Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Recensione | Tau di Federico D’Alessandro

6/10 su 599 voti. Titolo originale: Tau, uscita: 20-06-2018. Regista: Federico D'Alessandro.

Recensione | Tau di Federico D’Alessandro

30/06/2018 recensione di William Maga

Maika Monroe e Ed Skrein sono i protagonisti di un film che ricicla poveramente idee già viste e che sviluppa malamente l'unico spunto interessante

Dopo i passi falsi di The Cloverfield Paradox, Annientamento, Anon, The TitanMute, Netflix insiste in questa prima metà di 2018 nel provare a imporsi come polo di fantascienza autorevole con Tau, opera prima dello storyboard artist Federico D’Alessandro (Ant-ManTerminator Genisys), riuscendo però a fallire ancora una volta piuttosto miseramente nell’intento, ma confermandosi comunque unica fonte a cui l’appassionato di sci-fi è costretto suo malgrado ad abbeverarsi a cadenza mensile vista l’assenza di alternative, specie al cinema.

Tau si concentra sulla sgamata ladruncola di strada Julia (Maika Monroe, It Follows), che viene rapita e tenuta prigioniera per un misterioso esperimento. Bloccata all’interno di una futuristica casa intelligente, l’unica cosa che ostacola la sua libertà è Tau (doppiata da Gary Oldman, L’Ora più Buia), un’Intelligenza Artificiale avanzata sviluppata dal suo rapitore Alex (Ed Skrein, Deadpool) che controlla ogni via d’accesso della struttura con l’aiuto di un cyborg. Con Tau che possiede una comprensione limitata del mondo in cui esiste, Julia – che gode di una certa libertà d’azione nel perimetro abitativo – decide allora di usare le risorse della casa stessa per provare a superare i confini tra uomo e macchina, connettersi con Tau e conquistare così la propria libertà prima di fare la fine dei soggetti che l’hanno preceduta.

Se i primi 10′ del film – sfruttati anche dall’ingannevole trailer – lascerebbero sperare (?) in un’operazione alla Cube – Il Cubo, con la possibile tortuosa fuga dalla labirintica prigione di un gruppetto di sconosciuti alle prese con trappole di ogni sorta ordite dalla infida I.A. (c’era qualcuno che invece aveva sperato in un Saw del futuro?), la realtà dei fatti – senza scomodare il solito e seminale HAL-9000 di 2001: Odissea nello Spazio – è invece ben più vicina a una sorta di déjà-vu di Ex-Machina (e di un episodio della stagione 11 di X-Files). Anche qui c’è un super-genio solitario e bizzarro che crea ‘la vita’ in un’abitazione sperduta. Anche qui ‘viene chiamata’ una persona esterna a testare la sua creatura. Anche qui qualcosa va molto storto e si rivolta contro al creatore. Ah. Sceneggiatura davvero inventiva quella di Noga Landau (la serie The Magicians). Quindi cosa c’è di nuovo in Tau? Per farla breve, l’unico punto di forza – almeno per qualcuno lo sarà – è il feticismo riservato al personaggio di Maika Monroe. Per tutti i 100′ di durata, la bionda 25enne californiana vaga infatti per la casa non soltanto a piedi nudi, ma spesso indossando soltanto degli shorts che ne valorizzano le gambe. Oltre a ciò, anche le spalle sono sempre scoperte e nell’ultima parte fa capolino dalla camicetta anche un reggiseno in pizzo. Difficile che si tratti di una coincidenza … che Federico D’Alessandro sia un fan di Quentin Tarantino? In ogni caso, è Julia il fulcro della narrazione, non solo per provare a far sì che il pubblico si preoccupi della sua disperata situazione e si appassioni in qualche modo alla sua possibile fuga, ma soprattutto perchè la sua relazione con Tau diventi realmente emozionante e imprevedibile come vorrebbe essere sul copione. E se gli scambi tra la ragazza e l’I.A. riescono a tratti davvero a coinvolgere, specie grazie alle doti comprovate della Monroe e alle reazioni insolitamente e genuinamente fanciullesche di Tau (una sorta di mostro di Frankenstein più umano dello scienziato pazzo e accecato dalla vanagloria), è però proprio l’imprevedibilità a sparire presto dall’equazione, spegnendo già a metà visione la concretizzazione di qualche colpo di scena, eccezion fatta per un breve e insipido momento gore. Il budget evidentemente non eccessivo regala inoltre un’unica location, decorata geometricamente da Jasna Dragovic, qualche effetto speciale dignitosamente realizzato e una fotografia non particolarmente fantasiosa al neon rosso e / o blu ad opera di Larry Smith.

Il problema principale di Tau non risiede tuttavia solo nello script, ma nelle quasi totale mancanza di ritmo (ancora, tutte le scene d’azione presenti le trovate nei 2′ di trailer) e profondità. L’incarico forzoso di risolvere problemi e la raccolta di dati dal chip alla base del collo del soggetto studiato vengono completamente chiariti per gli scopi di Alex, oltre a una frase buttata lì sul fatto che le risposte di Julia nel completare gli esercizi siano la chiave per convertirle in algoritmi che lui potrà utilizzare per creare una Intelligenza Artificiale in grado di cambiare il mondo per sempre. In teoria potrebbe pure funzionare come spunto – sebbene basico e ben poco scientifico -, se soltanto Alex venisse in qualche modo sviluppato invece che rimanere un personaggio sostanzialmente monodimensionale e senza una precisa backstory, che spazia senza motivo alcuno dalla calma serafica alla rabbia omicida in una manciata di secondi. Il suo grandioso piano a cui lavora da anni viene poi messo da parte e un po’ abbandonato a metà del film quando ci si sposta definitivamente su Julia che tenta di ‘umanizzare’ Tau leggendogli poesie, la storia degli uomini delle caverne e la vita dei grandi musicisti. Non è ben chiaro se fosse questo il risultato da ottenere, ma non si prova mai – se non magari nel prologo – una sensazione di terrore o di paura per la situazione di Julia, né ci finisce per attaccarsi troppo al suo personaggio. Non il massimo. Senza contare che nel doppiaggio ci perdiamo pure la voce originale di Gary Oldman (che comunque non valorizza per nulla l’attore premio Oscar solo pochi mesi fa).

In definitiva, ci troviamo di fronte ancora una volta a un prodotto sci-fi irrisolto, che incuriosisce per la valida premessa ma poi vanifica tutto con uno svolgimento sciapo.

Di seguito il full trailer di Tau (sottotitolato in italiano), nel catalogo di Netflix Italia dal 29 giugno:

Maika Monroe
Ed Skrein
Ivana Zivkovic
Fiston Barek
Sharon D. Clarke
Ian Virgo
Paul Leonard Murray
Dragoljub Ljubi?i?
Irene Chiengue Chiendjo
Greg De Cuir
Danijel Korsa
Gary Oldman
ALEJANDRO JODOROWSKY
Sci-Fi & Fantasy

Riscopriamo Anno 4000 museo Terra, il film perduto di Alejandro Jodorowsky

di Redazione Il Cineocchio

Proviamo a far luce sul misterioso progetto, presentato in pompa magna a Milano nell'aprile del 1978 dal regista cileno in persona, le cui riprese - apparentemente imminenti - mai partirono

Leggi
KIPO AND THE AGE OF WONDERBEASTS serie netflix
Sci-Fi & Fantasy

Kipo And The Age of Wonderbeasts: trailer per la serie animata fanta-apocalittica della DreamWorks (per Netflix)

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice Karen Fukuhara ha prestato la voce alla protagonista, una ragazza a spasso per un pianeta in cui ogni animale 'puccioso' è in realtà una seria minaccia alla sua vita

Leggi
shanghai fortress film
Sci-Fi & Fantasy

Full trailer per Shanghai Fortress: la Cina brucia sotto l’attacco degli alieni

di Redazione Il Cineocchio

Shu Qi e Lu Han sono i protagonisti dell'adattamento dell'omonimo romanzo sci-fi diretto dal regista Teng Huatao

Leggi
ghostbusters 1984 scena eliminata birra
Sci-Fi & Fantasy

Ghostbusters 1984: guardate le 4 scene alternative e cancellate mai mostrate in pubblico

di Redazione Il Cineocchio

Il regista Jason Reitman ha fatto un grande regalo agli appassionati accorsi per la Ghostbusters Fan Fest, mostrando alcuni ciak inediti che coinvolgono Bill Murray, Sigourney Weaver, Dan Aykroyd, Harold Ramis, Rick Moranis e Annie Potts

Leggi
Siân Phillips in Dune (1984) film
Sci-Fi & Fantasy

Dune: The Sisterhood, si fa la serie sulle Bene Gesserit. Denis Villeneuve per il pilot

di Redazione Il Cineocchio

Il regista canadese sovraintenderà, assieme allo sceneggiatore Jon Spaihts, lo spin-off per il piccolo schermo ispirato al romanzo di Frank Herbert

Leggi
i am mother film netflix Clara Rugaard
Sci-Fi & Fantasy

I Am Mother: interpretazione del finale e di ciò che accade nel film con Hilary Swank

di Redazione Il Cineocchio

Cerchiamo di far luce su alcuni punti salienti del thriller di fantascienza distribuito da Netflix diretto da Grant Sputore e scritto da Michael Lloyd Green

Leggi
I Am Mother (2019) film netflix
Sci-Fi & Fantasy

I Am Mother | La recensione del film con Hilary Swank, dove maternità e I.A. si incontrano

di William Maga

Il regista Grant Sputore debutta - distribuito da Netflix - con un'intelligente analisi del comportamento umano che è anche un thriller squisitamente inquietante

Leggi
Colin Farrell in Minority Report (2002)
Sci-Fi & Fantasy

Colin Farrell su Minority Report: “Dovetti ripetere una scena 56 volte, fui un disastro”

di Redazione Il Cineocchio

L'attore ha ricordato il terribile giorno in cui mise a dura prova la pazienza del regista Steven Spielberg a causa di una sua richiesta non accolta dalla produzione del film

Leggi
mirai hosoda blu-ray
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Blu-ray | Mirai di Mamoru Hosoda

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino l'edizione italiana del film giapponese che ha concorso ai premi Oscar 2019 per la Miglior opera d'animazione

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Black Mirror stagione 5 | La recensione dei tre nuovi episodi della serie Netflix

di William Maga

È lo 'specchio nero' di Charlie Brooker a essersi fatto più luminoso oppure è il mondo reale che è diventato più cupo?

Leggi
mothra 2019 hd
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | La storia cinematografica di Mothra: lunga vita alla Regina dei mostri

di Redazione Il Cineocchio

Ripercorriamo i film dedicati a uno tra i kaiju della Toho più amati dal pubblico, portavoce di Madre Natura e spesso nemica di Godzilla

Leggi
brad pitt ad astra film
Sci-Fi & Fantasy

Teaser trailer per Ad Astra: Brad Pitt vola in orbita per salvare la Terra

di Redazione Il Cineocchio

Nuova data di uscita per il film di fantascienza scritto e diretto da James Gray, in cui troveremo anche Liv Tyler e Tommy Lee Jones

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Joe e Anthony Russo: “Lavoriamo alla serie animata di Magic: l’Adunanza per Netflix”

di Redazione Il Cineocchio

I due fratelli registi collaboreranno con lo Studio Octopie per portare in vita il popolarissimo gioco di carte collezionabili fantasy ideato da Richard Garfield nel lontano 1993. C'è già qualche indizio su uno dei personaggi chiave.

Leggi
carnival row serie amazon orlando bloom cara
Sci-Fi & Fantasy

Teaser per Carnival Row, serie fantasy di Amazon con Orlando Bloom e Cara Delevingne

di Redazione Il Cineocchio

Dopo anni di tira e molla e rinvii, lo show ambientato in epoca vittoriana è finalmente pronto a debuttare

Leggi
Kurt Russell, Richard Masur e Donald Moffat in La Cosa (1982)
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Story | La Cosa di John Carpenter

di William Maga

Nel 1982, il regista rielabora gli stilemi della sci-fi degli anni Cinquanta, infondendoli di pessimismo e sospetto

Leggi
Ma

Ma

27-06-2019

Lucania - Terra Sangue e Magia

Lucania - Terra Sangue e Magia

20-06-2019

Sir - Cenerentola a Mumbai

Sir - Cenerentola a Mumbai

20-06-2019

La prima vacanza non si scorda mai

La prima vacanza non si scorda mai

20-06-2019

Anna

Anna

20-06-2019

Arrivederci professore

Arrivederci professore

20-06-2019

Rapina a Stoccolma

Rapina a Stoccolma

20-06-2019

RECENSIONE

The Elevator

The Elevator

20-06-2019

La bambola assassina

La bambola assassina

19-06-2019

Christo - Walking on water

Christo - Walking on water

16-06-2019

Shelter: Addio all'Eden

Shelter: Addio all'Eden

14-06-2019

Il grande salto

Il grande salto

13-06-2019

Soledad

Soledad

13-06-2019

I morti non muoiono

I morti non muoiono

13-06-2019

RECENSIONE

Climax

Climax

13-06-2019

RECENSIONE

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

13-06-2019

Beautiful Boy

Beautiful Boy

13-06-2019

Dicktatorship - Fallo e basta!

Dicktatorship - Fallo e basta!

10-06-2019

A mano disarmata

A mano disarmata

06-06-2019

Fiore Gemello

Fiore Gemello

06-06-2019

American Animals

American Animals

06-06-2019

RECENSIONE

Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

06-06-2019

Polaroid

Polaroid

06-06-2019

RECENSIONE

Pets 2: Vita da animali

Pets 2: Vita da animali

06-06-2019

X-Men - Dark Phoenix

X-Men - Dark Phoenix

06-06-2019

RECENSIONE