13 dicembre 2015

Il trailer di Independence Day: Rigenerazione ci porta nel mezzo della nuova invasione

La pellicola di Roland Emmerich sarà ambientata 20 anni dopo gli eventi accaduti nel primo film

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
13 dicembre 2015
independence-day-2

20th Century Fox ha diffuso il primo teaser trailer di Independence Day: Rigenerazione, seguito del successo con Will Smith del 1996. Roland Emmerich torna a dirigere il follow-up, in cui gli abitanti della Terra hanno utilizzato le tecnologie aliene per creare un programma di difesa gigantesco che viene messo in funzione quando si scatena una nuova invasione aliena 20 anni dopo gli eventi accaduti nel primo film.

Il film – che uscirà il 23 giugno 2016 – vedrà nel cast Liam Hemsworth, Jeff Goldblum, Bill Pullman, Judd Hirsch, Vivica Fox, Brent Spiner, Charlotte Gainsbourg, Jessie Usher, Maika Monroe e Sela Ward.

Che strana combinazione di nostalgia e modernità. Sin dall’immagine di apertura è chiaro che Rigenerazione è un Independence Day pensato per il pubblico di oggi, ha una fotografia più scura e sembra prendersi sul serio un po’ troppo. Il primo film nel bene o nel male è senza dubbio uno dei film di fantascienza più importanti degli anni 90, molto amato dal pubblico, un mix perfetto di azione e divertimento, quindi il pericolo di una grossa delusione è dietro l’angolo. Senza contare che il protagonista Will Smith non ha preso parte a questo progetto. In ogni caso, potrebbe esserci più di quanto si intravede da queste prime immagini.

Ecco la sinossi ufficiale:

Abbiamo sempre saputo che stavano tornando. Utilizzando la tecnologia aliena, le nazioni della Terra hanno collaborato per realizzare un programma di difesa gigantesco per proteggere il pianeta. Ma nulla può prepararci alla forza avanzata e senza precedenti degli alieni. Solo l’abilità di un paio di coraggiosi uomini e donne saranno in grado di salvare il nostro mondo dal baratro dell’estinzione.

Qui sotto una delle prime immagini dal set

Independence day 2

 

Articoli correlati

Inserisci un commento