un po’ di più con la vaghezza delle location. Sebbene la trama in sé non sia particolarmente nuova o originale per chi conosca il franchise, è difficile stabilire esattamente quando sia esattamente ambientato questo film e questo conduce ad alcuni dei momenti più memorabili della storia. Anche un’ambientazione così indistinta, tuttavia, è in grado di far nascere storie che possono spingere lo spettatore a dubitare di cosa sia possibile in questo mondo.

La storia inizia nel tipico modo di Lupin III. C’è un tesoro che il simpatico ladro vuole trovare e far suo a ogni costo, ma si ritrova – naturalmente – a gareggiare sul tempo contro un gruppo di cattivi dalle motivazioni sinistre. Fa quindi amicizia con una donna di nome Leticia, che scopre di avere una connessione personale con il tesoro, e tenta di sventare un complotto con implicazioni che potrebbero cambiare il corso della storia. Oltre ai tipici ritmi della trama di Lupin III (Zenigata sta ancora inseguendo Lupin, e Fujiko è sia una sexy amica che una ladra rivale, per esempio), il film assume – forse troppo … – le atmosfere e i passaggi di un’avventura alla Indiana Jones, completa di nazisti e rovine piene di trappole e prove da superare.

Anche se Lupin III: The First si concede scene e immagini familiari (qualcuno ha detto Il Castello di Cagliostro … ?) ci sono ancora alcune sorprese qua e là man mano che la portata della sua storia si espande. Sfortunatamente, le idee più interessanti presentano spiegazioni piuttosto scarse lungo i 94 minuti di durata, quindi va preso più che altro come un classico popcorn movie senza grandi pensieri o ambizioni.

Lupin III the first film 2019Uno degli aspetti più a rischio di Lupin III: The First era però proprio l’animazione in 3D, che si rivela a tratti sbalorditiva. Non solo è dettagliata e accurata, ma i personaggi si muovono anche con tutta la vibrante energia delle controparti 2D dei cartoni animati. L’azione è ben ritmata e coreografata, e ci sono alcune scene assolutamente sontuose. La parte del leone in tal senso la fanno i combattimenti aerei e la raffigurazione di grandi macchinari, che han messo alla prova gli artisti della computer graphic.

Venendo a uno degli aspetti negativi, se Lupin, Jigen, Goemon e gli altri volti familiari non hanno grossi problemi di character design, lo stesso non si può dire di alcuni dei personaggi originali qui introdotti, che non sembrano appartenere allo stesso mondo, creando una strana sensazione. Invece, Leticia riesce ad amalgamarsi anche sopra le aspettative, riuscendo a lasciare un segno pur essendo un’eroina ‘usa e getta’.

In definitiva, senza essere così audace o provocatorio come alcuni degli altri film di Takashi Yamazaki, Lupin III: The First riesce a intrattenere nella sua semplicità, offrendo anche qualche elemento insolito qua e là. Magari non soddisferà appieno i fan di vecchia data, ma può essere un’indicazione su come dovrà evolversi la saga nel prossimo futuro.

Di seguito trovate il full trailer italiano di Lupin III: The First:

accerchiato film van damme
Azione & Avventura

La recensione concisa | Accerchiato di Robert Harmon

di Marco Tedesco

Nel 1993, Jean-Claude Van Damme e Rosanna Arquette erano al centro di un action drama dal sapore curiosamente western

Leggi
mark hamill luke episodio 8 star wars
Azione & Avventura

34 cose da sapere su Mark Hamill

di Redazione Il Cineocchio

Curiosità e aneddoti sulla vita pubblica e privata dell'attore, storico volto della saga di Star Wars ma anche doppiatore e molto altro

Leggi
fumio demura e pat morita karate kid
Azione & Avventura

Dossier | Fumio Demura, il ‘vero’ Mr. Miyagi della saga di Karate Kid (ed è nei film!)

di Marco Tedesco

Il maestro di arti marziali giapponese, classe 1938, è al centro di alcuni gustosi retroscena presentati in un documentario dedicato alla saga con Noriyuki "Pat" Morita e Ralph Macchio

Leggi
big octopus film 2020 cina
logan lucky soderbergh film
Azione & Avventura

La Truffa dei Logan | La recensione del film di Steven Soderbergh

di William Maga

Daniel Craig, Channing Tatum, Adam Driver sono i protagonisti di un heist movie dissacrante e rocambolesco che sovverte i canoni della trilogia Ocean's

Leggi