Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione | Godzilla – Minaccia sulla Città di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno

6/10 su 125 voti. Titolo originale: GODZILLA 決戦機動増殖都市, uscita: 18-05-2018. Regista: K?bun Shizuno.

Recensione | Godzilla – Minaccia sulla Città di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno

23/07/2018 recensione film di William Maga

Il secondo capitolo della trilogia animata sul gigantesco mostro continua a mancare di spessore ed emozioni, privilegiando gli sproloqui e confinando l'apparizione del lucertolone solo all'ultimo atto

Anche i capitoli cinematografici più austeri di Godzilla, come la parabola originale del 1954 sugli orrori della bomba atomica, sono sempre riusciti in qualche modo a essere anche divertenti, regalando almeno un brivido di esaltazione nel vedere un mostro gigante distruggere interi edifici e calpestare carri armati. Il secondo dei tre film animati sul lucertolone, però, risulta in definitiva terribilmente serio, verboso e ben poco dilettevole. Messo ora a catalogo da Netlix a oltre sei mesi da Godzilla: Il Pianeta dei Mostri (la nostra recensione), in qualche modo Godzilla – Minaccia sulla città (Godzilla: City on the Edge of Battle) di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno è il più grande rompicapo della filmografia di Godzilla. Parte del motivo per cui l’anime è probabilmente tanto deludente è proprio perché è il pezzo centrale della trilogia. Questi capitoli intermedi di solito quelli più oscuri (pensata a L’Impero Colpisce Ancora o Il Tempio Maledetto), ma qui siamo di fronte a qualcosa di particolarmente cupo, che raddoppia il dolore e le spiegazioni del primo film senza tuttavia dare al pubblico nulla con cui poter connettersi.

Minaccia sulla Città riprende esattamente da dove ci eravamo lasciati, con il capitano Haruo Sakaki che si risveglia dopo il fallimento del piano di uccidere Godzilla e reclamare indietro la Terra circa 20.000 anni dopo che il kaijū ha conquistato il pianeta. Cioè, Haruo e la sua squadra sono riusciti a uccidere un Godzilla, salvo scoprire subito dopo l’esistenza di un altro Godzilla – l’originale – alto 300 metri e decisamente più arrabbiato. Tuttavia, Haruo e compagni ottengono ora una seconda possibilità, grazie ai discendenti dell’umanità – tra cui due gemelline dalle fondamentali doti comunicative – adoratori di Mothra e ai resti dell’antichissimo Mechagodzilla. Quest’ultimo non combatte però Godzilla nel modo tradizionale, ma il metallo alieno autocosciente (o nanometallo) di cui è costituito il robot ha continuato a vivere per millenni diventando letteralmente la città del titolo.

Il nuovo lavoro di Hiroyuki Seshita e Kôbun Shizuno decide di concentrarsi nei suoi 100′ su una delle due razze di alleati alieni che si erano lanciati senza molte spiegazioni ad aiutare l’umanità nel prologo del precedente film. I Bilusaludo, pragmatici guerrieri iper-tecnologici, crearono il Mechagodzilla e così prendono l’iniziativa di utilizzare l’intera città nel rinnovato tentativo di sconfiggere Godzilla. Prima di arrivare a questo momento bisogna tuttavia passare attraverso lunghissimi spiegoni e dibattiti in cui i personaggi sottolineano esplicitamente come intendano agire, eppure, in qualche modo, non si avverte ancora alcun senso di motivazione dietro le loro scelte. Quando i Bilusaludo e Haruo – che ne esce come un lunatico paranoide che tutti seguono senza fiatare –  si trovano in disaccordo sulla migliore linea d’azione da seguire per sconfiggere un nemico apparentemente inarrestabile, la loro argomentazione migliore verte sul mantenimento dell’umanità. I Bilusaludo vogliono diventare un tutt’uno col metallo intelligente, rinunciando all’individualità e alle emozioni per l’estrema efficienza. È un’idea inquietante, molto interessante, ma il film la introduce in modo così maldestro che è già difficile districarsi con la meccanica di base di ciò che significa, per non parlare delle implicazioni etiche. Oltretutto, i protagonisti umani hanno a malapena uno sviluppo, non certo sufficiente per gli spettatori a preoccuparsi abbastanza della loro sorte o delle implicazioni del vincere una battaglia a scapito della loro singolarità unica. Minaccia sulla Città termina quindi con una nota particolarmente deprimente, non solo perché la missione di uccidere Godzilla si traduce in un altro terribile fallimento (dopotutto, c’è un terzo capitolo in arrivo nei prossimi mesi), ma specialmente perché ci importa ben poco di quello che accade. Nel momento in cui questi personaggi perdono gli amici e la fede, il pubblico ha smesso di provare a empatizzare da un pezzo, lottando invece per rimanere interessato. Qualcosa decisamente non funziona se non si è totalmente coinvolti da una situazione emotivamente tanto disperata.

In ogni caso, quando finalmente appare – dopo oltre 1 ora di attesa … – Godzilla ruba giustamente a tutti la scena. Il gigantesco mostro non compare infatti affatto nella prima metà del film, il che è tanto incredibile quanto assurdo, perché al suo posto ci sono tonnellate di noiose conversazioni tecniche, grandi proclami e personaggi privi di spessore, ma una volta che inizia il suo attacco furioso a Mechagodzilla City, è maestoso, anche se distrugge ben poco. Come già in Il Pianeta dei Mostri, questo Godzilla di dimensioni ‘planetarie’ riflette una potenza e un senso di invincibilità piuttosto unici all’interno dell’intero franchise. Alcuni scorci del lucertolone, infuriato e avvolto dalle fiamme, sono decisamente infernali e abbaglianti. È un cattivo realmente terrificante e annichilente, anche se non particolarmente complesso, motivo per cui queste impressionanti immagini non sono sufficienti alla fine a salvare il film. Dopo due capitoli, la lotta – e le motivazioni – di Haruo cominciano a sembrare davvero prive di senso e incomprensibili.

Ah, la scena post titoli di coda, lascia intendere che il non essere riusciti ad annientare Godzilla nemmeno stavolta potrebbe essere un risultato così infelice, visto quello che si prospetta all’orizzonte …

Di seguito il trailer originale di Godzilla – Minaccia sulla città, nel catalogo Netflix dal 18 luglio:

Mamoru Miyano
Yuuki Kaji
Tomokazu Sugita
Takahiro Sakurai
Junichi Suwabe
Kana Hanazawa
ragnarok serie netflix 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Ragnarok, serie danese di Netflix con un nuovo eroe

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti dello show originale che aggiorna la mitologia norrena ci sono Jonas Strand Gravli e Theresa Frostad Eggesbø

Leggi
Klaus I segreti del Natale film netflix
Sci-Fi & Fantasy

Klaus: I segreti del Natale | La recensione del film animato di Sergio Pablos (su Netflix)

di William Maga

Il regista spagnolo, dopo anni di gavetta nei migliori studi, firma il suo primo lungometraggio, una storia delle origini splendidamente disegnata a mano che mescola sapientemente buoni sentimenti e magia delle feste

Leggi
Frank Miller Robocop - Edizione Definitiva saldapress
Sci-Fi & Fantasy

Recensione fumetto | Frank Miller RoboCop – Edizione Definitiva

di Redazione Il Cineocchio

Saldapress raccoglie in un unico mastodontico volume le due storie originariamente scritte dall'autore alla fine degli anni '80 per i due sequel cinematografici, poi scartate per l'eccessiva violenza

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | Apocalittici e doppi: il lascito di Philip K. Dick

di William Maga

Nei racconti dello scrittore scomparso nel 1982 l'uomo vive in un presente già devastato dal futuro. Dai replicanti di Blade Runner ai ricordi di Atto di forza: nessun eroe, solo 'duplicati'

Leggi
sam neill punto di non ritorno
Sci-Fi & Fantasy

Video | Sam Neill su Punto di Non Ritorno: “Film diverso da quello che girammo; infernali le 8 ore di trucco”

di Alessandro Gamma

Il protagonista del film di Paul W.S. Anderson del 1997 ha parlato della director's cut 'impossibile del fanta-horror e delle difficoltà patite sul set

Leggi
Emma Roberts in Paradise Hills (2019) film
Sci-Fi & Fantasy

Paradise Hills | Recensione del film con Emma Roberts e Milla Jovovich (Sitges 52)

di Sabrina Crivelli

La regista spagnola Alice Waddington esordisce con un fanta-thriller che affascina molto nella curatissima estetica, preoccupandosi pochissimo della sostanza della sceneggiatura

Leggi
the tomorrow war film 2020
Sci-Fi & Fantasy

The Tomorrow War: Chris Pratt soldato contro gli alieni nella prima immagine; la trama

di Redazione Il Cineocchio

Ci saranno Yvonne Strahovski e J.K. Simmons al fianco dell'attore nell'action sci-fi diretto da Chris McKay

Leggi
tony wolf spazio wow milano
Sci-Fi & Fantasy

Video | Visita alla mostra ‘Lupus in fabula’ dedicata a Tony Wolf (Spazio WOW)

di Alessandro Gamma

Un viaggio tra le oltre 100 coloratissime - e dettagliatissime - illustrazioni dell'artista, alla (ri)scoperta del 'misterioso' e prolificissimo Antonio Lupatelli

Leggi
Cappella di Bethléem, dove i gargoyle sono Gremlins e Goldrake (5)
Sci-Fi & Fantasy

Il ‘non’ mistero della cappella di Bethléem, dove tra i gargoyle ci sono i Gremlins e Goldrake

di Redazione Il Cineocchio

Il curioso caso dell'edificio sacro situato nella regione della Loira Atlantica, in Francia, dove tra i pinnacoli fanno capolino anche insospettabili mostri della cultura pop cinematografica e televisiva

Leggi
Karl Urban in Dredd (2012) film
Sci-Fi & Fantasy

Rivisti Oggi | Dredd – Il Giudice dell’Apocalisse di Pete Travis (o Alex Garland?)

di Francesco Chello

Dopo 7 anni di 'oblio', il film con Karl Urban nei panni del poliziotto più severo e temuto di Mega-City One trova finalmente una distribuzione italiana

Leggi
l'orrore di dunwich h. p. lovecraft libro
Sci-Fi & Fantasy

Elijah Wood: “Faccio il film di L’orrore di Dunwich; penso a una trilogia su H. P. Lovecraft”

di Redazione Il Cineocchio

Dopo Il colore venuto dallo spazio, il regista Richard Stanley potrebbe dirigere anche il nuovo ambizioso progetto

Leggi
color out of space film stanley
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Color Out of Space: Nicolas Cage vittima dell’ineffabile colore venuto dallo spazio

di Redazione Il Cineocchio

Richard Stanley torna in regia dopo una lunghissima assenza per adattare il noto racconto fanta-horror del 1927 di H. P. Lovecraft

Leggi
terminator destino oscuro linda hamilton film
Sci-Fi & Fantasy

Tim Miller sul ruolo di John Connor in Destino Oscuro: “Vi spiego quella decisione; due ottimi motivi”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista parla della controversa scena di apertura del sesto capitolo della saga di Terminator, raccontando quanto fosse necessaria per la trama e per Sarah

Leggi
tenet film nolan 2020
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Tenet: spionaggio e viaggi nel tempo nel film di Christopher Nolan

di Redazione Il Cineocchio

Tra i protagonisti del misteriosissimo progetto da 225 milioni di dollari ci sono John David Washington, Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

La La Land | La recensione del film di Damien Chazelle

di Teresa Scarale

Emma Stone e Ryan Gosling sono i protagonisti di una struggente storia d'amore a tempo di jazz. E le stelle di Los Angeles stanno a guardare

Leggi
I racconti di Parvana

I racconti di Parvana

25-11-2019

Santa Sangre

Santa Sangre

25-11-2019

Prinzessin Emmy

Prinzessin Emmy

24-11-2019

Depeche Mode: Spirits in the Forest

Depeche Mode: Spirits in the Forest

21-11-2019

Aspromonte - La terra degli ultimi

Aspromonte - La terra degli ultimi

21-11-2019

Countdown

Countdown

21-11-2019

RECENSIONE

Cetto c'è, senzadubbiamente

Cetto c'è, senzadubbiamente

21-11-2019

The Lodge

The Lodge

21-11-2019

RECENSIONE

Light of My Life

Light of My Life

21-11-2019

RECENSIONE

L'ufficiale e la spia

L'ufficiale e la spia

21-11-2019

RECENSIONE

Citizen Rosi

Citizen Rosi

18-11-2019

The Report

The Report

18-11-2019

Come se non ci fosse un domani

Come se non ci fosse un domani

14-11-2019

Sono solo fantasmi

Sono solo fantasmi

14-11-2019

RECENSIONE

Gamberetti per tutti

Gamberetti per tutti

14-11-2019

The Bra - Il reggipetto

The Bra - Il reggipetto

14-11-2019

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

Ailo - Un'avventura tra i ghiacci

14-11-2019

Pupazzi alla riscossa

Pupazzi alla riscossa

14-11-2019

Le Mans '66 - La grande sfida

Le Mans '66 - La grande sfida

14-11-2019

Zombieland - Doppio colpo

Zombieland - Doppio colpo

14-11-2019

RECENSIONE