Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Ryan Johnson su Star Wars – Gli Ultimi Jedi: “Nessuna edizione estesa in home video; vi svelo 2 scene tagliate”

Titolo originale: Star Wars: The Last Jedi, uscita: 13-12-2017. Budget: $200,000,000. Regista: Rian Johnson.

Ryan Johnson su Star Wars – Gli Ultimi Jedi: “Nessuna edizione estesa in home video; vi svelo 2 scene tagliate”

02/02/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Episodio VIII ha spiegato come si è svolto il processo di selezione al montaggio del film

Dopo aver terminato la sua – neanche a dirlo – trionfale marcia nelle sale (oltre 1.3 miliardi di dollari incassati nel mondo), Star Wars: Gli Ultimi Jedi (Star Wars: The Last Jedi) si appresta a sbarcare sul mercato home video nei prossimi mesi.

Nel corso di un recente Q&A, Ryan Johnson ha parlato dell’edizione, che probabilmente deluderà tutti quei fan che si aspettavano una eventuale versione estesa dell’Episodio VIII.

Il regista ha infatti prima spiegato come lui e il suo staff hanno deciso di tenere alcune scene e di tagliarne invece altre:

Fondamentalmente abbiamo scelto ciò che andrà tra le Scene Eliminate e cosa no [del disco], basandoci interamente su questo concetto: ‘Questa scena è abbastanza interessante? E’ buona abbastanza perchè gli spettatori decidano di guardarla?’ … Non c’è nulla che abbiamo respinto di proposito. Se non l’abbiamo incluso tra le Scene Eliminate, è perché non ce n’era davvero bisogno. Non c’è niente che potrebbe spingere a pensare qualcosa del tipo, ‘Oh, questa è buona, restiamoci ancorati’.

Poi, ha ribadito fermamente:

No. No, no, no. Il final cut del film è il miglior montaggio di Gli Ultimi Jedi che avremmo potuto realizzare. Tutto quello che è stato lasciato fuori, anche quelle cose che ho amato davvero tanto, è stato scartato per un motivo in fin dei conti. Per quanto mi riguarda, mi sono divertito con le extended cut di altre cose, ma non credo che personalmente ne farei mai uno.

Per quanto riguarda le scene tagliate infine, Johnson ha rivelato:

La prima era un’altra grande sequenza Rey [Daisy Ridley] e Luke [Mark Hamill] sull’isola, in cui erano coinvolte le creature infermiere. L’altra era una scena che coinvolgeva Rose [Kelly Marie Tran], Finn [John Boyega] e DJ [Benicio del Toro] mentre s intrufolavano nel Mega Destroyer, molto divertente a mio parere. Penso che alla fine abbiamo tagliato oltre 20 minuti.

In ogni caso, noi restiamo in attesa che vengano annunciate le caratteristiche dell’edizione italiana di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, in uscita ad aprile.

Fonte: Collider

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su Star Wars: The Last Jedi:

Alita l'angelo della battaglia film 2019 rosa salazar
Sci-Fi & Fantasy

Alita – Angelo della Battaglia | La recensione del film di Robert Rodriguez che adatta Yukito Kishiro

di Sabrina Crivelli

Rosa Salazar è una giovane cyborg senza memoria e dal grande cuore nella versione per il cinema semplicistica e visivamente brillante dell'omonimo manga supervisionata da James Cameron

Leggi
profondo Giuliano Giacomelli film
Sci-Fi & Fantasy

Profondo | La recensione del film scritto e diretto da Giuliano Giacomelli

di Francesco Chello

L’autore fa il suo esordio in solitaria con un'opera che, partendo da un presupposto di natura fantastica, racconta una interessante storia di riscatto e di introspezione

Leggi
wall-e pixar film 2008
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | WALL•E di Andrew Stanton: quando il silenzio è d’oro (per un po’ almeno)

di William Maga

Nel 2008 la Pixar portava nei cinema un film per metà quasi completamente muto, spingendo ogni oltre confine sperimentato prima la narrazione per sole immagini

Leggi
japan sinks 2020 serie anime netflix yuasa
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Japan Sinks: 2020, catastrofica serie anime di Masaaki Yuasa per Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Devilman Crybaby torna sulle scene con l'adattamento del romanzo sci-fi di Sakyo Komatsu pubblicato nel 1973

Leggi
paranoia agent 2004 serie satoshi kon
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | Paranoia Agent di Satoshi Kon: risvegliarsi dall’incubo della modernità

di William Maga

Nel 2004, il regista giapponese dirigeva un'opera attualissima e in anticipo sui tempi, capace di riflettere sulle paure della società

Leggi