9 giugno 2016

Andrea Ricca ci presenta il suo nuovo cortometraggio sci-fi Alien Worms

Il prolifico autore torna sulle scene con una nuova opera che omaggia alcuni classici della fantascienza degli anni ’90

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
9 giugno 2016
alien worms ricca

E’ da pochi giorni arrivato online Alien Worms, il nuovo cortometraggio sci-fi del prolifico Andrea Ricca, che questa volta si è ispirato ad alcuni classici della fantascienza anni ’90. L’opera, i cui aspetti artistici e tecnici sono tutti stati curati dal regista stesso, racconta la storia di alcuni “vermoni alieni” caduti sulla Terra in seguito al guasto della navetta spaziale che li stava trasportando. Abbiamo fatto due chiacchiere con Ricca, per sapere qualcosa in più di quest’ultimo lavoro.

ALIEN WORMS - POSTER - riccaParli spesso nelle tue opere di invasioni aliene, come mai?

Il tema degli alieni mi ha sempre affascinato molto, sia nella realtà che nei film . Le leggende in merito sono molteplici ma la cosa interessante è che non parliamo di magia e fantasy ma di qualcosa di statisticamente possibile e che quindi, seppure non nelle modalità che i testimoni raccontano, potrebbe accadere realmente, mi riferisco agli incontri ravvicinati. E questo secondo me è un materiale di grande fascino per delle avventure cinematografiche, anche se nella realtà preferirei che non si sapesse mai la verità sugli U.F.O. perchè verrebbe meno la possibilità di sognare e raccontare.

Si notano omaggi a Tremors (o Dune) e alle uova di Alien. Hanno un particolare significato per te questi film?

Di solito i miei corti omaggiano dei film che mi hanno colpito durante gli anni della “formazione” cinematografica. “The Furfangs” era un omaggio a Gremlins, Critters ecc. “The Guardian” richiamava Indiana Jones e le animazioni in stop-motion di Ray Harryhausen. “Spider Danger” era un omaggio alla fantascienza anni ’50, mentre “Aliens Night” era un piccolo incontro ravvicinato e così via.

ricca alien wormsQuesta volta il richiamo è prevalentemente al film “Tremors” che, come in un’ultima scia dello stile anni’80, mescolava fantascienza ed ironia. In più c’è un po’ di “Men in Black” perchè il protagonista appartiene alla fantomatica “U.F.O.B.I.” :), un po’ di “Alien” per le uova, e qualcuno ci ha visto giusto citando “Predator” per l’inquadratura finale dall’interno dell’elicottero. Insomma un “melting pot” dei film della mia adolescenza.

Il corto è partito molto bene superando le 15.000 visualizzazioni nella prima settimana, quindi sta avendo un’ottima accoglienza da parte del pubblico di appassionati. Nel frattempo i corti hanno superato complessivamente i 7 milioni di visualizzazioni online e in particolare “Spider Danger” è attualmente il corto Sci-fi più visualizzato su YouTube.

Stai già lavorando a qualcosa di nuovo?

Nonostante la mia passione principale sia la fantascienza sto lavorando ad un piccolo thriller sul tema dello stalking, ed ad un altro progetto con ambientazione post-apocalittica, vedremo cosa ne verrà fuori :)

E per concludere, ecco qui Alien Worms:

Articolo
Titolo
Andrea Ricca ci presenta il suo nuovo cortometraggio sci-fi Alien Worms
Descrizione
Il prolifico autore torna sulle scene con una nuova opera che omaggia alcuni classici della fantascienza degli anni '90
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento