Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione | Godzilla – Minaccia sulla Città di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno

6/10 su 100 voti. Titolo originale: GODZILLA 決戦機動増殖都市, uscita: 18-05-2018. Regista: K?bun Shizuno.

Recensione | Godzilla – Minaccia sulla Città di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno

23/07/2018 di William Maga

Il secondo capitolo della trilogia animata sul gigantesco mostro continua a mancare di spessore ed emozioni, privilegiando gli sproloqui e confinando l'apparizione del lucertolone solo all'ultimo atto

Anche i capitoli cinematografici più austeri di Godzilla, come la parabola originale del 1954 sugli orrori della bomba atomica, sono sempre riusciti in qualche modo a essere anche divertenti, regalando almeno un brivido di esaltazione nel vedere un mostro gigante distruggere interi edifici e calpestare carri armati. Il secondo dei tre film animati sul lucertolone, però, risulta in definitiva terribilmente serio, verboso e ben poco dilettevole. Messo ora a catalogo da Netlix a oltre sei mesi da Godzilla: Il Pianeta dei Mostri (la nostra recensione), in qualche modo Godzilla – Minaccia sulla città (Godzilla: City on the Edge of Battle) di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno è il più grande rompicapo della filmografia di Godzilla. Parte del motivo per cui l’anime è probabilmente tanto deludente è proprio perché è il pezzo centrale della trilogia. Questi capitoli intermedi di solito quelli più oscuri (pensata a L’Impero Colpisce Ancora o Il Tempio Maledetto), ma qui siamo di fronte a qualcosa di particolarmente cupo, che raddoppia il dolore e le spiegazioni del primo film senza tuttavia dare al pubblico nulla con cui poter connettersi.

Minaccia sulla Città riprende esattamente da dove ci eravamo lasciati, con il capitano Haruo Sakaki che si risveglia dopo il fallimento del piano di uccidere Godzilla e reclamare indietro la Terra circa 20.000 anni dopo che il kaijū ha conquistato il pianeta. Cioè, Haruo e la sua squadra sono riusciti a uccidere un Godzilla, salvo scoprire subito dopo l’esistenza di un altro Godzilla – l’originale – alto 300 metri e decisamente più arrabbiato. Tuttavia, Haruo e compagni ottengono ora una seconda possibilità, grazie ai discendenti dell’umanità – tra cui due gemelline dalle fondamentali doti comunicative – adoratori di Mothra e ai resti dell’antichissimo Mechagodzilla. Quest’ultimo non combatte però Godzilla nel modo tradizionale, ma il metallo alieno autocosciente (o nanometallo) di cui è costituito il robot ha continuato a vivere per millenni diventando letteralmente la città del titolo.

Il nuovo lavoro di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno decide di concentrarsi nei suoi 100′ su una delle due razze di alleati alieni che si erano lanciati senza molte spiegazioni ad aiutare l’umanità nel prologo del precedente film. I Bilusaludo, pragmatici guerrieri iper-tecnologici, crearono il Mechagodzilla e così prendono l’iniziativa di utilizzare l’intera città nel rinnovato tentativo di sconfiggere Godzilla. Prima di arrivare a questo momento bisogna tuttavia passare attraverso lunghissimi spiegoni e dibattiti in cui i personaggi sottolineano esplicitamente come intendano agire, eppure, in qualche modo, non si avverte ancora alcun senso di motivazione dietro le loro scelte. Quando i Bilusaludo e Haruo – che ne esce come un lunatico paranoide che tutti seguono senza fiatare –  si trovano in disaccordo sulla migliore linea d’azione da seguire per sconfiggere un nemico apparentemente inarrestabile, la loro argomentazione migliore verte sul mantenimento dell’umanità. I Bilusaludo vogliono diventare un tutt’uno col metallo intelligente, rinunciando all’individualità e alle emozioni per l’estrema efficienza. È un’idea inquietante, molto interessante, ma il film la introduce in modo così maldestro che è già difficile districarsi con la meccanica di base di ciò che significa, per non parlare delle implicazioni etiche. Oltretutto, i protagonisti umani hanno a malapena uno sviluppo, non certo sufficiente per gli spettatori a preoccuparsi abbastanza della loro sorte o delle implicazioni del vincere una battaglia a scapito della loro singolarità unica. Minaccia sulla Città termina quindi con una nota particolarmente deprimente, non solo perché la missione di uccidere Godzilla si traduce in un altro terribile fallimento (dopotutto, c’è un terzo capitolo in arrivo nei prossimi mesi), ma specialmente perché ci importa ben poco di quello che accade. Nel momento in cui questi personaggi perdono gli amici e la fede, il pubblico ha smesso di provare a empatizzare da un pezzo, lottando invece per rimanere interessato. Qualcosa decisamente non funziona se non si è totalmente coinvolti da una situazione emotivamente tanto disperata.

In ogni caso, quando finalmente appare – dopo oltre 1 ora di attesa … – Godzilla ruba giustamente a tutti la scena. Il gigantesco mostro non compare infatti affatto nella prima metà del film, il che è tanto incredibile quanto assurdo, perché al suo posto ci sono tonnellate di noiose conversazioni tecniche, grandi proclami e personaggi privi di spessore, ma una volta che inizia il suo attacco furioso a Mechagodzilla City, è maestoso, anche se distrugge ben poco. Come già in Il Pianeta dei Mostri, questo Godzilla di dimensioni ‘planetarie’ riflette una potenza e un senso di invincibilità piuttosto unici all’interno dell’intero franchise. Alcuni scorci del lucertolone, infuriato e avvolto dalle fiamme, sono decisamente infernali e abbaglianti. È un cattivo realmente terrificante e annichilente, anche se non particolarmente complesso, motivo per cui queste impressionanti immagini non sono sufficienti alla fine a salvare il film. Dopo due capitoli, la lotta – e le motivazioni – di Haruo cominciano a sembrare davvero prive di senso e incomprensibili.

Ah, la scena post titoli di coda, lascia intendere che il non essere riusciti ad annientare Godzilla nemmeno stavolta potrebbe essere un risultato così infelice, visto quello che si prospetta all’orizzonte …

Di seguito il trailer originale di Godzilla – Minaccia sulla città, nel catalogo Netflix dal 18 luglio:

Mamoru Miyano
Yuuki Kaji
Tomokazu Sugita
Takahiro Sakurai
Junichi Suwabe
Kana Hanazawa
Queste oscure materie - His Dark Materials serie hbo
Sci-Fi & Fantasy

Teaser per Queste Oscure Materie, la serie HBO con James McAvoy e Dafne Keen

di Redazione Il Cineocchio

Ci sono anche Lin-Manuel Miranda e Ruth Wilson nell'adattamento per il piccolo schermo della trilogia fantasy scritta da Philip Pullman

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Teaser per Occupation: Rainfall, sequel che punta a essere il ‘Guerre Stellari’ australiano

di Redazione Il Cineocchio

Dopo il successo del primo film del 2018, il regista Luke Sparke intende ora alzare l'asticella visiva del sequel, infarcendo il nuovo film sci-fi di invasione di effetti visivi

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

The Magic Order: Netflix prepara la serie live-action; James Wan in regia del pilot

di Redazione Il Cineocchio

Dopo il successo dell'esperimento animato / disegnato dello scorso anno, il colosso dello streaming darà ai suoi abbonati una versione molto più 'concreta' del fumetto di Mark Millar

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Disincanto parte 2: poster e data di uscita per la serie fantasy di Matt Groening

di Redazione Il Cineocchio

Nei nuovi episodi dello show animato originale di Netflix, la principessa ubriacona Bean e il demonietto Luci andranno alla ricerca di Elfo

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Bill Murray sul Ghostbusters di Paul Feig: “Vi confido perché accettai il cammeo nel film”

di Redazione Il Cineocchio

L'attore 68enne ha anche parlato di un suo eventuale coinvolgimento nel Ghostbusters 3 di Jason Reitman in lavorazione

Leggi
black mirror stagione 5 netflix
Sci-Fi & Fantasy

Black Mirror stagione 5: trailer, cast, numero di episodi e data di uscita

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti dei nuovi episodi inediti pensati da Charlie Brooker troveremo Yahya Abdul-Mateen II, Anthony Mackie, Miley Cyrus e Topher Grace

Leggi
MALEFICENT SIGNORA DEL MALE film angelina
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Maleficent – Signora del Male, un nuovo pericolo incombe sulla Brughiera

di Redazione Il Cineocchio

Nel sequel diretto da Joachim Rønning ritroveremo Angelina Jolie ed Elle Fanning, già protagoniste del successo del 2014

Leggi
Il Trono di Spade 8x05 - The Bells (6)
Sci-Fi & Fantasy

Recensione | Il Trono di Spade: 8×05 – The Bells / Le Campane

di William Maga

Il penultimo episodio della serie è tutto e il contrario di tutto quello che ci si sarebbe aspettati

Leggi
patrick stewart Star Trek picard
Sci-Fi & Fantasy

Star Trek: trama e cast per la serie su Jean-Luc Picard (Amazon Prime la porta in Italia)

di Redazione Il Cineocchio

Patrick Stewart, a 78 anni, tornerà a interpretare il noto personaggio sotto la supervisione di Alex Kurtzman e Rod Roddenberry in uno show 'più lento e meditativo dei precedenti'

Leggi
the abyss leviathan creatura degli abissi film
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | 1989, la paura vien dal mare: i 30 anni di The Abyss, Leviathan e Creatura degli Abissi

di Francesco Chello

Riscopriamo i tre film (più alcuni epigoni minori), diretti da James Cameron, George Pan Cosmatos e Sean S. Cunningham, cogliendone apparenti similitudini e grandi differenze

Leggi
Dark Star 4
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Story | Dark Star di John Carpenter

di Sabrina Crivelli

Nato come progetto universitario low budget, il film di fantascienza del 1974 mescola ironia e sagacia a capacità tecniche e d'improvvisazione non comuni

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

I Am Mother: trailer per il cupo thriller sci-fi con Hilary Swank

di Redazione Il Cineocchio

Nel film di debutto del regista australiano Grant Sputore, che verrà distribuito in esclusiva da Netflix, c'è anche Rose Byrne in un ruolo insolito

Leggi
Roland Emmerich set
Sci-Fi & Fantasy

Moonfall: trama per il film catastrofico di Roland Emmerich

di Redazione Il Cineocchio

Il 'papà' del disaster movie per eccellenza sarà presto a Cannes per presentarlo ai potenziali investitori

Leggi
POKÉMON Detective Pikachu film 2019
Sci-Fi & Fantasy

Pokémon Detective Pikachu | La recensione del film con Ryan Reynolds e Justice Smith

di William Maga

Il regista Rob Letterman porta al cinema un ibrido in live-action e CGI che affascina per il world building, ma pecca nella scrittura e cade sotto i colpi di un doppiaggio che lo impoverisce

Leggi
Natalie Portman in Star Wars Episodio II
Sci-Fi & Fantasy

Natalie Portman su Star Wars: “Capisco ora perché la trilogia prequel fu una delusione”

di Redazione Il Cineocchio

La protagonista degli Episodi I, II e III ha ripensato a come aveva vissuto all'epoca le critiche dei fan della saga

Leggi
Takara - La Notte che ho nuotato

Takara - La Notte che ho nuotato

23-05-2019

Polaroid

Polaroid

23-05-2019

RECENSIONE

Aladdin

Aladdin

22-05-2019

Alive in France

Alive in France

19-05-2019

Dolor y gloria

Dolor y gloria

17-05-2019

Mò vi mento - Lira di Achille

Mò vi mento - Lira di Achille

16-05-2019

Bangla

Bangla

16-05-2019

Unfriended: Dark Web

Unfriended: Dark Web

16-05-2019

RECENSIONE

Quando eravamo fratelli

Quando eravamo fratelli

16-05-2019

John Wick 3 – Parabellum

John Wick 3 – Parabellum

16-05-2019

RECENSIONE

Attenti a quelle due

Attenti a quelle due

16-05-2019

5 centimetri al secondo

5 centimetri al secondo

13-05-2019

RECENSIONE

Il grande spirito

Il grande spirito

09-05-2019

Solo cose belle

Solo cose belle

09-05-2019

Che fare quando il mondo è in fiamme?

Che fare quando il mondo è in fiamme?

09-05-2019

Red Joan

Red Joan

09-05-2019

Ted Bundy - Fascino criminale

Ted Bundy - Fascino criminale

09-05-2019

RECENSIONE

Pokémon Detective Pikachu

Pokémon Detective Pikachu

09-05-2019

RECENSIONE

I figli del fiume giallo

I figli del fiume giallo

09-05-2019

Pet Sematary

Pet Sematary

09-05-2019

RECENSIONE