29 luglio 2016

Fede Alvarez aggiorna sull’ambizioso adattamento di Dante’s Inferno

Il regista non ha ancora abbandonato il progetto su cui lavora da quasi tre anni

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
29 luglio 2016
dante's-inferno

E’ passato parecchio tempo, quasi tre anni ormai, da quando Fede Alvarez, regista del remake di La casa (Evil Dead), ha parlato di un progetto decisamente accattivante: l’adattamento del videogame Dante’s Inferno della Electronic Arts su pellicola. Non sono però seguiti aggiornamenti, almeno fino ad oggi, quando il regista, interpellato a proposito, ha rivelato:

Ci ho lavorato fino all’ultimo secondo, fino a quando non l’ho abbandonato per questo [ultimo] film [Don’t Breathe]. Ma non abbiamo ancora lasciato perdere. E’ una grande sfida. E’ un film immenso.

Dante's Inferno videogiocoE in effetti Alvarez non ha torto, se molti sono stati attratti dall’idea di realizzare su pellicola i nove Gironi dell’Inferno immaginati da Dante, di certo non è semplice rendere per immagini l’incredibile immaginario dell’immortale poeta, anche date le stirpi di demoni e dannati che lui stesso incontra nel viaggio attraverso gli inferi accompagnato da Virgilio.

In origine, il film avrebbe dovuto essere un adattamento del videogioco horror/d’avventura Dante’s Inferno del 2010, a sua volta liberamente tratto dal poema di Dante Alighieri. Alvarez avrebbe tuttavia cambiato idea con il tempo:

Credo che la Universal abbia acquistato i diritti per il videogioco, a cui non ho mai giocato. In realtà non lo conosco molto. Tuttavia, quando sono salito a bordo del progetto, ho pensato: ‘Dovremmo realizzare un film sul poema, non sul gioco. Quest’ultimo certo non ha nulla di sbagliato, ma esiste qualcosa di meglio alle sue radici’. Così siamo tornati all’inizio  abbiamo iniziato a sviluppare la sceneggiatura in base ad esso.

Ha poi concluso parlando della stesura dello script:

Una buona parte della storia, così come dello script è… ora stiamo ancora cercando di trovare il modo per renderlo fruibile al grande pubblico, che non è troppo difficile e che diventa impossibile. Perché, ancora una volta, per me non ci sono dubbi; è il titolo. E’ Dante’s Inferno. Chi non sa di cosa si tratta? Ma gli spettatori più giovani potrebbe pensare: ‘Dante chi??’ Ecco, questo è la sfida in questo momento, capire come farlo.

Intanto, Don’t Breathe debutterà negli Stati Uniti il 26 agosto.

Articolo
Titolo
Fede Alvarez aggiorna sull'ambizioso adattamento di Dante's Inferno
Descrizione
Il regista non ha ancora abbandonato il progetto su cui lavora da quasi tre anni
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento