Horror & Thriller

Johnny Frank Garrett’s Last Word: un condannato a morte giura vendetta nel thriller soprannaturale di Simon Rumley

di

La pellicola vede protagonisti Mike Doyle, Erin Cummings e Sean Patrick Flanery

Simon Rumley si è fatto un certo nome nel cinema indipendente britannico, dove è attivo oramai da quasi due decadi, con lavori come The Living and The Dead, Little Deaths e The Abcs of Death e adesso il suo ultimo film, Johnny Frank Garrett’s Last Word, sta per debuttare al SXSW Film Festival di Austin. Si tratta di un supernatural vengeance thriller, nel quale un giovane condannato, dopo essere stato giustiziato per omicidio, lascia dietro di sé una lettera nella quale promette di vendicarsi di tutti coloro i quali hanno preso parte al suo processo.

Johnny Frank Garrett’s Last WordSecondo la sinossi:
Basato su eventi reali. Amarillo, Texas, Halloween 1968: Suor Tadea Benz, una religiosa di 76 anni, viene violentata e uccisa nella sua camera da letto nel convento dove risiede. Un adolescente, Johnny Frank Garrett, che si trovava nel posto sbagliato, viene arrestato, ma sostiene la sua innocenza. Il suo processo però è una farsa e viene condannato a morte. Il giorno della sua esecuzione, Garrett scrive una lettera, contente una maledizione, in cui afferma che il suo spirito tornerà e ucciderà non solo coloro che sono responsabili della sua condanna e la morte, ma anche i loro familiari. Come predetto, poco dopo, le persone coinvolte nell’esecuzione cominciano a morire ed è lasciato ad uno dei giurati il compito di cercare di risolvere l’enigma di chi abbia realmente ucciso sorella Tadea Benz e salvare così suo figlio.

Johnny Frank Garrett’s Last Word vede protagonisti Mike Doyle (Lanterna Verde), Erin Cummings (Bitch Slap – Le superdotate), Devin Bonnée (Everybody Wants Some!!) e Sean Patrick Flanery (Saw 3D – Il capitolo finale).

Fonte: Bloody Disgusting

Horror & Thriller

Recensione | The Strangers – Prey at Night di Johannes Roberts

di
William Maga

Christina Hendricks è la sventurata protagonista di un sequel derivativo e campato per aria, che getta malamente al vento le atmosfere e i punti di forza del primo film

Leggi
Horror & Thriller

Riflessione | “Introspettivo come Logan, inventivo come Il Cavaliere Oscuro”: perché The Predator di Shane Black non ci convince

di
Sabrina Crivelli

Le parole del regista e del protagonista Boyd Holbrook sul quarto capitolo della saga fanta-horror lasciano perplessi, senza contare che lo stesso Arnold Schwarzenegger ha ripudiato il copione dopo averlo letto

Leggi
Horror & Thriller

Rob Zombie: “Potendo, farei un remake di Il Mostro della Laguna Nera”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista e rocker ha ammesso il suo sogno nel cassetto, spiegando le semplici ragioni della scelta

Leggi